Come arredare un soggiorno con colonne e pilastri

Questo articolo è dedicato a chi si trova a dover arredare un soggiorno con colonne e pilastri portanti al centro e desidera ricevere idee e consigli per trasformare l’ostacolo in un punto di forza. A seconda dell’effettiva posizione dell’elemento all’interno della zona living è possibile escogitare soluzioni differenti. In questo articolo troverete 4 progetti che il nostro team di architetti ha realizzato per 4 nostri Clienti, da questi potete prendere spunto ed arredare il vostro soggiorno con pilastro.

Caso #1: pilastro nel muro – progetto 18654

– Richiesta: arredare il salotto nascondendo il pilastro che sporge dal muro.
– Parole d’ordine: mimetizzare e nascondere.
– Analisi dell’ambiente: il soggiorno è grande 28 mq, il pilastro in questione sporge dalla parete di circa 45 cm, il pilastro divide la parete in due parti non uguali.
– Soluzione: nello spazio a sinistra del pilastro abbiamo previsto una libreria componibile con ripiani a giorno ed ante battenti disposte in modo irregolare. Abbiamo poi posizionato sul pilastro un pannello di copertura dello stesso colore e della stessa finitura delle ante della libreria. In questo modo abbiamo coperto la colonna mascherandola totalmente e facendola sembrare parte integrante della libreria.

Il pilastro nel muro è nascosto da un pannello di copertura.

Caso #2: pilastro a centro stanza – progetto 1854

Richiesta: scegliere e disporre l’arredamento del salotto tenendo conto della posizione del pilastro.
Parole d’ordine: circondare l’ostacolo.
Analisi dell’ambiente: il soggiorno misura circa 40 mq, il pilastro è portante e si presenta come un vincolo strutturale di grande presenza.
Soluzione: abbiamo cercato di “aggirare” il volume del pilastro inserendo un divano angolare con panchetta di raccordo nell’angolo. ll modello di divano scelto prevede una panchetta ad uso tavolino realizzabile in diverse dimensioni; dettaglio da non sottovalutare per sfruttare lo spazio in modo intelligente e funzionale.

Il volume del pilastro diventato un punto di forza grazie alla disposizione dei divani.

Caso #3: pilastro decentrato – progetto 13681

Richiesta: arredare il salotto mettendo in risalto il pilastro e facendolo diventare un punto di forza.
Parole d’ordine: importanza e valore
Analisi dell’ambiente: il salotto misura 70 mq, la colonna è decentrata ma è messa in risalto da un ribassamento parziale del soffitto in cartongesso.
Soluzione: in questo progetto il pilastro è stato sfruttato per dividere idealmente l’ambiente. La sua posizione ha infatti permesso di creare uno spazio raccolto in cui trionfano una libreria con scala scorrevole su binario e una poltroncina in tessuto. Complice di questo effetto l’alto porta tv bifacciale girevole ed orientabile che contribuisce a delimitare l’ambiente. La colonna e gli arredi inseriti in questo spazio si integrano perfettamente con i restanti arredi presenti nel salotto.

La disposizione del pilastro non ostacola la percorribilità dell'ambiente.

Caso #4: due colonne portanti a centro stanza – progetto 8426

Richiesta: realizzare il progetto per arredare un salotto con due colonne portanti.
Parole d’ordine: dividere senza separare
Analisi dell’ambiente: la stanza è grande circa 40 mq, ci sono due pilastri portanti identici.
Soluzione: i pilastri dividono idealmente l’ambiente in due zone d’utilizzo: da una parte zona pranzo, dall’altra zona relax. Nella pratica abbiamo scelto di inserire da una parte tavolo con sedie, dall’altra divano, tavolino e parete attrezzata. Nonostante si tratti di un unico open space è stato facile individuare diversi spazi d’interesse da destinare a diversi impieghi e utilizzi.

Le due colonne portanti divisono idealmente l'ambiente in due zone d'utilizzo.

 

Se anche il vostro salotto è caratterizzato da pilastri e colonne e desiderate ricevere un progetto personalizzato contattate il nostro team di esperti architetti ed arredatori. Sviluppiamo progetti su misura per tutti gli ambienti della casa e forniamo il modello 3D originale del progetto, navigabile e modificabile.

 

Written by: