7 Giugno 2017 / / Arredamento Perfetto

In queste settimane dove le giornate diventano più lunghe, il tempo più bello e i weekend si trasformano in “ci vediamo il martedì”, iniziano ad aprirsi, per i più fortunati, le prime case al mare! Dopo 6 mesi di buio finalmente rivedono la luce e si preparano per la stagione.
Gli accessori bagno perfetti per la casa al mare perfetta
Come per l’abitazione principale, anche le seconde case, hanno bisogno di periodici lavori di manutenzione e ristrutturazione, ma ad agosto è praticamente impossibile trovare negozi e professionisti del settore disponibili, allora si tende a giocare d’anticipo e preparare la casa in questo periodo dell’anno.
La parte più delicata della casa al mare è il bagno e quindi è bene sottoporlo a ristrutturazione periodica.
Ecco alcuni trend del momento che potranno aiutarti a realizzare il tuo bagno ideale!
Per dare un tocco di freschezza e richiamare quell’ambiente marinaresco tipico di una casa al mare, utilizzare dei mobili bagno dai toni brillanti nelle nuance del blu o del rosso. Sarebbero perfetti in contrasto con piastrelle e rivestimenti bagno bianchi, in modo da realizzare un gioco di colori molto intenso e vivace.
Per abbinare lo stile interno della casa con i paesaggi naturali utilizzare mobili bagno bianchi o di legno imbiancato, dove potrete sbizzarrirvi con stencil di varie forme e dimensioni, ma soprattutto di vari colori.
I mobili bagno per una casa al mare perfetta
La casa al mare solitamente viene goduta nel periodo estivo, dove le giornate sono lunghe, calde e soleggiate. Se il vostro bagno non è molto grande e illuminato, potete provvedere inserendo nei mobili bagno un grande specchio, in modo da donare luminosità e profondità alla stanza.
Seguendo questi piccoli accorgimenti, è possibile intervenire con ristrutturazioni non invasive e dispendiose, così che ogni anno si possa godere di un bagno in perfette condizioni, ma soprattutto sempre attuale e alla moda. È arrivato allora il momento di dare il via alla stagione e godervi il meritato riposo, oltre che nel vostro bagno, anche nella vostra casa al mare!

7 Giugno 2017 / / Design

Il nuovo allestimento del rooftop del Senato Hotel Milano

Inaugurato lo scorso febbraio, il Senato HotelMilano si è subito affermato come punto di riferimento per i viaggiatori appassionati di design. A rendere ancora più interessante la location è il nuovo progetto “Senato Roof” attraverso il quale, Senato Hotel, rinnova i suoi 100mq di terrazza sul tetto affidando ogni anno il restyling a un designer e un produttore di mobili da giardino.

Per il primo restyling è stato scelto il designer Gian Paolo Venier il quale ha dato vita ad uno straordinario allestimento con i mobili di MIA Collection, il noto brand di Atene specializzato in outdoor.

“Hypernature”, questo il nome del progetto di Venier, nasce da una riflessione sulla natura urbana che amplifica il verde già esistente nel rooftop attraverso elementi artificiali e materiali organici come il teak, il rattan e la paglia.   Il tratto grafico è valorizzato dalla scelta del bianco e nero, due “non colori” che omaggiano in modo astratto i paesaggi assolati cari al designer, la Grecia.

Il nuovo allestimento del rooftop del Senato Hotel Milano
Lo spazio del rooftop è stato diviso in ambienti modificabili a piacere dagli ospiti, come fosse una terrazza privata. Tre elementi centrali che sembrano pluriformi funzionano da chaise longue individuali così come da sedute collettive. Altri arrangiamenti si ispirano alla conversazione o al ponte di un piroscafo.
Il nuovo allestimento del rooftop del Senato Hotel Milano
Il nuovo allestimento del rooftop del Senato Hotel Milano
Alcuni pezzi dell’allestimento sono unici e realizzati appositamente; altri fanno parte dell’ultima collezione firmata da Venier e presentata questa primavera.

7 Giugno 2017 / / Design

Home Staging: a molti può sembrare una parola aliena, in realtà ha un significato molto semplice. Presentare al meglio case in vendita. Come fanno in Svezia? Vediamo insieme.

……….

Non so a voi, ma a me su Facebook capitano spessissimo sotto gli occhi foto di case in vendita che sono a dir poco imbarazzanti. Non so come sia possibile che certe agenzie ancora facciamo delle foto del genere per vendere le case… Ma davvero secondo voi pensano di venderle le case così?

Soggiorni pieni zeppi di bomboniere, foto della nonna, ninnoli raccolti nelle discariche…. pessimi. Se davvero volete vendere una casa (o solo affittarla), dovete ripulirla e un minimo renderla figa. Le persone quando la vedono non devono pensare che sia ancora vostra. Ci si devono immaginare mentre organizzano i pranzi di Natale, mentre ci fanno i compiti con i figli…

Ma in Italia sembra un discorso ancora lontano anni luce. C’è un paese in Europa che però è il numero uno quando si tratta di Home Staging: la Svezia.

Cos’è l’Home Staging? L’arte di preparare le case per la vendita e l’affitto, di modo che siano neutrali e impersonali e convincano le persone ad acquistarle.

Ho trovato una micro-casa in home staging in Svezia che è fotonica. Volete vederla?

HOME STAGING E MICRO-CASE: UN ESEMPIO IN SVEZIA

Come vi dicevo, in Svezia le agenzie immobiliari sono su un altro pianeta. Siti web che sembrano siti di architetti, dove quasi non capisce che vendono o affittano case. Sembra di essere finiti su un sito di arredi, invece che su un sito di un agenzia immobiliare.

Ma forse è proprio quello che piace: i colori pastello, le foto bellissime di case che si penserebbe siano irreali, un’atmosfera accogliente e calorosa.

E invece… prendete il caso dell’agenzia Nooks: ma quanto è bello solo il sito? Dite la verità: comprereste o affittereste una casa da loro solo perché il sito vi ispira fiducia.

Girovagando tra le case che offrono, ne ho trovata una micro: l‘appartamento 176. 

home staging

Image credit: nooks

home staging

Image credit: nooks

home staging

Image credit: nooks

home staging

Image credit: nooks

La casa è proprio micro, di quelle che piacciono a me: 33 mq. Quindi trova posto solo il minimo essenziale. Una cucina di 180 cm, che condivide lo spazio con la zona giorno e notte. Un divano su cui riposarsi.

Un appartamento dal sapore si nordico, ma anche industriale e un po’ vintage, con quel tavolo pieghevole anni ’50.

È proprio vero che la perfezione sta nei dettagli: il frigo della Smeg, le piante che danno calore e gli accessori vintage. Questo si che è un capolavoro di Home Staging.

Home Staging

Image credits: Nooks

Home staging

Image credits: Nooks

Home staging

Image credits: Nooks

Home staging

Image credits: Nooks

L’articolo Home Staging: un esempio pratico in Svezia che vi stupirà sembra essere il primo su VHD.

7 Giugno 2017 / / Idee


arredare con le piante

La Sanseveira appartiene alla famiglia delle agavacee e si adatta molto ad ambienti moderni e contemporanei. Perfetta come pianta da appartamento desidera luce diffusa e temperatura calda e costante.

Per arredare una parete o un angolo con del verde si possono usare come dei sistemi come l’orto domestico da terra di City sense con sistema di autoirrigazione, a sinistra, disponibile QUI in due colori; oppure una struttura sospesa realizzata artigianalmente come quella di destra.

arredare con le piante

Un’orchidea dona sempre un tocco di eleganza e di gentilezza in ogni ambiente

Perfetta la struttura da terra di Ferm living per vasi per creare scenografie con le piante. Disponibile QUI in vari colori

 

Le ampie foglie della monstera sono molto decorative e scenografiche perfette per arredare gli interni anche per il fatto che non richiedono troppa luce, né tollera il pieno sole. Si riproduce facilmente per talea, preferibilmente immergendo lo stelo con poche foglie in un contenitore pieno di acqua.

arredare con le piante

Le fioriere da soffitto Sky Planter sonorealizzate in ceramica con sistema che alimenta gradualmente acqua alle radici.

 

La Pachiria è una pianta che si presenta come un simpatico alberello dal tronco intrecciato molto decorativo.

Semplicità o tecnologia, per arredare con le piante seguite la vostra anima. A sinistra graziosi vasetti in una piccola cassetta rustica, disponibili QUI a 14.50. A destra Quadra, che fa parte della collezione di lampade LED Bulbo per crescere le piante in casa anche dove manca la luce del sole. Oltre che uno strumento funzionale, un elemento di arredo originale.

arredare con le piante

Ditelo con i fiori…

 

La Pachiria con le sue curiose foglie a forma di disco è tra le piante da appartamento più trendy!

Scenografiche, poco impegnative, perfette per ogni arredamento, sono le piante grasse di tutte le dimesnioni. QUI trovate i semi della Faucaria trigrina, una specie molto scenografica con i suoi morbidi denti bianchi lungo i bordi delle foglie, simili a piccole  fauci di coccodrillo.

Ormai lo abbiamo capito, una delle tendenze di questo 2017, che già aleggia da qualche anno, è quella del green indoor. Non più il verde verticale, elegantissimo e fashion, molto ordinato (e costoso) che tutt’al più viene rivisitato con soluzioni creative, ma piante lussureggianti negli interni, poggiate in artistiche composizioni su mobili e mensole e addirittura appese al soffitto.

Piante grasse, orchidee e piante esotiche in generale (palme, palmette cycas & co) sono le predilette.

Per un verde che si estende in verticale, comodo anche per dividire gli spazi, a sinistra c’è Four Season Vertical Zen, micro vaso da giardino per succulente, cactus, piccole piante ed erbe. Lo trovate QUI a 14.12. A destra soluzione creativa con tubi di pvc.

XPOT è il simpatico sistema studiato da Pascal  Grossiord per edition compagnie    

Soluzioni creative con vasetti.

Bellissime le piante appese sulla parete del balcone  

Seguite QUI il tutorial per realizzare questa soluzione di verde verticale.

Verde contemporaneo 

Arredare spazi semplici con le piante

La nuova moda che impazza: piante sospese

cactus style

L’eleganza infinita delle orchidee

Le palme rendo jungle anche un arredamento minimal!

Chi ha il pollice nero come me ancora si deve riprendere dal trauma di dover correre ai ripari in qualche modo, pur di essere alla moda. Che poi diciamocelo è una bella moda: le piante danno colore, non costano troppo e fanno anche bene all’umore e spesso alla salute. Di certo la tendenza delle piante grasse viene in contro a quelli come me, che possono avere anche loro un piccolo angolo green in casa o in ufficio di cui vantarsi.

Già in un altro articolo abbiamo parlato approfonditamente delle piante grasse e ne faremo un altro breve accenno anche qui.

Le piante grasse si dividono in tre tipi, che a seconda della forma sono  più o meno adatti a uno stile d’arredo o ad un altro. Esistono le piante grasse colonnari, sferiche e pensili/ricadenti.

Piante grasse colonnari

Perfette per riempire l’angolo di una stanza, un corridoio o per essere poste davanti ad uno specchio, adatte ad uno stile più minimale. Tra le colonnari troviamo il Cactus, l’Opuntia (di cui fa parte anche il Fico d’India) o l’l’Echinocereusarredare con le piante

Opuntia Microdasys originaria del Messico, è una pianta nana con foglie piatte e ovali, molto adatta alla coltura in vaso; ha finissime spine molto penetranti al tatto, può avere fiori bianchi o gialli.

 

Opuntia con foglie ovali o cactus a sviluppo verticale, perfetti per ogni ambiente della casa.

Belli, di moda e molto decorativi, sono i cactus ancora più trendy se inseriti in vasi originali come una cesta

Il cactus è perfetto per arredare un angolo della casa, meglio se posizionato vicino alla finestra.

 

Cactus ed Opuntia a sviluppo colonnare, da terra o da tavolo.

arredare con le piante

Semi di Opuntia ficus disponibili QUI..occhio alle spine!

 

l’Echinocereus ha corpo cilindrico spesso sottile, che si sviluppa in altezza e può anche ripiegarsi su stesso.

Bellissime e scenografiche le Real tuch, mini piante grasse in bolla di vetro che potete trovare QUI

Sciegliete dei piccoli e graziosi vasetti per contenere le vostre piantine grasse come T4U in ceramica bianca con sottovaso in legno, a sinistra, disponile QUI la coppia in molte forme diverse. A destra, per una bella collezione di piante grasse, un assortimento di 12 vasetti in ceramica simil craquele misti che trovate QUI

arredare con le piante

Un bellissimo terraio in vetro a forma di prisma per una composizione contemporanea. Lo trovate QUI
a 14.29€

Piante grasse ricadenti

Si tratta di piante grasse pensili, perfette per essere poste negli hanger plant tanto in voga per uno stile jungle, bohemien e meno ordinato. Necessitano di un’ottima esposizione solare. Tra queste troviamo l’Aporocactus (bellissima, molto scenografica e con meravigliosi fiori fuxia), lo Zygocactus che ci regala una fioritura invernale e  il  Sedum Morganianum.

arredare con le piante
Bellissima collezione di piante grasse con Aporocactus sospeso. In basso Cactus, Opuntia, Pailana, Euphorbia triangularis, Disocactus e Kalanchoe

arrdare con le piante

Affascinante pioggia di Aporocactus

L’Aporocactus è un’alternativa esotica alle classiche piante ricadenti

 

Anche lo Zygocactus è una pianta grassa ricadente che in natura cresce sugli alberi in Brasile. QUI potete acquistare i semiarredare con le piante

Lo Zygocactuso ha fioritura invernale per questo viene anche ciamato cactus di Natale

arredare con le piante

Mi è molto simpatoica questa pianta grassa ricadente, spesso coltivata come pianta da appartamentoi, originaria del Messico

Il Sedum Morganianum può essere posizionato in vasi sospeso per far ricadere i suoi stelli sospesi o anche in vaso dove la pianta tenderà comunque verso il basso.

 

Hanger plant per tutti i gusti a sinistra moderno e minimale color Antracite QUI, di seguito cesta impermeabilizzata da appendere QUI ancora più a destra  hanger plant in corda cono senza perline QUI ed in fine hanger plant macramè rosso disponibile QUI in svariati colori

Vasi sospesi multipli per piante ricadenti e non solo. A sinistra versione koderna in ceramica bianca disponibile QUI e a destra versione clasima in macramè che trovate QUI arredare con le piante

E’ una versione creativa per piccole piantine sospese quella di Soledì-Design  in Vetro, a forma di Bulbo Trasparente, simile ad una lampadina. La trovate QUI a 6.99€

Piante grasse sferiche

Se le colonnari si sviluppano in verticale, le ricadenti si sviluppano verso il basso… le piante grasse sferiche, così come lascia intendere il termine, sono caratterizzate da forme arrotondate, forse per alcuni considerate più eleganti e classiche. Possono essere impiegate come centrotavola oppure essere posizionate su mensole e mobili. Tra queste troviamo la Rebutia (con degli incredibili fiori colorati), la Mammillaria (dalla forma più oblunga), l’Astrofito, l’Echinocactus e la Buddha’s Temple, chiamata così per via della forma che ricorda quella dei templi buddisti. Una grassa dalla forma molto originale, ideale da coltivare in appartamento poiché non tollera temperature troppo rigide;  rispetto alle altre piante grasse questa varietà di Crassula non è facilissima da coltivare perché è molto delicata e tende a marcire.

arredare con le piante

Questo è un cactus aggraziato e simmetrico, che dà la grande soddisfazione di fiorire solo se l'esemplare è già sufficientemente grande. Il suo nome deriva dal greco αστέρ (astèr) stella, data la sua forma.

Due diverse tipologie di Astrofito

arredare con le piante

QUI astrophytum da collezionein vaso bianco di terracotta.

L’originale variozione di Astrophito, il Super Kabuto con macchioline bianche, frutto di una mutazione naturale, che danno vita ad un manto maculato. QUI trovate i semi.

Bellissime Rebutie fiorite

arredare con le piante

QUI potete trovare una Rebutia da collezione

arredare con le piante

Echinocactus centrotavolaarredare con le piante

Un semplice, ma di grande effetto, allestimento esterno con Echinocactusarredare con il verde

L’Echinocactus è una cactacea dalla forma a bulbo dalle lunghe spine di colore giallo o bianco che ne ricoprono la tonda superficie. Si tratta di una specie molto longeva.

L’echinocactus è ironicamente chiamato anche cuscino della suocera, data la forma tondeggiante e apparentemente morbida e le fitte spine. A sinistra una versione artificiale molto decorativa che trovate QUI  e a destra un elemento da collezione disponibileQUI

La crassula tempio di BuddhapProduce piccoli graziosi fiorellini sulla punta

 

La Crassula tempio di Buddha è una succolunta nana molto affscinante, ma anche molto delicata, che tende a marcire al colletto

Una varietà di piante grasse molto particolare, è data dai “sassi viventi”, si chiamano Lithops e più che a piante succulente somigliano a piccole pietre tondeggianti.

C’è poi l’Aloe, che fa sempre parte delle succulente, ed ha particolari proprietà benefiche (la specie medicinale non quella solo ornamentale) poiché il gel contenuto nelle sue foglie carnose è lenitivo, perfetto per arrossamenti e scottature.

Della famiglia dell’aloe fa parte anche il cactus zebra molto particolare e decorativo.

Ci sono tanti modi graziosi, creativi e low cost per arredare con le piante grasse da comporre in gruppetti eterogenei.arredare con le piante

Può essere sempre comodo, oltre che decorativo, avere in casa una pianta di Aloe medicinale, ottima per le propietà lenitive contro arrossamenti e scotatture. La trovate anche QUI

arredare con le piante

Dal salotto…

arredare con le piante

…al bagno l’aloe si presta a tutti gli ambienti ed è molto decorativa 

Per ambienti minimali o eclettici.arredare con le piante

Aloe simpatica e utilissima piantina dalle proprietà lenitive

Il particolarissimo e bellissimo Cactus zebra della famiglia dell’aloe

arredare con le piante

Lithops, sassi viventi, di tante forme e colori, QUI potete trovare i semi da pianare.arredare con le piante

Anche i sassi viventi fioriscono!Disponibili anche QUI

Chi non vuole accontentarsi delle piante grasse ed ha certamente più dimestichezza di me con il verde può arredare casa con piante da fiore. Nello specifico, possiamo coltivare in casa: Orchidee, ciclamini e violette africane, se abbiamo luce in abbondanza (sono fiori adatti dal bagno alla sala da pranzo); Poinsettias, meglio conosciuta come stella di Natale, non tutti sanno che si tratta di una pianta velenosa quindi attenzione abambini ed animali; le Amarillidi, una meravigliosa famiglia di fiori tropicali; Giacinti; gerbere (i cui fiori sono perfetti anche per belle e durature composizioni) , il giglio della pace, che diffonde un profumo piacevole ed è famoso per il suo effetto benefico sulla qualità dell’aria. Molte ricerche hanno attestato che questa, grazie alle sue proprietà, riesce a depurare l’aria catturando le piccole particelle di gas presenti negli ambienti chiusi. Questa pianta da appartamento è adatta a chi ha poco tempo, infatti non necessita di grandi cure e offre una ricca fioritura.

arredare con le piantearredare con le piante

Le orchidee sono fiori meravigliose da sole o anche affiancate ad altre piante

Molto decorative ed eleganti bastano a portare un tocco di classe in qualsiasi ambiente

Le orchidee sono fiori molto delicati e che richiedono attente cure, dunque se avete il pollice nero ma non volete farne a meno meglio prenderne una artificiale! A sinistra orchidea artificiale bianca mini in vaso di ceramica QUI e a destra orchidea farfalla rosa artificiale in vaso di terracotta QUI

c’è un’orchidea particolarissima che sembra davvero raffigurare la faccia di una scimmia, trovate i semi anche QUI. La natura è davvero incredibile!

I ciclamini sono fiori perfetti per lo stile shabby country

La Violetta africana, come dice il nome stesso, proviene dall’africa ed ha grande successo come pianta d’appartamento, poiché non ha particolari esigenze di coltivazione e produce abbondanti e durevoli fioriture.

Sapevate che la stella di Natale è originaria del Messico? Dunque molto lontana dal paese di babbo Natale!

arredare con il verde

Si possono acquistare i bulbi della pianta o la pianta fiorita

arredare con il verde

La bellissima Amaryllis Dancing Queen con le sue caratteristiche striature. la trovate anche QUI

Bellissimi i giacinti! QUI trovate i bulbi. Il nopme del fiore deriva dal nome del personaggio mitologico amato ed ucciso per errore dal Dio Apollo che lo trasformò in fiore ed incise sui suoi petali le lettere ai ai come imperituro cordoglio; le lettere sembrano effettivamente comparire incise sulle foglie del fiore.

Le gerbere sono piante graziose i cui fiori sono molto decorativi e duraturi anche da recisi

arredare con le piante

Bello e candido il giglio della pace QUI in versione artificiale, anche se si tratta di una pianta comunque molto semplice da curare

Le piante sono da considerarsi veri e propri complementi , esse possono sostituire quadri, mobili e soprammobili,  per dare carattere, allegria e tono al nostro appartamento, riempiono i “buchi” donano colore e sono molto glamour.

Possiamo poi  dare libero sfogo alla nostra creatività scegliendo di sostituire i classici vasi con supporti più insoliti, magari di recupero o decorati da noi: partiamo dall’idea che qualunque oggetto cavo possa essere un contenitore per le piante dalle tazzine alle scarpe!

arredare con le piante

le cassette di legno sono perfette per contenere piccoli vasi di piantearredare con le piante

Mestoli come piccoli vasi da appendere…ci avevate mai pensato?arredare con le piante

Una vecchia caligetta per una deliziosa composizione di grassearredare con le piante

Un vecchio acquario viene recuperato per diventare il contenitore di una bella collezione di piante grassearredare con le piante

Semplici vasi su una scaletta ed è già tutta un’altra cosa.arredare con le piante

Collezione di fioriere derivata dal redupero di  veccchie cassettiere, firmata “Sovrappensiero“.  La collezione si chiama Office+Retrofit ed è nata da un intervento di recupero sviluppato in collaborazione con l’azienda Manerba arredare con le piante

Libri portapiante

legno e verde un binomio perfetto

Creatività e riuso per piante e fioriarredare con le piante

Vecchi arnesi diventano i vasi delle piante in gisrdino.

Gli oggetti più svariati diventano originali vasi per piantine

Se invece preferiamo i fiori recisi (io non li amo particolarmente) possiamo ispirarci alla tecnica dell’Ikebana, l’arte giapponese di composizione floreale: perfetta per ambienti essenziali e minimalisti. I giapponesi sono però anche coloro che hanno inventato l’antica tecnica del Kokedama, la più spettacolare e complicata arte della coltivazione sospesa, che consiste nell’alloggiamento delle piante in “perle di muschio”. Le specie sono praticamente senza vaso, in vassoi o appese con fili invisibili.

La meravigliosa arte dell’ Ikebana

Centrotavola e soprammobbili come vere opere d’arte con l’Ikebana.arredare con le piante

Opere scultoree.

arredare con le piante

Comporre i fiori in un vaso è una vera e propria arte

Se volete imparare l’arte dell’Ikabana potete trovare il volume a sinistra in inglese QUI e quello a destra in italiano QUI

A sinistra elementi per la disposizione dei fiori nell’arte dell’Ikebana, disponibili QUI e a destra 3 vasirettangolare e quadrati per composizioni floreali, che trovate QUI

 

arredare con le piante

Affascinante e meravigliosa l’antica arte giapponese del Kokedama. Volete sapere come si realizzano questeincredibili piantine volanti? Seguite il TUTORIAL

Veri e propri giardini sospesi

Disponibile QUI il libro in inglese, versione cartacea o Kindel, per scoprire i segreti del Kokedama.

Esistono anche bellissime piante verdi molto decorative, sia che ne scegliate una da vaso a terra per riempire un angolo o decorare un mobile, sia che ne scegliate una ricadente magari da appender ad un hanger plant tanto in voga . Potete scegliere tra la Dracena (tossica solo per gli animali) dalle molteplici proprietà benifiche,  il Clorofito per depurare l’aria da cattivi odori; la simpatica Pilea regina dell’home decòr con le sue particolari foglioline; l’Aglaonema, l’ideale per riempire gli angoli inutilizzati e molto decorativa; Il classico Ficus (che fa sempre la sua grande figura); la Pachira, dall’originale fusto intrecciato o la Sansevieria perfetta per il bagno grazie alle sue proprietà con cui  contribuisce all’assorbimento della formaldeide (uno dei maggiori inquinanti presenti nei prodotti per il corpo) o la camera da letto, poiché è una delle poche piante che di notte sviluppano ossigeno invece che anidride carbonica, ancora la Monstera che sta trovando un rinnovato successo con la moda jungle e le sue immense (mostruose) foglie! 
  

Le grandi fogli di Monstera sono bellissime e d’arredo anche recise. Possono riprodursi per talea immerse in acqua e per i pigrissimi ci sono le foglie artificiali che trovate QUI comode anche per realizzare decorazioni creative.

Meravigliose le piante di Monstera si prestano ad arredare ogni ambiente della casa

 

l’Aglaonema Pianta erbacea sempre verde tra le più comuni piante da appartamento. QUI trovate la pianta centrale conporta vaso in ferro battuto stile shabby

La sansevieria è perfetta anche per ralizzare divisori in uffici.
arredare con le piante

La sansevieria della famiglia delle Agavacee fiorisce davvero raramente ma è molto decorativa con le sue foglie carnose, erette e coriacee.

Sanseveira, perfetta per il bagno.

A me piace particolarmente la Pachira acquatica, con il suo fusto intrecciato, un simpatico alberello che può crescere tranquillamente in casa.
   

Ma quanto è bello il Ficus? Da non confondere con il Ficus Benjamin altra pianta da appartamento molto bella. Ma io mi riferisco proprio al Ficus, con le sue grandi foglie che sembrano emanare profumo di estate.

Bonsai di Ficus retusa, 6 anni, disponibile QUI
  

La Pilea è una pianta molto amata dagli appassionati di Home decòr grazie al suo aspetto particolare e graziosoarredare con le piante

La regina dell’interior design!

  

Anche il clorifito o Falangio è una pianta semplice ma molto decorativa, anche come ricadente. QUI trovate anche la versione artificiale che di certo non avrà le proprietà depurative dell’aria tipiche di questa pianta

La Dracena è perfetta per tutte le occasioni…da quelle più minimal allo stile boh-chic!

Per i pollici neri ricordiamo la Zamia; l’Aspidistra ( a cui George Orwell ha dedicato un celebre libro ); lo Spatifillo(con i suoi bei fiori bianchi); il Pothos ed il Falangio o clorofito…praticamente impossibili da far morire!

Ci sono poi l’edera e le felci che sono sempre perfette ed inoltre non tollerano l’esposizione diretta della luce solare e crescono bene anche in zone della casa in ombra, cosa da non sottovalutare, sono anche  estremamente economiche. Per le loro caratteristiche sono molto adatte agli ingressi e stanze poco illuminate.

La Zamia è una pianta resistente e molto decorativa originaria dell’merica

L’Aspidistra, con le foglie a forma di scudo, come ci dice l’etimologia del suo nome, originaria dell’Asia Orientale

Il grazioso Spatifillo oltre ad essere resistente ci regala anche bellissimi fori bianchi. Anche in versione artificiale molto realistica QUIarredare con le piante

pothos bellezza e semplicità.

Il Pothos in bagno per creare una zona benessere in green  arredare con le piante

Il potos è molto decorativo e perfetto per l’attuale moda degli hanger plant ma può anche diventare infestante.arredare con le piante

Il clorofito è conosciuto volgarmente anche come Falngio

Le felce può essere utilizzata in vaso o come pianta ricadente sospesa, anche artificiale

 

L’edera è una pianta rampicante che siamo abituati a vedere in esterno ma che può essere utilizzata anche indoor.

Un’altra tendenza che si è fatta largo negli ultimi anni è quella dell’orto domestico o più semplicemente le pianticelle aromatiche che faranno bella mostra di se in cucina e risulteranno anche utili per i vostri piatti.

Potete organizzare anche queste in modo creativo, preferibilmente vicino alla finestra,  esistono in commercio anche tante soluzioni di design.

arredare con il verde

Simpatico orticello da tavolo, con recinto e casetta degli attrezzi! Disponibile QUI

BloemBagz è un Erbario, un  vaso per erbe aromatiche in tessuto speciale con 6 tasche per le varie erbette. Lo trovate QUI

Erbizia Balcony è il kit completo per l’orto sul balcone;  un kit per la coltivazione di piante aromatiche con guida online in tempo reale. Disponibil QUI.

arredare con le piante

Orto urbano di metal Green Passion, dimensioni 120x56x80cm. Gamma di alta qualitàper anime metropolitane con l’animo contadino! Disponibile QUI

arredare con il verde 

Le piante aromatiche sono belle e utili, perfette per gli amanti dello stile shabby inserite anche in semplici barattoli di metalloo vasetti con targhette come i tre che trovate QUI a 12.95€

arredare con le piante

Per avere sempre timo e basilico fresco a portata di mano c’è Horti&Horti di Danese, lo scaffale in metallo attrezzato con vasi e fioriere che permette di creare un orto domestico.

Un piccolo orto urbano sul balcone o sul terrazzo? Ora si può con questo semplice Kit che contiene tutto il necessario. Disponibile QUI 

Simpatico orto domestico trasportabile progettato da studio ZEROTREUNOUNO. Interamente realizzato in ceramica e dotato di un comodo manico,ricorda i cestini porta bottiglie e contiene sei tasche per 6 vasetti estraibili…da portare dove occorre!

Coltivare l’orto ovunque si desideri, senza fatica, senza sporcarsi i piedi e con qualunque condizione atmosferica. La soluzione è il vegeTable, l’orto portatile ideato da Giacomo Borta!

arredare con il verde

Il design non ha limiti ed eccol’orto volante, una  lampada a sospensione by  Verde Profilo

arredare con il verde 

Quanti muretti divisori e nicchie ci sono nelle nostre abitazioni? Perchè non trasformarlo in un delizioso orto domestico.

 

Mini serre orto tradizionale a sinistra e tenologica a destra; è Bioma la miniserra domestica hi-tech di Samuel Wilkinson . Puo Essere collegata a dispositivi mobili per monitorare in tempo reale la vita delle piante all’interno della capsula.

A proposito di design esistono in commercio oggetti davvero bellissimi, complementi d’arredo, come lampade e mobili, che inglobano vasi e contenitori per piante. Esiste anche una vera e propria arte l’ en-gi, in giapponese en°木, che vede complementi d’arredo rappresentati dalla fusione tra mobili e piante che nascono dalle favole e dalle leggende popolari. Ne sono un esempio le creazioni dalla pluripremiata designer nipponica Chie Morimoto per la mono goen, azienda giapponese che si è specializzata in queste soluzioni d’arredo, ma possiamo trovate anche tanti altri esempio di mobili multifunzionali che inglobano anche vani per le piante.

arredare con le piante

Il lampadario che è anche un giardino pensile è stato progettato da Omer Arbel per Bocci. Le sfere di vetro giocano con la luce, la trasparenza e le piccole piante grasse.

Engi green furniture by Chie Morimoto. Il tavolino libreria a destra può facilmenete essere realizzato anche con una bobbina di legno recuperata.

arredare con le piante 

I giapponesi adorano l’idea di integrare design e natura come nel caso della panca a sinistra. A destra si realizza il sogno di molti,  sedersi sotto un albero d’ulivo e degustare del buon olio, con Taste of Wood, il progetto di Antonio Aricò, un elogio divertente all’olio di oliva e ai complementi d’arredo in legno.

arredare con le piante

Set ideato dallo studio svedese A2 che comprende una doppia funzionalitàdi libreria, contenitore, portapiante

arredare con le piante

Plant Pods, una serie di mensole in legno che fungono anche da vaso in cui far crescere piccole piante, un progetto di Domenic Fiorello.

Il portabottiglie diventa anche un semplice vaso per rinfrescare un fiore…Si chiama “inriga” ed è`il simpatico  portabottiglie in acciaio inox di Opinion Ciatti. arredare con le piante

Tab b ha una doppia funzione, oltre a contenere fiori può essere usato anche come portaoggetti o posacenere grazie alla ciotola che funge da base. Firmato Tom Bloyce per Vitamin

arredare con le piante

Miroir en HERBE è un meraviglioso specchio di Edition compagnie  che realizza questo affascinante verde verticale grazie a un gioco di specchi coponibile.

 

La luce ed il verde si incontrano in queste affascinanti lampade. A sinistra Babylone, un’incredibile lampada a sospensione che ospita piante d’appartamento in grado di purificare l’aria. A destra le favolose Botanic Lamps, dei designer tedeschi Johannes Marmon, Johannes Müller e Moritz Willborn della jjoo design, vere e proprie piante da interni sulle quali sono installato delle fonti di luce bianca.

arredare con le piante

Con l’acqua dell’ombrello bagnato potre annaffiare il vostro verde praticello domestico grazie al divertente portaombrelli di design.

arredare con le piante

Måns Salomonsen ha realizzato Cocoon, un contenitore in ceramica da fissare al soffitto, che può ospitare contemporaneamente sia piantine che frutta fresca.arredare con le piante

Andrea è il purificatore superecologico e funzionale progettato da Mathieu Lehanneur che sfrutta le proprietà delle piante per filtrare l’aria dell’ambiente domestico.

I giapponesi hanno sempre molto da insegnarci in tema di design ed anche nel caso dell’arredamento con il verde ne sono l’ennesimo esempio i giardini zen, che possiamo ricreare anche nelle nostre moderne abitazioni, sono perfetti soprattutto per gli amanti del minimalismo e delle linee pulite. Il giardino zen nella filosofia orientale ha anche proprietà terapeutiche, in quanto ci mette in contatto con gli elementi della natura (di solito sono presenti al suo interno i quattro elementi aria, acqua, terra e fuoco),  ci rilassa e ci fa concentrare ed è in continua mutazione come l’animo umano. Ce ne sono di grandissimi e meravigliosi ma anche versioni mini, più simili a soprammobili.

Giardini ZEN in esterno

arredare con le piante

arredare con le piante

…e all’interno.

arredare con le piante

Una sapiente progettazione può portare luce e verde anche in un seminterrato

arredare con le piante

Dei rilassanti pozzi di luce arredare con le piante

L’acqua e le pietre sono quasi sempre presenti all’interno della progettazione di un giardino ZEN.

arredare con le piante

Seguite questo tutorial per realizzare un piccolo e grazioso giardino zen fai da te arredare con le piante

Piccoli giardini zen allegri e moderni VIA

 

A sinistra un tradizionale giardinetto Zen con sabbia sassi e piantine, che potete trovare QUI a 14.90€. A destra una versione molto minimale

I giardini ZEN in miniatura possono essere dei graziosi soprammobili o rilassanti passatempo come la classica vaschetta di sabbia, a sinistra, da “pettinare” per mutare forma e disposzione dei sassi a seconda dell’umore QUI. Al centro troviamo un vero e proprio paesaggio in miniatura disponibile QUI e a destra un piccolo giardino votivo con stata del buddha e incensi, che trovate QUI

Il Bambù Nero e i bonsai sono piante che troviamo spessimo nei giardini ZEN

Qualsiasi soluzione scegliamo è  sempre consigliato   raggruppare insieme le piante con caratteristiche simili,  stesse esigenze di luce e calore.

Degli elementi in vetro possono contribuire ad allegerire la composizione oltre al fatto che ci sono piante, come le orchidee, che prediligono contenitori in vetro che facciano arrivare la luce direttamente alle radici

arredare con le piante

Una bella composizione ricca grazie ai portavaso piedistallo di IKEA Lantlivarredare con le piante

Il giardino entra in casa!

Stile classico, moderno, rustico o industriale, come in questo caso, le piante sono sempre le ben venute.arredare con le piante

Piante sopra e sotto

   arredare con le piante

I vecchi mobili possono diventare nuove affascinanti location per i nostri vasi e creare un bellissimo angolo green nella nostra abitazione.
arredare con le piante

Disordine e ordine sempre con la vitale presenza delle piante.

 

Sedie, sgabelli ed altri supporti per realizzare composzioni con le piante.

Stile minimal nordico o rustico jungle?

Interpretazione con colori caldi o colori freddi, per delle composzioni che hanno come protagonista la Pilea e delle piantine grasse

arredare con le piante

Non sapete come arredare la parete vuota del salotto? Ecco un bel suggerimento

Con le piante si possono arredare anche gli spazzi vuoti “difficili”.

arredare con le piante

Perchè non arredare con le piante anche l’ufficio l’angolo home-office!

Le piante ci fanno stare bene e fanno stare bene il nostro ambiente, sia che viviamo in una villa, che in un piccolo appartamento, le idee per arredare con le piante sono davvero infinite basta scegliere la pianta adatta e tutto intorno a noi diventerà più bello.

 

Per le nostre piante in casa possiamo realizzare soluzioni creative come i vasetti dipinti a sinistra o i mini giardini zen calamitati a destra

arredare con le piante

Le piante sospese arredano molto e sono adatte ad ogni luogo e ad ogni stilearredare con le piante

La poesia delle piante…

arredare con le piante

piccole composizioni curate in ogni dettaglio possono arricchire angoli anonimi della casa

Le piante sono perfette per arredare e riempire gli angoli…arredare con le piante

…o le nicchie…

arredare con le piante

…o gli spazi di passaggio.

arredare con le piante

Con poco possiamo realizzare un piccolo angolo verde molto decorativo.  

Piante e firoi per donare colore agli ambientiarredare con le piante

Le piante e i fiori arricchiscono gli ambienti dimostrando la cura e l’amore che abbiamo per i loghi in cui viviamo.

 

L’articolo Arredare con le piante proviene da Architettura e design a Roma.

7 Giugno 2017 / / Picsilli

Oggi ti parlo di un pezzo d’arredo che deve essere comodo e funzionale ma che è sempre stato nel corso degli anni un’icona di stile e design.

Sto parlando della SEDIA, che tutti abbiamo necessariamente a casa intorno ad un tavolo, davanti ad una scrivania, in un angolo come decorazione se magari si tratta di un pezzo di design.

Scegliere la sedia giusta, che si abbini al nostro gusto, all’arredamento e al tavolo, non è semplice, quindi attenzione a

  • altezza del tavolo
  • comodità della seduta
  • altezza dello schienale
  • se ha braccioli, valutare lo spazio a disposizione 
  • stile dell’ambiente
  • colori presenti nell’ambiente

Qui di seguito ti mostro alcuni esempi di sedie che amo molto. Sono divise per colore e ho scelto per te modelli che si abbinano molto bene ad ogni stile di casa. Scegli la tua!

 

TONI NEUTRI CON SFUMATURE DI GIALLO | legno, polipropilene, velluto e metallo.

Ricordano gli anni passati, di ispirazione Liberty o anni ’60. Alcune invece sono contemporanee e di gusto nordico. In comune hanno la freschezza dei colori neutri e dei materiali e possono essere abbinate ad un tavolo vintage oppure in stile industrial.

1 2 3 4 5 6

NERE ELEGANTI E SOTTILI | legno, polipropilene, tessuto imbottito

Adatte ad un ambiente dove prevale il bianco e qualche nota di colore specie per gli accessori. Con la loro eleganza data dal colore nero possono essere adatte sia per il tavolo della cucina che per il tavolo da pranzo in soggiorno.

1 2 3 4 5 6 

COLORI POP E FANTASIE | legno, polipropilene, tessuto imbottito, metallo

Sono uniche nel loro genere, sdrammatizzano anche il più sofisticato degli ambienti. Se vuoi osare con una sedia particolare, ti consiglio di darle importanza usandola come pezzo unico accostato ad altri più lineari sia per forma che per colore.

1  2  3  4  5  6

TRASPARENZE |  polipropilene, metallo

Sono fresche ed eleganti allo stesso tempo. Si adattano a tavoli importanti, vintage e moderni. Vuoi un’idea di abbinamento? Leggi questo post scritto qualche tempo fa’, ti parlavo di una sala da pranzo con sedie trasparenti!

1  2  3  4  5  6

Prova a giocare con la fantasia e con il tuo gusto, e se proprio non sai scegliere o preferisci chiedermi un’idea di stile più adatta a te, guarda qui tra le mie consulenze, saprò sicuramente aiutarti!

 

 

L’articolo colore | COME SCEGLIERE LE SEDIE proviene da Picsilli.


Buongiorno cari, questa mattina aprendo pinterest,  mi sono trovata davanti un’immagine di una casa splendida, sono andata a curiosare e ho trovato altre foto, mi piace tantissimo e sono felice di condividerla con voi.
Parliamo della proprietaria.. lei principalmente é una fotografa, ma anche designer, fondatrice del marchio palomawool, figlia d’arte, se così si può dire, infatti i genitori sono i proprietari di  NIce Things (abbigliamento). 
Dopo questa premessa andiamo a conoscere la sua casa che si trova a Barcellona.

A presto…

7 Giugno 2017 / / Idee

Loft, cascinali, e architetture del passato…..sono sicuramente affascinanti ed è molto più semplice ritrovare elementi architettonici al giorno d’oggi un pò in disuso o creati semplicemente per abbellimento estetico.

I mattoni a vista, presi singolarmente, hanno di per sè il loro fascino ma abbinati ad archi interni o perimetrali sono davvero irresistibili. Riescono a creare nella loro grandezza un senso di stabilità e calore che dovrebbero essere presenti in ogni casa.

Consiglio? Se acquistate un’ abitazione d’epoca, provate a “grattare” sotto la superfcie. Troverete di sicuro qualcosa di interessante da riportare alla luce.

Salva

Salva

7 Giugno 2017 / / Design

La conversione di un furgone Chevrolet in una casa studio su ruote

Nel 2015 il giovane regista americano Zach Both ha viaggiato attraverso gli Stati Uniti nel suo studio nomade. Per farlo ha deciso di convertire fai da teun vecchio furgone Chevrolet in una casa studio su ruote dal design semplice ma funzionale.  

L’interno è stato allestito con legno di recupero proveniente da una chiesa del 19 ° secolo a Cleveland, Ohio e attrezzato con un letto futon, una mini cucina con fornelli e un comodo spazio di lavoro. 
Sul tetto del furgone sono stati installati i pannelli solari per alimentare il frigorifero, la rete wifi mobile e un sistema home theater.

Zach ha deciso di condividere tutto ciò che ha imparato durante la preparazione del furgone, così ha creato una guida online completamente gratuita rivolta a tutti coloro fossero interessati a convertire un veicolo in uno spazio abitabile.
Thevanual spiega in modo dettagliato l’intero processo di conversione, fornendo immagini e schede tecniche. Inoltre, con questa guida, Zach svela trucchi e suggerimenti per chi desidera trascorrere un periodo di vita on the road.


Se volete visionare la guida creata da Zach ecco il sito www.thevanual.com


7 Giugno 2017 / / Design

Sostanze psicotrope e allucinogeni non c’entrano, è solo la fantasia ondivaga dell’artista James Jean a produrre le opere di arte psichedelica che l’hanno reso celebre

Il movimento dell’arte psichedelica si sviluppò a cavallo fra gli anni ’60 e ’70 come espressione della controcultura, cercando di trovare mezzi di espressione artistica estatica e spirituale che andassero oltre la lucida coscienza, per rappresentare il mondo interiore attraverso l’uso di sostanze allucinogene.

Ma tutto questo non ha niente a che vedere con James Jean, giovane artista nato soltanto nel 1979 a Taipei, Taiwan. Dopo essersi laureato alla Scuola di Arti Visive di New York si è trasferito a Los Angeles dove attualmente vive e lavora. Ha ottenuto fama e notorietà come illustratore all’inizio della sua sfolgorante carriera, lavorando per marchi prestigiosi come DC Comics, Prada, Rolling Stone e Time prima di decidersi a fare il grande passo e dedicarsi esclusivamente alla sua interpretazione personale dell’arte psichedelica.

Oggi James Jean è uno dei pittori contemporanei emergenti più apprezzati.
Dal 2008 realizza le sue tele fondendo elementi contemporanei con la tradizione visiva del passato e sperimentando con riferimenti a diversi stili e periodi storici. Si ispira alla pittura cinese, alle stampe giapponesi e alla pittura nordica rinascimentale, con un occhio anche ai poster pubblicitari vintage, alle tavole anatomiche e ai fumetti. Il risultato sono opere assolutamente personali lisergiche ed eclettiche, fatto di forme fluide e dinamiche e colori acidi e contrastanti.

Arte psichedelica di James Jean - Udon II

Udon II

Il fantastico mondo del subconscio prende forma…

Alcuni quadri di James Jean sembrano dipinti sotto l’influsso di droghe psichedeliche.
I suoi dipinti sono carichi di elementi eterogenei e fantastici che prendono forma in immagini caotiche e surreali. Immagini che sembrano scaturire direttamente da uno stato di coscienza lisergico, un tuffo nel subconscio dell’artista. Particolarmente incline alla sperimentazione, James Jean utilizza elementi della cultura pop e richiami alla mitologia e all’allegoria per creare un mondo onirico, spesso cupo e disturbante.

“Non ho mai dipinto quando ero bambino e ciò non è accaduto fino all’università. Ma ho sempre disegnato e scarabocchiato sui margini. Volti, corpi in torsione, motivi astratti. Quando avevo 13 anni, ho letto il mio primo fumetto e sono rimasto affascinato dall’anatomia e dal modo in cui gli artisti potevano descrivere diverse superfici e materiali con linee inchiostrate, dal modo in cui le vene avrebbero corso sui legamenti stretti attraverso lo spandex o il modo in cui un corsetto avrebbe catturato la luce riflessa.”

Guardare queste opere d’arte psichedeliche è come trovarsi a fluttuare in un flsso incessante di idee che trovano un senso solo nella mente dell’artista e nel suo personale simbolismo. L’aspetto narrativo è sempre molto forte e osservando i quadri di James Jean, anche senza conoscerne il significato, è possibile perdersi per immaginare storie infinite.

LEGGI ANCHE: Imprevedibili cascate di colore di Holton Rower

Arte psichedelica di James Jean - Adrift II

Adrift II – Alcuni quadri di James Jean sembrano dipinti sotto l’influsso di droghe psichedeliche

Arte psichedelica di James Jean - Dolly Varden

Dolly Varden

Arte psichedelica di James Jean

Arte psichedelica di James Jean

7 Giugno 2017 / / Design

READ IN ENGLISH

Novello Case è un’azienda che si occupa di realizzare case in legno. Ho scoperto questa realtà che ha sede in provincia di Varese, in una struttura ovviamente realizzata per la maggior parte in legno.

Novello Case infatti si occupa di progettazione e realizzazione di pannelli in legno coibentati per l’edilizia
residenziale, industriale e commerciale. Il suo obiettivo è supportare il cliente partendo dal progetto per proseguire
eventualmente con la fase logistica e di montaggio delle strutture.

Perché le case in legno

L’utilizzo del legno risale a secoli fa. È facile imbattersi in antiche costruzioni in legno nelle città europee o in Nord America. Questi edifici spesso hanno resistito egregiamente nel corso degli anni ed è possibile riconoscere la struttura a telaio a vista, con traversi, pilastri e controventamenti.

I vuoti venivano riempiti da blocchi di laterizio o da altri materiali leggeri ed isolanti come ad esempio la paglia impastata con l’argilla e finitura ad intonaco.

Le moderne case prefabbricate in legno derivano da queste antiche costruzioni. Ovviamente dietro queste case moderne c’è un accurato studio in modo che la resa estetica, la sicurezza e la durata negli anni sia impeccabile. 

Al momento ne esistono davvero di bellissime, dall’aspetto moderno e curato. Mi ricordano moltissimo l’architettura nordica: lineare e squadrata! Adorabile.  Però devo aggiungere che le case in legno sono completamente personalizzabili, quindi se vi piacciono di più i modelli di case in legno con il tetto inclinato, è possibile realizzarlo.

I vantaggi delle case in legno

Non tutti li conoscono!

  • Alta personalizzazione: come scrivevo sopra, ti piace il modello col tetto piatto e con un grande patio? tutto è personalizzabile grazie alla leggerezza a maneggevolezza del legno
  • Durata: se ben progettate, possono durare in eterno! 
  • Ecosostenibilità: il legno è un materiale ecologico e naturale e lo smaltimento è più semplice e rispettosto dell’ambiente
  • Velocità di costruzione: sono molto più veloci da realizzare rispetto alle case in calcestruzzo
  • Comportamento antisismico: una casa in legno reagisce meglio a un sisma
  • Isolamento: il legno, si sa, è un ottimo isolante sia per la temperatura che per i rumori. Con conseguente risparmio per il riscaldamento 

Ricordiamoci però che bisogna avere un terreno edificabile su cui poter costruire la casa! I terreni edificabili spesso sono venduti da agenzie immobiliari. 

Sicuramente una volta fatto il passo di acquistare il terreno, la scelta della forma della casa è lo step più piacevole oltre a capire come dividere gli ambienti interni. Novello case mette a disposizione del cliente anche un team di progettisti.

Le case in legno sono anche indistinguibili da quelle tradizionali! 

Le realizzazioni

Di seguito due esempi di case in legno realizzate da Novello Case e puoi vedere come a prima vista sono indistinguibili dalle case tradizionali.

casa in legno

Arch. Claudia Pellizzaro

Ci troviamo in provincia di Varese per una casa ad alta efficienza energetica. Come tecnica costruttiva è stata scelta la struttura a telaio, per l’alto grado di efficienza energetica che questa soluzione consente di raggiungere. Le pareti a telaio utilizzate sono dotate di isolamento in fibra di legno e cappotto esterno in lana minerale. Esternamente, i committenti hanno optato per la finitura ad intonaco.

casa in legno

acdm architetti

Per questo secondo progetto di casa in legno prefabbricato siamo sempre a Varese. Il progetto ha riguardato la realizzazione di un edificio unifamiliare, che presente una copertura con geometria ricercata, finiture esterne di pregio con elementi lignei, il tutto unito alla progettazione degli interni.

Io avrei già scelto la possibile struttura per la mia nuova casa, cosa ne dici? Questo edificio prefabbricato in legno è una proposta progettuale di Novello Case per ospitare il nuovo studio di LCA Architetti. Molto nordico come stile, non credi? 

  

 
 

L’articolo Le case in legno: design ecosostenibile proviene da easyrelooking.