14 Febbraio 2017 / / Design

L’ultima volta abbiamo omaggiato un interior living di stampo discreto con finiture cromatiche “neutre” e che giocassero le carte della personalità soprattutto sulle linee rigorose. In questa occasione invece vogliamo raccontarvi di un gruppo di complementi di arredo più esuberanti e forse anche più eterogenei tra loro, per uno stile che voglia mescolare di più e quasi andare a contaminare l’uno con l’altro i complementi di arredo con forme e materiali.

Poltrona Happy di Flexform

La poltroncina Happy di Flexform è un ideale punto di partenza visto che il suo design si deve ad Antonio Citterio che da sempre con il suo disegno industriale ama introdurre nuovi materiali e concetti nelle collezioni di arredo.
Ampia seduta e schienale sono sorrette dal telaio in metallo impreziosito dal laccio in cuoio intrecciato a mano ed a trama larga. È questo il particolare che rende unica questa poltroncina, forse ancor più della morbida piuma d’oca che ne imbottisce i cuscini!

Tavolini Sabi

Accanto ad essa facciamo un bell’esperimento e posizioniamo tavoli e tavolini della collezione Sabi, un sistema semplice e razionale in tante versioni, dal tondo all’ovale, scaturito da un product design di Setsu & Shinobu Ito. Tutti essenziali nelle forme e nei materiali, hanno struttura metallica con lavorazione a rilievo e sono disponibili con finiture in rovere nero o marmo per il piano d’appoggio.

Lampada Domo di Karakter

Per illuminare con la giusta luce uno spazio di relax e di lettura così composto, tra poltroncina e tavolino su cui appoggiare una calda tisana noi giochiamo con uno stile vintage reloaded e piazziamo un grande classico di Joe Colombo, la lampada da terra in metallo Domo recentemente rieditata da Karakter.
Il suo design funzionale è pensato per renderla una perfetta macchina interamente al servizio del living e dell’uomo, del quale soddisfa tutte le esigenze in modo flessibile in fatto di illuminazione.

 

 

Con le nostre proposte di oggi abbiamo anche mescolato linee curve e dritte, per raccontarvi come l’attrazione degli opposti sia un altri criterio ispirativo dell’arredo!

ShareThis

14 Febbraio 2017 / / Idee

Il santo patrono di oggi, Valentino, ci invita a festeggiare gli innamorati, innondandoci di cuori, baci e frasi sdolcinate. Molti non ne condivideranno le declinazioni piu’ commerciali, ma perche’ invece non mettere da parte tutto il cinismo ed approfittarne per concederci un po’ di tempo con la persona amata, per dedicarle un’attenzione in piu’?
Con questo spirito mi trovo a chiedermi perchè si festeggi oggi l’amore e chi sia stato in vita il suo santo… Io immaginavo una storia romantica alla Romeo e Giulietta e invece è tutt’altro.

In questo video di 90 secondi La Stampa vi spiega come nasce questa festa.

La sua origine coincide con il tentativo della Chiesa cattolica di «cristianizzare» il rito pagano per la fertilità.

Regalatevi un bel momento con il vostro partner o anche solo per voi stessi.

Il cielo in una stanza

Quando sei qui con me
questa stanza non ha più pareti
ma alberi, alberi infiniti.

Quando sei qui vicino a me
questo soffitto viola
no, non esiste più…
Io vedo il cielo sopra noi

Potete avere davvero il cielo nella stanza! Bellissima questa idea di creare la nostra costellazione personalizzata da posizionare sulla parete o sul soffitto, la carta da parati Written in the star di Murals, uno spunto per

constellations-lifestyle-web

Archiviato in:consigli arredamento, interiors design Tagged: design, gino paoli, happy valentine, il cielo in una stanza, innamorati, love, murals, san valentino, storia san valentino, wallpaper

14 Febbraio 2017 / / Dettagli Home Decor

Un nuovo casale in pietra sulle colline umbre sotto il Project Management di SpecialUmbria

Una casa vacanze fresca e giovane pur mantenendo ed esaltando il tipico stile umbro

Situata nelle colline incontaminate umbre, questa casa di campagna è stata terminata nel mese di aprile 2016 sotto il Project Management di SpecialUmbria
Un casale in pietra dotato di un grande portico da cui si gode di una vista spettacolare verso i comuni di Panicale , Montepulciano, Città della Pieve e ancora più importante  il Lago Trasimeno. La casa è posizionata in un vecchio uliveto e dispone di una bellissima piscina proprio sotto la terrazza.

L’interno è caratterizzato da pietra a vista e soffitti con travi di legno scandito da un piacevole mix and match di stile country e moderno con deliziosi tocchi di colore che vivacizzano gli spazi. 
Il soggiorno è molto ampio, arredato con un comodo divano e delle poltrone intorno alla stufa,  uno speciale angolo lettura / TV con divano letto per i bambini. Per la pavimentazione è stato scelto il cotto, tutte le finestre e le persiane sono state dipinte di un colore sabbia. chiaro. Accanto alla zona living è stato inserito un grande tavolo da pranzo.

Un nuovo casale in pietra sulle colline umbre sotto il Project Management di SpecialUmbria
Un nuovo casale in pietra sulle colline umbre sotto il Project Management di SpecialUmbria
Un nuovo casale in pietra sulle colline umbre sotto il Project Management di SpecialUmbria
Un nuovo casale in pietra sulle colline umbre sotto il Project Management di SpecialUmbria
Un nuovo casale in pietra sulle colline umbre sotto il Project Management di SpecialUmbria

La cucina è stata realizzata artigianalmente da un falegname locale. Piano in marmo di colore grigio-nero, porte in legno colorate, elettrodomestici moderni, credenze aperte e un bellissimo tavolo macelleria posizionato al centro della stanza come una vera e propria isola. La cucina si affaccia direttamente sul portico coperto con accanto un tradizionale forno a legna e il barbecue.

Un nuovo casale in pietra sulle colline umbre sotto il Project Management di SpecialUmbria
Un nuovo casale in pietra sulle colline umbre sotto il Project Management di SpecialUmbria

Tre  camere doppie si trovano al primo piano mentre una  camera con bagno al piano terra. Tutti i letti sono stati realizzati artigianalmente utilizzando legno di recupero, e dotati di comodi materassi in lattice Memory. Una delle camere da letto è stata pensata per 4 bambini o ragazzi, infatti il falegname ha creato un grande letto a castello con 4 scomparti differenti.  La casa dispone inoltre di 3 bagni.

Un nuovo casale in pietra sulle colline umbre sotto il Project Management di SpecialUmbria
Un nuovo casale in pietra sulle colline umbre sotto il Project Management di SpecialUmbria
Un nuovo casale in pietra sulle colline umbre sotto il Project Management di SpecialUmbria
Un nuovo casale in pietra sulle colline umbre sotto il Project Management di SpecialUmbria
Un nuovo casale in pietra sulle colline umbre sotto il Project Management di SpecialUmbria

Uno spazio curato nei minimi dettagli, dentro e fuori.

14 Febbraio 2017 / / Il Sottomarino a Pois

Buongiorno a tutti miei cari, oggi volevo postarvi delle immagini di case con enooormi piante meravigliose, sperando sempre che sia d’ispirazione per tutti voi 😉

Devo ammettere che sia la pianta che la libreria hanno dimensioni notevoli! STUPENDO
E voi avete piante in casa? piccole, gradi, grasse, giardini d’inverno o angolini verdi? mi piacerebbe vederele! le potete mettere sulla mia pagina facebook..io qualche giorno fa ho pubblicato il mio di angolino verde ( che fortunatamente ancora resiste 🙂
per chi se lo fosse perso eccolo: 
e con questo passo e chiudo! buona settimana a tutti 



ultimamente dimentico sempre il video musicale…ma fortunatamente esiste il tasto modifica :))


uno dei miei gruppi predferiti! buon ascolto 

14 Febbraio 2017 / / Voglia Casa

14 Febbraio 2017 / / Coffee Break


Buon San Valentino da cafelab studio a tutte le nostre lettrici e ai nostri lettori!

Per chi ancora non ha comprato nulla per il proprio Lui o la propria Lei, vogliamo regalarVi un poster stampabile liberamente.

Come stampare il poster di design GRATIS by cafelab studio
1/clicca su questo LINK  2/clicca sul pulsante in alto a destra “Scarica”   3/stampa e appendi!

Print free design posters by cafelab studio
1/ click on this LINK    2/ save    3/ print & enjoy!



L’immagine è .JPG, in formato A4, a 300 dpi di risoluzione.
Se volete esplorare i nostri lavori potete farlo QUI


© 2017 cafelab studio. Design by cafelab studio. 
Only for personal use. Not for commercial use. All rights reserved.

Via cafelab + Society6


_________________________

CAFElab | studio di architettura


14 Febbraio 2017 / / Design

baci famosi nella storia della fotografia

Abbiamo tutti in mente le foto dei baci famosi più belli ma siamo sicuri di conoscerne la storia o di sapere chi le abbia scattate? Scopriamolo insieme!

Baci rubati, baci teneri, baci focosi… i baci sono uno dei soggetti preferiti dalla fotografia.
Così come lo era in passato per i grandi fotografi del ‘900, anche per i fotografi contemporanei imbattersi in una scena così romantica è irresistibile e non si può fare a meno che cogliere l’attimo e scattare. E’ grazie a loro che questi momenti così effimeri sono impressi per sempre nella nostra memoria collettiva e sono diventati i baci famosi più belli di sempre! Ecco le foto di baci più celebri di ieri e di oggi:

Alfred Eisenstaedt – V-J Day in Times Square, New York 1945

baci famosi Alfred Eisenstaedt - Times Square, 1945Alfred Eisenstaedt – V-J Day in Times Square, New York 1945

Scattata a Times Square il 14 agosto 1945, durante i festeggiamenti di piazza per la fine della Seconda Guerra mondiale, questa è sicuramente la foto che ha reso famoso il fotografo Alfred Eisenstaedt.
Pubblicata su Life magazine, la foto del bacio tra l’infermiera e il marinaio fece il giro del mondo come simbolo di speranza per un nuovo inizio di pace e speranza. La storia di questa foto è nota grazie alle parole dello stesso Eisenstaedt:

A Times Square vidi un marinaio che correva per la strada afferrando ogni donna che incontrava. Che fosse una nonna, robusta, magra, vecchia, non faceva differenza. Io correvo davanti a lui con la mia Leica, guardandomi indietro ma nessuna delle immagini possibili mi piaceva. Poi improvvisamente, in un attimo, ho visto qualcosa di bianco che veniva afferrato. Mi sono girato e ho scattato nel momento in cui il marinaio baciava l’infermiera. Se lei fosse stata vestita di scuro non avrei mai scattato quella foto. Se il marinaio avesse avuto un’uniforme bianca lo stesso. Ho scattato esattamente quattro foto. E’ successo tutto in pochi secondi.

Solo moltissimi anni dopo si è arrivati a scoprire l’identità dei due protagonisti: il marinaio americano George Mendonsa e l’infermiera Greta Zimmer Friedman che in realtà era un’igienista dentale. Ma la cosa curiosa è che George Mendonsa non era da solo, ma era in strada a festeggiare con la sua fidanzata (e futura moglie) Rita, parzialmente visibile nella foto dietro la sua spalla.

Furman Stewart Baldwin – The Kiss, 1947

baci famosi Furman Stewart Baldwin - The Kiss, 1947Furman Stewart Baldwin – The Kiss, 1947

Benvenuti nel meraviglioso mondo della gelosia. Con il prezzo del biglietto, si ottiene un mal di testa, un impulso quasi irresistibile a commettere un omicidio, e un complesso di inferiorità. – JR Ward

Questa frase descrive alla perfezione la famosa foto dei due bambini che si baciano davanti a un portone. L’espressione dell’amichetta che assiste alla scena è davvero da serial killer e non possiamo che provare tenerezza e simpatia per questa immagine così spontanea e divertente.
La foto fu scattata dal papà del bambino rubacuori, Furman Stewart Baldwin, un fotografo americano rimasto famoso sostanzialmente per quest’unico scatto.

Robert Doisneau – Le Baiser de l’Hôtel de Ville, Paris 1950

Baci famosi: Il bacio di Robert DoisneauRobert Doisneau – Le Baiser de l’Hôtel de Ville, Paris 1950

Fra i baci famosi più belli nella storia della fotografia questa è forse al primo posto!
Inoltre è sicuramente la foto più conosciuta del grande fotografo francese Robert Doisneau, sebbene, a differenza delle altre, si tratti di uno scatto in posa.
Robert Doisneau stava realizzando un servizio per Life magazine dedicato alla Parigi del dopoguerra. Il fotografo vide i due ragazzi che si baciavano per strada ma per la sua naturale riservatezza non osò fotografarli sul momento. Subito dopo però chiese loro di ripetere il bacio e i due accettarono. Solo nel 1992 fu rivelata l’identità dei due protagonisti, Jacques Carteaud e Françoise Bornet che ha dichiarato in un’intervista:

“Lui ci disse che eravamo affascinanti e ci chiese se potessimo baciarci di nuovo per una foto. A noi non importava, eravamo abituati a baciarci. Lo facevamo tutto il tempo, era delizioso. Il signor Doisneau fu adorabile, molto a suo agio, molto rilassato.”

LEGGI ANCHE: Le 20 foto più belle di Robert Doisneau

Gianni Berengo Gardin – Bacio, Parigi 1954

Baci famosi: Gianni Berengo GardinGianni Berengo Gardin – Bacio, Parigi 1954

Gianni Berengo Gardin ha fotografato moltissimi baci nella sua lunga carriera ma fra i suoi scatti più noti c’è sicuramente la foto del bacio rubato a Parigi nel 1954.

“Agli inizi della mia carriera, negli anni 50, il bacio in pubblico era vietato perché considerato oltraggio al pudore. Per le strade le labbra si sfioravano in modo leggero, non certo alla francese. Quando sono andato a Parigi, dove la libertà era totale, per me è stato un tale choc che ho iniziato a ritrarre coppie e non ho mai smesso”.

Le foto di Gianni Berengo Gardin sono, tranne rarissime eccezioni, tutte rigorosamente autentiche e spontanee.
Come fotoreporter si è sempre occupato di documentare la realtà cercando di scattare foto buone piuttosto che belle, una contrapposizione per indicare un’immagine che è solo apparenza contro una che comunica davvero un messaggio. Questa foto del bacio sulla panchina è sia buona che bella!

LEGGI ANCHE: Le 10 foto più belle di Gianni Berengo Gardin, un fotografo “vero”

Elliott Erwitt – California, 1955

Baci famosi: elliott erwitt kiss in the mirrorElliott Erwitt – Rear view mirror kiss, California 1955

In questa celebre foto di Elliott Erwitt si vedono un uomo e una donna che si baciano riflessi nello specchietto retrovisore dell’auto, di fronte a un romantico tramonto sul mare. La complicità di questa coppia e la gioia di stare insieme sono tangibili e l’immagine è ancora più bella perchè è uno scatto rubato. Una composizione perfetta!
Fra le tante foto di baci famosi questa ha una storia incredibile.
Elliott Erwitt ha raccontato in diverse occasioni la singolare vicenda di questa foto che faceva parte di un servizio sull’amore per la rivista Life. Era solo una fra le centinaia di immagini scattate e a quanto pare inizialmente era passata del tutto inosservata, se dobbiamo credere alle parole del fotografo:

“Non ho mai visto questa foto fino a 25 anni dopo averla scattata. E alla fine è diventata una delle mie immagini più popolari!”

LEGGI ANCHE: Elliott Erwitt cogliere l’attimo per strappare un sorriso

Oliviero Toscani – Amore verginale, 1991

Baci famosi: Oliviero ToscaniOliviero Toscani – Amore verginale, 1991

Oliviero Toscani è sicuramente il fotografo italiano più provocatorio e anticonformista e questo scatto ne è la dimostrazione evidente.  “Amore verginale” è uno dei baci famosi più controversi della storia della fotografia. Scattata per una campagna pubblicitaria di Benetton, questa foto mostra un casto bacio fra un prete e una suora. All’epoca la foto fece scandalo e fu addirittura censurata in Italia e in Francia per le pressioni del Vaticano.
Toscani si è sempre divertito a scandalizzare con le sue immagini scioccanti e a proposito della censura spesso riservata alle sue foto ha dichiarato:

Uno fa una cosa per farla guardare. C’è chi la guarda e si offende perché non vuole muoversi dai propri credi e posizioni. Non esiste solo la reazione negativa. Io non cerco il consenso, soprattutto quello degli imbecilli. Se mi da ragione un imbecille mi sento offeso.

 

Rodney Smith – Edythe and Andrew kissing on top of taxis, New York 2008

Baci famosi Rodney Smith - Taxi Kiss 2008Rodney Smith – Edythe and Andrew kissing on top of taxis, New York 2008

Rodney Smith è stato soprannominato il fotografo dell’inconscio perchè le sue foto dalle atmosfere surrealiste mostrano sempre un perfetto equilibrio fra raffinatezza ed eccentricità, ciò che ha definito il suo stile inconfondibile.
Per la maggior parte della sua carriera Rodney Smith si è dedicato alla fotografia in bianco e nero  e soltanto nel 2002 ha iniziato a sperimentare con la fotografia a colori.
Questa bellissima foto è stata pensata per il New York Magazine come omaggio a uno dei simboli di New York, il taxi giallo. Come racconta lo stesso fotografo, i due elementi principali della foto sono la location e la composizione:

“La composizione sta alla fotografia come il ritmo alla musica. Si tratta di simmetria e proporzione, di risonanza tra il fotografo e soggetto; dove tutto funziona alla perfezione. Quasi come il pentametro giambico nella poesia, o la cadenza naturale o il ritmo del corpo. Per me questa immagine rappresenta non solo ogni cosa al suo posto giusto, ma anche le giuste proporzioni, i giusti rapporti, la cadenza giusta. La composizione è gravemente carente nella maggior parte della fotografia nel  XXI secolo. E’stata abbandonata, non sono sicuro se a causa della mancanza di abilità o della mancanza di interesse. Ma a me sembra che perdere il senso della composizione sia come avere un battito cardiaco irregolare.”

LEGGI ANCHE: Rodney Smith, fotografia in bianco e nero fra sogno e realtà!

Richard Lam – Riot Kiss, Vancouver 2011

Baci famosi - Richard Lam - Riot Kiss, Vancouver 2011Richard Lam – Vancouver Riot Kiss, 2011

Ed eccoci alle foto di baci famosi dei nostri giorni. Come dimenticare “Riot Kiss“, la foto che nel 2011 ha scatenato tante polemiche e ha sollevato tanti interrogativi? Sebbene ogni immagine possa essere interpretata in tanti modi, questa foto in realtà non ha niente di romantico. E’ stata scattata durante la sommossa provocata dai tifosi dei Vancouver Canucks, la squadra di hockey su ghiaccio della città che era stata appena battuta nella finale della Stanley Cup dai Boston Bruins. Il fotografo Getty Richard Lam era lì a documentare gli eventi ed è l’autore di questo scatto così controverso.

In mezzo agli scontri si vedono un ragazzo e una ragazza stesi a terra mentre si baciano, con un poliziotto in tenuta antisommossa in primo piano. La particolarità di questa scena ha fatto a lungo pensare che si trattasse di una foto costruita ad arte ma i due fidanzati Scott Jones e Alex Thomas hanno spiegato la situazione:

Tutti correvano; noi non siamo stati abbastanza veloci e siamo stati buttati a terra. Due poliziotti ci hanno raggiunto e ci hanno preso a calci cercando di farci muovere. Alex era a terra e io cercavo di proteggerla. Dopo pochi secondi se ne sono andati e ci hanno lasciato sulla strada vuota. Alex era isterica: l’ho baciata per calmarla.

Anche conoscendo la vera storia, questa foto non perde il suo fascino anzi, ci fa venire in mente il detto “fate l’amore non la guerra“… che è sempre molto meglio, no?!

14 Febbraio 2017 / / Design

Arredi e complementi dal design pulito e dalla massima funzionalità

Tavoli, sedie, sgabelli, librerie e tavolini pensati per ambienti dai confini fluidi e dalla bellezza rigorosa

Desalto è tra le aziende del settore che hanno contribuito a diffondere nel mondo un’idea di prodotto basata su una costante ricerca tecnica e tecnologica, esteticamente raffinato, al servizio di una maggior funzionalità.

Il fertile rapporto fra progettista e produttore ha alimentato negli anni un circolo virtuoso che ha dato origine ad un’amplia offerta di oggetti dal design pulito e dall’elevato standard qualitativo. Desalto  offre un controllo accurato di tutte le fasi di realizzazione del progetto a partire dallo sviluppo del prototipo fino alla sua ingegnerizzazione, collaborando dinamicamente con i tanti designer italiani e stranieri, affermati o giovani emergenti, chiamati a condividere con l’azienda il proprio contributo di creatività: Marco Acerbis, Shin Azumi, Riccardo Blumer, Claudio Caramel, Caronni + Bonanomi, Piergiorgio Cazzaniga, Pierluigi Cerri & Associati, Decoma Design, Fattorini + Rizzini + Partner, Gordon Guillaumier, Marc Krusin, Arik Levy, Piero Lissoni, Nendo, Denis Santachiara, Studio Ausenda Greco, Andreas Weber, Hannes Wettstein, Tokujin Yoshioka, Pocci + Dondoli, Victor Vasilev. Visioni differenti che, sebbene uniche nella loro individualità, abbracciano la medesima filosofia aziendale avente come concetti cardine l’armonia e la raffinatezza espressiva, la pulizia formale, l’originalità e la performance tecnica.

Negli anni l’azienda ha sviluppato un’offerta articolata, un progressivo evolversi creativo e produttivo pensato anche per il settore contract. Il risultato sono i tanti prodotti ormai diventati bestseller internazionali. 

Arredi e complementi dal design pulito e dalla massima funzionalità
Clay è un tavolo-scultura nato dall’incontro di due volumi: il piano e il basamento, in equilibrio uno sull’altro, sperimentano l’appoggio ardito di una sezione ridotta al minimo. Tavolo con basamento in poliuretano rigido rivestito nelle nuove finiture cemento grigio luna e pietra tufo applicate manualmente a spatola. Piani in MDF (indoor) o cristallo temperato (outdoor) rivestiti nelle nuove finiture cemento grigio luna e pietra tufo

Arredi e complementi dal design pulito e dalla massima funzionalità
Koki, sedia e sgabelli ispirati al mondo del contract, trova ideale collocazione anche all’interno di spazi privati e all’aperto conferendone un tocco di freschezza. In Koki tecnologia e design si fondono perfettamente. Linee e dettagli armonici danno origine ad una forma affascinante da ogni prospettiva la si guardi. Sedia impilabile e sgabelli con seduta realizzata in poliuretano integrale ignifugo verniciato in stampo e struttura interna in acciaio 

Arredi e complementi dal design pulito e dalla massima funzionalità
25, un tavolo archetipo, di una essenzialità assoluta, progettato da Fattorini+Rizzini+Partners. 25, come lo spessore costante e sottilissimo del piano e della gamba che e`, appunto, di 25 mm. Tavolo d’avanguardia, premiato nel 2014 con il Compasso d’Oro per “L’effetto di stupore che suscita la sua esilità in rapporto alle grandi dimensioni che il tavolo può raggiungere”

Arredi e complementi dal design pulito e dalla massima funzionalità
Nei carrelli Helsinki l’essenzialità formale si fonde armoniosamente con una perfetta funzionalità. Grazie ad una vasta gamma di accessori, i carrelli Helsinki sono un ideale complemento per l’ambiente cucina e l’home-office

Arredi e complementi dal design pulito e dalla massima funzionalità
Essenziale e facilmente collocabile in ambienti differenti, il sistema di librerie Helsinki arricchisce lo spazio con molteplici soluzioni modulari. Le mensole in lamiera scatolata consentono una notevole portata. Sistema di librerie con struttura in tubi d’acciaio, giunti in pressofusione di alluminio e mensole in lamiera scatolata. I moduli singoli sono disponibili, oltre che col piedino in acciaio regolabile, anche con le rotelle nella stessa finitura della struttura. Contenitori (con apertura a ribalta) in MDF verniciato nei colori bianco e nero. Finiture opache nero o bianco

Arredi e complementi dal design pulito e dalla massima funzionalità
Rivisitazione di uno storico prodotto Desalto, Icaro 015viene riproposto con una linea più essenziale ed attuale. Tavoli, tavolini o console con struttura e cassetti in acciaio nelle finiture opache bianco o grafite, piani in cristallo temperato da 8 mm bianco o grafite nelle versioni opaco o lucido, oppure in ceramica da 6 mm bianco calce, cemento, asfalto o lava. Cassetti montati su guide a sfera ad estrazione totale. Portaoggetti per interno cassetti in neoprene lavabile di colore nero (opzionali)

Arredi e complementi dal design pulito e dalla massima funzionalità
Porta TV versione con piantana girevole a soffitto. Disponibile con o senza mensola. Posizionamento TV alle seguenti altezze: h.94, h.119, h.151
Desalto si avvale di tecnologie d’avanguardia come gli impianti di taglio al laser, saldatura, verniciatura a polvere e liquida, nonché un sofisticato impianto galvanico interno, che permettono un ciclo produttivo interamente monitorato e la possibilità di lavorare e combinare materiali differenti quali metallo, legno e materie plastiche, valorizzandone le qualità intrinseche.
Da sempre sensibile alla sostenibilità ambientaleall’interno del processo manifatturiero, Desalto vanta un esemplare ciclo dell’acqua dell’impianto galvanico che viene usata, depurata ed infine riciclata nel rispetto delle più severe normative. È attivo dal 2011 il nuovo impianto fotovoltaico composto da 1730 pannelli solari. L’energia generata copre l’intero fabbisogno dell’azienda, innescando un circolo virtuoso che posiziona Desalto fra le aziende più attente e impegnate nelle pratiche sostenibili.
L’impegno a 360° profuso in più direzioni fa oggi di Desalto una delle aziende leader nel settore dell’arredo di alta gamma a livello mondiale.


14 Febbraio 2017 / / ChiccaCasa

La casetta è ad un punto di svolta, ma non voglio ancora raccontarvi il perchè, per scaramanzia.
Sta di fatto che sto fantasticando sulla questione cucina.
La mia indole retrò mi porta a perdermi tra i pin ed immaginarmi lì, tra i fornelli di una cucina d’altri tempi.
Un accento rustico è in grado di fare davvero la differenza, rendendo una cucina personale e ricca di carattere.
Nella cucina che vorrei c’è tanto legno che risalta su uno sfondo candido. Ci sono mensole ed utensili a vista e c’è il calore di una casa vissuta.
Mi piacciono molto le ante classiche, quelle con modanature e maniglie a guscio, gli sgabelli con la seduta in pelle e la base in ferro, le cappe d’acciaio e le isole.
Lascio sognare anche voi, con questa galleria che arriva dritta dritta dalla mia ultima bacheca Pinterest, per ora top secret.

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
13 Febbraio 2017 / / Idee

Un verde brillante, tendente al giallo che esalta il nostro bisogno di esplorare, sperimentare e reinventare.

23b9941473bd17ba8a4ae0fab382581b

Trae origine da rigogliosi fogliami della vegetazione più selvaggia che respira, ancora incontaminata. Allegria e gioia sono assicurate negli interni in cui viene impiegato.

8a0f04a1cc7634e56a6c6aa55a8b7d6c

9d95aa0abb2d69f52a033628e9f0797c

Una tonalità apparentemente difficile da inserire nelle nostre case, trova invece largo spazio in ogni ambientazione, sia utilizzato come colore principale che negli accessori.

Interessante se abbinato al legno naturale o bianco.

c03062781f207721d0e53fb12bec9d3f

Greenery-Couleur-de-lannée-Pantone-2017

 

Salva