9 Gennaio 2017 / / Dettagli Home Decor

dettagli home decor

Aggiornamento professionale in “Food Retail – Architettura & Marketing” a Milano 

I locali per i consumi fuoricasa  e gli spazi di Food Retail sono in continua evoluzione dal punto di vista degli stili progettuali, delle funzioni e delle proposte al pubblico.
E’ dedicato a questi temi il prossimo appuntamento del ciclo di corsi gratuiti per architetti e imprenditori orientati all’innovativo rapporto tra “Architettura & Marketing”.
I corsi di formazione Hotel Labos, riservati a 35 operatori professionali, si svolgono dalle 13.30 alle 18.30 nella Penthouse Classroom nel centro di Milano.
Sabato 28 gennaio
Ristoranti e Food Retail – Architettura & Marketing – Progettare un locale pubblico di successo utilizzando l’architettura d’interni come strumento strategico di marketing.
Andrea Langhi, architetto e docente Master internazionali HoReCa Workshop
Iscrizioni e programma www.hotel-labos.it 



9 Gennaio 2017 / / Design

Rieccomi insieme al nuovo anno con una nuova serie di post che è stata in cantiere per tutto il 2016 e che continua a richiedere un bel po’ di lavoro dietro le quinte ma… il desiderio di condividere le mie passioni e il mio lavoro con voi offrendovi non solo ispirazioni ma anche consigli e contenuti che possano davvero essere una grande risorsa è per me davvero una priorità che ho scoperto essere quello che più amate del Blog.
E allora ecco a voi una nuova rubrica chiamata “the HEART of a STYLIST ” tutta dedicata al lavoro seducente e meraviglioso dell’ Interior Stylist. Figura professionale relativamente nuova in Italia e ancora troppo poco ricercata (anche se chi lavora nel mondo dell’interior design o dell’ Editoria sa benissimo quale importante ruolo svolga) sta riscuotendo però sempre più successo grazie all’era dell’ Immagine in cui ci troviamo immersi.
Dietro una di quelle favolose immagini che ci stordiscono per la bellezza, le armonie di colori e accostamenti, il mix perfetto di forme e oggetti, arredi o semplicemente textures e nuovi modi di interpretare un piccolo angolo, o una parete, o il piano di una scrivania, troverete quasi certamente quel fantastico duo composto dal Fotografo + la/lo Stylist.

photo by Gitte Christensen for Paz Garden

Loro sono la fonte di Ispirazione perfetta per il mio lavoro, e non avrei mai potuto affinare il mio gusto o stile personale se non avessi studiato a fondo cosa rende i loro lavori così speciali e affascinanti. Ho scelto di intervistare per voi le Stylist che da sempre seguo e stimo perché trovo che i lavori di ognuna di loro abbiano molto da insegnare ad ognuno di noi (professionisti/e ma anche semplici appassionati della materia). Averle trovate entusiaste e felici di collaborare a questo mio nuovo progetto mi rende incredibilmente grata e soddisfatta, perché credo fortemente che solo dalla sincera condivisione delle nostre esperienze, risorse e conoscenze possiamo migliorare più velocemente, creando qualcosa di bello per noi e le nostre case, i nostri spazi, le nostre comunità.
Il mio sogno per questa rubrica è che diventi un utile strumento di condivisione della Bellezza, per approfondire meglio dubbi o semplicemente imparare qualcosa di nuovo 😉

Un grazie di cuore a Gitte Christensen di OBJECTS & USE, che ho scelto come prima stylist da presentarvi!!!
Spero davvero che amerete come me questa nuova rubrica… Buona lettura amici belli!


Come sei diventata Interior Stylist?

Ho studiato fashion design presso la Royal Danish Academy di Belle Arti, e ho lavorato nella moda per 15 anni, progettando collezioni uomo e andando a caccia delle ultime tendenze. Ho avuto bisogno di un cambiamento e mi sono allontanata dal mondo della moda preferendo il mondo degli Interni 5 anni fa. Così 5 anni fa ho cominciato la mia attività di interior e stylist e designer.
Come descriveresti il ​​tuo stile e cosa consideri davvero di tendenza nella tua vita?
Il mio stile è scandinavo e leggero – ma mi piace aggiungere anche la botanica, piante verdi o fiori.
Un’altra cosa importante è dipingere le pareti, mi piace l’atmosfera che è possibile ricreare cambiando i colori da una stanza all’altra.

Qual è la prima cosa che fai quando cominci un nuovo progetto?
Inizio sempre facendo una moodboard, con materiali e colori. Poi continuo raccogliendo le immagini che meglio completano l’ insieme e che mi ispirano da riviste, siti web e cataloghi. Di solito uso Pinterest per tenere traccia dei miei progetti.
Quali sono i tuoi consigli per mantenere in perfetto equilibrio decorazione e semplicità?
Credo che sia importante pensare la propria casa come un unico ambiente, lasciando che i colori si richiamino un po’ da una stanza all’altra. Rimanere fedele al proprio stile, e non cambiare le cose ogni volta che c’è una nuova tendenza in arrivo. Circondarsi di cose che ci piacciono, è molto importante quando si crea una casa su misura per sé stessi. Non penso che debba essere semplice, ma che ci sia un buon equilibrio, un collegamento tra le camere, per percepire l’essenza della persona che abita li’.

Qual è la stanza di casa tua che preferisci?
Nella mia casa ho un giardino d’inverno con finestre su tutti i lati, che domina il mio giardino. Ho una sedia di bambù appesa al tetto, il posto preferito dove rilassarsi con un buon libro e una tazza di tè.
Qual è il genere di progetto a cui preferisci lavorare?
Mi piace quando un aspetto del lavoro è legato alla botanica, mi piace creare stylings con piante e fiori. La sostenibilità e lo slow living sono grandi valori per me. Mi piace usare cose organiche che crescono dalla natura, penso che guardarle ci renda tutti più felici.

Ti va di condividere con noi alcuni dei link o delle risorse che trovi particolarmente utili per te e il tuo lavoro?
IGNANT è un sito web fresco per le foto e progetti artistici, che mi ispira molto. 
Ho lavorato come assistente stile per la stylist svedese LOTTA AGATON, e lei per me è una grande fonte di ispirazione, e mi piace seguire il suo blog – per restare aggiornata circa i nuovi colori, l’arredamento e altre cose stimolanti. 
Uso molto PINTEREST per raccogliere le mie ispirazioni, è un ottimo posto per ispirarsi e organizzare i ritagli. 
INSTAGRAM è una fonte d’ispirazione quotidiana per me, mi piace seguire popoli morte in tutto il mondo e la pubblicazione di me tutti i giorni, vale la quasi come un diario per me.

How you came to be an stylist?
I studied fashion design at the The Royal Danish Academy of Fine Arts. And I worked in Fashion for 15 years, designing menswear collections and looking for trends. I needed a change and moved away from fashion into the interior field 5 years ago. And I started my own company doing interior styling and interior design.
How would you describe your style and what is really trend in your life?
My style is scandinavian and light – but I like to add botanica, green plants or flowers.
Another big thing is painted walls, I like the atmosphere you can create by changing the colours from room to room.
What is the first thing you do when you start a new design project?
I always start by making a moodboard, with materials and colours. Then I will collect images that fits and inspires me from magazines, websites and catalogs. I usually use Pinterest to keep track of my projects.
What are your top tips for a perfect balance in decorating and remaining simple?
I believe it is important to think of your home as one piece. Making the colours match a little from room to room. And stay true to your own style, and not change things everytime, theres a new trend coming up. Surround yourself with things you like, it´s important when creating a personal home. I don´t think it needs to be simple, but it feels like good balance, when theres a connection between the rooms, and you can feel the persons whos´s living there,
What is your  favourite room at your house?
In my house I have a wintergarden with windows at all sides overloooking my garden. I have a bamboo chair hanging from the roof, a very relaxing and favorite spot to be with a good book and a cup of tea.
Do you have a favourite type of design project you like to be involved with?
I love when theres a green or botanical side to the job, I like to do stylings with plants and flowers. Sustainability and slow living is great values to me. I like to use organic growing things from nature, I think it makes us more happy to look at.
Do you want to share with us some of the web links or resources you find really inspiring for you?
IGNANT is a cool website for photo & art projects, that inspires me. 
I have worked as a styling assistent for swedish stylist LOTTA AGATON, and she is a great inspiration, and I love to follow her blog – for new colours, furnitures and other inspiring stuff 
I use PINTEREST a lot for keeping track of my inspirations, Its a great place to get inspired and to organnize the clippings. INSTAGRAM is a daily inspiration to me, I love to follow peoples lifes around the world and posting myself everyday, it´s almost as a diary to me.

9 Gennaio 2017 / / Idee

BUON 2017 A TUTTI!

Chi già conosce questo angolino del web si sarà (forse) chiesto che fine abbia fatto…
In effetti più volte mi sono rimproverata di non scrivere da lungo tempo, ma avevo bisogno di una pausa. Una pausa per fare che?!
Ufficialmente portare a termine delle scadenze lavorative importanti che richiedevano una consegna entro il 2016 (e intendo proprio…31 Dicembre 2016!). E così è stato, ma non solo.
Ma di fatto in questo periodo, dopo aver scritto del nuovo trend 2017 (lo stile Hygge), ho deciso che era tempo di applicarlo non solo nella sfera lavorativa (progettare mettendo sempre al centro la PERSONA e traducendone le reali necessità), ma anche un po’ nella vita.
Insomma, ho deciso di razzolare, non solo predicare bene.
Ecco allora che ho fatto una pausa dal web, in particolare dal blog che richiede sempre taaante energie e, oltre al lavoro, mi sono data alla riscoperta di quel che è il motore primo della vita: la passione.
Passione per la famiglia, passione per l’arte, passione per i viaggi, passione per nuovi hobby, passione per la lettura.
A ciò ho dedicato questo tempo…ed ho scoperto che:
– senza allontanarmi troppo da casa, come amo di solito invece fare,  ci sono meraviglie che aspettano una gita in famiglia (MART, il Vittoriale, il Lago di Garda, Brescia Musei…)
– se ci credo fermamente, posso (I can!) cucire addirittura dei rettangoli…e farne ciò che somiglia a dei cuscini con i tessuti preferiti comprati nei miei amati viaggi
– posso leggere anche qualcosa che non sia un manuale tecnico e che non abbia a che fare con l’architettura o l’interior design
last, but not least, la mia famiglia è e resta sempre la mia benzina, oltre che il cuore del mio cuore!
E così, carica di idee e progetti, mi appresto ad affrontare il Nuovo Anno.
Che questo 2017 sia prospero per tutti voi di passioni, buone idee, nuovi progetti e tanta benzina, qualunque essa sia.
Ah! Quasi dimenticavo! In tutto ciò, il 2017 mi ha riservato la prima bella sorpresa: un’intervista sul Giornale di Sicilia, il cui testo riporto qui sotto…Per iniziare il nuovo anno con il sorriso!
Buon Hygge anno a tutti!

9 Gennaio 2017 / / Coffee Break

Questa piccola abitazione in legno è stata realizzata dallo studio di architettura Asante Architecture & Design. Si trova a Stokkøya, Åfjord, Norvegia ed è stata completata nel 2015.

Via


_________________________

CAFElab | studio di architettura


9 Gennaio 2017 / / Design

Pensare al parquet vengono sempre in mente i soliti pavimenti della stanza da letto o il salone con il caminetto, evocando intimità e calore della casa. Tutto ottimo, anche se questo elemento d’arredo può essere usato in un’infinità di altri modi. Proviamo a dare qualche suggerimento su diversi modi per utilizzare il parquet in casa, senza necessariamente calpestarlo.

Primo di tutto cambiamo prospettiva, immaginiamo invece di un pavimento di legno anche il soffitto. Ci siete, non è fantastico, nella stessa stanza crea un ambiente totalmente diverso, si avrà l’impressione di essere in una casa o baita di legno. Sicuramente più accogliente e calda, ovviamente questo genere di ambientazioni si presta molto per rustici o anche stanze da letto particolari, dove il senso del calore deve essere posto in primo piano.

parquet a soffitto

Utilizzare il parquet come rivestimento

Ecco, un’altra bella idea può essere questa, ad esempio usare il parquet in cucina, per darle un tocco ancora più familiare e accogliente, certo più delicato delle piastrelle facilmente lavabili, tuttavia alcuni tipi di questo materiale se ben trattati resistono benissimo e si possono lavare senza troppi problemi.

parquet a parete

parquet a parete

Stesso elemento per il bagno, rivestire la parete del lavabo o parte di essa, il legno in bagno ci darà sicuramente sensazioni d’intimità maggiore. Si potrebbe combinare ad esempio con dei listoni marrone scuro, che diano risalto a un bel lavabo ceramico possente e bianchissimo, con uno specchio e delle semplici luci ai lati dello stesso. Un effetto minimalista con un tocco di naturismo.

parquet parete bagno

Se vogliamo proprio esagerare, questo legno potrebbe essere usato come sfondo e perché no anche come sponda o testiera del letto, rivestendo tutta la parete fino all’altezza di circa 1,5 metri o a tutta parete, in modo che superi abbondantemente l’altezza del letto.

parquet parete camera

parquet parete dietro al letto

Per l’angolo bar, nel soggiorno, si potrebbe usare il parquet per evidenziare e delimitare questo spazio, creando, di fatto, una stanza nella stanza che si distacchi da tutto il resto. Questa è senz’altro un’altra buona idea per usare questo materiale!

parquet a parete

Il limite è solo della fantasia

Ci sono molti altri modi per utilizzarlo efficacemente. Carino ed elegante, il parquet, se avete una superficie da sistemare o cambiare in modo radicale con un tocco davvero speciale, è uno degli elementi che più si prestano e con risultati sorprendenti.

Questo materiale può avere diverse colorazioni e trattamenti, dipende dalla qualità e dall’uso che poi se ne farà. Ad esempio per una stanza da letto si usa un parquet differente da quello che si userà per un locale pubblico.

Il parquet è un materiale molto performante e si abbina sempre ottimamente con molti elementi e ambienti, si può usare davvero in mille modi diversi, per farlo occorre solo staccarsi dai soliti dogmi che lo vedono protagonista solo nei pavimenti!

L’articolo I diversi modi per utilizzare il parquet in casa proviene da easyrelooking.

9 Gennaio 2017 / / Dettagli Home Decor

dettagli home decor

Un aparthotel interamente in legno, costruito con criteri biologici e materiali di alta qualità e in perfetta armonia con il paesaggio che lo circonda.

Con i suoi quattro fronti asimmetrici e appuntiti, Quartierrappresenta la rivisitazione contemporanea del classico rifugio di montagna; una struttura estremamente moderna, inconsueta rispetto allo stile architettonico locale, ma che si inserisce perfettamente nel paesaggio di montagna di Garmisch-Partenkirchen, nota località sciistica bavarese a pochi chilometri dal confine con l’Austria.
Costruito interamente in legno, l’edificio ha un aspetto molto sobrio, con l’unica concessione agli ornamenti in abete rosso sulla facciata. Gli spazi sono luminosi e ampi grazie ai soffitti alti e alle grandi finestre; il legno naturale degli interni è illuminato da accenti in verde loden e grigio ardesia. L’arredamento è molto curato, di alta qualità e ridotto all’essenziale. Piccoli dettagli, come i vasi di fiori freschi nelle stanze o il foro a forma di cuore del letto, rompono il minimalismo.
Quartier dispone di 18 appartamenti, ciascuno con una piccola cucina, un angolo soggiorno, una camera da letto e il bagno. Gli alloggi del piano superiore hanno anche un soppalco con amaca, dove rilassarsi e sognare.

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
Progetto: Bembe-Dellinger Architekten – Fotografie: Quartier



9 Gennaio 2017 / / Design

Toni Grilo è uno dei più interessanti designer portoghesi, fondendo tradizione, innovazione e passione in un design contemporaneo essenziale e creativo

Nato in Francia nel 1979, Toni Grilo si è laureato in Furniture and Interior Design a Parigi. Dal 2001 si è trasferito stabilmente a Lisbona dove vive e lavora. Nel 2008 ha fondato il suo studio specializzato in product design contemporaneo e art direction. Toni Grilo si occupa a tutto tondo dei vari aspetti del design, dalla progettazione di oggetti di arredamento come mobili o lampade, al design d’interni e al design industriale.  Collabora con i più noti brand portoghesi e internazionali: Riluc, Haymann, Blackcork, Topázio e Roche Bobois e i suoi progetti riscuotono sempre un grande successo di critica e pubblico.

Toni Grilo considera le sue creazioni delle opere d’arte funzionali, giocando spesso con forme originali e materiali inusuali nell’arredamento, come per esempio il marmo di Carrara o il sughero utilizzati per la sua Marie Lamp, la famosa lampada a forma di fungo prodotta da Haymann. Tutti i suoi mobili di design sono senza tempo, caratterizzati da forme eleganti e pulite che si concentrano sulla bellezza e le caratteristiche dei materiali.

Toni Grilo - Marie Lamp

Toni Grilo – Marie Lamp per Haymann ©2012

Appassionato delle qualità intrinseche dei diversi materiali e delle loro tecniche di lavorazione, Toni Grilo ci tiene a conservare un approccio artigianale al design. Per il brand portoghese Riluc (una delle sue molteplici collaborazioni) ha creato una serie di mobili di design moderno, in acciaio lucidato a specchio. Ogni oggetto è realizzato a mano, con tempi di produzione che possono arrivare alle 150 ore.
La Bibendum Chair per esempio è una poltrona originale ed elegante realizzata in tubolare d’acciaio. Le sue forme elementari esaltano la lucentezza dell’acciao rendendola perfetta come pezzo unico, per dare personalità a un salotto o a un patio.

Toni Grilo - Bibendum Chair

Bibendum Chair – Edizione Limitata

Il divano e la poltrona Swing si compongono di una struttura in acciaio inossidabile completata con un rivestimento in pelle bianca e richiamano alla mente (almeno per i materiali) la sobria essenzialità della poltrona Barcelona di Mies van der Rohe, una delle icone della storia del design moderno.
Il tavolino da caffè Mousse, che consente molteplici dimensioni e configurazioni, ha la superficie superiore lucidata a specchio per dare al mobile un carattere unico. Bellissimo soprattutto il sofà in edizione limitata Many Worlds, un divano in poliuretano a 2 posti composto da ben 40 sfere bicolori, nero e argento, dall’aspetto innovativo e futuristico.

design contemporaneo di toni grilo

Swing Sofa per Riluc ©2010

divano di design contemporaneo

Divano in edizione limitata Many Worlds di Toni Grilo

Tavolino da caffè di design contemporaneo

Tavolino da caffè Mousse di Toni Grilo

Sedie di design contemporaneo Toni Grilo per Riluc - Line Chair

Toni Grilo per Riluc – Line Chair