Finestre in legno alluminio, quando qualità e risparmio vanno a braccetto

Le finestre in legno e alluminio stanno diventando sempre più diffuse nel nostro Paese tanto da riuscire a competere quasi con quelle in pvc. Ma come mai questo tipo di prodotti, una volta neanche tanto noti, stanno conoscendo ora un tasso di crescita così importante? La risposta a questa domanda sta nel fatto che le finestre in legno alluminio fanno propri i vantaggi tipici dell’alluminio e quelli tipici del legno: in pratica, rappresentano una sintesi perfetta, un punto di incontro ideale di due mondi che abbiamo sempre pensato essere divisi (se non proprio contrapposti tra loro).

Infissi e serramenti in legno alluminio, come quelli che vendono Alu&Wood Rimini, si fanno forti di costi di manutenzione irrisori, di elevate prestazioni e di una eleganza ineguagliabile. Il legno è la parte più esterna, quella che è dato modo di vedere, mentre l’alluminio tende ad assicurare quella protezione e quell’isolamento che l’hanno reso tanto popolare sul mercato.
Il legno lamellare utilizzato in questo tipo di serramenti, quindi, si ottiene incollando molteplici lastre sottili di legno, e proprio l’incollaggio, la pressione e i trattamenti che si è soliti mettere in campo nel processo di lavorazione, fanno sì che il prodotto finale sia garanzia di qualità a tutto tondo. Il motivo per cui le finestre in legno alluminio resistono perfettamente agli incendi – in molti casi persino più di quanto non siano in grado di farlo l’acciaio e il cemento armato – è dato proprio da una lavorazione che chiama in causa materiali selezionati e processi mirati.

Tra l’altro va considerato il fatto che gli infissi in legno alluminio non hanno bisogno di chissà quale manutenzione. A differenza delle finestre totalmente in legno, che esposte agli agenti atmosferici finiscono col deteriorarsi, la combinazione tra legno e alluminio dà vita a un mix assolutamente vincente. Merito in questo caso della presenza dell’alluminio, che garantisce protezione e che consente una pulizia anche piuttosto facile da eseguire (i residui di sporco, sull’alluminio, vengono via come nulla fosse!).

Cosa dire, poi, per quel che riguarda l’isolamento? Da questo punto di vista non ci sono dubbi che tengano: l’isolamento termico-acustico è parte integrante del legno-alluminio. Finestre di questo tipo sono infatti idealete, progettate e realizzate per garantire un isolamento a 360 gradi (che come sappiamo si riflette anche sui costi in bolletta, visto che un isolamento termico contribuisce ad ottimizzare i consumi e quindi ad alleggerire la bolletta).

A questo punto vien da pensare che le finestre in legno alluminio vengano a costare chissà quanto, visto che hanno tutte queste potenzialità. Ma non è necessariamente detto che questa scelta sia sinonimo di prezzi alti, perché la concorrenza che c’è ormai sul mercato ha contribuito ad abbassare i prezzi. Oltretutto il preventivo può essere personalizzato sulla base delle preferenze del cliente, pertanto chi vuol risparmiare può magari scegliere un legno meno pregiato anziché buttarsi sul materiale top di gamma. Ci sono poi aziende che abbinano alle finestre dei sistemi di sicurezza anti-intrusione, per cui anche evitando questi apparecchi “in più” si può abbassare sensibilmente la spesa finale. Di modi per risparmiare senza rinunciare alla qualità, insomma, ce ne sono!

Written by: