9 Aprile 2016 / / Decor

Se dico “Messico”  a voi cosa viene in mente? A me viene in mente “colore”.
Il colore delle architetture di Luis Barragan (1902-1988) o dei quadri di Frida Kahlo.
Il colore delle case di Guanajuato  e dell’artigianato locale.
I colori delle ceramiche, dei tessuti e dei ricami messicani cui si ispirano queste immagini che ho scelto per voi.
Una vera fiesta per gli occhi. Que viva Mexico! Que viva el color!
  Luis Barragan (source)
 
9 Aprile 2016 / / Decor

Quanto è bello fare acquisti online, attendere l’arrivo del pacco e una volta ricevuto scartare la confezione curiosi di scoprirne il contenuto ( e se corrisponde alle aspettative!).  E se sono d’accordissimo sul fatto che “L’attesa del piacere è essa stessa il piacere” posso anche confermare che a volte se quest’attesa è breve  il piacere è dato dal ricevere qualcosa di veramente speciale.

Ma non voglio soffermarmi troppo su questi filosofismi perché voglio parlarvi di una recente scoperta che ho fatto nel mondo della stampa su tela: il servizio offerto da TELE D’AUTORE.

Chi ama fare fotografie amerà stamparle su supporti che rendano giustizia ai propri scatti e magari esibirle come quadri oppure come originale idea regalo. Ok, ammetto di non essere un’ottima fotografa, ma quello che conta in questo caso non è l’immagine in se, ma come questa viene trattata.

__IMG_3366

Istruzioni per autocrearsi un capolavoro:

  • scatta una bella foto
  • vai sul sito www.teledautore.it
  • carica la tua immagine
  • scegli il formato più adatto
  • fornisci i tuoi dati
  • l’immagine si trasforma magicamente in una magnifica tela
  • in pochissimo tempo (entro 24 h) la tela è a casa tua!

Un acquisto online che non delude

Ma cosa c’è dietro? Ad un servizio rapido e competente corrisponde un lavoro artigianale eseguito con cura da persone che hanno alle spalle anni di esperienza e che utilizzano materiali di alta qualità. Ovviamente parlo solo dopo aver toccato con mano e osservato con occhio scrupoloso! Il bello è che puoi fare il tuo ordine online con un sito che più semplice da usare non si può. Provare per credere!

__TELE D'AUTOTRE_IMG_3378_IMG_3324

9 Aprile 2016 / / Lorenzo Magi

Milano si appresta a trasformarsi nella capitale dell’architettura e del design: la prossima settimana si apre il 55esimo Salone del Mobile (12-17 Aprile, Rho Fiera Milano) e in contemporanea l’intera città si sta preparando ai più di mille eventi previsti per il Fuorisalone 2016.

Come ogni anno ci saranno tantissime cose da vedere e una quantità enorme di eventi interessanti ai quali partecipare, per cui, prima di partire, è doveroso stilare una piccola lista, che potrebbe risultare utile anche a voi per avere qualche indicazione su cosa visitare!

Salone del Mobile (Rho Fiera Milano)

Non potendo stare tutta la settimana, la mia attenzione si rivolgerà principalmente all’interno del Salone, dove, oltre ai soliti padiglioni del complemento d’arredo, sono presenti anche altri interessanti settori.

Una delle principali novità di quest’anno è  sicuramente il nuovo settore XLUX (Pad. 3), nel quale troveranno spazio i principali brand del lusso legati al mondo della moda: forte sarà la presenza di numerose aziende appartenenti al mondo del fashion, tra cui Borbonese, Fendi, Ferrè, Paul Mathieu, Roberto Cavalli e tanti altri.

Altro padiglione che suscita sempre curiosità e aspettative è il SaloneSatellite (Pad. 13-15), luogo che ha fatto emergere negli anni molti giovani talenti del design nazionale e internazionale. E’ la principale vetrina di creatività per designer under 35, che ha permesso a molti, tra coloro che hanno partecipato, di diventare nomi importanti nel panorama del design.eurocucina_photo-by-cm_016_13778337855_o

Quest’anno saranno presenti anche EuroCucina (Pad. 9-11-13-15) ed il Salone Internazionale del Bagno (Pad. 22-24), vedremo quindi in che modo le varie aziende sono riuscite a ripensare e rinnovare due ambienti “fulcro” delle nostre case come cucina e bagno. A completare l’offerta FTK (Technology For the Kitchen), la proposta collaterale dedicata al settore degli elettrodomestici.

Fuorisalone

Il Fuorisalone è l’insieme di eventi ed esposizioni che animano la città di Milano in corrispondenza del Salone del Mobile. Data l’enorme quantità di iniziative, cercherò di selezionarne qualcuna che sicuramente merita la vostra attenzione.

Naturalmente non posso non citare la XXI Esposizione internazionale della Triennale di Milano, che quest’anno prende il nome di 21st Century. Design after Design.

Dal 1923 La Triennale di Milano è un’istituzione culturale storica, che produce mostre ed eventi di arte, design, architettura, moda, cinema, comunicazione e società. Sarà presente da aprile a settembre, quindi segnatelo sul taccuino perché una visita è quasi obbligatoria.

Il Fuorisalone si sviluppa per tutta la città, ma come ogni anno saranno 4 le zone fulcro, che ospiteranno la grande maggioranza degli eventi previsti: il Brera Design District, la zona Ventura Lambrate, Zona Tortona e le 5vie.

Vi segnalo per ogni zona un evento che ritengo particolarmente interessante, ma se cliccate su fuorisalone.it potrete notare come vi sia l’imbarazzo della scelta!

Brera Design District – Colour Wheelcasa_vitra_fuorisalone_2016-730x458

Mostra organizzata da Hella Jongerius all’interno di Casa Vitra (Via Maroncelli 14), dove sarà possibile visitare un’installazione dedicata alle collezioni di tessuti e colori Vitra. Alla porta accanto sarà presente un pop-up store che offrirà una selezione di prodotti Vitra e altri accessori in edizione limitata.

Ventura Lambrate – DIN-Design In 2016

PRESS_bannerDIN_area(3)

Per il quinto anno consecutivo, in occasione della settimana del design milanese, Promotedesign realizzerà l’evento espositivo DIN-Design In in zona Lambrate. L’iniziativa vedrà esposti i progetti di circa 150 tra aziende e designer sia italiani che internazionali. Ci sarà anche spazio per innovativi accessori fashion e glamour nel Temporary Shop di 400 mq.

Complementi e oggetti d’arredo, light & sound design, stampa 3D, prototipi e differenti tipologie di prodotti eco-compatibili troveranno spazio tra isole espositive individuali e collettive, zone relax, aree food, una libreria e tanto altro. Il tutto allestito in maniera essenziale e coordinata grazie al contributo di aziende il cui marchio distintivo sta nell’utilizzo inusuale del cartone per la realizzazione di allestimenti scenografici.

Per tutte le informazioni potete cliccare qui.

Zona Tortona – NEW! NOW! HERE!

L’olandese Maarten Baas promette «l’evento più nuovo, più grande e più futuristico del Fuorisalone milanese» con la sua mostra NEW! NOW! HERE! (via Savona 33), proponendo la sua visione sul Design attraverso lo sviluppo di un concept sorprendente, promosso dal Groninger Museum e realizzato in collaborazione con Milano Space Makers.


5Vie – Herringbones

RawEdges_Herringbones_Process_006_HR

Herringbones è un progetto sviluppato dal duo israeliano Raw Edges ed ospitato negli spazi di Garage Sanremo, in via Zecca Vecchia al numero 3. Garage Sanremo mostrerà un assaggio della ricerca progettuale messa a punto dal duo attraverso un’installazione di pezzi sui cui è stata sperimentata la tecnica di immersione progressiva e ripetuta: una nuova tappa del loro lavoro di ricerca su pattern, linee, forme e colori.

Non mi resta che augurarvi una piacevole Design Week a tutti!

 

9 Aprile 2016 / / Case e Interni

case-e-interni-mansarda-stile-francese-arredare-ristrutturare-1

Il progetto che presentiamo oggi è l’opera di ristrutturazione di una mansarda, in un edificio del centro storico di Ivry-sur-Seine, Francia. Una vecchia soffitta è diventata un’accogliente abitazione di 64 mq, dove è concentrato tutto l’indispensabile.

I lavori edili sono stati radicali a causa del cattivo stato dello spazio sottotetto. Il progetto disegna un’abitazione raffinata e semplice, dove stile francese e scandinavo si mescolano in modo armonioso. Filo conduttore dell’intervento è la riduzione al minimo indispensabile delle suddivisioni interne per lasciare gli ambienti il più possibile aperti: le diverse aree funzionali sono individuate grazie alla disposizione ragionata degli elementi d’arredo.

Materiali ed arredi:

Il pavimento in legno della zona giorno è quello originale, pulito, levigato e lucidato. Nel resto della casa, dove non è stato possibile recuperare il parquet molto danneggiato, si è scelto di utilizzare un gres dai toni beige.

Le travi originali sono state pulite e sbiancate, con un tono di grigio, mentre tutto il tetto è stato completamente isolato. L’isolamento è molto importante quando si ha a che fare con delle mansarde, per aumentare il comfort sia in estate che in inverno.

Per pareti ed arredi, si è giocano con diverse tonalità di bianco e grigio,  utilizzando specialmente diverse texture: laccato lucido, satinato, cemento lucidato, stoffa, mattoni a vista, venature del legno… E’ importante prestare attenzione alle texture in una mansarda, perchè la luce del sole arriva dall’alto e mette in risalto le superfici, a seconda dell’ora del giorno, creando un gioco di luci ed ombre, molto suggestivo.

La scelta del colore bianco anche per gli arredi, non toglie calore a questo spazio, che rimane comunque pulito e lineare. Si è scelto di utilizzare mobili ed armadiature basse, proprio per non interrompere lo sguardo e l’effetto prospettico. Per questo motivo in cucina non c’è il frigorifero, che è invece stato posizionato dietro, nel disimpegno.

 

Distribuzione interna:

Per rendere più luminoso l’appartamento, si è scelto di “aprire” gli spazi, eliminando alcuni tramezzi. Una distribuzione, quindi, meno rigida, che amplifica gli sguardi. L’effetto prospettico è amplificato dalla distribuzione dei mobili della cucina e dalla parete del bagno: una forma ad “imbuto” che cattura lo sguardo e conduce fino alla porta della camera da letto.

Per la zona giorno, un unico locale ospita soggiorno e cucina con un bancone, ottimizzando lo spazio e mettendo in risalto le travi originali e gli ampi lucernai, che rendono l’ambiente accogliente e luminoso.

 

Idee da copiare:

– La parete vetrata del bagno, in stile loft industriale, che permette alla luce di diffondersi e non chiude visivamente. Il wc, come in molte case francesi è invece separato e si trova in un vano dietro la cucina. In bagno trova posto anche la lavatrice, in una nicchia ricavata nella parte bassa del tetto.

– La pedana, con comodo contenitore in camera da letto.

– Il gioco delle texture, di cui sopra.

case-e-interni-mansarda-stile-francese-arredare-ristrutturare-2

case-e-interni-mansarda-stile-francese-arredare-ristrutturare-3

case-e-interni-mansarda-stile-francese-arredare-ristrutturare-4

case-e-interni-mansarda-stile-francese-arredare-ristrutturare-5

case-e-interni-mansarda-stile-francese-arredare-ristrutturare-6

case-e-interni-mansarda-stile-francese-arredare-ristrutturare-7

case-e-interni-mansarda-stile-francese-arredare-ristrutturare-8

case-e-interni-mansarda-stile-francese-arredare-ristrutturare-9

case-e-interni-mansarda-stile-francese-arredare-ristrutturare-10

 

Planimetria:

case-e-interni-mansarda-stile-francese-arredare-ristrutturare-11

Dimensioni: Appartamento di 64 mq

Dove: Ivry-sur-Seine, Francia

Progettista: Prisca Pellerin

Anno ristrutturazione: 2013

Fotografie: Hugo Hébrard

Fonte: www.archdaily.com

 

Anna e Marco – CASE E INTERNI