25 Febbraio 2017 / / Design

When the idea of taking a trip to Rotterdam jumped into my mind, Luchtsingel bridge was the first place I wanted to visit.

Luchtsingel Bridge Rotterdam Nook Twelve

The 390-metre-long, Luchtsingel pedestrian footbridge in the city of Rotterdam was completed in 2015, after a construction period spanning almost 3 years. Rotterdam-based architecture studio ZUS, Hofbogen BVCitizens and many other partners were involved in its construction. The bridge is considered to be “the world’s first crowd-funded public infrastructure.” With nine different entrances, Luchtsingel aims to rejuvenate Rotterdam through connecting neglected parts of the city. The name Luchtsingel, which means ‘air canal’, not only reflects this purpose, but also emphasises the importance of canals for the Dutch city in a metaphorical way.

Luchtsingel Bridge Rotterdam Nook Twelve

Luchtsingel Bridge Rotterdam Nook Twelve

The bridge can also be considered as a public artwork criticising current market-oriented economy. According to its creators, it is Rotterdam’s responsibility to redevelop the abandoned area. And as such, the Luchtsingel bridge is already raising a fair amount of attention in regard to the enhancement of these areas. The multipurpose bridge is also linked to several public projects, like the harvestable roof-garden on top of the Schieblock, the new park with sports and picnicking facilities called Pompenburg and the recently refurbished Station Hofplein that hosts cultural events. Kristian Koreman, partner at ZUS, states that “the Luchtsingel, together with the transformed buildings and new public spaces, forms a new three-dimensional cityscape”.

Luchtsingel Bridge Rotterdam Nook Twelve

People of the city contributed to the construction of the bridge, by donating money to bring the project to life. “The more you donate, the longer the bridge.” As a reward or ‘thank you’ for helping in the funding the project, all who donated now see their names written on the bridge. Described as a ‘permanent temporarily’ solution, Luchtsingel will last up to five years with a possible extension of another five years.

Luchtsingel Bridge Rotterdam Nook Twelve

Luchtsingel Bridge Rotterdam Nook Twelve

Luchtsingel Bridge Rotterdam Nook Twelve

Luchtsingel Bridge Rotterdam Nook Twelve

Luchtsingel Bridge Rotterdam Nook Twelve

Luchtsingel Bridge Rotterdam Nook Twelve

Aerealphotos by Ossip van Duivenbode, the rest by Nook Twelve | Info Archdaily 

The post Luchtsingel Bridge, Rotterdam appeared first on Nook Twelve.

25 Febbraio 2017 / / Case e Interni

ristrutturare-arredare-casale-new-country-moderno-1

Una costruzione tradizionale, con il fascino della modernità. Siamo a Maiorca nelle isole Baleari.

Il casale prima della ristrutturazione era disabitato da tempo. A parte alcuni aggiustamenti strutturali per adattare gli spazi alle nuove esigenze, si sono conservati molti degli elementi e dei materiali originali.

Questo rispetto per la costruzione originale e l’ambiente circostante è il segreto per realizzare spazi accoglienti e di carattere.

La gamma cromatica parte da una base neutra dove sono stati aggiunti toni morbidi e alcuni accenti di colore. Toni pastello mescolati con colori acidi, il tutto riscaldato da lampade con luci calde.

Per combinarsi con le pareti, che mantengono la muratura in pietra tradizionale dell’isola, i pavimenti sono stati rivestititi da listoni in legno di rovere sbiancato.

In linea con il carattere rustico dell’edificio, le finestre, la scala e gli elementi in ferro, che danno un look industriale, ma che sono anche in perfetta armonia con l’architettura della zona.

Riguardo l’arredamento i pezzi vecchi o di antiquariato sono accostati a mobili contemporanei, tessuti naturali, dalla texture grezza e opere d’arte selezionate.

ristrutturare-arredare-casale-new-country-moderno-2

ristrutturare-arredare-casale-new-country-moderno-4

ristrutturare-arredare-casale-new-country-moderno-5

ristrutturare-arredare-casale-new-country-moderno-6

ristrutturare-arredare-casale-new-country-moderno-6b

ristrutturare-arredare-casale-new-country-moderno-7

ristrutturare-arredare-casale-new-country-moderno-8

ristrutturare-arredare-casale-new-country-moderno-10

ristrutturare-arredare-casale-new-country-moderno-11

ristrutturare-arredare-casale-new-country-moderno-12

ristrutturare-arredare-casale-new-country-moderno-13

ristrutturare-arredare-casale-new-country-moderno-15

Fonte: nuevo-estilo.micasarevista.com
Progettista: Damián Sánchez

 

Anna e MarcoCASE E INTERNI

25 Febbraio 2017 / / Coffee Break

 

Questa mansarda, situata fra i tetti di Madrid, a prima vista può sembrare una vera e propria stamberga; guardandolo con più attenzione, ne emerge l’anima bohemienne, l’attenzione per i dettagli, gli arredi di design. Insomma, un piccolo rifugio-bomboniera per due!

 

Via


_________________________

CAFElab | studio di architettura


25 Febbraio 2017 / / Idee

Pensavate che i centrini della nonna fossero inutili e fastidiosi come le zanzare vero? Provate a dare un occhio a queste idee, secondo me vi ricrederete!

English version >> http://bit.ly/2mu0QEW

………..

Avete presente i centrini, quelli che nonne e zie passavano settimane e mesi a fare? Sono sicura che tutti e dico tutti voi, almeno una volta nella vita avreste voluto lanciarli, per il fastidio che vi hanno provocato.

Ogni volta che si fanno le pulizie di casa sono da spostare, c’è da alzare tutto e poi rimettere a posto.. per non parlare del fatto che solo a guardarli si sporcano.

Ma poi sul serio, a cosa servono messi sotto i vari accessori della casa?

Siccome tutti meritano una seconda occasione nella vita, voglio regalarvi ben 6 idee per usarli in modo creativo in casa vostra.

CENTRINI COME DECORAZIONE MURALE

Se anche voi come me ne avete un sacco e una sporta e non sapete dove metterli, un modo potrebbe essere questo. Quello che serve sono i telai tondi che si usavo per ricamare, di tutte le dimensioni.

Accoppiate i vostri centrini con i telai e poi agganciateli a parete, a formare una sorta di decoro.

Che ve ne pare di questa parete? Romantica no?

centrini

Image credit: tattered elegance

COME QUADRI

L’idea di più facile realizzazione è sicuramente quella di usarli come soggetti dei nostri quadri. Scegliete la dimensione della tela che volete e incollateli sopra, ordine casuale.

Potete dare un colore di fondo alla tela e sovrapporre centrini di diverse sfumature; oppure sovrapporne un paio e dipingerli di bianco.

Se preferite, potete prendere delle piccole cornici ed esporre all’interno un solo centrino per volta. A voi la scelta.

centrini

Image credits: Laura Beth Love | usefuldiyprojects.com


In casa di mia mamma ogni cosa c’ha il centrino. Il letto, la televisione c’hanno il centrino.…
Condividi il Tweet


CREARE UN RUNNER O UNA TENDA AD HOC

Ogni volta che siete in giro non trovate il runner giusto e la tenda che dite voi? Mai pensato di farveli su misura? Cucite insieme i vostri centrini ed ecco che il runner personalizzato è fatto.

Anche una leggere tenda fatta di crochet è un’idea originale per decorare magari una finestra in vista.

centrini

Image credits: 101ideer.se | Alexandra Gardner

 CREARE LAMPADE FAI-DA-TE

Questa è senza dubbio l’idea più facile da fare, ma che permette il risultato migliore.

Potete usare dei palloncini come forma base oppure gli scheletri di vecchie lampade. Incollate sopra i vostri crochet, lasciate asciugare e il risultato è garantito. Decine di ombre diverse si rifletteranno sulle vostre pareti, per un’atmosfera d’altri tempi.

centrini

mmaillo.stfi.re

DECORARE VASI E BARATTOLI

L’ultima idea è davvero semplice, però di risultato garantito. Aiutatevi con la colla spray e ridate vita a vecchi vasi o barattoli delle conserve. Un volta asciutti non sembreranno nemmeno gli stessi oggetti di prima.

centrini

whosaidcrafts.blogspot.com

Voi quale idea usereste per i vostri ? Sono curiosa di vedere i vostri progetti!

L’articolo Centrini: ecco che arrivano 6 deliziose idee per il riuso creativo sembra essere il primo su VHD.