28 Marzo 2016 / / +deco

Probabilmente non tutti sapete che organizzo e conduco visite guidate su misura alla ricerca del vintage. Uno delle mete più popolari è Porta Portese, un grandissimo mercato nel centro di Roma, aperto ogni Domenica. Fra le tantissime bancarelle che vendono di tutto e di più, c’è un’area dedicato all’antico, al vintage e all’arredamento. 
Alcuni dei miei tesori più ammirati provengono da qui (come questa sedia in pelle e legno)
Qualche hanno fa, comprare a Porta Portese era veramente conveniente, adesso il vintage è di moda ed i venditori, stanchi di vedere le stesse cose vendute al quadruplo nei negozi, hanno alzato un pò i prezzi ma è tuttora possibile portare a casa ottimi affari che faranno morire di invidia i vostri amici. Inoltre, Porta Portese è divertente perchè ci trovi veramente di tutto
Nei miei tour mostro ai turisti dove scovare quello che la città eterna ha da offrirti, creando itinerari che prendono in considerazione l’interesse e le esigenze individuali; il mio fine è di aiutarli a vivere l’esperienza della città senza preoccuparsi di cose pratiche e tramite una più accurata visione non solo delle storia romana ma anche dei suoi usi, costumi e pettegolezzi.
Allego alcune foto che ho fatto durante la mia ultima visita al mercato. 
Per informazioni o per prenotare un tour scrivimi a: plusdecoblog@gmail.com
 

28 Marzo 2016 / / Interiors

Oggi Picsilli visita la “vintage modern home” di Malene Vetlefjord e al sua famiglia in Malmö.

Quando Malene si trasferì qui con la sua famiglia aveva già in mente cosa voleva per la sua casa, spazi modificabili nel tempo, “non si sa mai mi venga in mente di aggiungere o togliere qualcosa”. 

La casa che avevano scelto necessitava di più aria e luce e così, gli interni sono stati totalmente riprogettati. Parte del muro che divideva la cucina dal soggiorno è stato rimosso e la porzione restante è stata riempita di piccole e utili mensole.

L’ispirazione per la scelta dei pavimenti industriali in cemento è stata dettata dalle officine e dai garage, perchè ritenuti pratici sia per la manutenzione e pulizia sia per le future scelte di creare nuovi spazi

La cucina è da sempre per lei e la sua famiglia il luogo di lavoro e di socializzazione. Il banco di lavoro è collegato ad una panca in legno riciclato rivestita di cucini, ideata da lei. Nel locale, privo di pensili, è stato riutilizzato il vano di una vecchia finestra come armadio mentre il sottoscala, che collega il  piano terra a quello superiore, è adibito a dispensa.

Malene tiene molto all’idea di riciclo e riuso, anche i pezzi vintage che ha scelto per arredare gli spazi arrivano da mercatini dell’usato o sono arrivati in eredità dalla famiglia e amici.

Anche la collezione di vecchi cuscini ricamati arriva da un mercatino delle pulci, omaggio al nonno che in passato fu un mercante di stoffe.

vintage-modern-home-picsilli-malmo3vintage-modern-home-picsilli-malmovintage-modern-home-picsilli-malmo4vintage-modern-home-picsilli-malmo2vintage-modern-home-picsilli-malmo5vintage-modern-home-picsilli-malmo-soggiornovintage-modern-home-picsilli-malmo-soggiorno2vintage-modern-home-picsilli-malmo-cameravintage-modern-home-picsilli-malmo-bagno

tratto da www.husohem.se

 

 

 

 

 

 

 

28 Marzo 2016 / / Idee

 Sole, Aria fresca

 e Buon Cibo!
La Primavera è finalmente arrivata
(ma non diciamolo troppo, potrebbe sentire e far piovere per dispetto!).
Se cìè una cosa che amo delle giornate di sole è lo stare all’aria aperta 
con le persone che amo, e non c’è nulla di meglio che ritagliarsi un po di tempo 
per passeggiare al sole in mezzo alla natura e se poi ci mettiamo anche 
un piccolo Picnic il tutto si trasforma nella giornata perfetta!

Vedere le immagini che vi propongo di seguito  mi ha fatto comparire
 un sorriso e venir voglia di una giornata così!


28 Marzo 2016 / / Design

diogo-machado-aka-addfuel

Lo street artist Add Fuel ha trovato nella tradizione la sua ispirazione, reinterpretando in chiave contemporanea e ironica l’antica tradizione degli azulejos portoghesi

L’identità di una persona è strettamente legata alle sue radici e se questa persona è un artista probabilmente vorrà mettere un po’ di sé e della sua storia in tutte le sue opere. Diogo Machado in arte Add Fuel, nasce a Cascais, in Portogallo, nel 1980 e inizia la sua carriera come grafico e illustratore. Per ribadire la sua identità portoghese ha deciso di ispirarsi agli azulejos, le tipiche piastrelle bianche e blu smaltate e decorate, reinterpretandole in chiave contemporanea.
Le sue decorazioni infatti richiamano i classici pattern geometrici basati sulla simmetria ma a ben guardare sono ricchi di motivi pop scanzonati, pieni di humor e ironia. Il suo background da grafico è evidente nella maniacale attenzione che Diogo Machado dedica al dettaglio delle sue illustrazioni in cui adotta una sua personale simbologia e utilizza moltissimi elementi tipici della pop art: teschi, cuori, animali, oggetti antropomorfi…

add fuel street artist

Add Fuel crea i suoi murales attraverso l’uso degli stencil che gli consentono di duplicare velocemente le sue piastrelle sulle pareti, creando motivi molto estesi. Oltre al richiamo agli azulejos, suo peculiare marchio di fabbrica, Add Fuel ama ricreare l’effetto profondità grazie alla tecnica del trompe l’oeil, creando bellissime illusioni ottiche che simulano pareti sovrapposte.
Come street artist lavora sia in Portogallo sia all’estero, mantendendo sempre come priorità quella di rispettare la cultura del luogo, in modo che le sue opere possano essere perfettamente contestualizzate e integrarsi nella città. A Roma per esempio ha realizzato This Connection, un murale in cui, oltre a richiamare la tradizione portoghese, ha reso omaggio all’arte romana dei Cosmati con le tipiche decorazioni geometriche a mosaico che ritroviamo nelle chiese medievali.

Add Fuel – THIS CONNECTION (Rome, 2015)

A Gaeta invece, dove è attualmente è in corso l’Urban Festival Memorie Urbane (e dove oltre alla presenza di Add Fuel troviamo anche le opere di Isaac Cordal), lo street artist portoghese ha realizzato DARKLESS, uno splendido murales sul muro perimetrale del cimitero di Maranola in cui somma alla bellezza delle piastrelle portoghesi bianche e blu anche l’effetto trompe l’oeil che crea l’illusione prospettica della profondità. Fantastico, se siete in zona correte a vederlo!!

add-fuel-stencil-memorie-urbane-formia

Nel solco della tradizione, Add Fuel crea pattern originali, arricchiti da elementi pop e caratterizzati da motivi personali e ironici

add fuel azulejos

Add Fuel & Eime – MENTAL IDADE

Add Fuel & Eime – CONFIANÇA

add fuel and samina mural

add fuel fusing

add fuel djerbahood