Arredamento etico e consapevole: i tappeti di SUKHI

23 aprile 2017…una data importante per Sukhi. Un nuovo portale creato con l’intento di promuovere una tipologia di arredamento consapevole, di tappeti di alta qualità, realizzati a mano e su misura.

Nato seguendo una filosofia davvero nobile: “sostenere e promuovere il lavoro di centinaia di artigiani dei paesi del mondo in via di sviluppo che creano opere d’arte in tessuto”.

Materiali, tecniche e tradizione fanno tutti parte della realizzazione di un tappeto speciale. L’obiettivo è quello di utilizzare solo materiali atossici e anallergici, come la pura lana, di altissima qualità, per produrre e vendere solo capi originali.

I tappeti in feltro sono creati in pura lana 100% di a.q. della Nuova Zelanda e per ogni pallina viene utilizzato un solo colore. Questo assicura che i tappeti resisteranno alla prova del tempo.

I tappeti berberi vengono direttamente dai Monti Atlas, in Marocco, prendendo il nome dalla tribù Beni Ourain chi li realizza.

Solitamente gli artigiani lavorano da casa ma Sukhi li sostiene lungo la strada con una formazione completa. Prima che ogni tappeto venga spedito viene eseguito un dettagliato controllo della qualità, in modo da garantire un prodotto qualitativamente ottimo.

Questo approccio ha un duplice aspetto. Permette di collaborare in modo diretto con gli artigiani stessi in molti luoghi del mondo e di contenere i costi offrendo prezzi accessibili per l’acquisto dal momento che non esistono intermediari, negozi o magazzini.

I tappeti di Sukhi, realizzati con cura sartoriale, aggiungono calore a ogni ambientazione. I clienti che hanno acquistato dicono che i tappeti Sukhi li ispirano. Trovano modi meravigliosi per utilizzarli in casa e in altri spazi.

Per ottenere un oggetto ancor più originale è possibile personalizzare i tappeti e soddisfare alcune preferenze. Insieme ai disegnatori tessili interni e agli attenti designer, si può creare un’opera d’arte ad hoc selezionando colori, geometrie e altre tipologie di realizzazione.

Le collezioni sono suddivise in quattro categorie a seconda del paese di produzione: India, Marocco, Nepal e Turchia. Contano dieci differenti tipologie di lavorazione. Partendo dai tappeti di feltro (intrecciati o tagliati), si passa a quelli di lana (annodati, feltrati o intecciati), per arrivare a quelli di palline, pietre o piatti…e non solo.

Insomma una vasta scelta da poter soddisfare pienamente ogni gusto, tendenza e stile.

www.sukhi.it

Salva

Written by: