21 Marzo 2016 / / Ecce Home

Chi sogna grandi spazi luminosi amerà la casa a Hellerup, Copenhagen, di Mette Heiberg, con le sue grandi stanze dagli alti soffitti.
 
Mette  ha ristrutturato i 230 mq del suo appartamento, che risale al 1925 e che nel tempo non ha subito grandi modifiche,  rispettandone  gli elementi originari.
 
Fulcro della casa è la grande cucina arredata come fosse un living con un lungo mobile in douglas, un divano, una classica libreria laccata, il tavolo disegnato da Rud Thygesen e le sedie “Tulip” firmate da Eero Saarinen.
 
Mette e la sua famiglia amano i pezzi di design, come il divano rosa disegnato dai fratelli Ronan e Erwan Bouroulle,  ed i tappeti marocchini che si accordano piacevolmente ed imprevedibilmente al pavimento in lunghe tavole di legno sbiancato tipico delle case scandinave.
 
La lunga prospettiva del corridoio è sdrammatizzata da una “boiserie” realizzata tinteggiando per metà dell’altezza le pareti di un azzurro pallido.
 
Colori pastello anche in bagno con il pavimento a mosaico esagonale bianco e l’angolo doccia rivestito con mattonelle in una tonalità  tenue di verde.
 
Io  trovo questa casa un tipico esempio di interno scandinavo, luminoso ed essenziale ma allo stesso tempo molto personale, con quel tocco in più, che non guasta, di chi apprezza il design di qualità e non ama gli oggetti anonimi.
Foto da Bo Bedre e iColor
21 Marzo 2016 / / Design

Attenzione, voi eliminatori seriali di oggetti ormai inutili e desueti: sto per farvi vedere dei quadri che hanno a dir poco dell’eccezionale e che vi faranno vedere i vostri scarti con un occhio diverso.

In Inghilterra c’è un’artista, Jane Perkins, che ama definirsi una ri-creatrice: prendendo ispirazione dagli oggetti trovati perché eliminati da altri, da vita a opere d’arte inaspettate e fuori dall’ordinario.

 

Bored Cherub   after Raphael   Jane PerkinsBored Cherub, after Raphael

Hokusai - CopyThe Great Wave, after Hokusai

Jubilee Queen - CopyJubilee Queen

 

Jane recupera da mercati di beneficenza, svendite, centri di riciclo e anche da amici ogni sorta di piccoli oggetti: si vai dai bottoni alle statuine in plastica.

Suddividendoli per dimensione, forma e colore riesce a posizionarli in modo strabiliante, ricreando opere artistiche classiche e famosissime e re-interpretandole con un suo personalissimo tocco.

kiss me kateKiss me Kate (William and Katherine)

Mona Lisa, after Da VinciMona Lisa, after DaVinci

Il primo ritratto che Jane ha creato nel 2008 è stato “The Queen: made in China” ed ha da allora continuato con la serie di ritratti iconici.

Dal 2010 invece è cominciata la serie Plastic Classic, con la quale grandi classici della pittura rinascono a nuova vita, con una nuova interpretazione.

Plastic Classics Sunflowers, lighter - CopySunflowers, after Van Gogh

Waterlilies, after MonetWaterlilies, after Monet

I quadri di Jane devono essere guardati in due modi diversi e da due distanze diverse: in lontananza per riconoscere la figura soggetto del quadro e in vicinanza per riconoscere tutti i minuscoli oggetti che contribuiscono al risultato finale.

“Ogni artista ha bisogno di trovare il giusto materiale con il quale esprimere se stesso”

David Mach, Scultore

http://www.bluebowerbird.co.uk/

21 Marzo 2016 / / Design

abiti scultura di guo pei

Guo Pei è la prima stilista cinese di alta moda, famosa per i suoi abiti scultura eccessivi, opulenti e spettacolari, ispirati all’arte e alla bellezza in tutte le sue forme

C’è poco da fare: ormai se vuoi essere famoso devi diventare virale. E quale modo più facile che sfruttare la notorietà di una stella come Rihanna con 57 milioni di follower su Twitter? E’ così che Guo Pei, la prima stilista di haute couture cinese che da 20 anni lavora con successo nel proprio paese, è diventata famosa a livello planetario con i suoi abiti scultura! Rihanna si è presentata alla serata del Met Ball 2015 a New York con un una splendida cappa di Guo Pei, bordata di pelliccia di volpe con uno strascico di 5 metri e 20 chili di applicazioni e ricami tridimensionali. Peccato che il color giallo uovo della cappa, l’abbia immediatamente trasformata in una omelette nelle parodie su internet!
Comunque sia ora tutti sanno chi è Guo Pei, che è stata invitata a sfilare per la prima volta a Parigi. I suoi abiti eccentrici, opulenti e spettacolari ora incantano le passerelle di tutto il mondo.

rihanna-in-guo-pei-2015

L’estetica di Guo Pei esprime un desiderio di lusso, fasto e opulenza che richiama la grandezza imperiale e si rivolge ai nuovi ricchi che vogliono esprimere il proprio orgoglio di essere cinesi, come alternativa ai brand del lusso occidentali. I suoi abiti scultura nascono nel mondo del sogno e della fantasia e si ispirano alla tradizione cinese ma anche all’arte rinascimentale, alle fiabe gotiche, alle porcellane bianche e blu, con decorazioni fantastiche e fantasiose ricche di filigrane, applicazioni e ricami di perle e pietre preziose. Sono delle vere e proprie architetture dai colori accesi e vibranti spesso arricchite in oro, la cui struttura sembra sfidare la forza di gravità.
Sebbene ancorata alla tradizione, Guo Pei si rivolge al futuro sperimentando sempre nuove idee come forma di espressione e di libertà creativa che riesce a trasformare in pura bellezza e perfezione.

abiti-scultura-guo-pei

Gli abiti scultura di Guo Pei sono realizzati interamente a mano con materiali preziosi e lavorazioni artigianali che portano via centinaia, a volte migliaia di ore di lavoro ed hanno un costo elevatissimo. Ecco perchè affianco a questi incredibili abiti scultura, pezzi unici e particolarissimi, la stilista cinese Guo Pei realizza anche collezioni di alta moda più vicine al gusto di una clientela internazionale e soprattutto più facili da indossare, con le quali finanziare i suoi abiti da sogno.
Come la collezione Primavera Estate 2016 presentata a Parigi per esempio, ispirata alla femminilità, ai fiori e ai simboli tradizionali di fortuna e prosperità: la fenice, il drago, le farfalle. Come dichiara lei stessa:

I want to make clothes that sell in order to finance clothes that don’t sell but which speak to my soul.

abito-scultura-guo-pei

haute-couture-guo-pei

abiti-scultura-di-alta-moda-guo-pei

chinese-haute-couture-guo-pei

abiti-scultura-alta-moda-guo-pei

abito-scultura-alta-moda-guo-pei

guo-pei-haute-couture

go pei abiti scultura di alta moda

guo-pei-couture-2016

21 Marzo 2016 / / Decor

dettagli home decor

Bastano poche e semplici decorazioni per rendere la casa perfetta per il giorno di Pasqua. Naturalmente non possono mancare tantissime uova colorate, alle quali si possono abbinare  altre piccole idee che regaleranno alla casa una piacevole atmosfera di festa.

Per una Pasqua all’insegna del colore oggi vi proponiamo alcune facili idee da copiare per creare fai da te originali e divertenti decorazioni  per la vostra casa e  la tavola di Pasqua.

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
immagini via Pinterest

21 Marzo 2016 / / Idee

Una volta erano semplici bancali ad uso industriale oggi costituiscono l’ultima frontiera dell’arredamento green che fà del riciclo , della creatività  e della economicità il proprio punto di forza. Non solo per uso esterno ma anche interno i pallet sono diventati elementi di arredo a tutti gli effetti. Modificati, ridipinti e rivisitati sono ormai complementi sdoganati di un nuovo stile abitativo radical chic. Eccoli allora, non solo nei giardini e nei terrazzi, ma in ogni ambiente della nostra casa e persino nel salotto buono. Infinite le combinazioni e le tipologie di mobile che si possono realizzare: librerie, contenitori, tavoli, basi per sedute e divani. Non vi sentite abbastanza creative? Non c’è problema potete acquistarli ad esempio sul sito arredopallet.com Ispiratevi!

palletpallet 2

pallet7pallet9pallet8

pallet outdoorpallet outdoor2pallet outdoor1pallet outdoor6

 

Archiviato in:Arredamento

21 Marzo 2016 / / Decor

PANTONE SPRING 2016

Buona primavera!

Alla fine esce sempre il sole.

21 Marzo 2016 / / Idee

Manca solo una settimana al giorno di Pasqua, e per coloro che non sanno come allestire la tavola per il pranzo niente paura, basta dare un occhiata a queste immagini e trarre ispirazione. I servizi buoni e le tovaglie pregiate avranno pure il diritto di farsi un giro fuori da cassetti e pensili ogni tanto, no?

Via Marta Stewart

Via Frontgate
Via Hometalk
 

Via Decoholic
Via Stylizimo Blog

Via Pottery Barn
Via Godfather Style 

Via Pinterest

Via DigsDigs

Via Williams-Sonoma Taste

Se invece volete puntare solo sul centro tavola perché siete pigrissimi come la sottoscritta, eccovi alcune idee più un micro DIY per piegare i tovaglioli a forma di coniglio. 
Enjoy!
via MidwestLiving

Via MidwestLiving

(se avete candelabri non necessariamente in
vetro o bottiglie particolari in grado di sorreggere 
le uova vanno bene ugualmente)
Via Pinterest

Via Decoholic
21 Marzo 2016 / / Design

arte del riciclo con tubi in cartone

Nel rispetto dell’ambiente, il design eco-friendly ed ecosostenibile si esprime anche attraverso l’arte del riciclo di oggetti e materiali molto diversi fra loro, come i tubi di cartone per esempio…

Nel corso degli anni il design ha subito grandi evoluzioni assumendo stili e influenze diverse. Oggi, ci troviamo davanti ad arredamenti di vario genere, in grado di valorizzare ogni ambiente ma soprattutto di rivelare la personalità di chi li ha ideati. L’arte del riciclo è uno dei modi più divertenti di arredare la casa o il giardino ed è anche di una delle tendenze di design del momento: è low cost e consente di mostrare al meglio la propria creatività sfruttando la propria fantasia. Grazie a questo nuovo trend, possiamo rimodernare ogni stanza in maniera eco-friendly e originale e qualunque oggetto di uso quotidiano può diventare un mobile o un complemento d’arredo: i cestini di metallo possono diventare sedie, il portapacchi della bici può prendere il posto dei vasi da giardino e vecchie porte possono tramutarsi in testiere per il letto in stile shabby chic.
Insomma, con il recupero creativo non c’è limite alla fantasia e il design può diventare ogni giorno una cosa diversa. Ma cosa possiamo realizzare con qualche semplice tubo di cartone?

arte del riciclo tubi di cartone

Anche se sembra un’idea strana, sono tanti i designer che creano oggetti e arredi con tubi in cartone: una scelta funzionale e intelligente da cui possiamo prendere ispirazione. Lo studio di design argentino Pomada per esempio è specializzato nell’arte del riciclo e crea mobili di cartone come poltrone e sgabelli utilizzando tubi riciclati e rivestiti in tessuto.
Altri designer sono andati anche oltre utilizzando i tubi di cartone come elementi costruttivi per creare strutture e architetture ingegnose. Stiamo parlando dell’architetto Shigeru Ban, radicale ed unico nel suo genere, e vincitore del prestigioso premio Pritzker nel 2014, che ha costruito addirittura una cattedrale con la struttura di tubi di cartone!

mobili tubi di cartone pomada

shigeru-ban-cattedrale-tubi-di-cartone

Quindi perchè non prendere spunto per creare tavoli e sedie per il patio o per il balcone?
Forse non ci avevate pensato, ma con i tubi di cartone, che possiamo acquistare molto facilmente online spendendo poco, possiamo fare davvero tante cose. Molti esempi possiamo trovarli sul web ma in alternativa basta semplicemente osservare l’ambiente da arredare e dare spazio alla fantasia per iniziare subito a creare qualcosa di nuovo.

L’arte del riciclo e l’ecodesign sono idee innovative facilmente realizzabili non solo dai designer ma anche da chi ama il fai-da-te. Ad esempio grazie ai tubi di cartone, possiamo realizzare non solo sedie e tavoli ma anche librerie, banconi, comodini, contenitori per i giochi o per la biancheria, mobiletti porta-cd, giocattoli per i bambini e molto altro. Questa idea ha conquistato anche gli interior designer che hanno arredato interi locali in questo modo rivestendo le pareti con il cartone, colorandolo e decorandolo a proprio piacimento.

Se la creatività non vi manca, anche voi potrete realizzare tantissimi arredi e complementi d’arredo con tubi di cartone di diverso spessore e altri elementi fatti di cartone. Il cartone infatti è un materiale estremamente versatile ed eco friendly, che vi permetterà di creare e divertivi allo stesso tempo. Grazie all’arte del riciclo potrete personalizzare il design della vostra casa o del vostro ambiente lavorativo e, allo stesso tempo, rispettare l’ambiente.

pomada mobili tubi di cartone

arte del riciclo espositore 55100