26 Luglio 2017 / / Picsilli

Nel post precedente ti consigliavo come recuperare le cementine, oggi ti aiuto a scegliere gli abbinamenti giusti per valorizzarle.

Può capitare che durante lavori di ristrutturazione a casa tua e di recupero delle cementine originali alcuni pezzi si rompano. Magari decidi di demolire un muro per creare uno spazio più grande e quindi resta una traccia nel pavimento senza rivestimento, oppure ancora parte del pavimento non è recuperabile e quindi sei costretta a pensare quale altro materiale usare.

Come fare allora ad accostare altri materiali e colori al pavimento di cementine già  recuperato creando armonia in una #vinategmodernhome con pavimenti diversi?

Ricordati prima di tutto, che non sempre la diversità di colori e materiali crea disordine ma (con i giusti abbinamenti) rafforza le diversità. Accostare tra loro qualcosa di simile solo perchè della stessa gradazione di colore o materiale rischierebbe di creare un effetto “finto”. 

Caso 1 – demolisci un muro che lascia una traccia vuota senza rivestimento tra i due pavimenti

Vuoi unire due ambienti e devi demolire la parete che li divide (nel disegno qui sopra è quella gialla). Puoi riempire il vuoto lasciato con semplici piastrelle o resina tinta unita di uno dei colori presenti nel pavimento di cementine. Nell’esempio che vedi qui sotto, ho inserito il colore delle cementine più scure.

In questo modo si riempirà il vuoto lasciato dalla parete, e il tuo pavimento racconterà la storia della tua casa. Ti sconsiglio di usare cementine nuove, non avrebbero comunque gli stessi colori e l’effetto sarebbe quello di un cattivo risultato di “mimesi”!

Potresti invece usare alcune cementine di recupero (o chiedere alla ditta che esegue i lavori) di utilizzare piccoli frammenti di altre piastrelle o cementine di recupero per riempire la traccia della parete e annegarle con malta o resina. L’effetto sarà una sorta di graniglia.


fascia riempita di resina e ad effetto graniglia

in questo caso sono state usate cementine quadrate di colore nero.  credit: Street Home

Caso 2 – demolisci porzione di pavimento 

Nel caso in cui ti trovassi a dover demolire una porzione di pavimento in cementine esistenti oppure ti trovassi nel caso 1 e decidessi di cambiare totalmente pavimentazione, ti consiglio di accostare materiali e colori differenti per il motivo che ti spiegavo nell’introduzione del post.

la zona gialla segna il pavimento da sostituire

In questa tipologia di case, il materiale che scalda e rende l’ambiente accogliente è il parquet. Puoi pensare di posarlo a spina di pesce per tutta la superficie tranne che per i bordi vicino alle pareti, che puoi invece posare in maniera tale che creino una fascia lungo tutto il perimetro della stanza (come fosse un tappeto).

Oppure ricoprirlo in parte o totalmente con della resina. Nell’immagine ho scelto un colore tendente al blu navy. Scuro, attuale e molto elegante. 


abbinamento con legno e resina

immagini: Picsilli, casaBase

Ricapitolando:

  • cerca di capire in quale caso ti trovi o ti potresti trovare
  • abbina materiali differenti ma che creino armonia tra loro
  • scegli colori diversi che creino un giusto contrasto oppure scegli una delle tonalità delle cementine esistenti
  • non cercare accostamenti forzati e che imitino i materiali  recuperati che non donerebbero alla tua #vintagemodernhome

Fammi sapere quali sono state le tue scelte nei commenti. E se invece ancora sei indecisa, posso aiutarti io. Leggi come qui!

 

 

 

 

 

 

 

L’articolo cementine | COME ACCOSTARLE AD ALTRI PAVIMENTI proviene da serena barison.

26 Luglio 2017 / / Dettagli Home Decor

guida alla scelta della zanzariera più adatta

Se stai valutando l’acquisto di zanzariere per la tua casa, ma non sai quali scegliere, in questo articolo parliamo dei diversi modelli che si trovano in commercio per scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Le zanzariere sono un valido alleato per proteggere i nostri spazi abitativi dalle zanzare e altri insetti garantendo comunque il passaggio dell’aria, inoltre trattengono tra le loro reti anche polvere e pollini, migliorando lo stato di salute delle persone che soffrono di allergie, almeno dentro le mura di casa.

Facili da utilizzare e da installare, le zanzariere moderne sono un vero e proprio complemento d’arredo innovativo, pensato non solo per finestre, porte finestre e porte, ma anche per proteggere verande, patii, pergole e terrazze. In commercio sono disponibili molti modelli di zanzariere, ognuna in grado di adattarsi perfettamente alla tua casa, alle tue esigenze di stile e budget, ma prima di scegliere le zanzariere per la casa è opportuno capirne la destinazione d’uso in modo da acquistare il modello giusto.

In Italia sono presenti molte aziende specializzate nella produzione di zanzariere, tra le più innovative in termini di qualità dei materiali e del loro design, vi suggeriamo Bettio di Milano, Resstende, Dfmitalia, tutte caratterizzate da unprodotto Made in Italy e sempre più all’avanguardia per soddisfare ogni richiesta.

Ma quali sono le tipologie di zanzariere?

Zanzariere a rullo

Le zanzariere a rullo sono tra le più utilizzate e dispongono di un meccanismo simile a quello delle tapparelle.  Per consentire la corretta apertura e chiusura, ogni zanzariera a rullo è dotata di telaio, guide e un cassonetto all’interno del quale si avvolge la zanzariera quando è aperta.  A seconda della tipologia di vano nel quale si desidera installare la zanzariera, potete scegliere l’apertura verticale oppure orizzontale.


Resstende -zanzariera rullo motorizzata
Zanzariere plissettate

Le zanzariere plissettate, sono tra le più moderne, resistenti e sicure, nate per la protezione di porte finestre, finestre e porte.

Le zanzariere plissettate si differenziano dalle altre tipologie per due motivi sostanziali, la chiusura a soffietto della rete e la possibilità di aprirle tutte o solo in parte, bloccando la rete in qualsiasi punto desideriate. Le zanzariere plissettate possono essere acquistate con apertura verticale o laterale e l’assenza del meccanismo a molla le rende dei prodotti in grado di durare nel tempo. Facili da pulire non richiedono una particolare manutenzione. 


Dfmitalia – Zanzariera plissettata Blockfly 
Zanzariere a pannelli

Le zanzariere a pannelli non sono altro che un semplice telaio fissosu cui è montata la rete. Realizzate a pannelli scorrevoli o fissi, a battenti o a pannelli magnetici, possono essere montate alla parete o direttamente sulla finestra, inoltre, per vani molto ampi è possibile installare più pannelli di cui uno fisso e l’altro scorrevole. Le zanzariere a pannelli dispongono di profili sottili e leggeri, ma nonostante ciò sono un prodotto resistente; per la loro pulizia èsufficiente smontare il pannello. Un altro vantaggio, molto importante, è dato dal fatto che il telaio può essere scelto in diverse tonalità di colore, in questo modo sarà facile uniformarlo allo stile e ai colori della casa senza rovinare l’estetica dell’abitazione.

Zanzariere da incasso

Le zanzariere da incasso sono la soluzione ottimale per chi desidera integrare la zanzariera direttamente nel vano finestra, nascondendo completamente il profilo al suo interno.

Molti professionisti quando progettano i serramenti di una casa nuova o in fase di ristrutturazione, concordano con il cliente di prevedere l’inserimento delle zanzariere da incasso, anche se l’acquisto e quindi l’installazione viene fatta in un secondo tempo.

Zanzariere motorizzate

Le zanzariere motorizzate sono le più comode ma anche le meno economiche disponibili in commercio. Ideali per chi dispone di una casa all’insegna della domotica o per chi più semplicemente desidera proteggere una grande porta finestra. Alcuni modelli Proline si adattano perfettamente alla protezione di verande, patii, terrazze, porticati e pergole, spazi all’aperto dove si corre il rischio di essere punti da zanzare o disturbati da insetti fastidiosi.

Se state valutando l’acquisto di una zanzariera motorizzata, ricordate che prima della loro installazione è necessario predisporre i cavi elettrici che ne permettono il funzionamento attraverso un pulsante.


Bettio – zanzariera motorizzata Flyscreens
Le zanzariere moderne sono all’avanguardia anche dal punto di vista ecologico, infatti la maggior parte sono realizzate in alluminio, un materiale che può essere facilmente riciclato.


26 Luglio 2017 / / Design

Un nuovo progetto abitativo di lusso a Milano

Sono iniziati i lavori per la realizzazione del progetto abitativo all’insegna del verde, tecnologia, servizi e design per una nuova qualità dell’abitare

Il nuovo edificio residenziale Giardini d’Inverno sorgerà in via G. B. Pirelli 33, con affacci su Via Adda, via Cornalia e Via Bordoni, in una delle zone più innovative e in fase di trasformazione urbanistica di Milano. Il progetto, promosso dalla società italo‐cinese China Investment, porta la firma dello studio di architettura Caputo Partnership Internationa, mentre l’impresa chiamata a realizzare i lavori è Colombo Costruzioni di Lecco, una delle più affermate e storiche società operanti in Italia.

Comfort, tecnologia e ambiente sono i tratti distintivi della residenza che, articolata in tre corpi di fabbrica che ne definiscono il volume, si estende per 15 piani fuori terra e sei piani interrati, per un totale di circa 13 mila mq commerciali. Gli appartamenti sono complessivamente 127e di varia metratura, tutti dotati di generosi terrazzi e di serre, veri elementi distintivi dei Giardini d’inverno. Le 110 serre sono pensate come giardini in quota, per accogliere piante decorative e da fiore, piccoli orti domestici, arbusti, rampicanti e alberi da frutto, e possono essere personalizzati e curati, a seconda delle preferenze, in maniera autonoma o condominiale. Le serre, dotate di un sistema tecnologico di controllo della temperatura e perimetrate da un involucro di lamelle di vetro orientabili, consentono l’installazione di un’ampia gamma di essenze favorendo la creazione di un microclima ideale per la crescita e lo sviluppo delle piante. Anche i terrazzi in copertura all’edificio sono destinati ad aree verdi. L’intento alla base di questa scelta progettuale è quello di cercare nuove e fluide relazioni tra interni ed esterni, che trovano centralità nello spazio delle serre.

Un nuovo progetto abitativo di lusso a Milano
Dal punto di vista impiantistico, le residenze vantano “soluzioni intelligenti” e una dotazione tecnologica avanzata: wifi in tutto l’edificio e domotica di Livello 3  negli appartamenti, con possibilità di controllo da remoto, che garantisce consumi più calibrati e personalizzati e una conseguente riduzione di sprechi e dispersioni. Sotto il profilo dell’efficienza energetica e del rispetto ambientale, si fa uso di geotermiae di  pannelli fotovoltaici in copertura e di impianti di riscaldamento e raffrescamento a pavimento, con ventilazione meccanica controllata, oltre ad un impianto di condizionamento integrativo per un maggiore comfort climatico interno. Non sono previsti impianti a gas, a favore di piani cottura a induzione. La classe energetica è A+.
Un nuovo progetto abitativo di lusso a Milano
Giardini d’Inverno è il primo edificio a Milano che risulta essere classificato acusticamente. Gli inquilini godranno del massimo comfort acustico, grazie a un sistema di isolamento sia dall’esterno sia tra le diverse unità immobiliari.
Un nuovo progetto abitativo di lusso a Milano
Il design di qualità italiana e lo stile accuratoin ogni dettaglio caratterizzano sia le parti comuni sia ogni interno. Gli appartamenti, che vanno dai bilocali ai plurilocali con una prevalenza di tagli di piccolemedie dimensioni a partire dai 40mq, sono elastici e flessibili: permettono accorpamenti e consentono modulazioni interne. Le personalizzazioni sono anche garantite dalle finiture, che possono essere scelte all’interno di un capitolato molto ampio e di alto livello qualitativo. In virtù di una partnership con Poliform/Varenna, impresa di primo piano su scala internazionale nel settore dell’arredamento, gli appartamenti avranno in dotazione, inclusi nel prezzo, tutti gli arredi fissi cucine, armadiature e bagni che sarà possibile scegliere in ogni dettaglio e finitura all’interno delle proposte dei brand Varenna e Poliform.
Un nuovo progetto abitativo di lusso a Milano
I servizi condominiali e pubblici sono l’altro fattore distintivo dei Giardini d’Inverno: gli spazi al piano terra affacciati su via Pirelli sono destinati a esercizi commerciali aperti al pubblico, quali ristoranti e bakery. Dalla grande lobby di ingresso si accede ai servizi destinati ai condomini, che saranno gestiti in maniera centralizzata: dalla zona wellness con palestra e spa, alla piscina panoramica al quinto piano, da spazi per eventi e coworking, alle aree verdi interne. E’ previsto uno spazio di deposito biciclette e carrozzine. Il servizio di conciergerie sarà attivo dalle 7.00 alle 22.00 7 giorni su 7. La sicurezza è garantita da un servizio di sorveglianza 24 ore su 24, integrato da impianti di videosorveglianza. Già in questa fase è stato fatto uno studio affinché le spese condominiali, grazie a una gestione innovativa delle stesse, risultino contenute.
Un nuovo progetto abitativo di lusso a Milano
I lavori, che nei primi mesi saranno concentrati nei sei piani interrati che ospiteranno i garage destinati alle unità abitative, si concluderanno nella primavera del 2019.