4 Maggio 2017 / / Interiors

Buondì cari amici! Come vi avevo promesso settimana scorsa, oggi debutta la mia nuova rubrica The plum guide: dormire nelle case più belle di Londra
Scegliere la casa da mostrarvi non è stato facile, visto che sono tutte bellissime e interessanti! Poi ho trovato questa townhouse un po’ shabby e un po’ bohème e ho deciso che spettava a lei aprire la sfilata: il suo nome è Shooting Star, una diva luminosa e spaziosa arredata secondo i canoni del vero shabby chic inglese, quello cui si è ispirata, fin dagli esordi di questo stile, la designer Rachel Ashwell. Mobili di recupero con la vernice consumata, lampade industrial, vecchi sofà e poltrone spaiate, pavimenti in legno usurati, e tanti colori per dare un tocco bohèmien ad una casa allegra, informale ed accogliente.
Shooting Star è adatta ad una famiglia numerosa o a due-tre famiglie con bambini, visto che dispone, in totale, di ben nove posti letto: questa possibilità è molto vantaggiosa perché permette di dividere il costo del pernottamento, che a Londra è sempre piuttosto elevato. Considerando anche il fatto che, con una cucina di 40 mq, affacciata su un tranquillo giardino di 60mq attrezzato con area giochi per i bimbi, la maggior parte dei pasti si possono consumare a casa, e il risparmio può essere considerevole. La casa si trova a Shepherd’s Bush, un tranquillo quartiere residenziale, a circa 8 km dal centro, ben collegato tramite bus e metropolitana, con le stazioni Shepherd’s Bush sulla Central Line (rossa) e Shepherd’s Bush Market sulla Hammersmith and City (rosa).
Shooting Star è una casa semi indipendente in stile “Edwardian”, con i classici mattoncini gialli, l’ingresso e le bow window sulla via principale e il giardino lungo e stretto sul retro. Proprio in una parte del giardino il proprietario, un interior designer, ha fatto costruire un’estensione che alloggia la cucina con la bellissima veranda a piano terra, una stanza dei giochi al primo piano e una camera al secondo.
Pronti per il tour? Cominciamo dalla spettacolare cucina con l’angolo living posizionato nella veranda e il giardino: la cucina è ben equipaggiata e attrezzata con utensili ed elettrodomestici. Nel living c’è perfino un pianoforte, per chi ama dilettarsi con la musica! Questa stanza la immagino in estate, popolata da amici intenti a cucinare, a gustarsi l’aperitivo in giardino o stesi sui divani, incollati a telefoni e tablet per condividere le foto della giornata a zonzo per Londra,  grazie alla rete wifi della casa.



Sempre al piano terra, si trovano il salottino dallo stile eclettico, dotato di camino e comode sedute per tranquille serate in famiglia, e un piccolo wc in stile decisamente inglese, con la tappezzeria e i quadri alle pareti:

Saliamo al primo piano dove si trovano la vasta stanza padronale, anch’essa dallo stile eclettico, con il delizioso bow window e il caminetto; e poi lo studio, il bagno padronale con vasca free standing, e infine la stanza dei giochi per i piccoli, molto fornita, con giochi vintage, libri e giochi di società: i bambini non avranno certo il tempo di annoiarsi!
Al secondo piano, lo spazio del pianerottolo è stato sfruttato per ricavare una deliziosa camera doppia isolata dalle altre, dotata di piccolo terrazzo, perfetta per una coppietta.

Infine, all’ultimo piano, si trovano le stanze per i bambini, un’altra camera doppia e un bagno con doccia. Una piccola reggia!
Cosa vedere nei dintorni:
Il Ravenscourt Park, ampia area verde abitata da scoiattoli (impossibile non incontrarne a Londra…)
Il centro commerciale Westfield London, il terzo più grande del paese, con ben 270 negozi.
Lo Shepherd’s Bush Empire , un locale per concerti che conserva ancora la vecchia struttura di inizio ‘900, e che ha ospitato star del calibro dei Rolling Stones, Emy Whinehouse, Sting…
Il Bush Theatre, famoso per spettacoli d’avanguardia, per appassionati anglofoni amanti della cultura
Per bere qualcosa…rispettando la tradizione
La sala da tè vintage Betty Blythe
Il pub The Defectors Weld
Per mangiare come veri inglesi
The Pocket Watch Pub, con televisione e partite di calcio a gogo
Princess Victoria Gastro Pub, arredo e atmosfera vintage
Caco & Co, dalla colazione alla cena, anche il menu bambini
Shikumen per chi ama la cucina cinese
The Ginger Pig, una macelleria chic, con carni di alta qualità e non solo…
Spero che Shooting Star vi sia piaciuta! Se volete saperne di più fate un giro qui:  Plum Guide. Noi ci vediamo presto con un’altra bellissima casa autenticamente londinese.

4 Maggio 2017 / / Decor

Voglia di piccoli e grandi restyling per la casa che si ispira ai colori del mare, 
l’azzurro e il turchese in tutte le tonalità comunicano allegria, freschezza 
spontaneità. Di grande impatto ed eleganza si abbinano facilmente a molti altri 
colori, e fanno venir voglia di progettare le prossime vacanze!


1 basket storage thedharmadoor.com.au
2 fashion style www.mykukula.tumblr.com
3 wall decoration www.betterhomesandgardens.com
4 brocca e ciotola www.anthropologie.com


1 poltrona www.decoist.com
2 bedroom www.bloglovin.com
3 Mauritius –  Oceano indiano – Condé Nast -Traveller uk
4 living room www.elledecoration.fr 

1 poltrona www.addicted-to-style.com
2 tavola akailochiclife.com
3 flower wall installation www.sugarandcloth.com
4 collezione di succulente www.whatoliviadid.com

4 Maggio 2017 / / Idee

4 Maggio 2017 / / REDaddress

Arredi dalle forme e linee originali che si ispirano agli anni 50/60 per un 
restyling dal sapore vintage, sia che si tratti di pezzi unici di modernariato 
oppure di riedizioni, sono perfetti per dare carattere agli ambienti con le 
loro linee essenziali e geometriche. Tempo di revival!

www.pinterest.com
www.pinterest.com
www.sfgirlbybay.com
www.domino.com

www.mommodesign.com
www.divisare.com
www.uda.it
www.yellows.dk

livethemma.ikea.se
www.noestoyaqui.tumblr.com
www.cotemaison.fr
www.101recycledcrafts.com

4 Maggio 2017 / / Idee

Gli infissi ad arco, molto diffusi in abitazioni storiche situate nelle tante città italiane, sono caratterizzati da una struttura che include nella parte superiore un arco a tutto sesto, a sesto acuto o a sesto ribassato, un tempo realizzato con la centina, ovvero una struttura di legno destinata a sorreggere l’arco in fase di costruzione.

Questa tipologia di serramento centinato ha un mercato piuttosto ristretto, pur essendo abbastanza diffusa. Non è così semplice trovare infissi delle dimensioni e della forma desiderata, e solitamente vengono realizzati su richiesta da piccole imprese artigiane.

L’ illuminazione che offrono, rispetto agli infissi tradizionali, è migliore grazie alla maggiore superficie finestrata impiegata, ed essendo quasi sempre realizzati in legno, assumono pregio e valore.

Sono diverse le aziende italiane che producono questo genere di infissi, come ad esempio il brand Alba Doors, partner del GRUPPO PENTA, che propone prodotti di elevata qualità e stile tutto made in Italy.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

4 Maggio 2017 / / Design d' Ingegno

Il letto a baldacchino, nell’immaginario collettivo, è solitamente associato ad arredi particolarmente sontuosi, dallo stile antico. Ci fa subito pensare a storici palazzi nobili, a ricche ville dei secoli scorsi e che oggi spesso ci sembrano strutture eccessive.

Nel lontano passato, il baldacchino è stato per molto tempo una struttura decorativa presente nelle cerimonie ecclesiastiche, nelle cattedrali e nelle sale di rappresentanza dei potenti (ma il baldacchino mobile per accompagnare lo spostamento di figure importanti era consuetudine ben più antica e radicata in Oriente). Nel Trecento e nel Quattrocento la sua presenza si è estesa alle camere e il sontuoso letto a baldacchino è diventato un elemento principesco, per impreziosire la struttura stessa del giaciglio ed ostentare la propria ricchezza.

Tecnicamente si tratta di una serie di drappi sostenuti da 4 aste o da un telaio, sui cui lati ricadono frange e tendaggi con varie funzioni. In oriente la sua struttura e l’uso di tessuti appositi consentiva, ad esempio, di proteggere il giaciglio dagli insetti, mentre in occidente, a partire dal periodo del Medioevo e del Rinascimento, veniva utilizzato per isolare il letto dal resto della stanza, proteggendo il sonno e la privacy di personalità importanti.

Nei secoli però è diventato sempre più soltanto un ornamento, per evidenziare lo stato sociale di chi ne possedeva uno e per definire gli spazi nella camera da letto aggiungendo note di colore e decorazioni, fino ad arricchirsi delle forme barocche nel Settecento. In questo periodo divenne più alto, più ristretto in cima e con tende allargate verso il basso, per poi scomparire dai fastosi palazzi (e non solo) cadendo temporaneamente in disuso.

Letto a baldacchino cinese antico, Arredamenti Bianco

In effetti, anche oggi esistono molte varietà di letti a baldacchino, ma il loro design è stato completamente rivisitato e adattato alle esigenze più moderne, mantenendo comunque una propria caratterizzazione “romantica” e chic.

Il letto a baldacchino ha un suo fascino particolare e non è affatto solo un elemento antiquato e fiabesco come molti credono. Ci sono, invece, tante soluzioni e design differenti per poterlo inserire in qualunque stile di arredo. Perfino catene di mobili low cost hanno un catalogo ricco di proposte a prezzi convenienti.
Minimal, esotici, orientali, contemporanei, i nuovi letti a baldacchino rappresentano oggetti di design con caratteristiche estetiche precise. Ci sono quelli con tende e drappeggi dai colori caldi, con testiere rivestite in velluto, intarsiate, ma anche proposte più lineari e dalle linee pulite, alcuni realizzate con materiali di riciclo oppure arricchiti da dotazioni tecnologiche di ultima generazione.
Ecco quindi 6 soluzioni possibili con linee accattivanti ed abbinamenti eleganti, per “sognare in grande”.

Letto a baldacchino principesco

Alcuni design ripropongono volutamente la sontuosità dello stile Barocco, con strutture in cui sono presenti lunghe e morbide tende a caduta (raccolte agli angoli), la copertura superiore in tessuto e una mantovana lungo tutto il perimetro.

Pur essendo fortemente ispirato al passato, questo letto Princess appare comunque leggero e delicato, grazie all’uso di tessuti delicati e sottili che si sostituiscono alla pesantezza dei broccati e dello stile antico.

L’effetto è quello di un romantico letto principesco, ma le decorazioni, i motivi sulle stoffe e la leggerezza delle trame conferiscono alla biancheria del letto una sensazione piacevole e un design compatibile con molti stili contemporanei.

Letto Princess, su Edilportale

Letto a baldacchino etnico

La collezione Sheherazad di Maison Du Monde è invece ispirata agli originali letti a baldacchino orientali con richiami etnici nelle linee arabescate e nei colori dei tendaggi. Il letto è in acciaio, con decori fatti di curve e riccioli su pediera e testiera, mentre sulla sommità vi è una struttura a quattro volute (sempre in metallo) che unisce morbidamente i quattro angoli nel centro, permettendo una duplice organizzazione delle tende.

Potete infatti scegliere di posizionare i tendaggi solo lungo il bordo, per chiudere il giaciglio sui lati, oppure metterle in modo che si aprano a partire dal centro delle volte del baldacchino scendendo fino al letto. Il colore dei tessuti ha qui un ruolo fondamentale per definire lo stile della stanza, adattandolo così al vostro arredamento senza alcuna difficoltà.

Letto a baldacchino Sheherazad di Maison Du Monde

Letto a baldacchino raffinato

Il letto Plaza fa parte della collezione Noir di Cattelan Italia ed ha una struttura il cui design è minimal, mentre le quattro colonne del baldacchino sono le vere protagoniste. Ognuna parte dal basso con una sequenza di morbide rotondità dalle dimensioni varie che richiamano in qualche modo le colonne tortili del Brunelleschi. Questo tipico vezzo Barocco della torsione è qui ripreso nei contorni e nella plasticità con cui la colonna si sviluppa, anche se qui le linee si slanciano verso l’alto e il design è moderno grazie anche alla scelta del materiale.

Le colonne di metallo sono lucide e luminose, vero fulcro del letto, tanto che il tessuto diventa un decoro marginale che può essere ridotto anche ad un solo elemento. Il design è elegante e raffinato, con un’estetica che lo rende una sofisticata rivisitazione dell’originale antico.

Letto Plaza, collezione Noir di Cattelan

Letto a baldacchino contemporaneo

La collezione Hollywood di Medea offre uno stile del baldacchino assolutamente essenziale, quasi una cornice. Qui non ci sono decori o dettagli, ma solo linee e luce grazie alla superficie lucida del metallo di cui è fatta la struttura.

Negli angoli in alto sono previsti anche dei ganci discreti per le tende, anche se non si percepisce una mancanza, perché il design sembra già essere completo così. Nella struttura sono comunque compresi una testiera ed una pediera di tessuto imbottito con forme geometriche.

Un design tipicamente contemporaneo che però lascia un discreto margine alla personalizzazione con tende, cuscini e biancheria per il letto.

Collezione Hollywood di Medea arredamenti

Letto a baldacchino moderno

Fresco, colorato e moderno è invece il letto a baldacchino Jasmine di Domus Arte. Il design qui è altrettanto essenziale, ma la colorazione aggiunge un importante tono di vivacità e la struttura è ampia e solida.

Le finiture sono eseguite solo con vernici naturali e biocompatibili per rispettare l’ambiente, mentre gli incastri creano una forma caratteristica con l’incrocio delle assi nella parte superiore. Al posto della classica struttura quadrata, combinata con un incrocio centrale costituito dalle quattro volute che partono dagli angoli, il design viene semplificato e sintetizzato in un incrocio diretto, rinunciando alla bordatura rettangolare superiore.

In questo modo lo stile di questo letto assume un carattere informale e giovane, arricchito solo dalla grande testata che può essere rivestita con diverse soluzioni, in abbinamento alle possibili colorazioni della struttura stessa.

Letto a baldacchino Jasmine, di Domus Arte

Letto a baldacchino tecnologico

Il concept del letto tecnologico HiCan fu presentato nel 2007, ma è ancora un modello da sogno, perché rientra nella categoria degli arredi di lusso. Oggi viene infatti proposto sul mercato una nuova versione di questo letto a baldacchino hi-tech e il suo design è stato adattato e rifinito per poter essere inserito in diversi tipi di interni e contesti architettonici di pregio.

Questo baldacchino non ha niente a che vedere con il passato ed è piuttosto un abitacolo tecnologico pieno di funzioni e comfort in cui poter anche dormire. È un rifugio multifunzione basato su software ed applicazioni open source, una soluzione che sembra venire dal futuro per coccolarci.

È dotato di un innovativo sistema audio con altoparlanti invisibili, di applicazioni web multi-piattaforma, un sistema di tende automatizzate, il supporto per varie console di gaming, televisione e proiettore HD con home theatre.
Le finiture possono essere personalizzate e la struttura esterna è in Adamantx, un materiale innovativo italiano – come del resto è italiano anche HiCan – che si abbina con varie tipologie di rivestimenti interni per l’abitacolo.

Letto a baldacchino tecnologico e di lusso Hi-Can

Esistono quindi modelli e stili per tutte le tasche, rendendo il letto a baldacchino un elemento più versatile di quanto si creda. È pur sempre una struttura letto che può essere interpretata con differenti design e il fatto che si sviluppi in verticale è un vantaggio anche negli spazi ridotti, perché non crea ingombro nella stanza.

4 Maggio 2017 / / Design

cameretta creativa

Mood board

cameretta creativa

Un angolo magico per ascoltare le favole. Questa zanzariera/baldacchino la trovate QUI
disponibile in due colori

Ci è stata richiesta la consulenza per la progettazione della cameretta di due bimbe che desideravano un bellissimo castello delle favole come ambientazione per la loro stanza. Inizialmente la richiesta della mamma è stata quella di una cameretta con composizione a elle comprendente due letti, una scrivania e l’armadio, ma successivamente, durante la progettazione, ci siamo rese conto che lo spazio non ci permetteva la realizzazione di una composizione simile, che richiede più metri quadri rispetto ad una composizione lineare.

Alla fine, di comune accordo, si è optato per un progetto lineare con scaletta contenitore perpendicolare alla struttura dei letti a castello ed armadio, che è risultato comunque dinamico e adatta alle richieste.cameretta creativa

Vari esempi di proposte

cameretta creativa

Altri stickers che potrebbero contribuire a decorare la nostra cameretta creativa in questo caso…stile principessa nella giungla! Lo stickers con l’albero e le scimmiette lo trovate QUI

Vista frontale con i due scudi sull’armadio decorati con le iniziali delle bambine

L’armadio è stato pensato comprensivo di un piano scorrevole a scomparsa, che all’occasione può essere utilizzato come tavolo da lavoro; due scudi decorati a mano con le iniziali delle bimbe e il terminale merlato integrano perfettamente l’armadio nel mood principesco della cameretta.

Il letto ha una torre forata con delle finestrelle (che saranno dei divertenti affacci per i giochi delle bambine) e i classici merli cavallereschi che si ripetono.

Il letto superiore è completato da un romantico baldacchino con velo-zanzariera, la scala è stata pensata con i gradini contenitore perché, come si sa, soprattutto nella cameretta dei piccoli, lo spazio non basta mai!

Tutta la composizione è pensata in legno naturale con dettagli colorati a contrasto.

Per quanto riguarda il resto dei complementi e delle decorazioni abbiamo suggerito di applicare sulla parete della scaletta un bellissimo stickers, raffigurante un albero, che contribuisse a ricreare “l’esterno” del castello.

Il piano della scrivania scorre a scomparsa all’interno dell’armadio.

Un bellissimo stickers di un albero in fiore può essere applicato sulla parete della cameretta a fianco alla scala. Questo lo trovate QUI in rosa e azzurro

Bellissima la zanzariera baldacchino con i fiori. la trovate QUI a 10.00€

cameretta creativa

…oppure candida con balza decorata da lustrini, che trovate QUI

cameretta creativa

…ed infine anche azzurra…perchè no?

 Una parte della cameretta, essendo le bambine ancora molto piccole, è stato dedicato ad un angolo relax per la lettura delle favole, con poltroncina e lampade a parete a forma di nuvoletta, sempre nel concetto di “spazio esterno al castello”. A terra un morbido tappeto dove le piccole potranno giocare ed ascoltare i racconti della mamma.

Il lampadario è una composizione dinamica di elementi di carta “Regolit” di Ikea e anche per la libreria è stata suggerita una soluzione creativa low cost, realizzata con tre moduli “kallax” di Ikea, due dritti e uno di traverso, dipinto con vernice lavagna per accogliere i disegni delle bambine.

cameretta creativa Vi sta frontale dell’angolo delle favole con la libreria/lavagna la poltroncina, le lampade nuvole e il tappeto soffice.cameretta creativa

Vista dell’angolo lettura

Adorabile la poltroncina Rosa “iceberg” dallelinee vintage di Maison Du Monde disponibile anche in altri colori

cameretta creativa

Il tappeto in peliccia sintetica lo trovate QUI, disponibile in due colori

cameretta creativa

Semplice da realizzare ma molto creativa queta libreria. Bastano tre kallax e della vernice lavagna

cameretta creativa

Deliziose le lampade da parete a forma di nuvola e stella che trovate QUI
cameretta creativa

Plafoniere a forma di nuvola per parete e soffito con retroilluminazione disponibili QUI

cameretta creativa 

Soffici tappeti in pelo sintetico made in France a forma di nuvola o stella

cameretta creativa

Un bel tappeto che imita un prato, per arredare l’esterno del nostro castello, lo trovate QUI

Con una progettazione attenta e creativa e delle soluzioni economiche, ma non banali, siamo riuscite ad andare incontro alla richiesta delle nostre due piccole clienti che avranno a disposizione un bel castello con tanto di giardino esterno in cui giocare!

L’articolo Progetto per una cameretta creativa con soluzioni di design e low cost proviene da Architettura e design a Roma.

4 Maggio 2017 / / Dettagli Home Decor

Idee e spunti per arredare una terrazza

Tre progetti da cui prendere idee e spunti per arredare e decorare gli spazi esterni creando un ambiente accogliente e suggestivo dedicato al relax


Uno dei clienti di Pillar, la prima piattaforma 2.0 di crowdsourcing per l’Architettura e l’Interior Design, si è rivolto alla community per ricevere idee innovative per arredare la sua terrazza attrezzandola con amache e arredi che si adattino alle temperature elevate e umide del Messico.


La vincitrice del contest è Giovanna Perna

Idee e spunti per arredare una terrazza

La designer risponde alle esigenze del cliente, inserisce arredi composti di materiali resistenti come il tadelakt o la porcellana. I colori scelti nel progetto sono chiari e predilige il bianco o il legno chiaro. L’area è divisa in due ambienti distinti ma omogenei. Inserisce, infatti, una cucina esterna con piano per preparazioni rapide, tavolo e sedie, mentre dall’altra parte è inserita una zona relax con divano angolare e amaca al centro. Infine, il tutto è completato con colonne in Tadelakt e un tetto in canne di PVC.


Il secondo progetto degno di nota è quello di up4architects

Idee e spunti per arredare una terrazza

I designer si distinguono dal progetto precedente dividendo la zona in due aree nettamente distinte. Da una parte la zona relax e dall’altra la cucina e salottino angolare (come richiesto dal cliente). La cucina è composta di un piano cottura e un tavolo, mentre il salotto è arricchito da tavolini e amache. I colori scelti sono il grigio abbinato a elementi di legno e ad altri arredi rosa o a fantasie astratte. Il materiale usato è per la maggior parte il PVC, essendo questo waterproof, economico e durevole. Inoltre, per risolvere il problema dello sconto dell’acqua, è inserita la grondaia. Inoltre vi sono delle fioriere in muratura che apportano privacy all’ambiente, delle luci pendenti e una copertura della terrazza in tegole in finto legno.

L’ultimo progetto brillante è quello di Alessandro Cavalletti

Idee e spunti per arredare una terrazza

Il progetto include tre differenti soluzioni. Grazie ad alcune colonne al centro, l’ambiente può essere diviso in zona relax con amache, mentre rimuovendole diventerebbe open space. La terza configurazione “party time” è elaborata con la possibilità di aggiungere alcuni pouf e quindi aumentando le sedute nell’ambiente. Il terrazzo inoltre ha una copertura in alluminio anodizzato bianco per abbinarsi ai colori dell’intero progetto: bianco, legno chiaro e tortora. Lo stile è minimal e moderno con elementi geometrici e linee essenziali. Il design è molto minimale, moderno con linee essenziali e squadrate



4 Maggio 2017 / / Interiors

Lo sapete cos’è un gastrobar? Ne avete mai visto uno? Io ne ho scoperto uno da poco ma mi sono innamorata. E’ fantastico e voglio farvelo vedere.

………..

La parola della settimana è gastrobar. Cosa vuol dire? Un bar che è aperto da mattina a notte e che si trasforma in base alle esigenze della giornata.


Unendo un #bar, un #ristorante ed un #cocktailbar cosa verrà fuori?
Condividi il Tweet


Avete voglia di un caffè per colazione per cominciare la giornata? Qui lo trovate. Se invece siete dei Milanesi Imbruttiti e vi piace il brunch, il posto è quello giusto.

Ma di preciso, dove dovreste andare? In quel di Valencia, dove lo studio Masquespacio ha avuto l’incarico di trasformare e progettare questo locale. Il locale si chiama La Manera, ed è bellissimo. Caldo e accogliente, è proprio il posto in cui verrebbe voglia di rintanarsi dopo una luna e stressante giornata.

MATERIALI NATURALI E UN TOCCO INDUSTRIALE PER IL GASTROBAR DI VALENCIA

Il concetto di ospitalità prolungata però non trova posto solo negli orari e nel tipo di servizio, ma anche nel cibo di altissima qualità che viene servito e rigorosamente proveniente da risorse naturali.

Bevande e cocktail serviti dai più famosi barman e cocktail men del momento, ovviamente. Il tutto in una cornice dal gusto industriale, che privilegia materiali naturali.

gastrobar

Client: La Manera
Design: Masquespacio
Photography: Luis Beltran

gastrobar

Client: La Manera
Design: Masquespacio
Photography: Luis Beltran

gastrobar

Client: La Manera
Design: Masquespacio
Photography: Luis Beltran

Tutti i materiali utilizzati creano un ambiente caldo e confortevole: i mattoni recuperati alle pareti, il cuoio delle tende e delle sedie. Il metallo con un tocco leggermente arrugginito delle lampade e del bancone e il tocco verde delle piante.

Non è bellissima la parete dalla trama reticolare, in turchese, dietro il bar? Dà quell’accento mediterraneo che tanto ci piace. Ma ci sono due dettagli che sono fantastici per me: le riviste appese ai tubi a parete, che sembrano quasi dei quadri e i mattoni di cemento che fanno da porta piante.

Ultime, ma non per importanza,  le luci: completamente regolabili, trasformano il gastrobar da luogo da caffè del buongiorno a sexy ristorante al calar del sole.

La mia valigia è già pronta.

gastrobar

Client: La Manera
Design: Masquespacio
Photography: Luis Beltran

gastrobar

Client: La Manera
Design: Masquespacio
Photography: Luis Beltran

gastrobar

Client: La Manera
Design: Masquespacio
Photography: Luis Beltran

 

L’articolo Dal caffé all’after dinner al Gastrobar La Manera sembra essere il primo su VHD.

4 Maggio 2017 / / Dettagli Home Decor

Notabag è la combinazione intelligente di una borsa e uno zaino

Un’estetica semplice e un design intuitivo sono i punti di forza di Notabag, il giovane ma già premiato marchio tedesco che deve il proprio nome all’omonimo prodotto lanciato sul mercato nel dicembre del 2012.


Ideato da Adnan Alicusic nel tentativo di risolvere una sfida della vita quotidiana, portare una borsa della spesa sul manubrio di una bici destreggiandosi nel traffico cittadino, Notabag è uno shopper elegante ed eco-friendly che si trasforma, semplicemente tirando le cinghie, in un pratico e comodo zainetto da indossare.



Notabag è la combinazione intelligente di una borsa e uno zaino


Al suo interno vi è una tasca che può ospitare il portafoglio oppure le chiavi, in cui il sacchetto può essere ripiegato quando non è in uso.


Notabag è la combinazione intelligente di una borsa e uno zaino
Notabag è realizzata in diversi colori di tendenza, inoltre, è disponibile la versione riflettente che aggiunge una sicurezza extra sulla strada per ciclisti, pedoni, pattinatori, regalando visibilità notturna. 

Notabag è la combinazione intelligente di una borsa e uno zaino
Notabag è la combinazione intelligente di una borsa e uno zaino


Notabag ha pensato anche ai bambini con una collezione dedicata esclusivamente ai più piccoli!

Per acquistare la tua Notabag vai su www.notabag.com