21 Aprile 2017 / / Tea Stylist


Dopo un inverno lungo ed estenuante, è finalmente arrivata la bella stagione e con essa il desiderio di trascorrere del tempo all’aria aperta vivendo più intensamente gli spazi esterni. Balconi e terrazzi è il tema di questo post.
Essi possono rappresentare una vera estensione della casa e, soprattutto in città, questi spazi sono utili e sicuramente da rinnovare. 
La scelta di fiori e piante, l’individuazione di zone ombreggiate, la luminosità, la giusta illuminazione artificiale e gli arredi sono solo alcuni degli elementi da prendere in considerazione quando si decide di attrezzare un balcone o un terrazzo e goderne della sua bellezza e dei suoi effetti benefici.
Vale davvero la pena attrezzare il balcone o la nostra terrazza. Ci si diverte, gratifica, è anti stress e ci dà la possibilità di organizzare bellissime serate in compagnia. Ricordo perfettamente quando, frequentando l’università, trovavo rilassante prendermi cura del mio micro-orto sul balcone con fiori, pomodori, piante aromatiche e le mie fantastiche rose bianche.
Perciò cari amici, diamoci da fare e anche se il vostro balcone è piccolo, non disperate perchè con pochi accorgimenti potete trasformarlo in uno spazio confortevole per godersi l’aria aperta e gli amici.
Ecco qualche spunto… 😉

Chiara

Via delle foto: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

21 Aprile 2017 / / Decor

Il venerdì uggioso di oggi mi ha fatto capire chiaramente che le passeggiate fuori me le posso dimenticare mentre invece potrei ritagliarmi del tempo da dedicare a qualcuno di questi meravigliosi Do It Yourself che hanno ispirato il Post di oggi e che ho in questi mesi raccolto nella mia cartella Pinterest (ormai carica carica di progetti fighissimi)!!!
Siete pronti a lasciarvi ispirare?

Botanical Sugar Scrub by WE MADE THIS HOME
Printable Decor by HELLO BLOGZINE
Pendant Pressed Flowers by MONSTERS CIRCUS
Paper bag Plant by PAPER AND STITCH
Herb + Spice homemade Soap by HELLO GLOW
Workspace organizer by LILY IN WONDERLAND
Marble Serving Boards by SUGAR ANC CLOTH
In più mi sono davvero convinta di aver bisogno di una Pegboard in legno come questa che vedete qui sotto… dite che riuscirò a convincere l’uomo ad aiutarmi nell’ impresa?

Giant Pegboard by VINTAGE REVIVAL

Vi auguro un felice e creativo weekend… perchè anche se dovesse piovere, un rimedio fatto di colore e buonumore noi qui riusciamo a trovarlo sempre vero amici Pazzerelli?

21 Aprile 2017 / / Decor

Ghirlande e festoni per tutte le occasioni

Una casa allegra e un pò gipsy con le ghirlande di luci colorate ad arredare le pareti.

Bandierine per gli addobbi delle feste, compleanni, battesimi e baby shower ma anche per decorare le camerette dei bimbi. QUI quelle rosa e QUI quelle azzurre in tessuto disponibili anche in altri colori.ghirlande e festoni fai da te

bella idea per appendere le foto in modo creativo!

ghirlande e festoni fai da te

Tenerissime mongolfiere di carta per arredare la camera dei piccoli creando affascinanti mobile acchiappasogni e giostrine. Vanno realizzate tre sagome che una volta piegate andranno incollate insieme.ghirlande e festoni fai da te

Semplice è bello con la carta crespa! QUI il tutorial.

ghirlande e festoni fai da te

sembrano i pom pom delle cheerleader e sono perfetti per le feste e per l’interior design.

ghirlande e festoni fai da te

Per l’arredamento e per le feste di vario tipo potete realizzare con le vostre mani delle semplici decorazioni di carta.

ghirlande e festoni fai da te

Pioggia di bolle dai riflessi preziosi per i party!

ghirlande e festoni fai da te

In un interno davvero cool non può mancare una bella ghirlanda come decorazione….basta provare…non costa nulla!

ghirlande e festoni fai da te

Per la camera delle ragazze tanti pom pom da cheerleader!

Possiamo usare le ghirlande per una festa di compleanno, un baby shower, un battesimo o un matrimonio o anche semplicemente per arredare la casa, soprattutto la camera dei piccoli.

Io da bambina preparavo sempre gli addobbi per la mia festa di compleanno con mia mamma ed è proprio lei che mi ha insegnato a fare bellissime ghirlande.

Creare gli addobbi per una festa importante con le proprie mani dà certamente una grandissima soddisfazione e anche i festeggiamenti avranno tutto un altro sapore; inoltre la festa non sarà solo durante ma anche prima, nei preparativi, tutti seduti insieme intorno al tavolo, parenti ed amici, a preparare ghirlande e festoni.

La primavera mi ispira un post sui festoni, con i suoi colori vivaci, i pic nic all’aria aperte, le feste in casa e fuori ma i festoni sono delle decorazioni che possono tornarci utili durante tutto l’anno: a Natale e capodanno, come a carnevale; a san Valentino e la festa della mamma o perché no, come accennavo, per decorare la nostra casa ogni giorno.

ghirlande e festoni fai da te

Una ghirlanda di pigne per l’inverno

ghirlande e festoni fai da te

Bellissimi e pieni d’affetto i festoni realizzati con le proprie mani per augurare buon compleanno alle persone che amiamo.

ghirlande e festoni

una pioggia di cuori per festeggiare chi amiamo. QUI il tutorial

ghirlande e festoni fai da te

Frange fashion per i party con le amiche!

ghirlande e festoni fai da te

Un allegra ed elegante merenda tra i festoni.

ghirlande e festoni fai da te

Per un battesimo o un compleanno è molto divertente la ghirlanda con faccine e cappellino!

ghirlande e festoni fai da teIl primo compleanno è il più importante, questo festone lo trovate QUI a 9.17€

Festone glamour con lettere oro per compleanni chic, perchè non solo i bimbi adorano le decorazioni. Disponibile QUI a 8.99€.

Festone luminoso di ramoscelli, perfetto per Natale…ma non solo! Lo trovate QUI

Festoni e ghirlande di carta, facilmente realizzabili anche da chi non ha una grande manualità, il materiale di base è sempre la carta: velina, crespa, plastificata, di recupero (come quella dei pirottini dei dolcetti) colorata o metallizzata.

Semplici elementi da realizzare e unire l’uno con l’altro, frange da ritagliare, fisarmoniche, cascate di cuori o pois; bandierine, pom pom, aeroplanini e gelati per la festa dei piccoli, ma anche per party glamour se declinati in colori alla moda e sparkling!

ghirlande e festoni fai da te

Allegro e primaverile il festone realizato con fiori di carta velina. QUI trovate il tutorial per realizzarlo.
ghirlande e festoni fai da te

Gelati di cartoncino per le feste estive

ghirlande e festoni fai da te

Divertente e creativo il festone realizzato con le cannuce, QUI trovate il tutorial.

ghirlande e festoni fai da te

E’ molto semplice da realizzare e di grande effetto la ghirlanda di carta velina che potete realizzare seguendo il tutorial che trovate QUI.

 

Riciclare i pirottini dei dolci (quando è possibile) per realizzare ghirlande? Si può! La ghirlanda luminosa con fiori realizzati con i pirottini la potete creare seguendo QUESTO tutorial

ghirlande e festoni fai da te

Elegantissimi e semplici da realizzare i festoni in carta crespa che mi fanno pensare agli anni ’20

ghirlande e festoni fai da te

Tanti dischi rosa da incollare ad un filo per questa allegra decorazione

ghirlande e festoni fai da te

Bellissimi aeroplanini variopinti per decorare la cameretta.

Come accennavo all’inizio dall’America arriva l’usanza di realizzare con le proprie mani anche gli addobbi del matrimonio, spesso in stile gipsy o vintage (ma non ditelo all’architetto o meglio al wedding planner!).

Prendete le pagine di un vecchio romazo d’amore, o degli spartiti o stampate canzoni e poesie che amate e realizzate tanti piccoli cuori per le ghirlande del vostro matrimonio.

Ancora cuori per un giorno pieno d’amore. A sinistra due cuori piegati vengono incollati insieme per creare la ghirlanda, il festone a destra potete realizzarlo seguendo il tutorial che trovate QUI

 

…e anche stelle per il nostro giorno speciale! Per il festone a sinistra trovate il tutorial QUIfai da te ghiralnde e festoni

Bellissima la ghirlanda di garofani che potete realizzare seguendo le indicazioni che trovate QUI

Il bianco è il colore del matrimonio per eccellenza. Possiamo realizzare delle candide decorazione con la carta crespa, la carta velina, piccoli centrini di carta o, per le più capaci, realizzati all’uncinetto.

fai da te ghirlande e festoni

Delizioso il festone con scritta che potete realizzare seguendo QUI il tutorial.fai da te ghirlande e festoni

Di grande effetto per gli allestimenti all aperto le ghirlande di origami. Questa potete realizzarla con il tutorial che trovate QUI ma potete comunque scegliere il soggetto che preferite per il vostro origamifai da te ghirlande e festoni

Siete brave con l’uncinetto? Allora questi sono i festoni che fanno per voi!fai da te ghirlande e festoni

Romantici pom pom di carta velina che sembrano fiori per questo festone.

Esistono poi le ghirlande di luci, perfette per feste e decorazione di interni, non solo in camera dei ragazzi ma anche per “addobbare” piccoli angoli della casa da valorizzare ed arredare in modo creativo con composizioni completate da una bella ghirlanda di luci.

Perchè non arredare anche la casa di tutti i giorni con allegri festoni colorati e magari luminosi? Questa tendenza è proprio all’ultima moda!

fai da te ghirlande e festoni 

Azzurre o rosa per la cameretta. Quella rosa la trovate QUI
con 20 palline a LED

fai da te ghirlande e festoni

Un pizzico di ironia non guasta mai!

fai da te ghirlande e festoni 

Un dettaglio che può cambiare volto ad una stanza. La ghirlnda con 10 palline LED multicolore la trovate QUI a 13.99€

fai da te ghirlande e festoni

Bellissima la decorazione con le luci molto metropolitana effetto lampadina, la trovate QUI

Ghirlande luminose per tutti i gusti: colorata, naturale in rattan o monocromo molto fashion!

Il festone o ghirlanda è un elemento semplice, molto economico, di grande effetto decorativo, adatto agli animi rimasti bambini, a chi desidera un tocco di allegria, di poesia, di magia. Una ghirlanda posta a caso in un angolo della casa farà sorridere e toccherà il cuore di chiunque vi poserà gli occhi per un momento …ma attenzione alla polvere altrimenti il sogno si trasformerà in un incubo!

L’articolo Fai da te ghirlande e festoni per tutte le occasioni! Speciale ghirlande luminose proviene da Architettura e design a Roma.

21 Aprile 2017 / / Design

idee e proposte per celebrare il nostro Pianeta

Anche nel 2017 la Giornata Mondiale della Terra sarà celebrata con numerose iniziative in tutta Italia al fine di sensibilizzare quante più persone possibile alla tutela del Pianeta!

Oggi, fortunatamente, in tutti i settori, sono sempre di più le aziende che hanno sposato la filosofia green, attraverso una produzione più sostenibile, attraverso il riuso di materiali e oggetti, oppure avvalendosi di materie prime rigorosamente naturali.  

Dal buon cibo al design, ecco alcune idee e proposte per celebrare il nostro pianeta!

idee e proposte per celebrare il nostro pianeta

Per il piacere del palato la Vineria Paradeis, un ristorante biologico certificato situato nel cuore di Magrè (BZ), sposa la filosofia della coltivazione biologica-dinamica di Alois Lageder, ispirata a un approccio olistico e sostenibile confermando la propria volontà di vivere ogni singolo aspetto produttivo in armonia con la natura.


idee e proposte per celebrare il nostro Pianeta

Un’anima green per Monteverro. La Cantina di Capalbio dopo anni di sperimentazione ha avviato il processo di conversione all’agricoltura biologica di tutta la produzione (uva, olive, vino e olio). Questo importante cammino di tre anni porterà nel 2019 alla certificazione ufficiale.
idee e proposte per celebrare il nostro Pianeta

LEVA di Leucos. Una lampada di design scandita da un materiale prezioso e naturale come il legno nelle differenti essenze – palissandro, noce canaletto, mogano, faggio sbiancato – e ingegni antichi, elementari, come appunto le leve.


idee e proposte per celebrare il nostro Pianeta

NYA NORDISKA, la chiave tessile per entrare in un giardino incantato e una gamma cromatica che esprime al meglio l’atmosfera delle stagioni.


idee e proposte per celebrare il nostro Pianeta

Tavolino MIRO’ di Mobart Ben arredamenti – realizzato in larice spaccato e invecchiato, finitura a olio, piano in cristallo temperato. Nel 2008 l’azienda ha creato un impianto di riscaldamento a cippato che rende la rende completamente autonoma dal punto di vista energetico, inoltre dal 2010 l’azienda dispone di due impianti fotovoltaici sul tetto della sede produttiva e sul magazzino.

idee e proposte per celebrare il nostro Pianeta


BUDRI EYEWEAR – Bernini Grand Antique. Sapiente tradizione artigianale coniugata all’innovazione tecnologica, nel rispetto di una materia così nobile e preziosa come il marmo.

Per conoscere le iniziative organizzate in Italia per domani 22 aprile, “Giornata Mondiale della Terra”,   vi consigliamo di visitare il sito Earth Day Italia Onlus, la piattaforma web attiva tutto l’anno e dedicata alla comunicazione ambientale.


21 Aprile 2017 / / GiCiArch

Si tratta di un fenomeno nato nel nord Europa che si sta espandendo anche nel nostro Paese, che punta al consumo collaborativo ed alla divisione dei costi. Sono dei veri complessi abitativi che comprendono non solo abitazioni private ma anche spazi comuni di condivisione, aree verdi, asili nido, spazi lavanderia. L’obiettivo è quello di vivere secondo uno stile di vita qualitativo, puntando alla promozione dell’architettura green e alla realizzazione di progetti a basso impatto ed energicamente efficienti. Il complesso prevede la progettazione partecipata di chi vivrà i luoghi, i cohouser, sotto ogni punto di vista, da quello umano a quello architettonico.

Negli ultimi anni il nostro Paese si è mostrato sempre più interessato a questo stile di “abitazione” e sopratutto a questo modo di abitare e vivere, infatti sono oltre 23.000 le adesioni al sito www.cohousing.it. Sono persone accomunate dall’idea di vita in collettività alla ricerca di soluzioni sperimentate.

Oltre all’organizzazione della quotidianità il fulcro di ogni progetto di cohousing riguarda i criteri di costruzione orientati alla sostenibilità ambientale e a quella economica e sociale, ormai punti fondamentali per il tessuto delle nostre città.

Ecco qualche realizzazione!

Urban Village Bovisa – Milano

UVB+(1)

UVB+(2)

UVB+int+(3)UVB+int+(4)

Terracielo – Rodano (MI)

Terracielo+edificio+(3)

Terracielo+spazi+comuni+(1)

Terracielo+edificio+(1)

Smartup – Bolzano

 

fonti:

http://www.cohousing.it

21 Aprile 2017 / / Coffee Break

Nel progetto del suo loft a Copenaghen, l’artista Bjørn Agertved ha utilizzato colori carichi, diversi per ogni stanza, creando uno spazio che si distingue per la sua creatività e il suo stile moderno.

The artist’s loft in Copenaghen

In his loft project in Copenhagen, artist Bjørn Agertved has used bold colors, different for each room, creating a space that stands out for its creativity and modern style.

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura
21 Aprile 2017 / / Design

Microresina® di Kerakoll Design House

Viviamo in città con tanto da recuperare: vecchi edifici, vecchie fabbriche, vecchie case. Senza dovere necessariamente buttare via, smantellare e rifare, con Microresina®  è possibile salvare le superfici esistenti e rivestirle con una finitura contemporanea nella raffinata palette colori Warm Collection.
Microresina® di Kerakoll Design House

Elastico, flessibile, micrometrico è in grado di dare il massimo risalto alla matericità delle vecchie superfici su cui viene applicato, valorizzando pattern, texture, sfumature  e marezzature, con eleganti effetti decorativi.
Microresina® consente di cambiare radicalmente il design della casa, riattualizzando ogni superficie e ridisegnandola a partire dallo stato di fatto, con poca spesa e in tempi ridotti. Utilizzabile su rivestimenti in ceramica, legno, pietra, cotto, grès, cemento, mattoni e mosaici anche vetrosi, è di facile applicazione e assicura risultati di grande impatto. 
Come tutti i prodotti Kerakoll Design House, Microresina® nasce da una ricerca estetica e tecnologica che interpreta ogni superficie domestica come elemento architettonico in grado di ridisegnare lo spazio secondo le migliori tendenze del design contemporaneo.


Microresina® di Kerakoll Design House

Insieme alla pasta grassa per pareti e soffitti, Paint®, e alla finitura all’acqua Decor®, ideale per infissi, lampade e termosifoni, Microresina® consente di intervenire sulle superfici senza opere di ristrutturazione e demolizione, ridisegnando lo spazio  e mettendone in luce la qualità architettonica. Decora e protegge i pavimenti e le fughe esistenti trasformandoli in superfici continue completamente inassorbenti, trova utilizzo in ogni tipo di ambiente: bagni, cucine, living e zone notte; ed è una soluzione innovativa ed efficiente anche per il contract, nella progettazione di ambienti commerciali, strutture ricettive, studi e uffici.

Microresina® di Kerakoll Design House

Kerakoll Design House è la naturale evoluzione in ambito del design per interni dell’esperienza casa di Kerakoll. Sotto la regia di Piero Lissoni – art director del progetto – materie, texture e colori trovano modo di dialogare e di fondersi in una partitura organica dando vita a raffinati accordi cromatici e materici. Gli ambienti si sfumano e cadono  le pareti: i pavimenti e i rivestimenti, gli infissi, i complementi di arredo e i corpi illuminanti e riscaldanti diventano una superficie unica e continua.


Per maggiori informazioni www.kerakolldesignhouse.com

21 Aprile 2017 / / Design

piantana MARGHERITA di BALUME
Dopo 10 giorni dalla fine della Milano Design Week e dopo aver messo ordine tra le decine di fotografie, biglietti da visita e dépliant, sono riuscita a selezionare e a catalogare alcune delle proposte viste durante il mio (quasi) casuale girovagare.
Non è stato facile scegliere tra le centinaia di esposizioni, installazioni ed eventi: pur avendo scartato il Salone a Rho a favore del Fuorisalone, mi è rimasta addosso la sensazione di aver mancato qualcosa. Quest’anno non sono riuscita a visitare il Tortona district e nemmeno il nuovo Isola district, ho sfiorato Sant’Ambrogio e tentato di vedere il più possibile a Brera, senza successo per via della folla oceanica (se si esclude il social event legato a White in the city, cui ero invitata).
In compenso sono stata due volte a Lambrate Ventura: sarà perché la mia natura di spirito libero si è adattata immediatamente all’atmosfera rilassata e festaiola, senza la presenza inquietante dei “buttafuori” incravattati e con tanti ragazzi stranieri allegri e sorridenti.
E poi ho voluto testare con mano la fama di distretto “ribelle” che Ventura Lambrate si é conquistato presentando progetti di start-up e di giovani talenti provenienti dalle università di mezza Europa, tra prototipi, sperimentazioni e soluzioni eccentriche. Mi piace pensare che molti degli oggetti proposti diventeranno un giorno icone del design.
Oggi vi presento una selezione di progetti che hanno alcuni elementi in comune, come la possibilità di personalizzare il prodotto a proprio piacimento, anche grazie a tecniche digitali, o quel tocco di genio che ci si aspetta da un giovane talento. In generale, abbiamo visto molto legno e cartone, materiali riciclati e contenitori per piante ornamentali o commestibili.
Cominciamo con Walli, un sistema modulare di rivestimento delle pareti in cartone, una sorta di rivisitazione in chiave contemporanea degli storici soffitti a cassettoni, personalizzabile e adattabile ad ogni ambiente. Progetto tutto italiano di WALLI DESIGN.
La boiserie WALLI
INUTIL DESIGN é un’altra start up italiana che fa del riciclo il suo punto di forza: gli oggetti costruiti a partire dalla struttura di sdraio vintage di legno sono molto originali, come il bellissimo tavolo che si può piegare a diverse altezze o gli appendiabiti:
INUTIL DESIGN
Originali e raffinati gli oggetti “connessi” proposti da MUEMMA, un’azienda artigiana tedesca che ha come mission l’armonizzazione e l’integrazione della tecnologia negli spazi abitativi. Tra i prodotti di punta, molto eleganti, i tavolini studiati appositamente per alloggiare dispositivi con relative ricariche e lo speaker multifunzione che diffonde musica dai dispositivi, li ricarica e li contiene.
ARiNA bluetooth speaker e TRELLIS charging side table
Una delle tendenze di questo Fuorisalone è senza dubbio la customizzazione dei prodotti, il DIY fatto design: mobili e lampade modificabili e adattabili a proprio piacimento, come la libreria X.me disegnata da Salvator Jonh A. Liotta e Fabienne Louyot, LAPS Architecture e Alberto Scibetta, e prodotta da MYOP, o i mobili PLAYWOOD completamente assemblabili come dei Lego.
la libreria modulare X.me di MYOP
Sistema modulare PLAYWOOD
O ancora l’incredibile ANYLAMP, le lampade che si possono disegnare da se grazie ad un programma, disponibile anche on line, che consente di creare i profili e di scegliere il colore delle lamelle che le compongono. 
ANYLAMP 
Ancora lampade: le delicate nuvole create da Daniele Balangero di BALUME con sottili strisce di impiallaccio di legno (foto di copertina), le simpatiche creazioni personalizzabili di TEO (timeless Everyday Objects), una giovane azienda tedesca che propone oggetti uno più bello dell’altro, e dell’italiana In-es.artdesign di cui vi avevo già parlato in questo post.
MODU di TEO e CYRCUS LAVAGNA di In-es.artdesign
Infine, una nota green: questi vasi sono letteralmente andati a ruba, come mi hanno raccontato i giovani designer di PIKAPLANT, che sono arrivati, manco a dirlo, da Amsterdam, con il loro rivoluzionario sistema che permette alle piantine di vivere senza doverle innaffiare! Il sistema perfetto per me…Mi sono pentita di non averne acquistati un paio.
Fine del tour: sicuramente la mia selezione è molto limitata rispetto alla quantità di oggetti e progetti presenti, ma anche se ho dimenticato qualcosa di interessante, sono sicura che ne sentiremo parlare!
Vaso PIKAPLANT

21 Aprile 2017 / / Design

NANAN patisserie designed by BUCK.STUDIO – a concept so refreshingly playful and fun. With the name ‘Nanan’ meaning ’sweet meats’ in French, the design is certainly sweet, but it’s also joyful, pretty and sophisticated.

nanan patisserie poland nook twelve

An award-winning Poland-based design studio, BUCK.STUDIO specialise in hospitality and retail interior design, often taking a comprehensive approach to the design process. In bringing the NANAN brand to life,  they developed a concept spanning the name and branding, interior design and execution, furniture and lighting design and all the visual ID.

nanan patisserie poland nook twelve

The speciality of the patisserie, the éclair, has inspired the interior design and visual identity of NANAN. The oval shape of the éclair reflects in the central island counter with a display that operates almost like a glass cabinet in a jeweller’s shop. The long oval form also allows for visitors to flow through the space or admire individual confectionary works. Eclairs have also inspired the bespoke design of lamps and other details of the interior such as mirrors, door handles, coat hangers and veneer perforation.

nanan patisserie poland nook twelve

As well as defining the central brand motifs, this comprehensive branding approach works to bring the different elements together to create a memorable experience. Individual elements that might seem intense on their own, like the pink velvet walls or arched doorways, come together as part of the bigger picture. But still, the interior aesthetic fits a minimalist sensibility by highlighting one or two core elements (in this case, the musky pink hero colour and the velvet and brass details). Led by the soft blush-pink velvet walls the design evokes a dream-like ambience, aided by delicate details like the brass fixtures, custom lighting and arched doorways.

nanan patisserie poland nook twelve

nanan patisserie poland nook twelve

nanan patisserie poland nook twelve

nanan patisserie poland nook twelve

nanan patisserie poland nook twelve

Design BUCK.STUDIO | Photography Basia Kuligowska & Przemyslaw Nieciecki | Info Est Living

The post NANAN Patisserie by BUCK.STUDIO appeared first on Nook Twelve.

20 Aprile 2017 / / Design

Al Fuorisalone 2017 il distretto di Brera ha svelato splendidi luoghi spesso non facilmente visitabili in altri periodi come i Chiostri di San Simpliciano e di San Marco. Nel mio frenetico tour mi sono concessa alcuni attimi di relax proprio in questi spazi che per natura sono simboli di spiritualità. Il primo Chiostro di cui vi parlo è quello della basilica di San Simpliciano di una bellezza architettonica unica. L’ho visitato in tarda sera e la magia delle luci e ombre ha reso l’allestimento interno ancora più suggestivo. Mindcraft, organizzato dalla Danish Arts Foundation, era una collettiva di designer curata da Henrik Vibskov. Un’esposizione d’effetto per promuovere prodotti e progetti danesi. Era come perdersi in una fiaba, sopra il cielo e intorno multiformi costruzioni svelavano i protagonisti, gli oggetti in mostra.

Mindcraft 2017

Mindcraft 2017

L’altro Chiostro meta del mio vagare è stato quello di San Marco. Anche qui ho trovato un’atmosfera mistica. Nel piccolo Chiostro con accesso da Via San Marco erano presenti tante piccole eccellenze tra cui riporto Aqvasanta. Una celebrazione di Milano, dei Navigli di Milano, attraverso due grandi vasche dove erano immersi oggetti vari. Un progetto in divenire che nel 2018 si svelerà… Questa attesa mi ha colpita e ne sono rimasta affascinata. Tra i pezzi sommersi anche bellissimi piatti creati da Vetr@fuso, realtà italiana che esponeva altri interessanti articoli sempre in vetro come tavolini e vasi dalle forme così naturali che sembravano fluttuare in aria. Realizzano anche prodotti personalizzati!!!

Aqvasanta 2017

Credit by Aqvasanta

Vetr@fuso 2017

Dirigendomi verso il Chiostro grande che porta alla Sacrestia Monumentale mi sono trovata davanti un allestimento “verde”. Si, proprio un giardino curatissimo con panchine (dove ho trovato ristoro) per poi svelarsi nell’animo. Una casetta posta a metà del percorso custodiva una cucina, centro di tutto così come nel quotidiano simbolo di convivialità. L’evento che riuniva eccellenze italiane “Officina dell’abitare e dello stile” firmato dallo studio di progettazione Address Design puntava proprio a far immergere il visitatore in un’atmosfera rilassante per ammirare l’anima di casa. La cucina splendida, di Maior Cucine, in una finitura ramata aveva un piano in ferro realizzato a mano da un’artista, Ruben Bertoldo. Un percorso d’arte e di design. Tante opere in ferro sparse nel Chiostro circondate da creazioni di verde, piante e fiori, curate da Silvia Vigé agronomo e giornalista. Era possibile anche visitare la Sacrestia Monumentale di grande impatto. Austera e imponente.

Address design 2017

Address design 2017

Un ricordo di un fuorisalone tra sacro e profano.