13 Giugno 2017 / / Blogger Ospiti

La casa rappresenta il carattere e la personalità di chi vi abita, qualcuno dice addirittura che sia un riflesso della mente del proprietario ed è una teoria plausibile. È difficile che una persona ordinata e pulita riesca a vivere in mezzo al disordine e allo sporco, perché tutto ciò che la circonda deve farla sentire a proprio agio. Il benessere domestico è fondamentale per la salute ed è difficile stare bene in un ambiente malsano e disordinato. Oggi siamo tutti costretti a lavorare, sono finiti i tempi della massaia che si occupava di tutto e viveva in funzione della casa, del marito e dei figli: le donne, quando hanno la fortuna di trovare un lavoro, devono tenerselo stretto perché i soldi non bastano mai e la crisi aumenta ogni giorno. Com’è possibile riuscire a far fronte a tutte le incombenze domestiche se si rimane tutto il giorno fuori casa a lavorare?

Non si tratta soltanto di pulire, ma anche di fare la spesa, da mangiare, il bucato, badare ad eventuali figli, comprarsi i vestiti… Le cose extra orario lavorativo sono tantissime, ma se l’attività professionale ha già prosciugato tutte le energie, occorre dedicare del tempo al riposo perché altrimenti il giorno seguente sarà impossibile essere produttivi in ufficio. Il riposo e il relax concorrono all’equilibrio mentale in maniera determinante e una persona che lavora e si occupa della casa senza mai concedersi un attimo di tregua è destinata all’esaurimento nervoso. Come è brutto rientrare in casa e trovare i letti sfatti e la tavola ancora apparecchiata! Quanto è fastidioso avere i pavimenti sporchi e tutte le superfici impolverate, i vestiti sparpagliati qua e là, il bagno e la spazzatura che emanano cattivo odore. Non è possibile vivere in questo modo, ne va della propria salute e dell’equilibrio di tutta la famiglia, quindi occorre trovare un rimedio che risolva tutte le incombenze domestiche in maniera veloce ed economica.In aiuto delle persone che non hanno il tempo né l’energia di tenere una casa perfetta è sorto da qualche tempo il servizio Yougenio, che si occupa della casa e della famiglia a 360°. In linea con i tempi moderni avviene tutto tramite Internet, a parte l’arrivo degli operai che svolgeranno i lavori. I servizi offerti sono veramente tanti e tra essi c’è quello di pulizia domestica con personale altamente qualificato, veloce e preciso. La gestione di una casa si può affidare completamente a Yougenio, non solamente quella ordinaria, ma anche quella straordinaria; ad esempio se si va a vivere in una casa nuova andrà pulita, disinfettata ed eventualmente disinfestata, se vi fossero topi, ragni e altri animali. Quest’evenienza è più probabile nel caso in cui vi sia un giardino, altro settore nel quale Yougenio opera da tempo con professionalità. In caso di allagamenti, problemi al servizio elettrico, installazione di condizionatori d’aria o impianti di sicurezza, ci si può affidare agli esperti dell’azienda. Il funzionamento del servizio è semplice ed alla portata di tutti, concepito per chi non ha nessuna dimestichezza con Internet e vuole solo avere un operaio al più presto nella propria abitazione.

La home page è molto pulita, chiara e ordinata e si può fare direttamente una ricerca per trovare il servizio di proprio interesse. Lo step successivo è iscriversi al sito e scoprire con piacere che qualunque interazione si abbia con esso consente di guadagnare dei punti da poter spendere in altri servizi. Ad esempio portando nuovi clienti o facendo recensioni sui lavori ricevuti si ottengono punti, che una volta raggiunta una certa soglia si possono usare per altre prestazioni professionali. Un sopralluogo sull’abitazione si può prenotare direttamente tramite il portale oppure con il numero verde: gli addetti verranno a casa e proporranno un preventivo senza impegno e, se verrà accettato, basterà concordare il giorno del lavoro. La fattura arriverà a casa proprio per ridurre al minimo lo sforzo dei clienti, che non devono far altro che compilare un piccolo form sul portale oppure telefonare. Velocità, professionalità e comodità di avere un unico punto di riferimento per tutte le incombenze domestiche, dalle più semplici alle più complesse, è certamente un’opportunità che dà un senso di sicurezza e solleva da tutti i pensieri della casa.

13 Giugno 2017 / / Idee

Avete mai pensato che le pulizie della casa si possono pianificare durante la settimana? Così avrete il weekend completamente libero per le vostre follie!

……….

Fino a qualche mese fa, quando arrivava il venerdì sera, mi veniva l’ansia. L’ansia del sabato. E qui si aprirà un mondo: quelli che pensano che io sia pazza e quelli che avranno capito da un pezzo dove voglio andare a parare.

Se siete dei pischelli spensierati, che a casa fanno poco o nulla, allora non avete la minima idea dell’incubo del sabato. Se invece convivete e lavorate tutta settimana, con orari da ufficio, già sapete.

Il sabato è la giornata da dedicare alla casa e alle pulizie: mica pensavate di riposarvi e cazzeggiare per caso eh??

Andava sempre a finire che alla fine della giornata ero devastata dalla stanchezza e mi sembrava di aver perso un sacco di tempo. Siccome non sopporto il senso di frustrazione e insoddisfazione, ho cominciato a pensare a delle soluzioni creative.

Ti pare che dopo 5 gg chiusa in un tugurio a lavorare, devo sprecare anche il weekend? Urgeva un’alternativa. E l’ho trovata…

PIANIFICARE LE PULIZIE PER AVERE IL WEEKEND LIBERO

Ci avevate mai pensato? Io ho sempre messo in dubbio la cosa, perché ero convinta che dopo una giornata di lavoro non avrei mai trovato la voglia di ribaltare casa per pulirla.

E invece… sia chiaro: non dovete uccidervi tutto in una sera. Potete mettere giù una tabella di marcia giorno per giorno. Ad esempio: il lunedì si passa l’aspirapolvere. Il martedì si puliscono tutti i pavimenti. Il mercoledì si spolvera. Il giovedì si puliscono i bagni. Il venerdì si fanno le lavatrici o si stira.

Insomma, un piano di battaglia che sia comodo per voi e le vostre abitudini.

pianificare

Image credits: Interior TR

Oppure potete decidere di pianificare le faccende domestiche in base alle stanze: la camera da letto lunedì, la cameretta martedì, il soggiorno mercoledì, la cucina giovedì e il bagno venerdì.

Sta a voi la scelta.

Altra cosa molto importante, è stabilire la frequenza delle pulizie domestiche (qui un post con uno stampabile gratis a promemoria). Non è necessario fare tutto, tutti i giorni, anche perché: ma chi ce l’ha il tempo?

Già è tanto se troviamo tempo per fidanzati e mariti.

Se poi avete un coinquilino/a o un compagno/a con cui condividere le faccende, ancora meglio. Noi ad esempio ci siamo divisi le zone: il mio fidanzato si occupa della zona giorno, io di quella notte e del bagno.

pianificare

E poi, non dedicatevi alle pulizie come se steste andando ai lavori forzati. Rendetele un po’ più piacevoli e meno pesanti… Magari ascoltando un po’ di musica a tutto ritmo!

Impostate una delle playlist di Spotify dedicate all’allenamento cardio… vedrete che velocità a pulire casa!

 

 

 

L’articolo Come pianificare le faccende domestiche per godersi il fine settimana sembra essere il primo su VHD.

13 Giugno 2017 / / Dettagli Home Decor

Dimore minime in risonanza con il paesaggio

Lo studio di architettura Balla Calvagna di Catania ha progettato, per il romantico agriturismo DonnaCarmela di Riposto, bellissimi Natural Lodge “dimore minime immerse nella vegetazione lussureggiante di un vivaio specializzato nella produzione di piante mediterranee”.


L’esperienza di trascorrere del tempo nei lodge consente agli ospiti di entrare in risonanza con il paesaggio: l’interno è esterno, e viceversa. Il soffitto è in argilla cruda con inserti di canapa, foglie e sabbia vulcanica, materiali che conferiscono ulteriori dimensioni tattili e percettive alla superficie. La sala da bagno, rivestita in pietra lavica dell’Etna e resina a base di argilla, intravede l’ambiente centrale attraverso un filtro di vetro e foglie – o pomice rossa, o argilla espansa – riconducibile a un vetro materico. Queste caratteristiche, diversamente accostate e declinate, originano per ognuno dei lodge una identità sensoriale riconoscibile, amplificata in alcuni casi dall’esuberanza del design che sembra voler riportare all’interno la forza e l’aleatorietà della natura circostante.


Dimore minime in risonanza con il paesaggio
Dimore minime in risonanza con il paesaggio

I lodge sono realizzati  con pannelli portanti di legno lamellare di abete ad assi incrociati (XLAM), tecnologia costruttiva a secco che garantisce una elevata qualità ecologica, in quanto consente risparmio idrico in sede di costruzione e facilità di smontaggio, nonché il recupero dei materiali da reimpiegare, in fase di demolizione. L’efficienza energetica dell’involucro edilizio è assicurata, oltre che dalla componente strutturale, da una coibentazione in fibre di legno e serramenti in PVC, tutti elementi a bassa emissione di CO2 e basso consumo energetico nel loro ciclo di vita, dalla produzione alla dismissione.


Dimore minime in risonanza con il paesaggio
Dimore minime in risonanza con il paesaggio
Dimore minime in risonanza con il paesaggio

Nel lodge alcova lo spazio privato del letto è scavato all’interno di una “scatola da abitare”, realizzata in lamelle di legno di pioppo accostate e sagomate per definire tutti gli elementi di arredo: il letto stesso, un divano, comodini e TV in nicchia. La “scatola da abitare” non solo racchiude l’alcova, ma separa e determina, con il suo involucro esterno, gli spazi del guardaroba e del bagno.


Dimore minime in risonanza con il paesaggio
Dimore minime in risonanza con il paesaggio
Dimore minime in risonanza con il paesaggio

Nel lodge foresta lo spazio interno è pensato come una foresta onirica: il pavimento di resina nera lucida è stato scelto anche per riflettere le 2500 canne di bambù che scendono dal soffitto scuro in maniera irregolare ma controllata grazie all’uso di software parametrici in fase esecutiva. Il soffitto, insieme alle pareti, è realizzato in legno bruciato superficialmente con la  particolare tecnica giapponese Shou-Sugi-Ban.

Dimore minime in risonanza con il paesaggio
Dimore minime in risonanza con il paesaggio
Dimore minime in risonanza con il paesaggio

Per informazioni e prenotazioni www.donnacarmela.com


13 Giugno 2017 / / Dettagli Home Decor

Presentazione del libro scritto dal designer Marco Bonetto
Martedì 20 giugno, dalle ore 19,30, presso il locale milanese COST ristorante e lounge in Via Tito Speri 8 Milano, verrà presentato il libro “2904 Check-in”, firmato da Marco Bonetto, noto designer milanese, attento osservatore degli stili di vita della gente e fine umorista. 


Bonetto, da oltre 40 anni in viaggio fra i quattro angoli del globo, per raggiungere i propri clienti, oltre che per piacere, e ha trascorso buona parte delle proprie giornate e della propria vita negli aeroporti di tutto il mondo e in volo: viaggi a volte piacevoli, talvolta faticosi e pieni di imprevisti, che con il suo spirito autoironico ha affrontato e affronta sempre in modo positivo e allegro. Un viaggiatore sempre armato di trolley, fido compagno di viaggio con il quale ha percorso centinaia di chilometri sui suoli aeroportuali: un frequent flyer anomalo che rifiuta questo status pur vestendolo alla perfezione. 


Presentazione del libro scritto dal designer Marco Bonetti


Da anni scrive una sorta di diario per non dimenticare questi scorci di vissuto, avventure ordinarie e straordinarie, condite da spunti ironici e divertenti su ciò che vive e osserva fra cielo e terra. Questo libro è nato come semplice memoria personale, appunti da rileggere in anni più tranquilli e stanziali. Oggi si è trasformato invece in un libro fruibile e tutti – edito da Edizioni del Faro, aperto dalle prefazioni di cari amici, il presentatore e comico Beppe Braida e il poeta e scrittore impegnato Biagio Arixi – e dedicato a raccogliere fondi di beneficenza attraverso l’Associazione Rodolfo Bonetto Onlus, fondata in memoria di Rodolfo Bonetto, uno dei padri storici del design italiano nonché padre di Marco che ne ha ereditato la professionalità e l’english humor.  

La serata, ricca di ospiti e di sorprese, sarà dedicata al buon umore e al sorriso: sarà l’occasione infatti per regalare gioia e felicità anche ad altre persone, con una raccolta fondi benefica a favore Associazione Rodolfo Bonetto onlus di Fondazione Ariel, ente no profit che dal 2003 aiuta le famiglie con bambini con paralisi cerebrale e disabilità neuromotorie. 
L’evento sarà quindi più che una semplice presentazione di un libro, sarà una occasione di solidarietà, una festa a cui prenderanno parte personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura e in cui non mancheranno brindisi e regali. 

Gli artisti regaleranno ai presenti un simpatico intrattenimento con sorprese molto divertenti e coinvolgenti!

Già da ora, possiamo garantirvi che dopo aver letto “2904 CHECK-IN” i vostri viaggi non saranno più gli stessi ! 


Per informazioni: 

Laura Armanini cell.3356247395 
lmvarmanini@gmail.com 

13 Giugno 2017 / / Interiors

Ciao amici dell’Iglù! Non sapete da quanto tempo aspettavo questo momento e questo post…Un po’ perchè non vedevo l’ora di ritornare sul blog per riprendere ad occuparmi di quello che più mi piace e diverte e un po’ perchè, diciamolo, morivo dalla voglia di condividere con voi un lavoro fresco fresco appena terminato e che mi ha fatto perdere la testa…in tutti i sensi! Adoro questo progetto, ne sono follemente innamorata! Ma cominciamo dal principio…

Cos’è questo Grande Blu?  Il Grande Blu è un affittacamere che si trova nella mia città, Terracina, in provincia di Latina, nell’agro pontino, a sud del promontorio del Circeo (avete presente il Tempio di Giove e Pisco Montano? Beh, io ho la fortuna di vederli ogni giorno!). Il nome, non ci vuole troppo per capirlo, è un evidente richiamo al mare che è proprio a due passi dall’affittacamere. Ed è proprio dal mare che prende vita il nostro progetto…sì ,nostro, perchè siamo state io e la mia collega, Carla Morese (un duo meglio conosciuto come MO.CA Architetti)  ad ideare e realizzare questo grande lavoro. Non sempre si riesce a rimanere fedeli al progetto originario, ma in questo caso l’idea riportata su carta ha rispecchiato fedelmente la realizzazione finale, evviva! Come testimone vi mostro la moodboard iniziale di progetto, con la piantina di insieme dell’appartamento.

Il mare ci ha ispirato nella scelta azzardata della pavimentazione, un pixel di mattonelle variopinte, ( nella realizzazione abbiamo usato la serie Interni di Ceramica Vogue ) che dovevano ricordare una passeggiata dalla sabbia al mare più profondo…insomma il mare doveva entrare nelle stanze e ispirare con le sue sfumature di azzurri l’arredo di tutto il B&B. Che dite, siete curiosi di vederlo?


Ad accoglierci, all’ingresso, una panca realizzata su misura in una nicchia appositamente ricavata nella muratura. Come sfondo abbiamo scelto una carta da parati, Whale di Decolution che, grazie all’innovativo configuratore, in pochi click siamo riusciti a personalizzare mettendo in primo piano questa simpatica balena. 



Per le camere e la cucina abbiamo scelto le lampade della serie Egg of Columbus di Seletti. Volevamo qualcosa di semplice, leggero e colorato e queste romantiche lampade di carta  facevano proprio al caso nostro!

Allora che ne pensate? Siamo riuscite a portare la freschezza del mare all’interno di questo affittacamere? 

Alla prossima!

Foto: Claudia Menchi

13 Giugno 2017 / / Coffee Break


Questa piccola ma deliziosa casa vacanze si trova vicino al centro storico di Madrid, in Spagna; realizzata in un appartamento del XIX secolo, anche se gli spazi sembrano molto piccoli, in realtà è dotata di due camere e due bagni.

A delightful holiday home in Madrid


This small but charming holiday home is located near the historic center of Madrid, Spain; Built in a 19th century apartment, although the spaces look very small, it actually has two bedrooms and two bathrooms.

_________________________
CAFElab | studio di architettura

13 Giugno 2017 / / Dettagli Home Decor

Ristrutturazione di una mansarda in un antico cascinale

La ristrutturazione di uno spazio abitativo di 140mq a pianta quadrata, situato all’ultimo piano di un antico cascinale nei pressi di Brescia. 

L’intero progetto, ad opera dello Studio Zupelli Design Architettura, parte dalla tipica conformazione mansardata del fabbricato, scegliendo la valorizzazione delle preesistenze e la reinterpretazione in chiave contemporanea del caratteristico aspetto rurale.

Fattore decisivo per la suddivisione dell’ambiente interno è l’originaria superficie finestrata, distribuita su quattro lati. Essa ha spinto i progettisti ad organizzare tutti gli spazi interni attorno ad un nucleo centrale – costituito dal bagno padronale – liberando quasi del tutto il perimetro, in favore di una vista a 360 gradi sul paesaggio circostante. Il risultato è un ampio “open space”, adattabile alle diverse esigenze dell’abitare, nel quale ogni fattore contribuisce ad una visione dello spazio flessibile e personalizzabile.

Al centro dell’ambiente, il bagno padronale, crea una quinta che divide parzialmente la zona giorno dalla zona notte, lasciando liberi i passaggi laterali. Da questo spazio ‘filtro’, si delinea il confine più o meno rigido tra le due zone della casa. Qui porte a pacchetto dividono o uniscono gli ambienti, modificando la percezione stessa dello spazio.
Ristrutturazione di una mansarda in un antico cascinale
Ristrutturazione di una mansarda in un antico cascinale
Ristrutturazione di una mansarda in un antico cascinale
Ristrutturazione di una mansarda in un antico cascinale
Ristrutturazione di una mansarda in un antico cascinale
Ristrutturazione di una mansarda in un antico cascinale

A ovest si sviluppa quindi la zona giorno -accessibile direttamente dal corpo scale e dall’ascensore privato- costituita da comodi divani ed un ampia zona pranzo con cucina open space, un wc di servizio e un piccolo ripostiglio. Parallelamente, a est, si sviluppa la zona notte con doppio accesso al bagno padronale, dotato di doccia a vista sulla camera -dalla quale filtra la luce naturale- e una cabina armadio, delimitata da armadi realizzati su misura, che all’occorrenza può anche essere adibita a camera degli ospiti grazie al letto estraibile.
Ristrutturazione di una mansarda in un antico cascinale
Ristrutturazione di una mansarda in un antico cascinale
Ristrutturazione di una mansarda in un antico cascinale
Ristrutturazione di una mansarda in un antico cascinale
Ristrutturazione di una mansarda in un antico cascinale
Ristrutturazione di una mansarda in un antico cascinale

Da entrambe le zone della casa la vista si apre poi su una loggia delimitata da ampie vetrate. Essa racchiude un’ulteriore zona pranzo, più intima, e funge anche da accesso alla lavanderia privata.
Ogni aspetto del progetto d’interni collabora ad visione d’insieme il più possibile neutrale e personalizzabile. Le travi sbiancate, le armadiature disegnate su misura e le porte a raso muro si fondono con il bianco delle pareti e creano uno sfondo adatto ad interni flessibili. Anche il pavimento in rovere scuro, in netto contrasto cromatico con il bianco dell’involucro, corre indistintamente all’interno di tutti gli ambienti, creando una continuità materica che ben si presta ad accogliere i diversi assetti della casa.

Nell’insieme il progetto è un esempio di architettura pensata su misura per un unico committente, le cui esigenze, variabili nel corso del tempo, si riflettono nella composizione interna dello spazio abitabile. 


12 Giugno 2017 / / Idee

Consigli utili.

Avete una trapunta in piumino e non vi piace più? Vorresti rinnovarla? Avete cambiato lo stile dalla camera da letto?NordPiumini effettua lavorazioni per rinnovarla, riutilizzando la vostra piuma e creando una NUOVA Trapunta con la fantasia o il colore che vorrete!

Scegliete la fantasia, il colore fra le nostre trapunte e richiedete una valutazione e preventivo personalizzato!!!Per qualsiasi richiesta particolare +39-0461-764.735 oppure inviate un messaggio con il modulo di contatto!