29 Aprile 2017 / / Design

Moodboard

Cartongessi e arredi

Sapete quanto amiamo l’interior design, la decorazione e i complementi d’arredo ma ovviamente l’attenzione alla funzionalità degli spazi non deve mai venire meno e dunque, prima di tutto, bisogna sempre analizzare le esigenze del committente e, come il dottore fa l’anamnesi, anche noi intraprendiamo un’attenta investigazione!

Oltre a studiare nuovi spazi e soluzione, come sapete, adoriamo reinterpretare, recuperare e reinserire vecchi arredi e complementi, ricchi di contenuti per i proprietari o semplicemente da non buttare via, nei nuovi progetti.

Nel caso di questo salotto era necessario studiare uno spazio guardaroba all’ingresso ed una parete attrezzata-libreria, inoltre andavano inseriti nella nuova organizzazione una cassapanca ed un comò dei proprietari.

Abbiamo dunque optato per la realizzazione di strutture realizzate su misura ad och in cartongesso, che potessero assolvere alla loro funzione ed accogliere anche i vecchi arredi.

All’ingresso è stato consigliato di realizzare un armadio a muro a tutta altezza per contenere, nell’anta laterale, cappotti e borse e, nei vani superiori, valige ed altri elementi ingombranti.

La stessa struttura è stata studiata però anche per contenere il comò antico, in modo da avere un comodo piano d’appoggio all’ingresso, per chiavi ed altre cose, ed utili cassetti magari per bollette e documenti.

La realizzazione del guardaroba viene a creare anche una piccola zona di filtro all’ingresso, non essendoci una vera e propria separazione con il living.

Il comò antico da reinserire nel nuovo contestoarredare il salotto

E’ previsto di inserire il comò all’ingresso all’interno di una struttura in cartongesso studiata ad hoc

arredare il salottoarredare il salotto

Due illustrazioni su legno dal sapore shabby riscaldano la parete vuota della zona pranzo appena dopo l’ingresso. I quadri sono di Kasanova

 

La parete attrezzata con libreria e vano tv è stata fornita anche di uno spazio che potesse alloggiare la cassapanca di famiglia, mentre la spalla della libreria, verso la porta della sala da pranzo, è stata progettata obliqua con piccole mensole espositive in modo da “accompagnare” verso l’altra stanza e mascherare esteticamente il fianco della struttura.

arredare il salotto

Un’altra struttura in cartongesso accoglie la libreria, delle mesnole espositive e un vano per inserire la cassapacanca dei commitenti che farà da base alla TV.

Per quanto riguarda gli arredi è stata scelta con la committente una palette cromatica pastello, elegante e fresca ispirata ai toni neutri e polverosi dei rosa e del grigio tortora con un pizzico di verde chiaro che ritroviamo nelle foglie dei cactus di cuscini e piantine e nella stampa erbario oltre che nella sedie e sgabello da esterni di Ok design, che trovano spazio in modo originale e creativo in questo salotto abbastanza ordinario.

Altri elementi eclettici e originali come il cuscino “Art Gang” di redbubble e il fenicottero in filo di metallo alla parete, movimentano e danno vita ad un arredamento equilibrato, sobrio, elegante e funzionale.

Il divano che andava sostituito è stato scelto in una versione con penisola che contribuisse a delimitare la zona relax, insieme al grande e soffice tappeto utile anche per far giocare il piccolo di casa.

Cuscini fantasia allegri e moderni e tende color corda andranno a completare l’accogliente zona relax.

Il  divano viene servito dallo sgabello ok design che grazie all’apposito vassoio si trasforma in comodo tavolino da appoggio rotondo, per non avere spigoli a rischio per il figlio di tre anni della committente.

Anche il fondo di alcuni riquadri della libreria può essere dipinto con lo stesso tono malva o talpa dei complementi tessili, per dare un tocco elegante e delicato di colore alle pareti.

Per il salotto arredi dai colori pastello eleganti e delicati ma primaverili e pieni di gioia.

Una base neutra da creare con cuscini rivestiti con la fodera “Gurli” beige di Ikea (3.99€) per poi potersi sbizzarrire con qualche elemento eccettrico come il cuscino rosa Art Gang di Redbuble (17.38€) o una delle ultime tendenze di grido, per essere sempre un pò alla moda, come la federa misto lino con fantasia di cactus che trovate QUI a 11.95€

arredare il salotto

Lo sgabello “Centro” e la sedia “Codtesa” (che prende nome da un famoso quartiere di Città del messico) sono simpatici arredi da esterno di OkDesign che abbiamo pensato di inserire in questo salotto per movimentare e dare carattere all’impostazione abbastanza classica.

Resistenti, dalle linee morbide e facili da pulire si adattono anche alle esigenze del piccolo di casa. Lo sgabello grazie al vassoio studiato ad hoc si trasforma in comodo tavolino

arredare il salotto

La lampada da tavolo “Anortit” di Ikea può trovare spazio sullo sgabello tavolino per illumiare il divano in modo soft. Le linee classiche del cappello abbinato alla base modaiola in tondino di metallo ramato interpretano perfettamente l’animo di questo interno.
arredare il salotto

Bellissimo il divano color vinaccia di Doimo   arrdare il salotto
Tappeto tessuto a mano color grigio tortora di zara home, soffice ma semplice da pulire.

Tende color corda di Leroy Merlin  

La cassapanca dei committenti

arredare il salotto

Moodboard

Negli scaffalati laterali sulla spalla della libreria rivolta verso la zona pranzo e l’ingresso possono trovare posto diversi elementi in vetro che non appesantiscono e riempiono eccessivamente ma arredano e arricchiscono la composizione.

I faretti a soffitto preesistenti illuminano già a sufficienza e in modo omogeneo lo spazio, si può aggiungere sul tavolino una lampada da appoggio per una luce da lettura o d’ambiente più soffusa.

Sulla parete dietro al divano una composizione di diverse stampe di varie dimensioni, a tema botanico, movimentano, arredano e completano il salotto.

arredare il salotto

Il fondo della libreria in muratura può essere dipinto con una tenue tinta malva in linea con la palette cromatica

Complementi d’arredo in vetro per riempire, senza appesantire, le mensoli sulla spalla della libreria in cartongesso, rivolta verso il tavolo da pranzo. Partendo da in alto a sinistra Campana di Vetro Alta 19cm con base in bambù e Mmicro LED a Luce Bianca che potete trovare QUI. In alto a destra vaso in vetro trasparente con particolare in sughero Zara Home (22.99€); in basso adestra decorazione in vetro con pianta grassa sintetica alta 19cm by Kasanova ed in fine lampada con lampadina a vista e base rettangolare in legno di Zara Home (59.90€). arredare il salotto

Sulla parete dietro al divano una composizione eterogenea ispirata alla natura nei colori del verde e del rosa. 1- decorazione da parete in legno rosa 29x60cm  di Maiosn du Monde (16.99€). 2- “Green Flora” poster di Fine little Day. 3- quadro ovale in legno 17X22,5 di Kasanova. 4- Tvilling set di due poster con soggetto di piante grasse di Ikea (5.99€). 0- Decorazione da parete “fenicottero rosa” in fili di metallo h77cm-erikadi Maiosn du Monde

Il risultato è un ambiente ordinato, sobrio ma studiato in ogni dettaglio, che sembra essere avvolto da una soffice nuvola ovattata, nel quale trascorrere ore di relax fuori dallo stress quotidiano.

L’articolo Arredare il salotto con scelte di stile e una palette cromatica ben studiata. proviene da Architettura e design a Roma.

29 Aprile 2017 / / Decor

Come si fa a scegliere uno schema di colore che vada bene per casa nostra? Da cosa si parte? Come si mettono insieme i colori? Qui tutte le risposte!

……….

È una cosa più comune di quello che pensate: come caspita si fa a scegliere il colore giusto per casa nostra? Tutte le nostre case sono strabordanti di mobili e oggetti che abbiamo raccolto nel corso degli anni.

Mille accessori diversi, testimoni del nostro passato glorioso, che però molto spesso contribuiscono a creare ambienti stile supermercato.

Ora vi trovate a dover imbiancare magari, e volete esseri sicuri di scegliere uno schema di colore che rimetta a posto tutto, invece del contrario.

Ma da dove si parte per capire quali sono i colori perfetti per riequilibrare e rimettere insieme tutto quello che abbiamo in casa? Un punto di partenza sempre molto utile è il pavimento.

Eh si, perché è l’elemento più importante della casa, essendo la base di tutti i nostri spazi. Trovando i colori giusti che accompagnano il pavimento avrete già fatto la metà del lavoro.

E oggi voglio farvi un esempio concreto: partiamo dal (bruttissimo purtroppo) pavimento di casa nostra. Una comunissima ceramica, neutra e un po’ anonima. Di quelle base che si trovano in tutti i capitolati, più o meno.

Vediamo come ridargli un po’ di onore con quattro schemi di colore diversi.

SCHEMA DI COLORE #1: NEUTRO E MONOCROMATICO

schema di colore

(1) Tenda in lino Rimini | tessuti (5-6-7) Panama, Goa e Delilah | www.terrysfabrics.co.uk

Gli schemi di colore di base da scegliere sono molti, ognuno dei quali vi permetterà di ottenere stili completamente diversi. Partiamo con uno schema classico: neutro e monocromatico.

Partendo dal greige del pavimento (un mix di beige e grigio), ho scelto colori vicini nel cerchio dei colori. Sono tutte tinte simili (si differenziano perché più chiare o scure) ma neutre, che creano un ambiente classico ed intramontabile.

Se però come pavimento avere un parquet in rovere sbiancato o un gres porcellanato (come le foto 3 e 4), lo schema è applicabile ugualmente (come tutti gli altri). Questo perché sono tutte tonalità scelte per andare d’accordo con pavimenti naturali e neutri, perfetti compagni di quasi ogni stile.

Tende in lino beige e tessuti floreali e geometrici per decorare ogni ambiente. Un divano in tessuto marrone o un letto tessile nello stesso colore sarebbero i perfetti protagonisti di un ambiente con questi colori.

SCHEMA DI COLORE #2: FREDDO E CONTRASTANTE

schema di colore

(1) Tenda Ninni Rund di Ikea | Tessuti (5-6-7) Manila, Panama, twist | www.terrysfabrics.co.uk

Saliamo di difficoltà e cominciamo a indagare il campo degli schemi di colore più coraggiosi. Passiamo ad uno schema dai colori freddi e a contrasto. Cosa vuol dire a contrasto? Significa che se guardiamo sul cerchio dei colori, queste tonalità si trovano uno di fronte all’altra perché il contrario una dell’altra.

È meglio non esagerare usando questi colori nei vari ambienti, ma piuttosto dosarli come accenti qui e la. In questo modo l’effetto finale sarà incredibile.

I pavimenti sono un punto fisso, quello che cambia è il resto: tende grigie di Ikea, a cui si accompagnano accessori in colori energetici. Non vi da una grande sprint questo insieme di colori?

SCHEMA DI COLORE #3: CALDO E ARMONIOSO

schema di colore

(1) Tenda grigia in cotone di Maison du Monde | Tessuti (5-6-7) Suede, Dandelion, Flavia | www.terrysfabrics.co.uk

Amanti del calore e dell’energia, questo è per voi! Un caldo rosso e un vivace giallo-arancio per portare il sole in casa. Uno schema perfetto soprattutto per le stanze esposte a nord, povere di luce e calore.

Io consiglio sempre questi colori forti nei cuscini, nei tappeti.. Ma se siete coraggiosi, perché non optare per un divano in pelle rossa? Oppure un tappeto a fantasia floreale, per dare un tocco decorativo alla stanza.

Questo schema ha per protagonisti colori si caldi, ma vicini nel cerchio dei colori: questo fa si che crei uno schema armonioso e sempre di successo, data la grande interconnessione dei colori.

SCHEMA DI COLORE #4: VIA LIBERA AI COLORI ACCESI

schema di colore

(1) Tenda verde a stampe di Maison du Monde | Tessuti (5-6-7) Richmond, Autumn Leaves, Panama | www.terrysfabrics.co.uk

Finiamo con uno schema dai colori saturi e accesi, per creare ambienti vitali e con tanta energia. Ci sono la freschezza e il sapore dell’estate in questo azzurro e verde, che si declinano in tutti gli aspetti della stanza.

Dalla tenda un po’ urban jungle che tanto ci piace, al tessuto a foglie che è perfetto per i cuscini. Che ve ne pare di un letto in turchese?

O di un bel tappeto verde carico? Si tratta sicuramente di colori per chi non ha paura di cambiare e osare, ma il risultato vi convincerebbe di sicuro!

Visto quante scelte? Basta darsi un po’ di tempo e scegliere bene e il gioco è fatto!

L’articolo Come scegliere lo schema di colore giusto? Qui ci sono le risposte! sembra essere il primo su VHD.

29 Aprile 2017 / / Dettagli Home Decor

raccolta differenziata

Wikiwaste è l’innovativa applicazione per smartphone nata con lo scopo di aiutare i cittadini nella raccolta differenziata e che ha superato il milione di download in tutta Italia.


Creata dalla cooperativa ERICA – Educazione, Ricerca, Informazione e Comunicazione Ambiente, l’applicazione informa i cittadini dei comuni che hanno aderito su come, quando e dove conferire in modo corretto i rifiuti, oltre a ricevere news e aggiornamenti in tempo reale.


raccolta differenziata

Una volta scaricata l’applicazione si possono visitare le diverse sezioni del menù, come ad esempio “Dove lo butto”, all’interno della quale, selezionando da un elenco di circa un centinaio di rifiuti quello che desideriamo gettare, ricevendo le indicazioni per il suo corretto smaltimento.

Nella sezione “Segnalazioni”, invece, l’utente può segnalare rifiuti abbandonati o discariche abusive, inviando fotografie geolocalizzate direttamente al personale addetto del proprio comune.

raccolta differenziata

L’applicazione è disponibile sul Google Play Store per chi possiede un dispositivo Android oppure sull’ App Store per i possessori di dispositivi Apple.


Per maggiori informazioni www.wikiwaste.org

29 Aprile 2017 / / Case e Interni

loft-stile-industriale-francese-pareti-vetrate-1

Questa settimana siamo stati affascinati da un eclettico ed accogliente loft con vista sui tetti di Parigi!
Possiamo facilmente condensare gli elementi principali dell’appartamento, che lo avvicinano allo stile industriale, ma con un tocco chic: ampie vetrate, travi in cemento, pareti in mattoni a vista, pavimento di legno di rovere anticato.
Riguardo l’arredamento, pezzi in stile industriale o vintage comprati ai mercatini sono stati accostati a mobili di famiglia e a qualche classico ed intramontabile arredo di design. Un mix perfettamente equilibrato, che si sposa bene anche con le pareti vetrate interne, che abbiamo visto spesso negli interni parigini.

Lo stile loft-industriale lo ritroviamo anche nella scelta dei colori principali, il nero e varie sfumature di grigio, rallegrati da tocchi di rosso e blu.
Il tutto circondato da una splendida vista sulla Torre Eiffel, si può chiedere di più? 😉

loft-stile-industriale-francese-pareti-vetrate-1b
loft-stile-industriale-francese-pareti-vetrate-2
loft-stile-industriale-francese-pareti-vetrate-3
loft-stile-industriale-francese-pareti-vetrate-4
loft-stile-industriale-francese-pareti-vetrate-5
loft-stile-industriale-francese-pareti-vetrate-6
loft-stile-industriale-francese-pareti-vetrate-7
loft-stile-industriale-francese-pareti-vetrate-7b
loft-stile-industriale-francese-pareti-vetrate-8
loft-stile-industriale-francese-pareti-vetrate-8b
loft-stile-industriale-francese-pareti-vetrate-9
loft-stile-industriale-francese-pareti-vetrate-10
loft-stile-industriale-francese-pareti-vetrate-11

Fonte: Australian design review – Foto di Wolfgang Birgitta Drejer
+ cotemaison.fr – Foto di Nicolas Mathéus

Anna e Marco – CASE E INTERNI