23 Giugno 2016 / / Coffee Break

Villa Motelparo è un casale da poco recuperato, sito nel dolce paesaggio in provincia di Fermo (Marche). Proprietà di una famiglia israeliana, è stata restaurata dall’architetto Ilana David, partner di ROY DAVID STUDIO a Tel Aviv. Lo stile rustico, insieme con la struttura muraria in pietra, sono stati mantenuti; è stata aggiunta una splendida piscina, ideale da godere durante le vacanze estive della famiglia israeliana.


_________________________

CAFElab | studio di architettura


23 Giugno 2016 / / Design

‘L’ARCHITETTO, l’Artista, non tema le strettezze dei mezzi.
L’Architettura vien tanto più bella quanto più si limitano i mezzi dell’ Architetto e tanto meno lo si lascia libero di fare.
Allora egli opera per disperazione e fa miracoli.
Alle difficoltà materiali supplisce con la facoltà, spirituale.
Il faut décourager les arts.’
Giò Ponti


Foto e progetto: Le3a architetti
23 Giugno 2016 / / Design

​Oggi voglio presentarti un altro progetto di interni concluso di recente, questa volta interamente online.
L’abitazione si trova nel cuore di Venezia, a pochi passi da Piazza San Marco e per me è stato un onore poter “dire la mia” per rinnovare lo splendido trilocale all’ultimo piano che si affaccia su una delle piazze del centro storico di Venezia.
Il cliente è stato da subito molto collaborativo: mi ha inviato misure precise, fotografie e addirittura un video dell’abitazione. Organizzazione super! 
Prima di procedere, abbiamo analizzato insieme gli obiettivi e le necessità della ristrutturazione. 
Progettazione di interni a Venezia

​COLPO D’OCCHIO
Chi ci abita: sarà affittata ai turisti e dovrà eventualmente ospitare il proprietario per brevi periodi
Esigenze: arredamento tra il classico e il contemporaneo, per adattarsi al contesto veneziano. Mantenere almeno 2 camere da letto e evitare il più possibile lavori di muratura

Il progetto

​La cucina inizialmente era in quella che sarà la camera da letto più piccola, ma, per esigenze di creare due camere e dopo la doverosa approvazione del Comune, gli attacchi della cucina verranno spostati nel living. Il living dovrà quindi ospitare tavolo da pranzo, divano e una cucina funzionale. 
Per la camera che prima ospitava la cucina, c’è la necessità di scegliere un nuovo pavimento che si sposi bene con il parquet Iroko già presente.
L’altra camera invece aspetta solo di essere arredata. 
Progettazione di interni pianta 2D

Le proposte di arredo e i render

​Lo spazio in soggiorno era ristretto e dovevano convivere:

  • una cucina piccola ma funzionale
  • un mobile porta TV che avesse anche spazio contenitivo
  • un tavolo per almeno 4 persone
  • un comodo divano

 
L’opzione scelta, è stata quella di ottimizzare lo spazio grazie alla composizione di Layout Isolagiorno, un divano bifacciale, mobido dal lato rivolto verso la TV, più compatto invece dal lato del tavolo in modo da garantire un giusto sostegno. 

Divano bifacciale con tavolo

La soluzione di Layout Isolagiorno
Abbinato al tavolo laccato opaco bianco, dà il giusto tocco di contemporaneità all’area living.
L’elemento più classico lo ritroviamo nella cucina e nel mobile del soggiorno, che ho suggerito di fare su misura dal momento che i muri della casa, come evidenziato anche dalla piantina inviatomi, sono parecchio storti e, inoltre, la composizione studiata si esprime sicuramente meglio in un mobile su misura.
Infatti cucina e mobile soggiorno hanno lo stesso stile: ante con bugne, con i pensili della cucina intervallati da moduli a giorno in legno noce.
Per le ante del mobile TV invece, l’idea è di farle scorrevoli su binari: l’anta centrale infatti è più rientrata rispetto alle due laterali in modo che tutte abbiano lo spazio per scorrere.
Completano il tutto due lampade che adoro: la Mega Tolomeo da terra ad illuminare il tavolo e le Dioscuri, sempre di Artemide, a soffitto.  
Progettazione interni a Venezia

Progettazione interni a Venezia

Le camere da letto

Entrambe matrimoniali sono molto luminose grazie alle numerose finestre che caratterizzano questa casa, come avrai notato nel soggiorno. Il che può rendere difficile la scelta dell’arredo, soprattutto in camere da letto dove almeno un armadio è bene averlo.
Per questo nella camera 1, la più grande, ho optato per inserire un armadio capiente e classicheggiante. La parete del letto è invece impreziosita da una boiserie a tutta altezza che si può far creare a piacimento. La sedia Master di Kartell, color senape, completa con un tocco fresco e di design.
Progettazione interni a Venezia

Progettazione interni a Venezia

​La seconda camera, prima adibita a cucina, necessitava del cambio di pavimento. Ho sconsigliato di scegliere ancora Iroko, che comunque sarebbe stato diverso da quello già posato da anni, e assolutamente no al gres effetto legno.
Perché non dare un tocco particolare a questa camera, che può permetterselo avendo molta luce (abbiamo 3 finestre!)?
Le cementine di Mutina sono state la mia proposta, come vedi dal render. Cementine dalla texture opaca ma al contempo con colori luminosi. Il resto si delinea su linee più contemporanee ma la cui forma evoca il classico, come la Costanzina di Luceplan sul comodino e la sua cugina, Costanza, a soffitto.
Il tocco finale: la poltroncina in stile veneziano, in un angolo, pronta ad accogliere chi vorrà leggere un buon libro e godere della vista sulla piazza veneziana. 
Progettazione interni a Venezia

Progettazione interni a Venezia

23 Giugno 2016 / / Dettagli Home Decor

dettagli home decor

Per sfruttare al meglio i piccoli spazi è importante scegliere soluzioni d’arredo che si possano facilmente trasformare, mobili pieghevoli, a scomparsa, in modo da poter disporre di più funzioni in un unico ambiente.

Un perfetto esempio è il progetto realizzato da Batiik Studio che ha saputo trasformare un sottotetto di soli 15 metri quadri, in un moderno e funzionale  appartamento mansardato nel cuore di Parigi.
Prima della ristrutturazione il sottotetto risultava buio e datato, ora, grazie al nuovo layout e alle soluzioni d’arredo modulari progettate su misura, lo spazio risulta decisamente più vivibile e luminoso.
In fase di lavori sono stati demoliti i muri divisori per ricavare uno spazio aperto dove inserire la zona giorno, notte e il bagno. La cucina è stata creata sopra una piattaforma in legno pensata per nascondere il letto matrimoniale quando non viene utilizzato. In questo modo il letto rotola fuori come un cassetto e può essere utilizzato anche come divano. Quando il letto è nascosto sotto la piattaforma, il tavolo-consolle della cucina può ospitare fino a quattro persone sedute.

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor

La parte più bassa del sottotetto è stata organizzata con una serie di mensole per contenere tutto ciò che serve e chiuse con delle ante bianche.
Il bagno è stato ricavato di fronte alla zona giorno e nello spazio accanto al bagno è stata inserita una piccola scrivania.
La parete in entrata che confina con la cucina, è stata attrezzata con un armadio a tutta altezza progettato anch’esso su misura.

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor



23 Giugno 2016 / / ChiccaCasa

Vagando su Pinterest mi sono imbattuta in un’adorabile abitazione in perfetto stile ChiccaCasa.
Vi porto in Norvegia, nella casetta color cipria di Inger Lill.
Ad accoglierci all’ingresso, un manto verde che culmina in una scalinata mattonata in ardesia. 
Provo invidia pura per quel giardino tanto pulito e curato che rispecchia l’essenza dell’interno.


Arredi vintage e decòr nordici si mescolano alla perfezione in uno sfondo total white, luminoso ed essenziale.

Alcuni arredi di famiglia hanno subito restyling a colpi di chalk paint (i miei preferiti sono l’armadio carta da zucchero e le sedie shabby in stile farmhouse).

Nella zona living il divano ospita colori e fantasie differenti che conferiscono all’ambiente un tono easy e spiritoso.


Uno chandelier, una “About a Chair” e una credenza anni ’50: il mix&match in sala da pranzo scalda l’ambiente e fa esclamare “woooow!”.

In cucina una piattaia di recupero fa da vetrina ad utensili e stoviglie. Il bianco abbraccia gli arredi retrò e li rende i protagonisti della scena.

 Sul retro uno spazio coperto da un’affascinante soffitto in legno funge da patio.

Inger, passerò per un caffè, che ne pensi?


Pics via Bolipluss
http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
22 Giugno 2016 / / Decor