27 Dicembre 2016 / / Il Sottomarino a Pois

Cari tutti, per ringraziarvi delle 21000 visualizzazioni, per scusarmi dell’assenza di questi mesi, ho fatto per voi un calendario. Potete scaricarlo gratuitamente, stamparlo e usarlo come meglio credete 🙂 spero vi piaccia.
Buone feste dal Sottomarino a Pois


calendario 2017




27 Dicembre 2016 / / Coffee Break

Le linee delle strutture del tetto, al di sopra di questa mansarda a Berlino, sono davvero particolari; il progetto di recupero le scopre e le mette in luce, per caratterizzare in maniera decisa gli ambienti.

Via


_________________________

CAFElab | studio di architettura


27 Dicembre 2016 / / Blogger Ospiti

Il marchio Quick Step propone ogni anno pavimenti in parquet o finto legno votati al design e alla qualità.

Il prodotto di punta della marca produttrice europea è senza dubbio il laminato. I pavimenti in laminato ripropongono infatti le ottiche inconfondibili del legno, ma a un prezzo più conveniente e con prestazioni più elevate.
Il laminato Quick Step è inoltre il primo ad aver introdotto il click-system, innovativo meccanismo di posa a incastro che non richiede né l’impiego di colle né quello di chiodi o altri utensili.

Le nuove collezioni colpiscono per il design moderno e incredibilmente autentico del legno. I listoni sono infatti realizzati con grande attenzione al dettaglio e si ispirano alle tendenze d´arredo del momento. L’equilibrio tra colori e bisellature conferisce un aspetto armonioso alla pavimentazione, mentre al resto pensano le nuance e le venature del legno che impreziosiscono la superfice delle lame.

Un laminato Quick Step è il pavimento di design ideale per la casa e l’ufficio. Versatile e bello da vedere, offre anche ottime prestazioni di durata e resistenza. Perfetti in soggiorno, così come in camera da letto e negli spazi domestici della vita di tutti i giorni, questi rivestimenti arredano in maniera sopraffina promettendo comfort e affidabilità.

Com’è fatto un laminato Quick Step effetto legno

I pavimenti di design realizzati dal marchio belga attingono dalla naturalezza del legno tre fondamentali proprietà.

1. Estetica. Come detto, i design e i decori dei laminati sono ispirati alle ottiche calde e dettagliate dei legni più pregiati, come il rovere, il castano, il gelso, il frassino il leccio e l´immancabile noce.

2. Ecosostenibilità. Le pavimentazioni sono realizzate attraverso processi sostenibili e rispettosi dell´ambiente: i pannelli di laminato sono a caso composti per oltre il 75% da trucioli derivati dal legno, quindi naturali e interamente riciclabili.

3. Cuore in HDF. Per HDF si intende “pannello di fibra ad alta densità”. Tale materiale è ricavato da fibre di legno lavorate ad alta pressione e rappresenta il nucleo di questi pavimenti. La struttura in HDF è quindi rinforzata con fogli di laminato e resina melamminica che rendono i listoni uguali al legno, ma due volte più resistenti.

Il finto parquet, dunque, conviene perché è più resistente e confortevole del vero legno e rispetta in tutto e per tutto la naturalezza del materiale. Grazie alla sua particolare composizione, il laminato Quick Step è facile da posare e pulire, resiste ai graffi e non si sbiadisce nel tempo. Inoltre, non soffre si tarli o l’umidità ed è perfino compatibile con i sistemi di riscaldamento a pavimento.

Il design del legno, la convenienza del laminato.

27 Dicembre 2016 / / Dettagli Home Decor

dettagli home decor

La sostituzione della caldaia va effettuata valutando sia la tipologia dell’ambiente da riscaldare che le caratteristiche tecniche del dispositivo che andremo ad installare. Vediamo quali sono i criteri che ci devono guidare nella scelta.

Quando arriva il momento di costruire o ristrutturare casa ci si pone sempre il dubbio: quale caldaia scegliere?
In realtà non c’è un’unica risposta; tutto dipende dalle nostre esigenze. Ci sono però dei criteri importanti che ci devono guidare nella scelta.
Che si tratti di un impianto per il solo riscaldamento o di una versione combinata per produrre anche acqua calda, la dimensione della casa è il primo criterio di valutazione. Maggiori sono i metri cubi da riscaldare, maggiore dovrà essere la potenza della caldaia. È importante valutare bene anche le prestazioni energetiche dell’abitazione: ogni dispersione di calore contribuisce ad aumentare i consumi.
Ci sono poi da considerare il numero degli occupanti (un single consuma meno acqua calda rispetto ad una famiglia di quattro persone) e la zona geografica di residenza.
Indipendentemente dal modello che si andrà a scegliere, un parametro da tener sempre ben presente è quello relativo all’efficienza energetica della caldaia che si misura attraverso il rendimento di combustione: più alto è il rendimento, maggiore sarà l’efficienza energetica e, quindi, la riduzione dei consumi e dei costi in bolletta. Anche gli aspetti tecnici non vanno trascurati: dal rapporto di modulazione alla compatibilità con gli accessori di termoregolazione, dall’eventuale gestione delle zone per grandi ambienti all’utilizzo di un bollitore esterno per la produzione di acqua calda, sono tutti fattori che permettono di ottimizzare il funzionamento dell’impianto e di garantire massimo comfort e massimo risparmio energetico.
dettagli home decor

Caldaia a condensazione o pompa di calore?
Per avere un impianto di riscaldamento efficiente e spendere meno in bolletta bisogna scegliere una delle nuove tecnologie che offre il mercato: caldaia a condensazione o pompa di calore. La differenza è tra riscaldare casa con il metano o con l’energia elettrica.
La caldaia a condensazione è una soluzione flessibile e affidabile che permette di migliorare il rendimento energetico della propria casa e ottenere un notevole risparmio sulla bolletta del gas. Risparmio che può arrivare fino al 35% rispetto a una caldaia tradizionaledi vecchia generazione.
I prezzi delle caldaie a condensazione variano tra i 1.000 e i 2.000 euro (installazione esclusa); spesa iniziale che viene però ammortizzata dal risparmio energetico, che nel lungo termine porta solo benefici. Inoltre, chi decide in installare una caldaia a condensazione di ultima generazione potrà beneficiare delle detrazioni fiscali previste dalla legge.
La pompa di calore è indicata quando si progetta una casa partendo da zero o quando si ristruttura completamente un’abitazione. È un sistema più complesso e più costoso rispetto agli impianti tradizionali a caldaia ma garantisce risparmi energetici e bassi consumi. Si tratta di un apparecchio capace di trasferire calore da un ambiente a bassa temperatura ad uno a temperatura superiore, sfruttando l’energia elettrica con ottimi coefficienti di prestazione. La pompa di calore è la scelta ideale quando si vuole realizzare un impianto di riscaldamento a pavimento, perché funziona bene a bassa temperatura.
Un sistema ibrido fra caldaia e pompa di calore può rappresentare la scelta migliore in caso di interventi di ristrutturazione di media grandezza o quando si vogliono realizzare sistemi di riscaldamento integrati al condizionamento estivo e alla produzione di acqua calda sanitaria.
In questo caso i due impianti dialogano l’uno con l’altro: la caldaia entra in gioco nei periodi di freddo più intenso, la pompa di calore nei periodi più miti e durante l’estate come aria condizionata.