11 Aprile 2017 / / Idee

come progettare la cucina

Come progettare la cucina con un delizioso angolo pranzo con panca nella cucina ampliata con mobili recuperati.

arredare la cucina con la panca

Legno bianco, marmo di carrara, parquet per una cucina luminosa, preziosa e curata in ogni dettaglio

La richiesta che ci è stata fatta dalla nostra cliente su come progettare la cucina del bellissimo appartamento signorile di sua proprietà, è stata quella di ottimizzare gli spazi della cucina e della zona di servizio, che comprendeva un piccolo corridoietto con un grande armadio a muro, una stanzetta per lo stiro, un bagnetto e una grande cucina dove la famiglia trascorre molto tempo.

Sul piccolo corridoio si affacciavano numerose porte che rendevano lo spazio un po’ opprimente, assieme al grande armadio a muro che contribuiva con i suoi sportelli. La grande cucina, con il tavolo al centro e il lavandino e i fuochi posti sui lati opposti, non era ottimizzata: il tavolo ingombrava parecchio il passaggio e i movimenti del famoso triangolo operativo della cucina (avete visto? Ho studiato ma non ditelo all’architetto!) erano assolutamente impediti.

La stanzetta, un tempo dedicata allo studio e ora destinata allo stiro, si era trasformata in un luogo caotico e senza identità e anche il bagno, con il pilozzo e la lavatrice, andava ragionato nuovamente. Si è deciso, anche sotto richiesta e suggerimento della cliente, di unire il bagnetto alla cucina, ampliando la superficie della stanza che forse piú di tutte viene utilizzata e vissuta dalla famiglia.

come progettare la cucina triangolo operativo

Il triangolo operativo.

come progettare la cuina

La cucina ingloba l’area del bagnetto che si trasferisce nella stanza di servizio. con l’abbattimento di una sola parete si trasformano completamente gli spazi. Anche il corridoio si rimpicciolisce e molto più illuminato dalla luce diretta della cucina con la quale ora comunica  direttamente data l’eliminiziano della porta.

La proprietaria ha richiesto la possibilità di mantenere la vecchia cucina, rinnovandone però il piano, per il quale abbiamo suggerito un ever green, sempre di altissima eleganza e tornato di gran moda: il marmo di Carrara.  Nuovo il rivestimento di pareti e pavimento.

Per le pareti la signora aveva già scelto un rivestimento classico e decorativo, elegante e un pò vintage, per il pavimento abbiamo suggerito un gres effetto legno, per un abbinamento attuale e dinamico.

Per il nuovo angolo che si è venuto a creare, con l’abbattimento della parete del bagno e che vede l’incontro di varie riseghe e finestrature, si è deciso di provvedere con un mobile di falegnameria fatto su misura.

Per eliminare l’intralcio del tavolo al centro dello spazio abbiamo proposto la realizzazione di una panca angolare con tavolo ovale allungabile, posta in un angolo della cucina vicino all’ampia finestra. L’area pranzo in questo modo, oltre a risolvere problemi logistici, caratterizza lo spazio e rende piú accogliente e intimo l’angolo con il tavolo, che al momentio della necessità si può aprire e riconquistare il centro della stanza.

come progettare la cucina

Angolo pranzo con panca e tavolo rotondo od ovale.
come progettare la cucina

Il tavolo Anderse di Maison Du Monde, dalle linee vintage, in massello di legno di sheesham si presterebbe bene, con la sua forma particolare,  ad arredare l’angolo pranzo con la panca in cucina.

come progettare la cucina

come progettare la cucina

Il corridoio ora comunica direttamenete con la cucina acquistando tantissima luce e donando ancora altro spazio all’ambiente.

Si presta al progetto il bellissimo tavolo ovale in stile nordico, in robusto legno di rovere trattato o laccato bianco, in stile vintage , che trovate QUI

arredare la cucina

Per uno stile moderno e metropolitano, con un tocco nordico ecco il tavolo Relaxdays Arvid con piano nero, che trovate QUI a 165.90€

Stile shabby per il tavolo ovale allungabile bianco opaco che trovate QUI

arredare la cucina

La panca può essere realizzata in legno o muratura ma per una soluzione rapida ed economica si può optare per questa panchetta con utili vani contenitori. la trovate QUI
a 52.99€
Il bagno è stato semplicemente spostato due metri più avanti, dove c’era la cameretta, e tutti gli impianti traslati sulla parete di fronte a quella che è stata eliminata.

Il nuovo bagno, funzionale ed essenziale, accoglie il lavandino a pilozzo, comodo per lavare cose ingombranti, la lavatrice ed un grande armadio a tutta altezza che si mimetizza con la parete. L’armadio superaccessoriato, progettato su misura, contiene e nasconde anche asse da stiro, scarpiera e portapanni e va a supplire la mancanza dell’armadio a muro del corridoio che verrá eliminato e sostituito con uno piú piccolo con ante specchiate, per dare maggior luminositá e ampiezza al dispimpegno.

Nel piccolo corridoio a questo punto si trova una sola porta, invece che tre, quella del bagno in vetro acidato che lascia passare comunque la luce. Nella nuova cucina, che accorpa il vecchio bagnetto, sono state eliminate tutte le porte.

come progettare la cucina

la cucina si ingrandisce, il bagno si semplifica e diventa più funzionale con la parete attrezzata.

come progettare la cucina

Il coridoio acquita luce grazie all’eliminizione della porta e alla realizzazione di un armadio a muro con ante specchiate

Tanti contenitori per diverse funzioni e per avere tutto in ordine: scarpiera, portapanni, porta asse da stiro e molto altro. La parete attrezzata è stata progettata su misura secondo le esigenze della cliente.

armadio contenitore

Eleganti e funzionali gli armadi per la zona di servizio, contengono, tengono in ordine e arrdano

 

Soluzione per realizzare una lavanderia comoda e a scomparsa nel bagno di Dafnedesign.com. Mobile lavanderia porta lavatrice e cesti bucato misure: L.206 P.62/35 cm. Finitura Rovere Tranche’ Bianco con Top Lavabo In Ocritech Con Vasca Integrata. Lampada led, Specchio filo lucido L97 H70 Mensola a giorno 2 vani L15 H70, Pensile 1 anta L25 H70, Base porta asse da stiro L40 H87,5, Base p/Lav. “Idrus” 1 cass. L61 H54, Base cont. 1 anta L35 H54. Colonna lavatrice/asciugatrice 4 ante, Cestello porta biancheria – 100% made in Italy. Lo trovate QUI

Un nuovo modo di vivere lo spazio, moderno e contemporaneo che da aria e respiro agli spazi e non li suddivide più in piccole, inutili porzioni, come si faceceva un tempo soprattutto per gli spazzi che erano chiamato “di servizio”, se non addirittura “della servitù. Cambiano i tempi, cambia il modo di vivere la casa, sta scomparendo (fortunatamente) la tendenza a chiudere e chiudersi e si torna al piacere di aprire la propria casa ed accogliere.

In questo caso abbiamo optato per soluzioni piú pratiche che decorative, per andare incontro alle richieste della cliente e rendere lo spazio funzionale, accogliente e luminoso ed il tocco decòr l’abbiamo concentrato tutto sull’angolo pranzo con la deliziosa soluzione con panca, perfetta per ambienti rustici o classici…ma non solo, ancora piú affascinante l’interpretazione moderna che se ne può dare, date un’occhiata!

come progettare la cucina

Panca angolare e tavolo rotondo per uno Stile shabby costal in bianco e azzurro.

arredare la cucina con la panca

bellissimo angolo pranzo contemporaneo con panca in muratura, sedie modello tolix
e tavolo di recupero
arredare la cucina con la panca

Panca angolare e rivestimenti tessili romantici

arredare la cucina con la panca

Grazioso e moderno l’angolo pranzo in cuina minimale con panca, sedia di design e tavolino tondo

arredare la zona pranzo

Mix eclettico ed elegante con lampadario in stile industriale con lampadine a vista, panca, sedie in stile vintage che richiamo quelle della scuola e sedie “vestite”. Il tutto declinato in bianco e tessili in una palette neutra.

Angolo pranzo con panca per grandi e piccini in stile scandinavo b/n. La sedia seggiolone trip trap della stokke la trovate anche QUI

arredare la zona pranzo con la panca

Raffinato angolo pranzo con panca imbottita, tavolo stile Tulip e sedie in legno con seduta morbida.

legno bianco e rivestimento a rigoni tortora per un bellissimo angolo shabby

 

 

L’articolo Come progettare la cucina con angolo pranzo in modo affascinante e funzionale proviene da Architettura e design a Roma.

11 Aprile 2017 / / Home Lacò

Galleria Nilufar … La mia scoperta dei luoghi “cult” di Milano legati al design continua… è fantastico vedere quanta passione ci sia per questo tema in giro per la città … Interessante lavoro della galleria Nilufar per la MDW 2017 e non solo… una raccolta di pezzi unici del design Brasiliano che va dagli anni ’40 ai ’70… ho scoperto che come in molti paesi nel mondo anche in Brasile i grandi maestri italiani venivano riproposti… ma in Brasile venivano usati materiali locali e tecnologie costruttive tipiche del paese … questo ha permesso di identificare uno stile proprio del “Brasilian Design”! Tornerò presto a fare visita alla galleria e a visitare gli spazi di NILUFAR DEPOT in viale Lancetti 34 a Milano, dove in uno showroom più ampio di quello in via della Spiga viene lasciato grande spazio e una importante vetrina anche ai giovani emergenti che si sono distinti nel panorama internazionale per avere prodotto design di qualità !

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

L’articolo 04 | News dalla Milano Design week 2017 | Galleria Nilufar e il “Brazilian Design” proviene da .

11 Aprile 2017 / / Decor

un progetto DIY per decorare le uova con i fiori

Mancano pochi giorni alla Pasqua e se siete a caccia di una semplice e carina idea decor dell’ultimo minuto, oggi vi mostriamo un facile progetto DIY per decorare le uova con i fiori.


Una volta che avrete decorato le uova, potrete creare un delizioso centrotavola, oppure utilizzarle singolarmente come segnaposto oppure come idea regalo per i vostri ospiti.

Materiale occorrente: uova bollite, ortensie, fiori di gipsofila – meglio conosciuto come velo di sposa, margherite, forbici e colla caldo


un progetto DIY per decorare le uova con i fiori

Tutorial

Tagliate tutto il gambo dei fiori e mettete da parte i fiorellini. Fatto ciò potete iniziare a decorare le uova incollando i fiorellini creando delle simpatiche decorazioni e il gioco è fatto! 

un progetto DIY per decorare le uova con i fiori

Allora cosa ne pensate? Per noi decorare le uova per Pasqua non è mai stato così facile e veloce, inoltre il risultato è davvero ottimo!


Progetto, fotografie, styling di Brittni Mehlhoff


11 Aprile 2017 / / Idee

11 Aprile 2017 / / Coffee Break

Quando i proprietari hanno deciso di lasciare la loro vecchia casa, hanno pensato di sistemaRe ad abitazione il proprio garage ad Amsterdam; i risultati sono sorprendenti.

Living in a garage

When the owners decided to leave their old home, they thought of arranging as an house its own garage in Amsterdam; the results are amazing.

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura
11 Aprile 2017 / / Design

READ IN ENGLISH

L’idea della cameretta stile marinaro mi ha sempre affascinato, ma andiamo con ordine!

Gabriele è un bambino di 5 anni appena compiuti e aveva bisogno di un restyling completo della sua cameretta.

Al momento del soprallugo la cameretta era adibita più a una sorta di deposito di giochi che a una vera e propria cameretta dove un bambino può ricavarsi i suoi spazi per giocare, oltre ad avere un luogo dedicato allo svolgimento dei suoi compiti di scuola e allo studio, per quando sarà più grande. E’ importante quindi non sommergere la stanza solo di giochi, ma trovare soluzioni funzionali in modo che i giochi ci siano ma siano opportunamente nascosti.

cameretta

Com’era prima – vista dalla porta

 

Perché la cameretta stile marinaro

Quando si inizia il progetto per una cameretta, mi piace avere uno stile ben preciso che la possa caratterizzare, che poi si esprimerà attraverso arredi e colori! In questo caso, via libera alla cameretta in stile marinaro, accompagnata però da elementi che ci ricordano lo stile nordico!

Perché ho scelto la cameretta in stile marinaro (sempre però con un tocco di nordico)?

Semplice! Il pavimento grigio mi ha spinto subito verso il blu carta da zucchero. Adoro il grigio abbinato ai blu carta da zucchero, che tra l’altro è uno dei colori trend per il 2017, come parlavo nel post sul Denim Drift. Oltre a essere il mio colore preferito.

cameretta stile marinaro

Tutto questo mi ha portato inevitabilmente a navigare verso lo stile marinaro!

Il progetto

Le richieste principali erano:

  • un armadio tutto suo
  • una zona scrivania da condividere qualche volta anche con il papà
  • una zona giochi

Pronti a svuotare la stanza e ripartire da zero per creare la cameretta stile marinaro?

Prima di tutto sono andata a sfruttare una nicchia che era già presente in cameretta, dove ho inserito un bell’armadio.

Ricordati che le nicchie, soprattutto nelle camere, sono molto utili per inserire armadi o creare armadiature nascoste!

Ho preferito poi disporre il letto centrato sulla parete in modo da avere spazio di discesa e salita da entrambi i lati! inoltre di fianco al letto si ricava una mini zona studio adatta proprio ai più piccoli.

cameretta stile marinaro

 

Come puoi vedere dalla tipologia di letto e scrivania ho scelto come prima proposta un letto perfetto per una cameretta stile marinario e una scrivania che richiama lo stile nordico. Un giusto mix per creare l’ambientazione equilibrata che avevo immaginato.

Il letto inoltre presenta un utile spazio contenititivo sul davanti, nascosto da un’anta facilmente sollevabile!

Ho voluto poi dare personalità alla parete dietro al letto con una carta da parati ADORABILE della Ferm Living, marchio in stile nordico che adoro. La carta da parati è la Seaside, acquistabile su Smallable, punto di riferimento per l’arredo dei più piccoli! Tante piccole barchette e onde stilizzate accompagneranno Gabriele!

cameretta stile marinarocameretta stile marinaroA questo punto la parete di fronte al letto era libera di accogliere un arredo semplice, con la scrivania da condividere ogni tanto con il papà (ora Gabriele ha quella più piccola!) più un comodo cassettone dove può nascondere altri giochi (oltre che lo spazio contenitivo del letto).  Siccome i giochi sono sempre tanti, meglio aggiungere anche un sacco dedicato dove raccogliere pupazzi e altri giocattoli! Quello del progetto l’ho selezionato alla Maison du Monde.

La zona gioco si sviluppa quindi di fronte al letto decorata con un’immancabile tappeto.

cameretta stile marinaroGli ultimi tocchi decorativi

Gli ultimi tocchi essenziali per dare personalità alla cameretta sono:

  • pitturare la parete della zona scrivania con un blu grigio ad un’altezza consigliata di 120cm
  • inserire accessori in stile marinaro alla parete e tanti cuscini
  • inserire tante tende bianche di lino con bastone lungo tutta l’ampia finestra, a ricreare quell’effetto morbido e candido che ci ricorda le vele delle barche

cameretta stile marinaro

Cosa ne pensi di questo progetto? La cameretta per Gabriele è ora pronta per essere vissuta, da vero marinaio!


PS: i disegni che hai visto in questo articolo sono viste 3D e non veri e propri render fotorealistici!

 

 

 

 

L’articolo La cameretta di Gabriele in stile marinaro proviene da easyrelooking.