10 Febbraio 2017 / / diotti.com

ledvance07
Da poco nella mia piccola casa milanese è arrivata una nuova lampada. È la Vintage Edition 1906 di Ledvance, da poco lanciata sul mercato. La luce che emette è fantastica: calda e morbida, proprio come piace a me. Nel salotto ci sta molto bene, l’ho messa in un angolo dove prima c’era la tv che adesso è stata spostata (sono in perenne fase di cambiamenti). L’avrei vista molto bene anche di fianco al letto come lampada da notte, chissà che non decida di aggiungerne una! (oltretutto il prezzo è davvero conveniente)
 ledvance01

Alla sera mi piace avere una luce di questo tipo, mi fa rilassare e mi fa sentire davvero bene. Infatti non vedo l’ora che finisca la giornata per godermi l’atmosfera di calma permeata da questa luminosità calda gustandomi una tisana.

ledvance-vintage-edition-1906-2

In realtà questa lampada è così bella che starebbe bene ovunque, la immagino in ristoranti o bar sofisticati, ma anche in negozi o hotel.
 ledvance04
Il merito è tutto della lampadina, ispirata ad atmosfere vintage ma modernissima. Già a vederla spenta è bellissima, la lampadina è dorata con una finitura leggermente riflettente. A questa lampadina ho abbinato il suo compagno ideale: Pendulum, in alluminio e con filo in tessuto intrecciato. La mia scelta è ricaduta sul nero opaco, ma c’è anche la versione dorata mentre per la lampadina ci sono diversi formati e anche in finitura trasparente. Il look è vintage, ispirato al design del ‘900 ma anche minimalista, per un risultato di grande tendenza.

Ha anche uno speciale tirante che aiuta a posizionarla dove si vuole, in alternativa può essere fissata al soffitto e lasciarla scendere come ho fatto io.

Cosa ne pensate del mio nuovo angolino preferito? Fatemi sapere se vi piace questa nuova lampada, ci tengo!

ledvance03

 

Qualcosa un più sulla Vintage Edition 1906 di Ledvance

Si tratta di  lampade e apparecchi di illuminazione a sospensione con un look vintage.
Le lampade della linea Vintage Edition 1906 sono disponibili in quattro diverse forme e in due differenti tecnologie. Le lampade LED coniugano eleganza ed efficienza: oltre al tono ambrato che assicura la luce calda e d’atmosfera, si distinguono per la loro eccellente efficienza energetica. Le lampade alogene combinano un design intramontabile ad una resa di colore impeccabile grazie alla brillantezza tipica di questa tecnologia.
 676385_666288_crop_2520x1400
L’apparecchio di illuminazione PenduLum, compagno ideale delle lampade, rende omaggio al design industriale dei primi del ‘900. Disponibile in versione oro o nera, si distingue non solo per il classico design minimalista in alluminio con cavo rivestito in tessuto, ma anche per la sua straordinaria funzionalità. L’apparecchio a sospensione, costituito da un porta lampada di alluminio ed un cavo in tessuto nero, può infatti essere combinato e posizionato in modo molto flessibile nella stanza grazie ad un sistema a tirante intelligente, consentendo un’emissione luminosa precisa laddove desiderato. a seconda dell’effetto desiderato e della luminosità preferita.
animazione3
Per maggiori informazioni visita il sito di Ledvance, divisione di Osram. Presto ci saranno nuovi prodotti.
10 Febbraio 2017 / / Design d' Ingegno

1Dare nuova vita e nuovo carattere ad un ambiente della casa si può e bastano davvero poche mosse per rendere ancora più accogliente il nostro soggiorno. Seguite queste semplici indicazioni per arredare e riorganizzare gli spazi in salotto secondo le regole del Feng Shui.

10 Febbraio 2017 / / Dettagli Home Decor

Un ampio open space di 320mq completamente ristrutturato con la massima cura

320 metri quadrati di abitazione scandita da mattoni a vista, alti soffitti, travi in legno, un design minimalista e tanta eleganza che rendono questo spazio davvero speciale.

Completamente ristrutturato con la massima cura, l’appartamento dispone di 5 camere da letto, 2 bagni, sauna, una moderna cucina, una zona giorno di 120 mq ed è accessibile tramite un ascensore che si apre direttamente in un piccolo ingresso. 
Al centro dello spazio si trova l’ampia zona giorno caratterizzata da alti soffitti, le travi originali che sono state accuratamente recuperate, le pareti con mattoni a vista che rinfrescano l’ambiente e richiamano la tipica atmosfera di New York. Le ampie finestre inondano gli spazi di tanta luce naturale.
Mobili e complementi scelti aggiungono carattere agli interni, ma ciò che rende questo loft davvero unico è la grande terrazza sul tetto di ben 40 metri quadrati da cui si può ammirare una splendida vista sulla città.
Attualmente il loft è in vendita per 3,75 milioni di Euro sul sito Fantastic Frank.

Un ampio open space di 320mq completamente ristrutturato con la massima cura
Un ampio open space di 320mq completamente ristrutturato con la massima cura
 Un ampio open space di 320mq completamente ristrutturato con la massima cura
Un ampio open space di 320mq completamente ristrutturato con la massima cura
Un ampio open space di 320mq completamente ristrutturato con la massima cura
Un ampio open space di 320mq completamente ristrutturato con la massima cura
Un ampio open space di 320mq completamente ristrutturato con la massima cura
Un ampio open space di 320mq completamente ristrutturato con la massima cura
Un ampio open space di 320mq completamente ristrutturato con la massima cura
Un ampio open space di 320mq completamente ristrutturato con la massima cura
Un ampio open space di 320mq completamente ristrutturato con la massima cura



10 Febbraio 2017 / / Design

Anche quest’anno allo spazio Gervasoni si affianca un’area dedicata alle collezioni Letti&Co

La creatività è sempre quella di Paola Navone, il tema è la camera da letto immaginata come uno spazio informale, sereno e contemporaneo che può accogliere al suo interno altre funzioni della casa. 

Per questo, oltre a una variegata famiglia di letti ispirati a mondi e stili diversi, realizzati con una specialissima attenzione per i dettagli, Letti&co propone una collezione di  oggetti – dal comodino alla lampada, dalla poltrona allo scrittoio – che suggeriscono nuovi modi di pensare e vivere la camera da letto in qualsiasi momento del giorno. Cosi la camera da letto secondo Letti&Co può accogliere una poltrona e un tavolino dedicati al piacere della lettura oppure un piccolo angolo studio. Può ospitare un divano letto per il relax o un pouf che si trasforma in letto per l’ospite a sorpresa

Anche quest’anno allo spazio Gervasoni si affianca un’area dedicata alle collezioni Letti&Co


Lo stand è stato allestito con tre diverse camere da letto che raccontano, ciascuna a duo modo, la semplicità raffinata e informale – fatta dì materiali scelti, ricercati abbinamenti di colori e finiture sartoriali – che appartiene allo stile Letti&co.

La prima zona è allestita intorno all’elegante letto BERGERE , la seconda ambientazione ruota intorno al letto MOLTON, mentre la terza ospita il letto FLY per uno stile raffinato e metropolitano, il tutto abbinato ai tanti complementi d’arredo della collezione Letti&co.

Anche quest’anno allo spazio Gervasoni si affianca un’area dedicata alle collezioni Letti&Co




10 Febbraio 2017 / / Interiors

Soey Milk quadri ad olio fra realismo e astrazione

Soey Milk è una giovanissima pittrice capace di creare opere allo stesso tempo raffinate e sensuali, misteriose e vivaci, sempre in bilico fra realismo e astrazione

Nata nel 1989, Soey Milk è una giovane artista di origini sud coreane. A soli 11 anni si è trasferita dal suo paese di origine in California dove ha proseguito i suoi studi e si è laureata all’Art Center di Pasadena.

Soey Milk dipinge principalmente con colori ad olio e acquerelli creando un fantastico universo narrativo a tratti surreale, che si muove fra realismo e astrazione. Questa giovane pittrice pone una grande attenzione allo studio dell’anatomia, fondamentale per sviluppare lo stile di pittura figurativa verso cui è naturalmente portata.
I suoi soggetti preferiti sono bellissime donne avvolte in morbidi tessuti e forme organiche dai colori vivaci, rappresentate con grande realismo attraverso una meticolosa attenzione ai dettagli.

Soey Milk pittura figurativa

Sebbene sia naturalmente portata verso una pittura figurativa fotorealistica, l’artista si è presto scontrata con la realtà quando un suo quadro, che aveva dipinto con tanta precisione, è arrivato dopo una spedizione completamente danneggiato e sporco. In quel momento ha capito che doveva lasciarsi andare e liberare la sua vena espressiva abbandonando il perfezionismo e introducendo il caos creativo nelle sue opere.

Ecco quindi che i suoi ultimi quadri continuano a mantenere un elegante realismo figurativo ma allo stesso tempo gli sfondi in cui sono immerse le sue protagoniste sono più astratti e immaginari. Questi ritratti presentano una grande precisione e nitidezza nei dettagli delle figure umane contrapposte al caos degli sfondi, affollati di macchie di colore, elementi naturalistici, inquietanti figure e simboli della tradizione coreana.

LEGGI ANCHE: La pittura figurativa di Costa Dvorezky fra barocco e impressionismo

Soey Milk in equilibrio fra tradizione e sperimentazione

In un mondo lussurioso fatto figure femminili, i visi di porcellana delle sue protagoniste, rivelano un’innocenza seducente, un erotismo inaspettato e i suoi quadri sono misteriosi e sensuali sebbene sempre raffinati.
Traspare uno sguardo intimo, una ricerca introspettiva che apre squarci di un mondo interiore tutto da scoprire.

Soey Milk non si stanca mai di sperimentare. Attualmente è interessata ai tessuti, un  mondo di colori e pattern dalle infinite combinazioni. Negli ultimi dipinti l’artista inserisce strati e strati di stoffe, drappeggi colorati e astratti, nastri e corde che avvolgono le sue ragazze creando ambientazioni diverse in ogni quadro. Soey Milk ama introdurre nelle sue opere anche oggetti estranei alla pittura, come terra, petali di fiori essiccati o glitter, elementi inaspettati che sorprendono e donano alle sue opere un’ulteriore profondità.

Soey Milk pittura figurativa fra realismo e astrazione

Soey Milk ha vissuto in Corea fino a 11 anni e la cultura sud coreana è sempre presente nelle sue opere, così come i suoi ricordi di bambina legati alla natura, alla pioggia, ai boschi. Il suo stile è sempre in bilico fra la tradizione della sua terra e la cultura americana e si riflette in questi quadri dalla delicata bellezza, che alternano atmosfere romantiche e dark, candide ed erotiche, senza mai rinunciare a una personale eleganza.

Pur giovanissima quest’artista ha già acquisito una certa fama sia negli Stati Uniti sia a livello internazionale. Ha all’attivo una personale alla Corey Helford Gallery nel 2014 e una alla  Hashimoto Contemporary a San Francisco nel 2015 dal titolo “Pida” che in coreano significa sbocciare o anche trasformarsi lentamente in qualcos’altro, proprio come i suoi quadri che trovano la loro forma dopo un laborioso processo di perfezionamento.

Soey Milk artista pittura figurativa erotica

Soey Milk artista pittura figurativa sensuale

Soey Milk artista sud coreana

Soey Milk artista pittura figurativa contemporanea

Soey Milk artista pittura figurativa sud coreana