13 Luglio 2017 / / Dettagli Home Decor

Nuovo lay out per un appartamento ristrutturato a Barcellona

Lo studio di architettura catalano HABITAN rinnova un appartamento storico nel cuore di Barcellona, combinando un design moderno ai molti elementi vintage splendidamente recuperati e valorizzati.

75 mq completamente rivoluzionati nel lay out per lasciare spazio a una disposizione più aperta e ricca di luce naturale. 
Le travi in legno e le cementine dei pavimenti si fondono perfettamente al design pulito e razionale dello spazio. Le antiche porte a bugna, sostituite da moderne pareti scorrevoli, sono state recuperate per diventare parte della testiera del letto e per aggiungere un tocco vintage al bagno. Nella restante parte dell’appartamento sono stati scelti arredi chiari e superfici bianche che, in contrasto con il pavimento in cemento levigato, conferiscono allo spazio un look decisamente contemporaneo. 
Nel living, la zona pranzo-cucina e soggiorno sono in comunicazione diretta. Lo studio è nascosto dietro una parete scorrevole che, totalmente aperta, permette alla zona giorno di diventare più ampia.  L’isola centrale della cucina, progettata su misura, funge anche da tavolo da pranzo. Alle spalle della cucina si trova la camera da letto, arredata con il solo letto al centro della stanza. Il bagno, collegato direttamente con la camera, è definito dalle antiche porte recuperate che fungono da pareti divisorie e rendono l’ambiente in stile retrò

Nuovo lay out per un appartamento ristrutturato a Barcellona
Nuovo lay out per un appartamento ristrutturato a Barcellona
Nuovo lay out per un appartamento ristrutturato a Barcellona
Nuovo lay out per un appartamento ristrutturato a Barcellona
Nuovo lay out per un appartamento ristrutturato a Barcellona
Nuovo lay out per un appartamento ristrutturato a Barcellona
Nuovo lay out per un appartamento ristrutturato a Barcellona
Nuovo lay out per un appartamento ristrutturato a Barcellona
Nuovo lay out per un appartamento ristrutturato a Barcellona
Nuovo lay out per un appartamento ristrutturato a Barcellona

Progetto e fotografie HABITAN Arquitectos

13 Luglio 2017 / / Casa al 21

Quando circa tre anni fà mi sono trasferita nell’appartamento in cui vivo sapevo che avrei dovuto lavorare molto per sentirlo “mio”. Era stato trascurato e maltrattato per troppo tempo.

Le pareti erano tutte punteggiate da bucature fatte dal precedente inquilino e portavano addosso il segno del tempo, così con stucco alla mano e pittura nell’altra, io ed il mio compagno, abbiamo dato vita e personalità alla nostra piccola “Casa al 21“. A distanza di tempo sono soddisfatta del risultato, ma è ancora “work in progress”.

In cucina era rimasta una parete, dietro la porta, che non avevo tinteggiato, nell’attesa di farne qualcosa di diverso. Non volevo diventasse dello stesso colore delle altre, ma farne una parete creativa, senza aggiungere mensole o simili. (La cucina è piuttosto piccola). Quando Wilson & Morris mi ha proposto di provare le loro Pitture Decorative, presa dall’ispiarzione e dall’entusiasmo ho subito accettato!

IMG_20170614_095426_564.jpg

Premetto che i colori dei muri dell’appartamento sono neutri: un bianco ed un polveroso grigio chiaro, ma nella cucina volevo dare un tocco di colore, sempre restando in sintonia con il resto della casa, così ho scelto la palette dei verdi proposti.

pitture_decorative

Le Pitture Decorative Emulsion Matt , hanno un aspetto opaco e vellutato al tatto. E’ stato semplice passare la pittura e già dalla prima mano ero riuscita ad ottenere un colore pieno ed essendo a base d’acqua è stato facile lavare i pennelli e non ho avuto nessun fastidioso odore di pittura in cucina.

E volià, il gioco è fatto!

 

parete_decorata_wilson&morris

😉

Foto di Casa al 21Donatella Santone

Archiviato in:arredo, casa mia, diy, interiors Tagged: color, green, myhome, pitture decorative, Wilson & Morris

13 Luglio 2017 / / Idee

Come si può cambiare lo stile di casa, mantenendo gli stessi arredi? Cambiandone la disposizione e studiando nuovi schemi. Vediamo insieme come.

……….

Ci avete mai pensato che se non siete convinti dello stile di casa vostra, potrebbe essere che sia il modo in cui avete disposto i mobili che non va bene?

Mi spiego: molte volte ci si stufa dello stile di casa perché si pensa che quello che abbiamo sia datato e noioso. Ma non sempre è detto che sia così. Magari avete degli arredi che possono ancora passare l’esame, semplicemente è il modo in cui sono disposti che non va bene.

Potreste avere l’arredamento perfetto, però se organizzato in modo poco coerente, tutto l’insieme perde di stile e funzione. Avete mai provato a mettere in discussione le vostre idee e credenze?

Non è detto che quello che avete fatto fin’ora sia giusto. Vediamo insieme come rivoluzionare casa, mantenendo gli stessi arredi.

RINNOVARE TENENDO GLI STESSI ARREDI: I TRUCCHI

Prima di cominciare ad alzare e spostare, provate su pc o su carta. Ci sono un paio di programmi gratis che possono fare al caso vostro: Sketchup e Sweet Home 3d.

Diciamo che se proprio siete a zero con disegno e modellazione 3d, entrambi potrebbero non essere facilissimi a primo impatto. Se però fate un po’ di pratica, sono sicura che vi abituerete e non potrete più farne a meno.

Sweet Home 3d sicuramente è più immediato e consente una più veloce resa della vostra casa. Disegnate le piante in 2d e poi passate al 3d. Inserite i blocchi degli arredi e sbizzarritevi a trovare la giusta composizione.

arredi

Image credits: Avocado Concepts

arredi

Uno dei primi spunti a cui fare attenzione è la dimensione degli arredi: state attenti a scegliere pezzi coordinati alla dimensione dei vostri spazi. Elementi fuori scala contribuiscono a far sembrare gli spazi minuscoli e claustrofobici. Lo so che vi piace il divano con la penisola: però se abitate in un monolocale non ci sta…

Un secondo punto che può sembrare strano è quello di disporre gli arredi lontani dai muri e raggruppati (in numeri dispari). Tenendo i vari pezzi lontani dai muri, creerete spazi di passaggio e la sensazione di stanze più grandi.

Quando vi trovate a sistemare una stanza, pensate alle varie attività che ci svolgerete. Create diverse zone in base alle attività e diversificate i vari pezzi di conseguenza. In un soggiorno ad esempio, potrebbe esserci la zona lettura, la zona relax, la zona pranzo…

arredi

Image credits: Camille Hermand Architecture – Lauriston

arredi

Image credits: I am home – Freedom

Provate a disporre i vari pezzi in diagonale, magari sfruttando gli angoli della stanza: non è necessario disporre tutto in diagonale, solo qualche pezzo. Questo trucco aiuterà l’occhio a notare più agevolmente tutti i dettagli e ad avere la percezione di uno spazio più grande.

Non coprite le finestre con credenze o madie troppo alte, o mobili che coprono l’entrata della luce. Le fonti di luce e aerazione devono rimanere sempre libere, per fornire alla stanza aria e luce in modo corretto.

Uscite dalle vostre solite idee e pensate ai vostri pezzi d’arredo in modo diverso: una poltrona che avete in soggiorno potrebbe diventare la protagonista di una zona lettura in camera, così come una libreria del corridoio potrebbe diventare la protagonista del soggiorno.

Pensate fuori dagli schemi e reinventate casa: il portafoglio e la creatività ringraziano.

 

 

L’articolo Cambiare stile di casa senza comprare nuovi arredi: vediamo come sembra essere il primo su VHD.

13 Luglio 2017 / / Design


Il tuo regno, il tuo habitat naturale è la cucina ma aimè la tua casa presenta spazi limitati che non permettono di ritagliare un ampio locale dove costruire la cucina dei tuoi sogni? Nessun problema, tante sono le soluzioni possibili per creare una zona giorno/cucina confortevole dove inserire tutte le componenti necessarie per avere una cucina attrezzata. Vediamo le nostre proposte.

1. Open space e cucina ad isola scomposta
La tua casa dispone di un modesto spazio dedicato alla zona giorno? Crea uno spazio open space dove inserire sia la zona giorno con soggiorno che la tua cucina in modo uniforme e integrato.

Sulla parete, magari dov’è presente una zona luminosa come una finestra, disponi la cucina con lavello, zona fuochi e al centro pensa ad una mini isola che permette di avere un piano da lavoro e dei pensili aggiuntivi, puoi anche pensare ad un mini bancone/tavolo dove riunire la famiglia.

In commercio trovi poi un’ampia offerta di frigoriferi stile americano, ampi, belli, dei veri accessori di design, disponi questi elementi all’interno della tua cucina, doneranno uno stile ancora più ricercato e sofisticato a questo locale, tanto amato da tutti gli italiani. Per lo stile architettonico il trend del 2017 è lo stile scomposto perciò libera la tua fantasia e creatività e scegli il giusto arredo.

2. Piccolo locale o piccola nicchia: con il giusto stile puoi creare una cucina perfetta
Davvero pochi metri quadri a tua disposizione per creare una cucina attrezzata  e dotata di tutto il necessario? Per avere una bella cucina basta avere a disposizione anche un piccolissimo locale come una zona profonda circa 60 cm e larga almeno 1 metro, con una buona dote di creatività puoi inserire tutti gli elementi necessari.



La miglior soluzione è sicuramente quella di puntare su una cucina lineare dove disporre lavandino, la zona fuochi, alcuni pensili tutto su un’unica parete. Adottando poi uno stile di arredo scomposto, inserendo perciò elementi appartenenti a design differenti, puoi pensare di inserire pensili che si adattano anche allo stile del soggiorno o del locale che confina direttamente con la cucina e integrare la tua cucina con zone limitrofe. Ovviamente tutto deve essere ben studiato e calibrato per ottenere da una piccola zona una cucina ad alta resa!

3. Basta una parete e il gioco è fatto
Ti sembra un’impresa assurda ricavare una cucina funzionale nel tuo nuovo appartamento? Basta avere un corridoio con una buona profondità di parete (per creare tutto l’impianto idraulico e elettrico necessario) una lunghezza di circa due metri e il gioco è fatto. Anche per questo locale il consiglio è quello di pensare ad una cucina lineare: collocare perciò tutti gli elementi uno accanto all’altro. Ovviamente dato che questa zona sarà inserita molto probabilmente al centro della tua casa integrandosi con altri locali lo stile che conferirai alla tua cucina è fondamentale. Puoi sicuramente giocare su differenti stili: vedrai che questo locale ricavato sarà il centro della tua casa!


     4. Cucina piccola, sfrutta l’altezza del locale

Quando lo spazio della cucina è limitato una delle possibili soluzioni e quella di sfruttare l’altezza. Disponi lavello, piano cottura in una posizione funzionale e per tutto il resto gioca in altezza.



Il consiglio è quello di optare per una cucina moderna, modulare e personalizzabile così da ottenere un prodotto cucito su misura per le tue esigenze.

Anche per questa soluzione integrare più stili di design può aiutare ad ottenere un locale ad alto impatto estetico: piccolo ma ricercato!


Quando si parla di piccoli locali è poi fondamentale non lasciare nulla al caso, segui alcuni semplici consigli:

  • Illuminazione: la luce in una casa è fondamentale soprattutto se si parla di piccole soluzioni. Avere un locale ben illuminato può sicuramente farlo sembrare più ampio. Posiziona sempre la tua cucina vicino ad un punto luce naturale che sia una finestra, porta finestra oppure un lucernario. Aiutati poi con un’illuminazione artificiale ben studiata in grado di scaldare naturalmente l’ambiente: la cucina deve essere sicuramente un locale accogliente e confortevole.
  • Materiale: se il locale è piccolo prediligi i toni chiari con elementi di contrasto come un frigo, un pensile colorato. Se è possibile utilizza piastrelle o vetro opaco, oltre che essere estremamente funzionali creeranno uno stile ricercato e di design.
  • Infissi: se hai una finestra o porta finestra nel locale scegli lo scorrevole, non dovrai badare all’apertura delle ante. Uniforma anche il colore degli infissi con lo stile che conferirai alla tua cucina: armonia e ricercatezza!
  • Pavimentazione: inganna lo sguardo e scegli piastrelle in grado di far sembrare il locale più ampio. Per donare quest’effetto prediligi piastrelle oppure marmo posizionato a scacchi può creare quell’illusione ottica che stavi cercando.
  • Attenzione al superfluo: in locali piccoli bisogna stare attenti ad ogni dettaglio. Non aggiungete oggetti, piante, accessori ma calibrate attentamente ogni elemento per evitare un superaffollamento di oggetti.

Segui i nostri semplici suggerimenti, anche tu, con poco, potrai avere la cucina dei tuoi sogni!