16 Maggio 2017 / / Idee

monolocale arredi indispensabili divano letto

Arredare un monolocale è una sfida stimolante per ogni progettista, il quale deve riuscire a concentrare in un’unica stanza tutto ciò che occorre per vivere, assicurando allo stesso tempo funzionalità e confort.


Ecco alcuni preziosi consigli sulla scelta dell’arredi indispensabili per ottimizzare lo spazio e riuscire a far stare tutto ciò che serve in pochi metri quadrati, senza rinunciare allo stile.

stabilire le priorità

 
La prima cosa da stabilire sono le proprie priorità, decidendo se si ritengono fondamentali la zona pranzo,  un’area studio oppure un comodo soggiorno. E’ molto importante arredare in funzione delle proprie esigenze, con la consapevolezza che si dovranno fare alcune rinunce; del resto, uno degli errori più comuni nella sistemazione dei piccoli spazi, è quello di riempirli con mobili capienti e sproporzionati all’ambiente, nel tentativo di stipare più oggetti possibili, compresi quelli che non verranno mai utilizzati.

ottimizzare gli spazi con mobili multi funzione

La regola principale è dunque quella di ottimizzare gli spazi in funzione degli oggetti strettamente necessari, attrezzando le varie zone con mobili trasformabili e multifunzionali, tenendo presente che oggi il mercato offre soluzioni interessanti e dal design accattivante: dalle consolle allungabili ai letti a scomparsa, dalle mensole estraibili ai mobili pieghevoli.
Per chi desidera una zona living comoda e spaziosa, la soluzione migliore è il divano lettoche deve essere scelto con molta cura, in quanto deve soddisfare alcuni requisiti molto importanti; se usato quotidianamente, il meccanismo di apertura deve essere pratico, mentre rete e materasso devono garantire un sano riposo. Scegliete modelli compatti, con braccioli e schienale poco ingombranti e facili da aprire, come per esempio il modello Colin proposto da HomePlaneur, disponibile anche con chaise longue contenitore per riporre biancheria, coperte e cuscini.
monolocale arredi indispensabili divano letto
monolocale arredi indispensabili divano letto
Se amate invitare gli amici a cena, ecco una soluzione davvero geniale: i versatili tavolini trasformabili.  Se non avete spazio per un tavolo fisso, questi modelli possono risolvere il problema, trasformandosi di volta in volta in tavolo da pranzo, tavolino basso, scrivania, grazie ad un meccanismo di alzata a gas che permette di regolarne l’altezza con precisione. Se poi scegliete modelli che sono anche allungabili, non dovrete più rinunciare ad invitare parenti ed amici nel vostro monolocale: il modello Lucas di HomePlaneur, grazie al piano allungabile, arriva ad accogliere fino a 12 persone!
monolocale arredi indispensabili tavolini trasformabilimonolocale arredi indispensabili tavolini trasformabili
monolocale arredi indispensabili tavolini trasformabilimonolocale arredi indispensabili tavolini trasformabili
Dopo il divano letto e il tavolo, un altro mobile indispensabile è un contenitore per alloggiare i libri, i soprammobili ed eventualmente la televisione. Per questa funzione i mobili sospesi sono impareggiabili, poiché conferiscono una sensazione di  leggerezza e lasciano dello spazio a terra che può essere ulteriormente sfruttato.
Ecco un’altra soluzione geniale che ho trovato sul sito di HomePlaneur: il modello Smart, porta TV e libreriapoco ingombrante e dal design leggero, ha due caratteristiche che lo rendono perfetto per i piccoli spazi: é girevole, così da poter orientare la televisione verso il divano, nel caso non sia posizionato di fronte, e verso la zona pranzo; il retro è dotato di un vano contenitore molto utile per contenere CD, DVD o bottiglie per il vostro bar.
monolocale arredi indispensabili porta tv libreria
monolocale arredi indispensabili porta tv libreria
Poiché il soggiorno funge anche da camera da letto, dovete prevedere dello spazio per riporre abiti, indumenti, scarpe e borse. Sfruttate l’altezza per ricavare ripostigli nel controsoffitto, in cui metterete per esempio le valigie e il cambio di stagione di borse e scarpe. Invece di collocare nella stanza un ingombrante armadio, cercate di utilizzare una nicchia già esistente o costruita ad hoc con pareti di cartongesso, attrezzata con mensole e appenderia e chiusa con una tenda o con ante a specchio. Per le cassettiere, evitate quelle classiche da camera da letto e scegliete elementi modulari componibili dello stesso stile degli altri mobili: in questo modo sfrutterete lo spazio a disposizione in modo flessibile e la stanza avrà sempre l’aspetto di un elegante soggiorno. Perfetto il settimanale Brick che, come suggerisce il nome, si può comporre a piacimento come un muretto di mattoni.
monolocale arredi indispensabili cassettiera
Infine, non dimenticate gli specchi: vi ho già parlato del loro potere di allargare la percezione dello spazio e riflettere la luce. Scegliete degli specchi contenitori: perfetti quelli a tutta altezza da collocare vicino all’ingresso.

Adottare uno stile uniforme

Un ultimo consiglio: scegliete pochi mobili e tutti dello stesso stile. Lo spazio sembrerà più ampio e l’uniformità di linee, materiali e colori contribuirà a rendere l’ambiente ordinato e gradevole.
Vi invito a visitare il sito e a seguire HomePlaneur su Facebook e Instagram per restare sempre aggiornati sulle ultime novità.

16 Maggio 2017 / / Idee

Il progetto di questa settimana prevede la realizzazione di una piccola zona pranzo.

Un budget low cost, tanto DIY e idee provenienti da cuscini e tessuti meravigliosi del brand NORD Piumini.

Il lavoro di oggi?

  • Ascoltare le esigenze della padrona di casa
  • Individuare palette di colori.
  • Coordinare oggetti in nostro possesso con i piccoli nuovi acquisti da effettuare.

Salva

Salva

Salva

16 Maggio 2017 / / REDaddress

Questa settimana vi suggeriamo alcune idee su come suddividere gli spazi 
nell’orto, per coltivare con metodi tradizionali o con cassoni di legno 
rialzati, senza dimenticare i pratici tralicci per le verdure che crescono 
in verticale, come pomodori, piselli, fagioli e cetrioli. Naturalmente per 
avere un bellissimo orto e prodotti sani,ci vorranno molto cura e passione, 
compensati però dalla gratificazione del raccolto. 

www.houseandgarden.co.uk
www.pinterest.com
www.helga-noack.de
www.growingwithplants.com – Matt Mattus

www.aquietcottagelife.tumblr.com
www.thefarmersclub.com
www.pinterest.com
www.no1248.tumblr.com

www.onegirlinthekitchen.com
www.pinterest.com
www.wordpress.com
www.vegetable-gardening-online.com

16 Maggio 2017 / / REDaddress

Piccole e grandi terrazze a cui ispirarsi, per ottimizzare lo spazio e 
godere il più possibile della bella stagione nelle lunghe sere d’estate. 
Al primo raggio di sole non vediamo l’ora di stare all’aperto, come rendere 
più pratico e conviviale lo spazio? E’importante delimitare le zone: uno 
spazio per mangiare e uno per il relax, comprare nuovi cuscini e ghirlande 
luminose, lanterne e complementi come pouf e tavolini pieghevoli per
sfruttare anche gli spazi più piccoli. Per ripararsi da sguardi indiscreti 
sono perfetti i pannelli di legno, e poi tanti fiori e piante per ombreggiare 
e dare un tocco di colore…per sentirsi in campagna anche in città! 

www.thediyfarmer.com
www.boiseriec.blogspot.it
www.pinterest.com
www.feedinspiration.com

www.outdoorareas.blogspot.com.au
www.keltainentalorannalla.blogspot.it
www.comoorganizarlacasa.com
www.shakemyblog.com

www.marieclairemaison.com
www.deringhall.com
www.reasonstobreathe.tumblr.com
www.cafelab.blogspot.it

16 Maggio 2017 / / REDaddress

Voglia di stare all’aperto, di gite in campagna, di riscoprire il sapore 
della frutta appena colta. Niente di meglio delle ciliegie per chi ha 
voglia di fare dolci, marmellate e sciroppi da conservare a lungo nella 
dispensa, saporite e salutari sono perfette anche come spuntino o a
colazione.

www.100layercakelet.com
www.smilebeautyandmore.ifood.it
www.cookingpleasure.livejournal.com
www.tavolartegusto.it

www.aplaceinthecountry.tumblr.com
www.wallflowerkitchen.com – cherry ice cream
www.europlantsvivai.com
www.tavolartegusto.it

www.ankarfyr.se
www.europlantsvivai.com
www.kittyskitchen.it
www.pinterest.com

16 Maggio 2017 / / Dettagli Home Decor

guida alla pulizia ecologica della casa

I detersivi industriali, anche se efficaci, sono costosi e possono creare problemi di allergie, asma, irritazioni. Inoltre vanno sempre usti cin parsimonia perché i tensioattivi che contengono sono molto inquinanti per mari, laghi e fiumi e gli animali che ci vivono.


In questa utile guida scoprirai otto modi assolutamente ecologici ed ecocompatibili per pulire la casa, spendendo davvero poco. Oltre agli ingredienti naturali, ti consigliamo di utilizzare panni in microfibra da lavare in lavatrice per riutilizzarli e non quelli usa e getta, poiché contengono saponi chimici e detersi

1.    Le mille virtù del bicarbonato
Il bicarbonato in polvere, usato puro oppure sciolto in acqua calda per lavare e a terra o diluito su di una spugnetta, è uno dei rimedi ecologici e convenienti per pulire e far brillare tutte le superfici della casa. In particolare, il bicarbonato toglie le macchie di calcare dai piani di acciaio, quindi ad esempio lavello e fornelli, sgrassa il forno e il frigorifero. Per il grasso più ostinato, si diluisce con acqua e aceto e si lascia agire per qualche ora.


2.    Il potere anticalcare dell’aceto di vino bianco
L’aceto è il rimedio ideale per togliere il calcare da stoviglie, rubinetterie del bagno e sanitari, acciaio. Come anticalcare si versa puro e si lascia agire per circa venti muniti prima di risciacquare. È ottimo anche come sgrassante per pulire a fondo il piano di cottura e tutta la cucina. Per pulire il forno tradizionale e il forno a microonde in modo naturale, basta accendere il forno e inserire una teglia con mezzo litro di aceto. Dopo meno di mezz’ora potrai risciacquare con un panno tutto il grasso sciolto. Se vuoi dare la cera al tuo parquet, puoi realizzare una cera naturale miscelando in parti uguali aceto di vino e olio d’oliva.


guida alla pulizia ecologica della casa

3.    Il limone, disinfettante naturale
Il limone, spremuto in succo, è ottimo per pulire e disinfettare vetri e superfici di plastica. Sui vetri si diluisce con un po’ di acqua e si può passare con la carte di giornale, che è un rimedio economico e ottimo per pulire i vetri senza lasciare aloni.


4.    Il sale grosso
Una bella manciata di sale grosso assorbe macchie e odori da pentole, caffettiere, e se diluito nell’acqua per lavare a terra, è anche un ottimo disinfettante.

guida alla pulizia ecologica della casa

5.    Gli oli essenziali
Per lavare i pavimenti e lasciarli puliti e soprattutto profumati in modo naturale, è sufficiente aggiungere 4 o 5 gocce di olio essenziale di lavanda o di tea tree all’acqua calda per lavare: gli oli essenziali puliscono in modo naturale e lasciano un fresco profumo. Gli oli essenziali sono ideali in realtà per pulire tutta la casa. La lavanda in particolare è ottima per tutte le superfici, diluita in 10 gocce in una bacinelle con acqua tiepida e aceto di vino o di mele.
6.    Il potere naturale del vapore
Per rimuovere grasso e incrostazioni, ma anche per la pulizia quotidiana di tutta la casa, è utile la forza del vapore, quindi si consiglia di acquistare un elettrodomestico a vapore: rimuove la sporcizia senza bisogno di aggiungere sapone o detersivi.


guida alla pulizia ecologica della casa
7.    Il sapone naturale
Nei punti vendita specializzati e nelle erboristerie puoi acquistare il sapone naturale, come il sapone di Marsiglia, che si trova in polvere o solido, è composto soltanto da ingredienti di origine vegetale. È sicuro e ideale per pulire tutte le superfici, anche quelle più delicate come legno o porcellana, e per pretrattare i tessuti prima di metterli in lavatrice: basta strofinarlo sulle macchie. Per pulire tutta la casa, si diluisce in acqua calda e si passa con uno straccio.

8.    La cipolla, lucidante naturale
Lo sapevi che la cipolla pulisce e lucida perfettamente l’oro che si è opacizzato? Basta strofinarla sugli oggetti, come cornici e gioielli.


Crea i tuoi flaconi personalizzati per conservare i saponi ecologici o per un regalo originale

guida alla pulizia ecologica della casa
Conserva i tuoi prodotti ecologici per pulire la casa in scatole e flaconi personalizzati: lo sai che esistono dei siti sui cui puoi acquistare etichette e nastrini in tessuto personalizzate? Puoi anche pensare a delle simpatiche confezioni regalo, come una confezione di sapone di Marsiglia fatta in casa e personalizzare in modo creativo e assolutamente unico con la scritta che desideri.


16 Maggio 2017 / / Coffee Break

Questo attico si trova in uno dei quartieri più tradizionali di Madrid ed è stato realizzato su progetto dell’architetto svedese Patrick List; i grandi spazi luminosi riflettono la personalità nordica dell’architetto.

Nordic style in a Madrid attic 

This attic is located in one of the most traditional neighborhoods in Madrid and was built on the design of the Swedish architect Patrick List; The large bright spaces reflect the architect’s Nordic personality.

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

16 Maggio 2017 / / Design

Mobili a colori di Anthony Hartley

La cultura pop degli anni 60 e la swinging London effervescente e creativa sono i riferimenti estetici di Anthony Hartley, eccentrico designer inglese che ama stupire con i suoi mobili a colori

Anthony Hartley è un designer artigiano inglese che realizza a mano i suoi mobili di design.
Mobili a colori vivaci che sono quasi sculture sagomate in onde e curve sinuose e avvolgenti. Come lui stesso ha dichiarato, l’ispirazione gli viene dalla sua inesauribile curiosità per il design, l’architettura, l’ingegneria e l’arte e i suoi punti di riferimento sono Frank Gehry, Gerrit Rietweld e… Paul Smith, lo stilista diventato famoso per le sue inconfondibile righe colorate!
Nei suoi mobili i colori brillanti e l’effetto lucido sono sempre protagonisti e richiamano alla mente caramelle golose e multicolori deliziosamene irresistibili che ci fanno subito tornare bambini.

Anthony Hartley e i suoi mobili a colori

Cassettiera Edna

I suoi mobii a colori hanno un aspetto ironico e divertente e ci ricordano l’effervescente cultura pop della Swinging London degli anni ’60. La Cassettiera Edna è proposta nelle versioni a 1 o a 3 cassetti. Realizzata in legno rivestito in laminato plastico ha un aspetto lucido e goloso ed è sostenuta da sottili gambe in metallo che sembrano sopportare a malapena il peso. Edna fa parte della Bespoke Collection, la sua serie di mobili più famosa e apprezzata, così come la poltrona Mr.Smith, incredibilmente ripiegata su se stesa per ben 6 volte.

Anthony Hartley - mobili a colori dalle forme curve

Poltrona Mr.Smith dall’incredibile forma ripiegata su se stessa

Mobili pop in technicolor

Dopo aver studiato Furniture Design at Leeds College of Art Anthony Hartley ha presentato la sua prima collezione di mobili di design al London Design Festival nel 2011. Anthony non è solo un designer ma anche un falegname che per anni si è dedicato a costruire mobili con le sue mani, imparando a conoscere i materiali e le tecniche migliori per lavorarli. Grazie a questa lavorazione artigianale, ogni pezzo è curato in ogni dettaglio e assolutamente perfetto.
Oggi Anthony Hartley vive e lavora nel villaggio di Haworth dove ha trasformato un antico mulino in una galleria con laboratorio artigianale annesso, dove realizza gli originali mobili a colori per i quali è diventato famoso.​

Anthony Hartley mobili a colori Bespoke Collection

L’idea delle righe colorate deriva dalle creazioni dell’eccentrico stilista inglese Paul Smith

Mobili a colori di Anthony Hartley - Cassettiera Edna

Mobili a colori di Anthony Hartley – Cassettiera Edna

Mobili a colori di Anthony Hartley

I mobili a colori di Anthony Hartley sembrano fatti di caramelle filanti!

16 Maggio 2017 / / Dettagli Home Decor

The little house in the campo, Ibiza

Dove un tempo sorgeva una finca costruita 200 anni fa, oggi c’è una piccola casa di soli 45 mq, chiamata The little house in the campo, il cui progetto è stato realizzato dai designer e proprietari di Ibiza Interiors insieme al team di architetti di StandardStudio.

L’edificio, inutilizzato per anni e in pessime condizioni, è stato ristrutturato conservando intatto il suo carattere originale. Una ristrutturazione eseguita attraverso l’impiego di materiali semplici, inoltre sono stati conservati e valorizzati alcuni elementi tipici come le travi a vista dei soffitti e alcuni muri in pietra


L’acqua proviene da un pozzo privato e sono stati installati dei pannelli solari sul tetto che garantiscono l’acqua calda, il riscaldamento a pavimento e la produzione di energia elettrica. La casa è quindi completamente autosufficiente e sostenibile.

Per gli interni i designer di Ibiza Interiors hanno scelto diversi brand e aziende con le quali collaborano abitualmente nella loro città natale, Amsterdam. Dai letti realizzati con materiali 100% naturali di Coco-mat alle opera della galleria Vroom & Varossieau di Amsterdam. Arredi, luci e tappeti sono del negozio-partner Modern Vintage, la cucina in acciaio con piano in marmo è firmata Eginstill e la tappezzeria è Etoffe Unique.


La cosa bella è che tutto è in vendita, tranne la casa si possono acquistare dai mobili ai complementi d’arredo e naturalmente anche i tanti oggetti decor!


The little house in the campo Ibiza
The little house in the campo Ibiza
The little house in the campo Ibiza
The little house in the campo Ibiza
The little house in the campo Ibiza
The little house in the campo Ibiza
The little house in the campo Ibiza
The little house in the campo Ibiza
The little house in the campo Ibiza


15 Maggio 2017 / / Decor