1 Settembre 2017 / / +deco

Il Gatsby Cafè è un ex negozio di cappelli, aperto quando vendere solo cappelli aveva senso e quando i cappelli erano complemento immancabile di qualsiasi abbigliamento di rispetto.

Si trova in una bellissima piazza ottocentesca di Roma, Piazza Vittorio Emanuele II, a due passi dalla stazione centrale Termini.

Una volta residenza di famiglie alto-borghesi, la piazza ospitava, sotto le sue arcate, bei negozi frequentati da signore elegantemente vestite.

La zona non è più così affascinante come un tempo, perché negli anni settanta ha visto un progressivo declino causato dalla vicinanza con la stazione e dall’incapacità del Comune di preservarla. In questi ultimi anni Piazza Vittorio sta lentamente ma costantemente migliorando grazie al trasferimento di giovani professionisti e neo famiglie, attratte dalla posizione strategica, i tagli delle case ed i prezzi degli immobili (già in salita).

Con il sincero desiderio di contribuire al ripristino del vecchio splendore del porticato, 5 amici hanno hanno deciso di aprire un bar/ristorante in quello che era il negozio di cappelli Galleria Vetturini. 

Il risultato è il Gatsby Caffè, una scommessa vinta.

Guidati da due amiche scenografe, i proprietari hanno mantenuto la maggior parte degli ornamenti originali come il pavimento a terrazzo all’ultimo piano, le finiture in ottone, le vetrinate; hanno poi aggiunto colore (un blu intenso è il predominante), carte da parati ispirate alla serie “Mad Men”, sedute vintage e oggetti storici come i vecchi ed ingialliti poster teatrali attaccati al muro. Il personale giovane e sorridente fa il resto.

Foto gentilmente concesse da Susana Porteiro.

The post The Gatsby Cafè appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

1 Settembre 2017 / / Creative & Ordinette

Lo stile francese è quello speciale mix di pezzi di arredamento usati, antichi o semplicemente imperfetti con degli accessori di ultimo grido e di design particolarmente ricercato. Guardate questo appartamento. Chi avrebbe mai pensato che quelle tende color rosa pallido potrebbero stare così bene con le poltrone in pelle, i colori pallidi dell’arredamento? Eppure sì, i francesi osano e ottengono degli effetti semplicemente “charmant” fondendo dei pezzi che mai penseresti potessero sposarsi così bene. Sono stati questi i miei pensieri alla vista di questi interni sul mio sito di design planete-deco. Charme e gusto francese sono difficili da padroneggiare ma con un po’ di ispirazione sul web ci si può riuscire. Ispiratevi e buon fine settimana a tutti!

 


 
1 Settembre 2017 / / Coffee Break

Questa vecchia casa in pietra, tipica della tradizione architettonica dell’Istria, è stata recuperata con uno stile attuale e moderno. All’interno il colore grigio è stato utilizzato per pavimentazioni, pareti e strutture in legno; il legno chiaro degli arredi provvede a scaldare gli ambienti, inserendosi con grazia in un insieme quasi monocromatico. 

A charming house in Istria

This old stone house, typical of the architectural tradition of Istria, has been restored with a modern and contemporary style. Inside the gray color was used for flooring, walls and wooden structures; The light wood of the furnishings warms the environments, gracefully entering into an almost monochromatic set.

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

1 Settembre 2017 / / Dettagli Home Decor

I nuovi prodotti Reisenthel a HOMI Milano

Reisenthel presenterà ad HOMI i nuovi prodotti per la stagione 2017-2018, tra questi anche laundrybag,  il porta biancheria vincitore del Golden A’ Design Award. 

Novità di punta in casa reisenthel, laudrybag è un nuovo cesto porta biancheria colorato e dal design originale, proposto in tre vivaci colori. 

In poliestere idrorepellente, questo contenitore plissettato per gli abiti sporchi ha un fondo rinforzato che ne garantisce la stabilità e una chiusura a strappo con un sistema di lacci “a cappio”, che all’occorrenza funzionano come un pratico manico per portare tutto in lavanderia.  Disponibile in due dimensioni, L ed M, per adattarsi anche agli spazi più piccoli, laundrybag è un vero e proprio elemento decorativo e di tendenza, sia dentro che fuori casa.


I nuovi prodotti Reisenthel a HOMI Milano
I nuovi prodotti Reisenthel a HOMI Milano

Di seguito alcune delle novità che Reisenthel presenterà in occasione di HOMI Milano il 15 e 16 settembre.

I nuovi prodotti Reisenthel a HOMI Milano
I nuovi prodotti Reisenthel a HOMI Milano
I nuovi prodotti Reisenthel a HOMI Milano

Per maggiori informazioni e scoprire tutta la collezione Reisenthel www.reisenthel.com 



1 Settembre 2017 / / Design

Negli ultimi anni uno dei maggiori trend nel design è sicuramente quello eco-friendly. Si tratta di una corrente basata su un processo e una filosofia responsabile, sia dal punto di vista ambientale sia etico. Significa ideare e produrre oggetti di design pensando al benessere dell’ambiente e della società. Questo a partire dalle materie prime che devono essere riutilizzabili, biodegradabili, riciclabili, non tossiche e preferibilmente a km0. Non deve essere preso in considerazione solo questo aspetto, ma si deve tener conto anche di produzione e distribuzione, anch’esse essere a impatto ambientale ridotto.I consumatori sono parte attiva di questo processo virtuoso se agiscono consapevolmente. Chi acquista prodotti eco-friendly svolge un ruolo fondamentale nel consumo consapevole, perché è responsabile del riciclaggio e riutilizzo. Anche in questo campo, ognuno di noi con le proprie scelte può essere un vero e proprio agente di cambiamento.
L’eco-design da solo non basta, infatti è necessario anche ridurre gli sprechi nella produzione di energia in casa. In particolare questo è possibile attraverso l’installazione di un impianto fotovoltaico che permette di produrre da soli l’energia che si consuma, attraverso una risorsa rinnovabile: il sole.

Grazie alle nuove scoperte tecnologiche i pannelli sono sempre meno invasivi nell’architettura. Le tegole Tesla, ad esempio, si integrano alla perfezione al tetto della tua casa.
Di seguito ecco qualche proposta di mobili dal design curato, ma anche rispettosi dell’ambiente circostante, per chi non vuole optare per l’arredamento in cartone o in pellet.
Studio di Architettura MCA& Partners

Le lampade sono state prodotte all’interno del progetto Greencorks. Si tratta di un materiale naturale, vivo e durevole nel tempo. Vengono utilizzati collanti naturali, tra cui il lattice di caucciù. In particolare le lampade a sospensione di questa linea, conferiscono un tocco particolare alla casa.
RIVA 1920 | MAUI design by Terry Dwan

Il legno è l’elemento naturale per eccellenza ed è protagonista di questa seduta sinuosa e arrotondata disegnata da Terry Dwan. Fa parte di una collezione di legno di cedro del Libano, naturalmente profumato e ottenuto da piantagioni ecosostenibili e riforestate (per ogni albero tagliato ne vengono piantati sette).
Team 7

Per chi ama i mobili in legno, una valida alternativa sono i mobili realizzati da questa azienda dal 1980, con collanti e olii naturali. Si utilizza anche ad una rete regionale di fornitori, in modo da evitare grandi emissioni di anidride carbonica.
Urbanite Home di Belfast

Un’altra fonte di ispirazione sono i mobili sostenibili colorati, realizzati qualche anno fa dalla Urbanite Home di Belfast e presentata alla Contemporary Furniture Fair di New York. Si tratta di un esempio pratico di riuso creativo, dato che sono ricavati da vecchi barili per il trasporto del carburante. I residui di quest’ultimo, dopo la pulitura, vengono utilizzati come diesel rosso per uso agricolo mentre i contenitori sono trasformati in sedie e tavolini. Sono progettati per durare nel tempo e rispettare l’ambiente.
Douenias e Ethan Firer | Living Things

Il tavolo, ad esempio, ha la doppia funzione di sorgente luminosa e “dispensa” per la biomassa vegetale. Per realizzare questo gli architetti hanno inserito la spirulina, una specie appartenente alla classe dei cianobatteri, in una ampolla trasparente collegata al tavolo.

Queste strutture verdi riciclano la luce, il calore e l’anidride carbonica indoor producendo una biomassa che può essere convertita in fertilizzante o biocarburanti. Per ora è solamente un prototipo esposto al museo d’arte di Pittsburgh dove un’installazione mostra come sarebbe vivere in un soggiorno circondati da coltivazioni di microorganismi.In attesa della sua commercializzazione, la modalità migliore per produrre energia pulita è l’installazione di pannelli fotovoltaici, in particolare ora che i prezzi sono diventati accessibili a tutti.
1 Settembre 2017 / / Idee

Le case sono fatte per viverci, non per essere guardate.
Francis Bacon, Saggi, 1597/1625
Dopo il trasloco è facile che la casa si trasformi in un magazzino pieno di scatoloni, dovrà passare del tempo prima che la sentiate davvero vostra. Un minimo di confusione è inevitabile, soprattutto i primi giorni, dopo che la ditta di traslochi a terminato di scaricare, ma con qualche consiglio sarà facile renderla da subito accogliente. Innanzitutto, la casa dovrebbe essere adattata in base alla personalità di chi la abita, in modo che ci si possa sentire totalmente a proprio agio. Deve essere anche uno spazio che ci completi e sia funzionale. Quando scegliete i mobili e le decorazioni, seguite il vostro gusto personale ma tenete anche a mente che cosa vi serve realmente e che cosa potrete utilizzare tutti i giorni.

Partite dagli elementi di base delle singole stanze e poi pensate al resto, scegliendo magari un paio di elementi più particolari ma facili da abbinare dare un tocco in più. Cercate di recuperare il più possibile i mobili che già avete, adattandoli al nuovo ambiente.
Si può ottenere una valutazione abbastanza approfondita del carattere di una persona individuando la proiezione della sua personalità negli oggetti di cui si circonda e nel modo in cui organizza il suo spazio.

Gli ambienti, infatti, influenzano i nostri pensieri e sentimenti. Il design, la disposizione degli oggetti, i colori e l’illuminazione nelle diverse zone ci suscitano sentimenti positivi o negativi e sono uno specchio della nostra personalità.

Una persona efficiente e ordinata opterà per uno stile minimalista, caratterizzato da toni tendenzialmente freddi. In questo caso, il trucco è concentrarsi su pochi ma ben selezionati elementi utili, mentre tutto il resto sarà a scomparsa. Less is more quindi, ma sempre senza rinunciare ad un ambiente accogliente, da ricreare ad esempio con il legno, magari di recupero e cuscini morbidi per il divano.

Chi ha un atteggiamento vivace e allegro, invece, di solito sceglie colori vivaci e tende a riempire ogni spazio. In questo caso non si deve esagerare, magari partendo da una gamma di colori da applicare a tutta la casa e limitare i colori vivaci ad una sola parete per stanza.

Sempre per questo motivo, una persona molto attiva preferirà uno spazio molto luminoso, mentre chi è più tranquillo opterà per un ambiente caratterizzato da luci soffuse, tende e persiane. La distribuzione dei punti luce negli ambienti della casa richiede un’adeguata analisi, in particolare nel soggiorno e camera da letto è preferibile una luce non troppo forte che non disturbi.

Le lampade sono un importante elemento dell’arredamento, che contribuiscono a ricreare l’atmosfera della stanza. Per avere un effetto più rilassante e caldo si possono utilizzare materiali come il legno o il bamboo.

Infine, per stabilire da subito un senso di appartenenza con la nuova abitazione dopo aver traslocato, tieni a portata di mano qualche elemento a cui sei particolarmente legato, come una foto di famiglia o un ricordo di un momento molto felice e trovargli subito un posto. Tendiamo, infatti, a mettere in bella vista dettagli che suscitano sentimenti ed emozioni gradevoli.

Un’idea creativa può essere ricavare uno spazio scrivibile attraverso una vernice ad effetto lavagna da personalizzare con messaggi personali, pensieri e frasi. Puoi anche scegliere una mensola speciale in cui raccogliere tutti i ricordi oppure sistemarli in punti strategici della casa, magari all’ingresso o vicino ad una finestra. In questo modo, già pochi giorni dopo il trasferimento ti sembrerà di aver vissuto da sempre nella nuova casa.