24 Marzo 2017 / / Design

Acquistare online: che ne pensate? Sono sicura che molti di voi non comprerebbero neanche la ricarica del telefono via internet. E i mobili?

English version >> http://bit.ly/2mW07w7

……….

Avanti, voglio sapere cosa pensate di questa cosa: comprare mobili online. Già vi sento: ma sei pazza? Ma chi sono questi che si propongono a vendere mobili via internet?


E se poi mi arriva un mobile di cartone, che non è quello che volevo?
Condividi il Tweet


Però vorrei farvi riflettere su una cosa: anche quando andate da un rivenditore dovete fidarvi sulla parola. Non è che i rivenditori hanno in esposizione tutti i mobili a catalogo che vi fanno vedere.

Quindi, perché se andate da un rivenditore vi fidate e comprate qualsiasi cosa e online no?

Perché siete sicuri che il rivenditore esiste davvero, perché avete visto con i vostri occhi che gli arredi che volete acquistare esistono e in caso di problemi sapreste a chi rivolgervi.

Questo è il tasto dolente: in caso di problemi sapreste a chi rivolgervi.

E se vi dicessi che esistono brand online che forniscono questi servizi, a prezzi veramente competitivi?

HOMEPLANEUR: ACQUISTARE ONLINE ARREDI SU MISURA

Venerdì 03 marzo io e altri colleghi blogger siamo stati invitati ad un evento di presentazione davvero molto interessante.

Un brand nuovo di zecca: HomePlaneur, tutto italiano, che vende mobili personalizzabili, di altissima qualità.

Che figata, ma dov’è la fregatura? Ci deve essere per forza qualcosa che non va. Invece no: tutto è per come lo vedete.

Materiali di altissima qualità, finiture di pregio, fattura artigianale: insomma, quanto di meglio si possa desiderare, se  il design vi piace davvero.

acquistare online

Evento HomePlaneur

HomePlaneur non è solo un brand smaterializzato e inesistente: a Lentate sul Seveso esiste davvero il loro showroom, anzi no, scusate il loro Lounge.

Uno spazio in cui poter ammirare i loro pezzi migliori, insieme ai campioni fisici delle finiture e dei materiali. Così non potete avere scuse: se siete come san Tommaso qui avrete lo spazio ed il tempo di soddisfare tutti i vostri dubbi.

Ovviamente siccome ogni ospite è sacro (e più il cliente è soddisfatto e più volentieri spende), bisogna prendere appuntamento.

Almeno potete essere sicuri che il tempo che prenotate sarà dedicato solo a voi e alla vostra soddisfazione. Avanti, siate sinceri: non è meraviglioso?

acquistare online

Alcuni dei mobili in vendita su HomePlaneur.com

Il mio entusiasmo magari potrà sembrarvi sospetto, in realtà deriva semplicemente dalla sorpresa ricevuta dall’evento a cui abbiamo assistito.

Il fatto di aver visto con mano la realtà di HomePlaneur e il loro modo di lavorare davvero ha eliminato anche quegli ultimi dubbi che avevo, legati al comprare online.

Devo ammetterlo: anche io sono una romantica e prima di comprare devo vedere con i miei stessi occhi. Tante volte però ammetto che il comprare sia facilitato dal fatto di conoscere il brand: se dovessi comprare online un mobile da Ikea, lo farei senza troppi pensieri.

Questo perché Ikea esiste da decenni e siete sicuri che non potrebbe mai darvi una sola, e comunque in ogni caso sapreste a chi rivolgervi e dove andare.

Ma se il brand online che trovate vi offrisse gli stessi servizi, magari con una qualità maggiore? Che fareste, non lo utilizzereste?

Date un occhio voi stessi al sito: vedere per credere.

acquistare online

HomePlaneur.com

http://www.homeplaneur.com/

L’articolo Del perché acquistare online arredi 100% Made in Italy non è mai stato così semplice sembra essere il primo su VHD.

24 Marzo 2017 / / Dettagli Home Decor

Come realizzare una panca da giardino con pallet

Oggi vi mostriamo come sia facile realizzare fai da te un nuovo complemento d’arredo bello e versatile, per arredare il vostro spazio esterno.


Con l’arrivo della primavera i giardini, i balconi e le terrazze diventano i nostri luoghi preferiti dove rilassarsi e trascorrere del tempo libero magari in compagnia di un buon libro, pensate che piacere potersi sedere su una bella e comoda panca realizzata con le nostre mani!


Come realizzare una panca da giardino con pallet
Non servono grandi competenze per realizzare questa panca da giardino con pallet, basta un po’ di manualità e disporre dei giusti attrezzi.


Seguite passo dopo passo il tutorial e il risultato sarà sorprendente!

Assicuratevi di avere a portata di mano:

Pallet

Spazzola

Sega

Carta abrasiva o levigatrice

Pennelli

Vernice primer per legno

Smalto per legno

Vernice trasparente protettiva per legno

Due vasi con alberi   – in questo caso sono stati utilizzati due ulivi 


Come realizzare una panca da giardino con pallet
Come realizzare una panca da giardino con pallet

Tutorial

Come realizzare una panca da giardino con pallet

Prima di tutto tagliate e modellate il pallet come nella foto per ottenere il risultato che segue


Come realizzare una panca da giardino con pallet
Usate la spazzola per rimuovere tutto lo sporco presente sulla superficie; utilizzate la carta abrasiva, o meglio ancora una levigatrice, per rendere più liscia ed omogenea la superficie del pallet.


Come realizzare una panca da giardino con pallet

A questo punto potete iniziare a stendere il primerper preparalo alla verniciatura, lasciate ad asciugare per tempo indicato nella confezione.

Una volta asciutto il vostro pallet è pronto per essere verniciato con lo smalto per legno


Come realizzare una panca da giardino con pallet
Come realizzare una panca da giardino con pallet

Per completare il lavoro, date una mano di vernice trasparente protettiva per mantenere nel tempo il colore del vostro lavoro di fai da te.

Quando lo strato di vernice protettiva sarà completamente asciutta posizionate il pallet tra le due piante facendolo appoggiare direttamente sui vasi. 


Come realizzare una panca da giardino con pallet
Come realizzare una panca da giardino con pallet
immagini via Pinterest

Perfetto ora la vostra panca da giardino in legno è pronta per essere utilizzata!
Presto vi proporremo nuove idee per riciclare i pallet e creare fai da te originali complementi d’arredo per gli spazi esterni.



24 Marzo 2017 / / Design

Stedelijk Museum in Amsterdam has always been on my ‘to do’ list. It is an international museum dedicated to modern and contemporary art and design.

stedelijk museum amsterdam nook twelve

Stedelijk is a place where everyone can discover and experience modern and contemporary visual art and design. It is a constant source of fresh ideas and experimentation. It encourages critical discourse and a better understanding of the present through creating interactions between audiences and art.

stedelijk museum amsterdam nook twelve

stedelijk museum amsterdam nook twelve

When I first visited back in 2015, the timing couldn’t be more perfect. It was a rich autumn full of interesting stories behind the changing exhibitions. Pieter and Marieke Sanders, art collectors, gifted over 100 artworks to the museum on of which the photo by Stephen Waddell, Man with a heavy sack. The project ‘A year at the Stedelijk’ was led by German/English artist Tino Sehgal. He makes live art and every month engages visitors with occasional conversations and choreographed actions. It was an unexpected experience I’ll always remember.

stedelijk museum amsterdam nook twelve

Yes, I dream of a better world.
Should I dream of a worse?

Yes, I desire a wider world.
Should I desire a narrower?

–Otto Piene, “Paths to Paradise” in ZERO 3 (July 1961)

Zero is silence. Zero is the beginning.  Zero is round. Zero spins. Zero is the moon. The sun is Zero. Zero is white. The desert Zero. The sky above Zero. The night. 

–excerpt from a 1963 poem by Heinz Mack, Otto Piene, and Günther Uecker

Those are only two of the many quotes which represent the ZERO Movement.

stedelijk museum amsterdam nook twelve

In the ‘50s and ‘60s the ZERO artist’s group experimented with the most innovative materials and media. ZERO was a state of mind. The artists found each other in their search for radical new ways to make art. Their optimism can be seen in the historic survey of these timeless avant-gardes. I loved this groundbreaking presentation.

stedelijk museum amsterdam nook twelve

stedelijk museum amsterdam nook twelve

stedelijk museum amsterdam nook twelve

stedelijk museum amsterdam nook twelve

stedelijk museum amsterdam nook twelve

stedelijk museum amsterdam nook twelve

stedelijk museum amsterdam nook twelve

stedelijk museum amsterdam nook twelve

stedelijk museum amsterdam nook twelve

stedelijk museum amsterdam nook twelve

stedelijk museum amsterdam nook twelve

Photos by Nook Twelve

The post Stedelijk Museum – The black and white series appeared first on Nook Twelve.

24 Marzo 2017 / / Design

Buondì cari amici, oggi voglio parlarvi di una campagna di crowfunding molto particolare, dal nome Little Star Chair, lanciata da Roberto Paoli, un designer e architetto dal curriculum di tutto rispetto, visto che ha all’attivo collaborazioni con aziende del calibro di Artemide, Fiamitalia, Nemo Cassina, e ha curato l’interior design di sedi e showroom, dislocati in tutto il mondo, di marchi come Tucano e bilancioni, solo per citarne alcuni.
I protagonisti sono i bambini, una sedia e una stella: appena ho visto il progetto mi è piaciuto moltissimo e per questo ho deciso di contribuire alla sua diffusione. Anche perché mi piace la sfida lanciata da Roberto e il suo progetto, per molti versi pionieristico, di coinvolgere il pubblico attraverso il web, cercando un canale alternativo per realizzare il suo sogno.

“Il tema del design legato ai bambini mi ha sempre affascinato ed è per questo che ho immaginato Little Star Chair, un prodotto studiato apposta per i più piccoli”, racconta Roberto Paoli. “I bambini sono le nostre stelle, delle vere e proprie celebrities ed è la forma della stella, per la sua incredibile funzionalità, che ha delineato questo oggetto: due punte possono essere stabili appoggi a terra, altre due punte dei comodi braccioli utili su cui disegnare, scrivere o giocare, mentre la quinta punta è il perfetto schienale della poltroncina”.

La poltroncina è completamente Made in Italy ed è realizzata in polietilene, un materiale che garantisce durevolezza, robustezza, leggerezza ed è anche ecologico. La seduta risulta essere completamente lavabile, resistente a basse e alte temperature e perfetta per ambienti indoor o outdoor.
Grazie alle sue linee linee dolci e arrotondate che assicurano sicurezza e comodità, è perfetta per la camera di un bambino o per il salotto, nonché per la zona giochi. Naturalmente è una seduta molto adatta anche per gli asili o per la zona ricreazione di una scuola. Little Star Chair può accogliere bimbi tra i 3 e gli 8 anni.

Durante la campagna di raccolta fondi si potranno prenotare le Little Stair Chair al prezzo vantaggioso di 129 € ( valore calcolato al minimo possibile considerando al netto i costi dello stampo e del singolo pezzo). L’obiettivo è quello di raggiungere i 400 richieste per produrre i pezzi.

Se dopo la campagna, che scade il prossimo 3 aprile, verrà raggiunto l’obbiettivo di 400 poltroncine prenotate, potrà partire la produzione e la Little Star Chair verrà immessa sul mercato internazionale al prezzo di 240 €.
Per sostenere il progetto sui social:
#littlestarchair #designforkids #robertopaolidesign
SCHEDA TECNICA
Nome prodotto: Little Star Chair
Designer: Roberto Paoli
Anno: 2017
Materiali: polietilene 
Dimensioni: 754x582xh713 mm

Peso: circa 9 Kg

24 Marzo 2017 / / Design

LEGGI IN INGLESE

cucina_industrial

Andrea è un ragazzo che ha ereditato un appartamento anni ’60 in provincia di Monza e Brianza. Erano già stati previsti  cappotto, revisione muri interni, sostituzioni infissi, riscaldamento a pavimento e ristrutturazione delle camere.

A me ha voluto affidare il compito di arredare la zona cucina e soggiorno, di circa 45mq, con altezza del soffitto di i 3,15metri.

Le esigenze

Andrea mi ha subito indicato dei punti fermi per il suo progetto di interni:

  • assolutamente no bianco
  • colori sul grigio, nero, terra e legno
  • cucina aperta con zona pranzo vicina
  • no bancone snack

Queste indicazioni mi hanno subito portato a pensare a una cucina e soggiorno stile industrial contemporaneo!

Il progetto

Pianta2DLa cucina aveva a disposizione uno spazio davvero grande dove potersi sviluppare. Ma siccome bisogna fare i conti tra costi – funzionalità – estetica ho optato per una cucina angolare con isola di un grigio perla molto opaco abbinato ad una boiserie in legno rovere scuro con mensole della stessa finitura. La cucina risulta comunque di dimensioni molto generose.

Nella fase di progettazione ho voluto dare al cliente la possibilità di chiudere all’occorrenza il locale cucina, grazie alla creazione di due pannelli scorrevoli rivestiti in carta da parati fatti creare su misura.

Un’altra cosa che mi ha stupito in questo progetto e che fino ad ora non mi era mai capitato, è stata la richiesta di eliminare la TV, anche in soggiorno.  Si è quindi optato per l’inserimento di una bella libreria a parete laccata nera opaca e un telo automatizzato nascosto nel ribassamento sopra la libreria. Il proiettore verrà appoggiato sopra il muretto dietro al divano, decorato con pittura effetto bronzo.  Soluzione interessante, non credi? questo sì che rappresenta un vero tocco industrial!

Inoltre il muretto diventa elemento decorativo che permette di appoggiare quadri e oggetti ma anche elemento funzionale sia per il proiettore che per la zona scrivania, di fronte alla quale viene ricavato un vano contenitivo nel muretto stesso.

Luci e ribassamenti

Completano il progetto i giochi di luce creati. L’altezza del soffitto di 3,15metri ha permesso di creare un ribassamento di 30cm all’ingresso con striscia led, sopra la libreria del soggiorno con 3 faretti e sopra i pannelli scorrevoli. Il ribassamento in ingresso permette di nascondere la trave portante tra soggiorno e cucina e di includere i binari per lo scorrimento dei pannelli. In cucina il ribassamento è alto solo 18cm per i cassonetti delle finestre che non permettevano di abbassarlo ulteriormente. Sono state inserite due linee di faretti (8 faretti in totale) in cucina per un’illuminazione diffusa, a supporto dell’illuminazione con luci led sotto i pensili.

Sull’isola e sul tavolo, sono state inserite le bellissime Aplomb di Foscarini effetto cemento.

La Castore di Artemide da terra supporta l’illuminazione nella zona pranzo e la AIM di Flos caratterizza la zona scrivania in soggiorno.

Cosa ne pensi di questo progetto di una cucina e soggiorno stile industrial contemporaneo? Un progetto di cui anche io sono rimasta piacevolmente colpita per come si è potuto evolvere e per scelte portate avanti!


Tutti i quadri inseriti nei render sono disponibili su Arthewall! Con il codice promozionale “easyrelooking” avrai uno sconto del 15% su tutti i quadri e stampe

Il tappeto inserito e altri tappeti valutati nel corso di progetto sono disponibili su De Dimora, con cui ho instaurato una partnership con sconti fino al 40% per tutti i clienti di EasyRelooking.

L’articolo Cucina e soggiorno stile industrial contemporaneo proviene da easyrelooking.

23 Marzo 2017 / / Idee

Pensare alla nostra casa evoca le sensazioni più piacevoli. Il “nido” dove vivono i nostri affetti.

La tranquillità di esprimere le nostre emozioni. Il calore e la simpatia delle serate divertenti. L’entusiasmo di concepire nuovi sogni da realizzare. Studiare per prepararsi al futuro. La nostra casa, dove riposare sereni e sentirsi protetti.

Una porta blindata riesce a garantire tutto ciò.

NEKO

ALBA DOORS propone NEKO, un nuovo concetto di protezione che nasce dall’esigenza di offrire in casa, un sistema di sicurezza che abbia la stessa efficacia di una vera porta blindata unita all’eleganza ed allo stile di una porta d’interni.

neko1

Nonostante le sue ridotte dimensioni riesce a vantare una resistenza all’effrazione CLASSE 3 ed un isolamento acustico di ben 38 dB (Neko Plus).

Questo tipo di porta offre sicurezza con un semplice click. Alzando verso l’alto la maniglia interna, il meccanismo attiva i catenacci in acciaio della serratura che vanno a posizionarsi all’interno del telaio.
Dall’esterno risulterà bloccata a doppia mandata, ma abbassando la maniglia interna la porta si aprirà in maniera semplice e rapida.
neko2
neko4
NEKO è disponibile in quattro diversi allestimenti: Neko Privacy, Neko Secure, Neko Glass e Neko Plus.
neko3

Salva