FuoriSalone di Milano -MINI living – Do Disturb

IMG_7758

L’installazione MINI al FuoriSalone

Durante la Milano Design Week siamo rimaste affascinate dall’istallazione MINI LIVING in zona Tortona. Uno spazio bianco, curato nel minimo dettaglio che affronta la grande sfida delle nostre città: la scarsità dello spazio abitativo. Alla base dell’istallazione c’è il cuore che muove la filosofia MINI dalle sue origini: il «Creative Use of Space» per rendere più vivibile la vita in città, oggi a Milano, si trasferisce dalla piccola citycar all’architettura residenziale. Uno spazio e un messaggio che ci hanno colpito molto anche per la grande professionalità del personale scelto come il nostro amico Marco serra, facilitatore grafico, che ci ha guidato alla realizzazione del nostro MINI living!

 

P90215357_highRes_salone-del-mobile-20

Al centro dell’installazione un appartamento di 30 metri quadrati che, insieme ad altre abitazioni adiacenti qui abbozzate, forma una micro comunità tra vicini di casa. Le pareti degli appartamenti sono composte da moduli a scaffale ribaltabili verso l’esterno, dove sono integrate diverse funzioni, come il piano cottura, un banco da lavoro o un impianto musicale. Aprendo gli scaffali, tutti possono accedere alle attività e agli oggetti in essi contenuti, così in poco tempo nascono zone comuni per condividere momenti di svago. Sì, perché il messaggio dell’istallazione è condividere.

P90215680_highRes_salone-del-mobile-20

P90215697_highRes_salone-del-mobile-20

P90215686_highRes_salone-del-mobile-20

P90215687_highRes_salone-del-mobile-20

P90215693_highRes_salone-del-mobile-20

Questo il pensiero di Oke Hauser, capo progetto MINI LIVING: “Crediamo che qui vi sia il potenziale per accrescere lo spirito di comunanza e l’interscambio sociale. L’installazione unisce su un’area compatta due vantaggi: un posto in cui ritirarsi in privato e un accesso alla vita in comunità”.

Già nella concezione di MINI LIVING, il brand britannico “vive” il principio dell’installazione: la condivisione. Per rendere accettabile la propria visione dell’abitare nella città del futuro, MINI ha chiesto la collaborazione di due partner che hanno arricchito il progetto con la loro lunga esperienza e la loro prospettiva rispetto al tema della vita urbana. L’atelier di architetti giapponesi “ON design” di Yokohama ha portato nel progetto tutta la competenza acquisita in numerosi progetti nei settori «Microhousing» e «Collaborative Living», mentre lo studio berlinese internazionale di ingegneri e designer “Arup” ha assicurato la fattibilità e l’attuazione del concept tecnico. Dal lavoro comune è nata l’installazione MINI LIVING, una realizzazione moderna dalla forma che nessuno dei partecipanti avrebbe potuto attuare da solo. Perché quando condividi ottieni molto di più!

P90215691_highRes_salone-del-mobile-20 P90215690_highRes_salone-del-mobile-20 P90215688_highRes_salone-del-mobile-20 P90215682_highRes_salone-del-mobile-20

Così lo stesso spazio dell’installazione non è solo uno spazio da visitare, ma da vivere e condividere. Oltre all’appartamento troviamo infatti uno spazio ricreativo con bar, una zona dedicata alla musica con pianoforte ed un co-working.

IMG_7764

IMG_7772

IMG_7798

La condivisione fa parte anche dell’esperienza del visitatore a cui viene chiesto di creare il proprio spazio abitativo ideale assemblando gli ambienti come in un puzzle aggiungendo anche degli spazi di condivisione attorno alla casa. Noi ovviamente ci siamo divertite a realizzare la nostra casa dei sogni con spazi per i bimbi e per i nostri amici animali!

IMG_7804

mini-space-nostro

Prima di uscire MINI ti pone una domanda molto essenziale: cosa semplifica la vita? La tua risposta in una spilletta!

IMG_7797

Written by: