17 Gennaio 2017 / / Picsilli

Questo post è nato così, inaspettato, grazie al consiglio che mi ha chiesto Cristina tramite la mia pagina facebook per il bagno in stile retrò e semplice (come lo definisce lei) della sua #vintagemodernhome.

Ecco le foto che mi ha inviato

Cristina chiedeva consigli in particolare sull’illuminazione del bagno, perché mi scrive “non amo i lampadari e nemmeno le applique ma so che in bagno sono necessari”.

Ho pensato che lo stile del bagno e dello specchio potesse essere valorizzato da piccole applique magari con piccole gocce, da reperire nei mercatini vintage, che oltre ad impreziosire l’ambiente regalerebbero un’atmosfera d’altri tempi con luce soffusa all’ambiente.

Certo, occhio alla scelta, rigorosamente piccole, semplici ma preziose e magari personalizzate da una nota di colore.

Per restare in tema avvicinandoci ai giorni nostri, propongo le applique di Kartell ad esempio, disponibili in diversi colori. (a me piacciono un sacco!).

Eccola, si chiama E’


Oppure un’unica sopra allo specchio magari di stoffa…un esempio economico lo offre Ikea con la sua Arstid, trovo che questa applique sia gradevole e semplice e possa star bene con il bagno di Cristina.

Per il lampadario centrale che purtroppo è doveroso in un ambiente funzionale come il bagno perchè regala una luce diffusa a tutto il locale, può essere riproposto un lampadario a gocce per richiamare le applique ai lati dello specchio.

Oppure? Una plafoniera magari con lampadina grande e rotonda oppure pendente ma rigorosamente entrambi vintage. Un esempio? eccolo

Ricorda che anche tu puoi ricevere la mia consulenza personalizzata. Scegli l soluzione che più si rifà alle tue esigenze, per ristrutturare oppure per ricevere nuove idee e proposte di arredamento e colori per la tua casa.

 

L’articolo LAMPADE PER UN BAGNO RETRO’ proviene da serena barison.

17 Gennaio 2017 / / Design

Può un complemento di arredo attraversare una carriera lunga oltre 40 anni, celebrare i 10 milioni di pezzi prodotti, e proporsi ancora uguale a sé stesso con immutato successo?
La risposta, se si parla di un’icona dell’interior design (e non solo) come lo storico seggiolone Tripp Trapp di Stokke è assolutamente sì!

Era il 1972 quando il designer norvegese Peter Opsvik ideò questo sistema modulare di seduta che rappresenta un lampante esempio del binomio tra funzionalità e design ben pensato, il tutto con linee pulite ed essenziali tipiche del design scandinavo.
Al momento della progettazione, Opsvik aveva in mente solo di facilitare la seduta a tavola di suo figlio per favorire la sua interazione con gli altri adulti grazie ad un oggetto destinato a crescere insieme a lui, permettendogli di sedersi nel modo più appropriato al fisiologico aumento della sua statura.

Il designer non poteva certo immaginare che da allora un prodotto ancor oggi innovativo pur nella sua semplicità avrebbe accompagnato la crescita di milioni di bambini in tutto il mondo!
Il suo concetto di base non è mai stato modificato, tanta era l’efficacia di questa rivoluzione nel panorama delle sedute.

Sul finire del 2016, Stokke ha celebrato proprio i 10 milioni di pezzi con una limited edition in soli 4.000 esemplari, dalle finiture in quercia naturale o legno scuro e dettagli metallici placcati.
Una Anniversary Collection numerata che è letteralmente andata a ruba!

 

ShareThis

17 Gennaio 2017 / / Dettagli Home Decor

dettagli home decor

Un sottotetto svedese è stato completamente trasformato in un moderno bilocale pieno di luce con una bella terrazza panoramica.

All’ultimo piano di un edificio dei primi ‘900 situato a Göteborg, si sviluppa questo appartamento di nuova costruzione e scandito da uno stile rigorosamente moderno.
Grazie ai lucernari e alle grandi vetrate, l’intero spazio abitativo è inondato da tanta luce naturale che mette in risalto gli arredi e i complementi scelti nei raffinati toni di grigio e nero combinati a dettagli esclusivi in mamo e ottone.
La zona giorno è un open space dove cucina, pranzo e living comunicano perfettamente tra loro. La zona pranzo si affaccia sulla bellissima terrazza con vista panoramica sui tetti della città e caratterizzata da una calda tonalità di rosso che crea un piacevole contrasto con il pavimento in legno.
Una porta a vetri, dal design semplice e lineare, separa la camera da letto dal resto della casa.

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor


16 Gennaio 2017 / / Decor

Mondrian, un artista del secolo scorso i cui quadri “non rappresentativi”, per cui è conosciuto e che consistono in linee perpendicolari e campiture di colore geometriche in colori primari, rosso, giallo e blu con il bianco, il nero o il grigio, sono il risultato di una continua ricerca di equilibrio e perfezione formale.

Aziende e brand del settore casa hanno voluto rendere omaggio al pittore con pezzi di design da inserire nel proprio arredamento, ricordando i caratteri peculiari tanto amati dall’artista, potendoli ritrovare in oggetti di utilizzo quotidiano.

Per voi alcune proposte!

1.CUSCINI

3b204cd98f68dd8718c91ba7c901fcc5

2. PLACCHE INTERRUTTORI  0000476_placca-fantasia-06

3.SEDIE2921cd0f7cd042f94c8c97b8cc26e564

4. TAPPETI

a15296095f838344013b84ccffcc3031

5. OROLOGIfb73dae9409d24a6f570538dd3603523

Salva