19 Luglio 2017 / / Design

Spazzolino elettrico di design

Ricordate lo spazzolino elettrico di design dell’azienda svedese Bruzzoni, di cui vi abbiamo parlato lo scorso mese? Bene, oggi torniamo a parlare di questo straordinario accessorio che abbiamo avuto il piacere di testare per voi!

All’arrivo ne siamo rimasti subito entusiasti, il packaging nel quale è inserito, una raffinata scatola nera, lo rende un regalo davvero perfetto.  Lo spazzolino elettrico dal vivo è ancora più bello e maneggevole grazie all’elegante impugnatura in morbida pelle bianca.

Spazzolino elettrico di design
Noi abbiamo scelto il bianco con dettagli argento ma vi ricordiamo che è disponibile anche nel colore nero con dettagli oro, abbinamento molto di tendenza.

Dopo 15 giorni di utilizzo quotidiano, possiamo certamente affermare che si tratta di uno spazzolino elettrico non solo bello da vedere ma decisamente pratico da usare.

Basta premere il pulsante posto sul manico e le morbide setole delle testine iniziano a ruotare in semi cerchio ad una velocità di 8000 giri al minuto con un movimento oscillante che non danneggia lo smalto.

Spazzolino elettrico di design
La confezione include anche una praticissima custodia da viaggio nel quale riporre lo spazzolino e la ricarica USB con caricabatterie ad induzione, per averlo sempre con noi e pronto all’uso. Eventualmente lo si può anche caricare utilizzando la presa che arriva in dotazione.


Spazzolino elettrico di design

Grazie a queste caratteristiche, Bruzzoni ha dato vita ad uno spazzolino elettrico di design che coniuga i vantaggi della tecnologia innovativa alle tendenze più attuali.
Per scoprire di più sugli spazzolini elettrici “The Wall Street Collection” di Bruzzoni andate nel sito www.bruzzoni.com/it.



19 Luglio 2017 / / Decor

Alla scoperta dell’azienda Sukhi, che realizza splendidi tappeti fatti a mano. Un’attività equa e solidale che vi permetterà di avere un’opera d’arte a casa.

……….

Qualche mese fa ero alla pazza ricerca di tappeti belli (ma belli davvero) da proporre per alcuni post e alcuni progetti. Mi sono imbattuta in questa nuovissima azienda, che mi ha lasciato davvero meravigliata.

Non mi era mai capitato di vedere dei tappeti così belli (e fatti a mano!) a dei prezzi così buoni. E quindi da brava curiosa, ho cominciato a informarmi un po’ su questo sito e su questa attività.

Sukhi (questo il nome dell’azienda) è un modello e-commerce innovativo, perché non propone fantomatici prodotti di qualità che poi una volta consegnati sono di plastica, con una percentuale di lana pari allo zero percento.

Quello che vedete online è bello, ma dal vivo è ancora meglio.

SUKHI: TAPPETI DI QUALITÀ E COMMERCIO SOLIDALE

Ma voi lo sapete che cosa vuol dire Sukhi? Deriva dal Nepalese e vuol dire felice. Ed è anche la mission dell’azienda: portare felicità nelle case delle persone attraverso i loro prodotti.

tappeti

Alcune immagini degli atelier in Nepal e India

Date un occhio al sito e ai prodotti che offrono: come vedete le collezioni si dividono in India, Nepal, Marocco e Turchia. Questi paesi stanno a significare i posti da cui i tappeti arrivano e nei quali sono prodotti. Eh si, perché dal momento in cui fate l’ordine gli artigiani autoctoni cominciano a lavorare alla vostra opera d’arte.

Un vero prodotto artigianale, realizzato grazie alle maestrie di queste persone, che sono adeguatamente remunerate e trattate dignitosamente. Nessuna paura che si tratti di prodotti realizzati tramite giri loschi: la felicità e la soddisfazione degli artigiani è un dato molto importante per l’azienda.

Vi consiglio di guardare il video qui sotto: potrete vedere il team del Nepal all’opera. Vedere per credere.

INTEGRITÀ, MATERIALI DI PRIM’ORDINE E GRANDI PREZZI

Se vi state chiedendo come sia possibile che dei tappeti del genere abbiamo dei prezzi così, è presto detto. Non risparmiano sulle materie prime, che sono sempre di qualità e atossiche. Lo sapete che la lana dei tappeti di feltro arriva dalla Nuova Zelanda?

Nei tappeti di palline di feltro ad esempio, per ogni pallina è usato un solo colore: questo garantisce la durata nel tempo.

I prezzi bassi che vedete sono dovuti al fatto che non esistono intermediari: i tappeti sono prodotti direttamente dagli artigiani e venduti a voi da Sukhi. Questo garantisce un risparmio vero.

Niente magazzini, commercianti intermedi o negozi, spedizione diretta dalle mani dell’artigiano a quelle del cliente finale, peraltro gratuita.

tappeti

Tappeti Beni Ourain

tappeti

Alcuni dei tappeti venduti da Sukhi

L’articolo I tappeti di Sukhi: un’impresa sociale per il design sembra essere il primo su VHD.

19 Luglio 2017 / / Blogger Ospiti

Le finestre in legno e alluminio stanno diventando sempre più diffuse nel nostro Paese tanto da riuscire a competere quasi con quelle in pvc. Ma come mai questo tipo di prodotti, una volta neanche tanto noti, stanno conoscendo ora un tasso di crescita così importante? La risposta a questa domanda sta nel fatto che le finestre in legno alluminio fanno propri i vantaggi tipici dell’alluminio e quelli tipici del legno: in pratica, rappresentano una sintesi perfetta, un punto di incontro ideale di due mondi che abbiamo sempre pensato essere divisi (se non proprio contrapposti tra loro).

Infissi e serramenti in legno alluminio, come quelli che vendono Alu&Wood Rimini, si fanno forti di costi di manutenzione irrisori, di elevate prestazioni e di una eleganza ineguagliabile. Il legno è la parte più esterna, quella che è dato modo di vedere, mentre l’alluminio tende ad assicurare quella protezione e quell’isolamento che l’hanno reso tanto popolare sul mercato.
Il legno lamellare utilizzato in questo tipo di serramenti, quindi, si ottiene incollando molteplici lastre sottili di legno, e proprio l’incollaggio, la pressione e i trattamenti che si è soliti mettere in campo nel processo di lavorazione, fanno sì che il prodotto finale sia garanzia di qualità a tutto tondo. Il motivo per cui le finestre in legno alluminio resistono perfettamente agli incendi – in molti casi persino più di quanto non siano in grado di farlo l’acciaio e il cemento armato – è dato proprio da una lavorazione che chiama in causa materiali selezionati e processi mirati.

Tra l’altro va considerato il fatto che gli infissi in legno alluminio non hanno bisogno di chissà quale manutenzione. A differenza delle finestre totalmente in legno, che esposte agli agenti atmosferici finiscono col deteriorarsi, la combinazione tra legno e alluminio dà vita a un mix assolutamente vincente. Merito in questo caso della presenza dell’alluminio, che garantisce protezione e che consente una pulizia anche piuttosto facile da eseguire (i residui di sporco, sull’alluminio, vengono via come nulla fosse!).

Cosa dire, poi, per quel che riguarda l’isolamento? Da questo punto di vista non ci sono dubbi che tengano: l’isolamento termico-acustico è parte integrante del legno-alluminio. Finestre di questo tipo sono infatti idealete, progettate e realizzate per garantire un isolamento a 360 gradi (che come sappiamo si riflette anche sui costi in bolletta, visto che un isolamento termico contribuisce ad ottimizzare i consumi e quindi ad alleggerire la bolletta).

A questo punto vien da pensare che le finestre in legno alluminio vengano a costare chissà quanto, visto che hanno tutte queste potenzialità. Ma non è necessariamente detto che questa scelta sia sinonimo di prezzi alti, perché la concorrenza che c’è ormai sul mercato ha contribuito ad abbassare i prezzi. Oltretutto il preventivo può essere personalizzato sulla base delle preferenze del cliente, pertanto chi vuol risparmiare può magari scegliere un legno meno pregiato anziché buttarsi sul materiale top di gamma. Ci sono poi aziende che abbinano alle finestre dei sistemi di sicurezza anti-intrusione, per cui anche evitando questi apparecchi “in più” si può abbassare sensibilmente la spesa finale. Di modi per risparmiare senza rinunciare alla qualità, insomma, ce ne sono!

19 Luglio 2017 / / La Gatta Sul Tetto

Dormire nelle case più belle di Londra: Northern Soul

Per la rubrica Dormire nelle case più belle di Londra, oggi vi presento “Northern Soul”, un appartamento di soli 66 mq che mi ha colpita per la luminosità, per la planimetria insolita e per le scelte d’arredo.

Come potete vedere dalla planimetria, l’appartamento conta ben 14 finestre, tutte le stanze hanno almeno una parete in diagonale e bagno, cucina e studiolo sono stati ricavati in vani stretti e contorti: una vera impresa per un arredatore! Eppure il risultato è armonioso, esteticamente gradevole e la casa sembra molto accogliente. E non mancano soluzioni interessanti per sfruttare al meglio lo spazio, come l’idea di collocare la zona attrezzata lungo l’angolo convesso della cucina, liberando un’area piuttosto ampia per il tavolo da pranzo.

Dall’ingresso, arredato in stile country, si accede ad una delle due ali della casa, attraverso tre scalini: bellissimo il pavimento in grosse assi di larice grezzo, posato in tutta la casa, ad eccezione del bagno e della cucina; un elemento che riscalda l’ambiente e armonizza l’insieme. Gli altri elementi ricorrenti, che fungono da raccordo tra i vari ambienti, sono gli arredi retrò vissuti, le pareti bianchissime e un tocco di rosso acceso.

Dormire nelle case più belle di Londra: Northern Soul

Dormire nelle case più belle di Londra: Northern SoulDormire nelle case più belle di Londra: Northern Soul

Dormire nelle case più belle di Londra: Northern Soul

Da notare gli squisiti dettagli di stile, come le vecchie bottigliette sopra la porta e la bellissima composizione di cornici dorate con delicate foglioline all’interno, che fanno pendant con il calorifero d’epoca anch’esso dorato: anche il divano Chesterfield con la sua aria vissuta, dona a questa stanza un’atmosfera calda e accogliente. Delizioso lo studiolo, ricavato in un angolo della stanza grazie a una parete in cartongesso che funge da divisorio e scrivania, con la sua poltrocina abbinata con il divano Chesterfield. Nella seconda ala dell’appartamento si trovano il bagno e la cucina abitabile: a fare da contrappunto al bianco dominante, al rosso si sostituiscono il nero e qualche tocco verde nel bagno. La cucina è una vera sinfonia di finestre, che si aprono sulla vista delle casette a schiera e lasciano entrare una grande quantità di luce.

Dormire nelle case più belle di Londra: Northern SoulDormire nelle case più belle di Londra: Northern SoulDormire nelle case più belle di Londra: Northern SoulDormire nelle case più belle di Londra: Northern SoulDormire nelle case più belle di Londra: Northern SoulDormire nelle case più belle di Londra: Northern Soul

Cosa vedere, dove mangiare, bere e divertirsi nei dintorni

Northern Soul si trova a Crouch End, il centro della municipalità di Haringey: la zona è piuttosto periferica, tranquilla e ben collegata al centro. Vale la pena di appuntarsi qualche indirizzo per esplorarla e viverla nei momenti di pausa tra un museo e l’altro. Per chi ama i cimiteri (lo so, sembra un po’ triste, ma i cimiteri inglesi sono molto interessanti…) nei paraggi c’è quello di Highgate, ritenuto uno dei tesori architettonici del Regno Unito, rinomato per l’atmosfera autenticamente vittoriana: ecco il sito ufficiale highgatecemetery.org così da potervi fare un’idea. Qui si trovano le tombe di molti personaggi famosi, tra cui Karl Marx e George Michael.

A pochi passi dall’appartamento si trova uno dei negozi di GAIL’s Artisan Bakery, con i suoi 30 tipi di pane e altre prelibatezze. Per alzare la glicemia, basta fare un salto da Dunn’s Bakery Crouch End e cedere alle dolci tentazioni, mentre per un caffè e un brunch abbondante che vi sazierà fino a notte fonda, provate The Haberdashery.

A cena, i proprietari dell’appartamento consigliano il Melange (cucina locale, italiana e francese, arredamento vintage industrial da urlo) e il Bistro Aix, cucina francese in un ambiente chic, per un tête-à-tête romantico.

Per il dopo cena, musica dal vivo al Earl Haig Hall, un locale davvero fuori dal comune, con birre eccellenti e una cucina aperta da martedì a sabato.

 

Spero che Northern Soul vi sia piaciuta: se volete saperne di più fate un salto su The Plum Guide. Noi ci vediamo presto con un’altra bellissima casa londinese.

Scopri le atre case della rubrica Dormire nelle case più belle di Londra

The post Dormire nelle case più belle di Londra: Northern Soul appeared first on La gatta sul tetto.

19 Luglio 2017 / / Design

Porte da interni classiche o scorrevoli in vetro e alluminio

Le porte Rimadesio scorrevoli o classiche, sono caratterizzate da un concept di stampo architettonico, si presentano cioè come strumento ideale per delimitare gli spazi interni abitativi o di uffici, con un design incomparabile e distintivo.

Gli ambienti anche se suddivisi da queste, manterranno un’identità complessiva armoniosa, permettendo di sfruttare al meglio lo spazio e creare scenografie sempre diverse all’occorrenza.


L’austerità e la raffinatezza proprie di Rimadesio offrono vasta scelta ai committenti, i modelli comprendono design lineari e semplici, prodotti dall’alta versatilità ed adatti a qualsiasi ambiente e stile d’arredo. Le porte presentano trasparenze, disegni grafici contemporanei e senza tempo, un’ampia scelta di colorazioni sia lucide che opache, finiture di ogni tipo, riflessi accattivanti e la possibilità delle personalizzazioni.

Porte da interni classiche o scorrevoli in vetro e alluminio
I materiali topic della produzione di porte Rimadesio sono il vetro e l’alluminio, due elementi che si fondono sfruttando innovazioni tecnologiche di produzione ed assemblaggio e creando una varietà stilistica senza eguali. Questi due elementi sono in grado di conferire un design unico, evergreen, alluminio e vetro sono inoltre materie prime ecologiche, naturali che Rimadesio declina in soluzioni estetiche e funzionali sempre nuove.

Porte da interni classiche o scorrevoli in vetro e alluminio
Porte da interni classiche o scorrevoli in vetro e alluminio
L’inconfondibile design delle porte scorrevoli e tradizionali a battente di Rimadesio, è frutto del lavoro di Giuseppe Bavuso, interiors ed industrial designer di fama mondiale.

Porte resistenti e tecnologiche 


Rimadesio realizza tutti i propri prodotti sfruttando processi industriali complessi e tecnologicamente avanzati.
Grazie a questi le porte del brand garantiscono alta resistenza e durata nel tempo, mantenendo le caratteristiche e la funzionalità inalterate.

Binari firmati dall’azienda che consentono movimenti leggeri delle porte, controtelai telescopici che annullano le differenze di spessore tra le pareti, sistemi di chiusura magnetica e tante altre innovazioni portano la firma di Rimadesio.


Porte da interni classiche o scorrevoli in vetro e alluminio
Porte da interni classiche o scorrevoli in vetro e alluminio

I materiali utilizzati per la costruzione delle porte scorrevoli e tradizionali a battente, cioè il vetro e l’alluminio sono declinati in infinite varianti, per consentire, oltre alle alte performance funzionali e di durata, grande impatto estetico e versatilità stilistica.
Le porte proposte si presentano con strutture vetrate trasparenti, a specchio, ad effetto satinato o riflettente a specchio.

La struttura vetrata è disponibile anche in versione stratificata, trattata con laccatura ad effetto lucido o opaco, le superfici risultano iper-lisce o ad effetto vellutato al tatto. Il tutto è incorniciato in strutture di alluminio studiate ad hoc e di altissima qualità, sfruttando la tecnologia a taglio laser per realizzazioni di pregio ed estremamente precise e calibrate.

Le colorazioni Ecocolorsystem


Con Ecocolorsystem si intende l’esclusiva collezione di vetri laccati creati da Rimadesio.
Le tonalità sono disponibili in 36 tipologie con finitura lucida e 38 con finitura opaca, 5 sono quelle con finitura reflex cioè ad effetto metallico riflettente.


Porte da interni classiche o scorrevoli in vetro e alluminio

L’azienda presta da sempre grande attenzione all’aspetto ecologico ed anche le vernici all’acqua di nuova generazione usate puntano ad un impatto ambientale basso e sostenibile.I colori della linea sono infatti ecologici e realizzati nell’azienda, solo con tecnologie e materie prime ecocompatibili.Riduzione dei consumi grazie alla cottura a basse temperature e recupero dell’acqua utilizzata nella lavorazione, sono esempi di lavorazioni all’avanguardia e consapevoli.


Porte da interni classiche o scorrevoli in vetro e alluminio
Tutti i prodotti utilizzati da Rimadesio, come appunto i vetri Ecocolorsystem sono conformi alle leggi vigenti ed alla normativa UNI EN ISO 9227 sulla resistenza alla corrosione. Sono anche conformi alla normativa UNI 9429 sulla resistenza agli sbalzi termici, indispensabile per garantire comfort e risparmio energetico all’interno degli ambienti.

E’ possibile visionare i porte e sistemi Rimadesio presso Metroarredo srl a Vimodrone, uno dei principali rivenditori Rimadesio a Milano e provincia.