15 Giugno 2016 / / Design

English version > http://bit.ly/23c1oir

Se lo spazio a disposizione è tanto allora tutte le scelte progettuali sono più facili, non c’è nulla da sacrificare e non bisogna fare i conti con i metri quadrati e i desideri del cliente di turno.

Di solito la stanza della casa che ne risente di più, quando lo spazio è poco, è il bagno: ridotti a buchi di due metri per due, contengono solo il wc e poche altre suppellettili.

Per non parlare dei colori e delle piastrelle: “se lo spazio è piccolo usiamo il bianco no? Almeno è luminoso e non riduce ancor di più la stanza…”

Dite la verità: quante volte l’avete pensata anche voi così?

E’ giunto il momento di sfatare tutti questi falsi miti: non è vero che se la casa ha meno di 40 mq il bagno deve essere inesistente e non è vero che il bianco è sempre il colore migliore per i piccoli spazi.

Il bagno anni ’70 dello studio Interior TR

Per dimostrarvelo voglio farvi rivedere alcune delle case che abbiamo scoperto nel corso di quest’anno (tutte rigorosamente micro-case), iniziando con un appartamento a Mosca dello studio Interior TR.

micro-case, maxi-bagno

www.int2architecture.ru

micro-case, maxi-bagno

www.int2architecture.ru

micro-case, maxi-bagno

www.int2architecture.ru

Il bagno è di tutto rispetto e troviamo anche una grande vasca: lo spazio per muoversi non manca di sicuro, così come l’originalità nei colori e decori.

Un mood anni ’70, con pattern geometrici e piastrelle a rilievo che danno un tocco così giovane all’ambiente.

L’idea in più: il quadro a tema con lo stile, così rari da vedere nei bagni.

Il bagno minimal dello studio JPDA

micro-case, maxi-bagno

http://www.jpda.net

micro-case, maxi-bagno

http://www.jpda.net

micro-case, maxi-bagno

http://www.jpda.net

In questa particolarissima casa invece, il bagno è ridotto al minimo in quanto a metri, ma gli architetti dello studio JPDA sono riusciti a trovare spazio anche per una doccia in stile SPA.

Legno di teak e colori del grigio caratterizzano questo ambiente, in cui la doccia a filo pavimento è disegnata a misura per recuperare quanto più spazio possibile.

Il bagno postmoderno dello studio Avocado Concept

micro-case, maxi-bagno

http://avocadoconcept.com/

micro-case, maxi-bagno

http://avocadoconcept.com/

micro-case, maxi-bagno

http://avocadoconcept.com/

micro-case, maxi-bagno

http://avocadoconcept.com/

micro-case, maxi-bagno

http://avocadoconcept.com/

micro-case, maxi-bagno

http://avocadoconcept.com/

Anche in questi tre micro-appartamenti realizzati dallo studio Avocado Concept ci troviamo di fronte a tre bagni splendidi: la vasca non manca mai, così da non farci sentire la mancanza di quei 20 / 30 mq in più.

Colori e decori caldi e accoglienti, che rendono gli spazi invitanti. Ogni centimetro è sfruttato, per dare posto ad ogni sorta di oggetto.

L’idea in più: gli accessori di design sparsi qui e la in ordine apparentemente casuale, contribuiscono a dare un tocco chic alle stanze.

 

L’articolo Il bagno delle meraviglie in meno di 5 mq sembra essere il primo su Interior designer & Home stager.

15 Giugno 2016 / / Design

Link all’articolo originale: Bergamo, Città Alta per la cultura della luce
articolo scritto da: Giulia

In occasione della sesta edizione della manifestazione internazionale I Maestri del Paesaggio, saranno dislocate nel centro storico di Bergamo Alta, scenografie luminose che racconteranno la bellezza della natura selvaggia.  Protagonista , insieme al verde e alla natura, in questa sesta edizione, lo sarà anche la luce con i suoi effetti colorati e scenografici. La manifestazione, organizzata dall’associazione Archetipo e dal comune di Bergamo, si svolgerà dal 7 al 25 Settembre.

Le installazioni saranno dislocate in cinque diversi e caratteristici luoghi dell’antico borgo storico: Porta San Giacomo, la Torre Campanella, Piazza Vecchia, la Torre del Gombito e Piazza Mercato delle Scarpe. Regia e autore delle installazioni è lo scenografo teatrale Sebastiano Romano con la collaborazione dello studio Comunicazione & Immagine.

Città Alta by Light Città Alta by Light

L’elemento che accomuna le scenografie è l’utilizzo della luce come elemento vocativo di un mondo naturale e selvaggio: le architetture vengono esaltate e colorate per creare non solo un percorso spettacolare ma anche culturale. Il borgo antico diventerà l’anfiteatro di questa rappresentazione teatrale, che avvolgerà le facciate degli edifici con scenografie, luci e suoni.

Oltre alle rappresentazioni scenografiche, presso Casa Suardi – sede dell’Ateneo di Piazza Vecchia- vi saranno altre due iniziative volte a promuovere la cultura della luce: la proiezione dei filmati vincitori delle tre edizioni del concorso video internazionale Riprenditi la città, Riprendi la luce, organizzato da AIDI (Associazione Italiana di Illuminazione), concorso rivolto a giovani under 30, che richiede un video di 60 secondi che racconti la relazione tra luce e le città, secondo i loro personale punto di vista.

Seconda iniziativa la mostra al MoMS il nuovo museo dedicato al Modern Show lighting, realizzato da Clay Paky presso la propria sede. La mostra e le proiezioni saranno aperte al pubblico tutti i giorni, dal 7 al 25 settembre, dalle 09.30 alle 18.30 con orario continuato.

Il MoMS è un museo dedicato interamente alla luce intesa come strumento che crea emozioni e scenografie. Uno spazio espositivo con il fine di diffondere il carattere teatrale ed evocativo di questo strumento, spesso inteso solo come oggetto funzionale alla fisica. Il visitatore è accompagnato alla scoperta degli “effetti luce”, attraverso un percorso interattivo e multimediale dove la luce crea suggestivi effetti scenografici.

All’interno del museo sono rappresentati tutti i settori in cui la luce scenografica è un elemento fondamentale: concerti, musical teatrali, show televisivi, discoteche, attrazioni nei parchi a tema, esposizioni, eventi inaugurali, installazioni e interventi di arredo urbano per eventi culturali.

Interessante iniziativa volta alla diffusione della conoscenza dello strumento “luce” per la creazione di scenografie, in modo interattivo e multimediale. Da non perdere!

Puoi ripubblicare i contenuti di questo articolo solo in parte e fornendo un link all’articolo originale.
Link al post originale: Bergamo, Città Alta per la cultura della luce pubblicato su Luxemozione Luxemozione – News dal mondo della luce

Copyright © Giacomo Rossi.

15 Giugno 2016 / / Coffee Break

Per chi non lo conosce, Society6 è un sito americano che offre prodotti POD (cioè Print on Demand) di ottima qualità, che vanno dalle custodie per smartphone ai prodotti di home decor, come cuscini, tappeti o trapunte.
cafelab studio partecipa come artista con design personalizzabili con uno shop online, che potete trovare qui.
Da pochissimo tra i vari prodotti, sono stati introdotti gli asciugamani da spiaggia; come cafelab studio  siamo stati selezionati tra gli artisti più rilevanti del sito e abbiamo ricevuto in regalo un bellissimo asciugamano con un nostro design! (peraltro, nonostante il tempo incerto, già testato al mare!

Per acquistare: Society6


_________________________

CAFElab | studio di architettura


15 Giugno 2016 / / Idee

image3 image2

VISTA GLOBALE SENZA RETE ANTI VOLATILI

Stato di fatto e vista globale del progetto di restyling per un balconcino

VISTA PROSPETTO LATERALEProspetto laterale dell’angolo relax del balcone realizzato con un comodo divanetto in pallet poggiato sulla parete rivestita da un pannello dogato o perlinato dipinto di bianco. L’angolo relax è illuminato da una bella lanterna che crea atmosfera. QUI
potete trovare una lanterna in versione contemporanea industriale a sospensione  o da parete. A pavimento quadrotti
autoposanti in legno

La richiesta di Valerio è stata quella di rendere vivibile e confortevole il suo piccolo balcone metropolitano. Il primo fattore per poter fare questo era proteggere il balconcino dall’ “attacco” dei piccioni che rendevano il soggiorno nello spazio poco confortevole.

Abbiamo pensato da subito di far montare una rete antivolatili, montata da una ditta specializzata e conforme a tutte le norme di sicurezza, questo tipo di rete non ha bisogno di permessi da parte del condominio. La rete antivolatili ha un impatto poco invasivo in  merito all’estetica della facciata del palazzo e permette di proteggersi dall’invasione di piccioni ed altri volatili oltre a poter funzionare come rete di sicurezza per animali e bambini.

rete img

Rete di protezione www.animalando.com

rete 3d773e26d3864e19e0fe678036fe18b2_orig rete invisibilerete balcony-safety-kids-big

Altri esempi di posizionamento rete protettiva anti volatili e anti caduta

VISTA GLOBALE CON RETE ANTI VOLATILI

Vista con è senza rete antivolatili

Risolto il problema piccioni, si poteva passare alla fase decoro e arredamento del piccolo spazio che comunque poteva essere assolutamente reso piacevolmente vivibile per un pranzo, una cena, una lettura in relax o due chiacchiere tra amici.

Si è pensato di dare uno stile urbano con accenni di riuso in un totale black& White come suggerito dal committente.

53-Mindblowingly-Beautiful-Balcony-Decorating-Ideas-to-Start-Right-Away-homesthetics.net-decor-ideas-4  image3

Perlinato sullo sfondo colore di base bianco, dettagli black&white, lanterne e candele e il balconcino trendy è pronto!image2 1208_0_entrancing-balcony-decor-e9739a01353c75623b179c59e547cafa--indoor-balcony-of-decorating-236x314

Quadrotti a pavimento…eper creare la giusta atmosfera fili di lucine luminose.

Balcon-décoré - Copia 9ee4390de0_05-2Barreda-2Be-2Bdecora-2Bil-2Btuo-2Bbalcone-2Bin-2Bpimavera - Copia

Fantasie in bianco e nero per i tessili del balcone

A pavimento si è deciso di posizionare dei quadrotti di legno facilmente posizionabili, che permettessero il drenaggio dell’acqua sottostante per evitare che filtrasse nell’appartamento, removibili in poche mosse per una pulizia più accurata del terrazzo.

Il vetro retato di confine con l’altro balcone è stato mascherato e rivestito con un perlinato bianco, in questo modo si è creato un angolo molto accogliente e confortevole, completato da una lampada a forma di lanterna, un divanetto in pallet con cuscini in fantasie bianco e nero.

Per la zona pranzo si è scelta una soluzione salvaspazio, dato lo spazio ristretto, sfruttando un tavolino da parte pieghevole per due/tre, che all’occorrenza può essere chiuso e delle sedie sempre pieghevoli, che tramite dei suffissi a parete possono diventare originali mensole per vasi e altri oggetti.

Per rendere lo spazio ancora più confortevole e da vivere quotidianamente nei momenti di relax si è pensato di realizzare un mobiletto con delle cassette della frutta,che potesse accogliere vasi, libri, piccole stoviglie.

TAVOLA CONCEPT

Conceptboard con lanterna stile industriale  potete trovare QUI , pannello dogato o perlinato da dipingere di bianco, divnetto in pallet, tessuti B&W by Marimekko, due graziose sedioline bianche in legno massello pieghevoli, su cui posizionare cuscini neri lisci o trapuntati. tavolo da muro pieghevole che potete trovare QUI e a pavimento quadrotti autoposanti effetto legno.

VISTA PROSPETTO

Prospetto frontale con le sedie/mensolaC:UsersMartaDesktopFRA&MARTABalconeopzione2 Model (1)

Pianta pavimentata. Vengono posizionati a pavimento dei quadrottieffetto legno facilmente posizionabili o removibili. A seconda dei gusti potete scegliere un legno chiaro come il larice sbiancato
o scuro come il Noce

oriente Amazingly-Pretty-Decorating-Ideas-for-Tiny-Balcony-Spaces_1

Comodo il tavolino pieghevole che potete trovare QUI
dimensione 70×60

pavimento legno

quadrotti a pavimento e il balcone cambia veste.

Le cassette della frutta sono molto resistenti anche alle intemperie ma sono comunque deperibili e non proteggono il loro contenuto, sarebbe dunque più opportuno realizzare una soluzione del genere nel caso di un terrazzo con parapetto in muratura. Nei casi come questo, in cui la ringhiera è di ferro e dunque aperta, l’utilizzo di un mobiletto realizzato con cassette di frutta può essere una soluzione temporanea da sfruttata esclusivamente nella bella stagione.

Non ci è stata fatta una richiesta specifica in merito al verde e dunque, per non affollare ulteriormente lo spazio, non abbiamo scelto grandi vasi che, data la rete antivolatili, non si sarebbero potuti posizionare sospesi all’esterno del balcone. Si è optato per piccoli vasetti decorativi, magari contenenti erbe aromatiche, menta, salvia, basilico, rosmarino; profumate, utili e di facile coltivazione.

6a17368efeae23c4fca6e97ac562df65

76484393a4dde4ef20d50b9682defdf2

b819f005d5e5eacb01cf536e0859b8e3

come-riciclare-le-cassette-della-frutta-400x250

giardino-con-cassette-della-frutta

Con piccoli accorgimenti un comune balconcino di città può diventare il nostro spazio confortevole in cui passare ore di relax da soli o in compagnia!


All’interno di quella che un tempo era la chiesa di St. John a Scunthorpe, e che oggi è diventato lo spazio espositivo 20-21 Visual Arts Centre, l’artista inglese Liz West ha realizzato Our Colour Reflection: una miriade di dischi specchiati posti come un tappeto colorato sul pavimento.

Questo espediente cambia completamente la percezione dello spazio. Non solo i dischi, interagendo con la luce, proiettano i colori sugli archi e sul soffitto della chiesa creando effetti scenici sempre nuovi, ma i visitatori potranno guardare quegli stessi archi e quello stesso soffitto riflettersi in modo inaspettato dentro gli specchi, creando una sensazione di poetico spaesamento. Questa installazione site-specific mi ha colpito molto per la potenza espressiva e la capacità di creare una relazione  quasi fiabesca tra spettatore e architettura.

Foto By HannahDevereux

15 Giugno 2016 / / Design

dettagli home decor

Una collezione di mobili per esterno elegante ed essenziale, che si integra perfettamente con l’ambiente: dai giardini privati ai grandi complessi aziendali.

Gandia Blasco, azienda spagnola leader mondiale nella fornitura di arredi per esterno contraddistinti da alti standard qualitativi e da un design unico, ha presentato la sua nuova collezione, DNA, disegnata da José A. Gandia-Blasco.
DNA si ispira ai giochi di luci ed ombre delle persiane mediterranee e alla celebrazione dell’ombra nell’estetica dell’architettura giapponese.
È realizzata con una struttura in profili di alluminio anodizzato o termolaccato, disponibile nei colori bianco, sabbia, bronzo o antracite, che sostiene sedute e schienali di schiuma di poliuretano rivestita da tessuto idrofugo.
Tutti i prodotti della collezione sono progettati per garantire il massimo comfort unito ad un alto valore estetico. La qualità dei materiali, la funzionalità e l’eleganza delle strutture definiscono un design contemporaneo e suggestivo, libero da qualsiasi ornamento superfluo.

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor