4 Settembre 2017 / / Idee

Foto: Rebecca Judd Loves

Salve architetti, sono Flavia di Pescara.

Finita l’estate vorrei ripensare la camera da letto matrimoniale e vorrei utilizzare il rosa come colore principale. Vi chiedo ispirazioni che riguardano un po tutto: pareti, arredi, tessuti… Grazie mille e complimenti per il vostro blog e per questa rubrica!

Ciao Flavia, innanzitutto grazie per averci scritto e per i complimenti. Un pò lentamente ci rendiamo conto che stiamo riuscendo a realizzare qualcosa di semplicemente utile per gli appassionati di arredamento e stile. Rispondiamo a tutti via mail e, d’ora in poi, una volta a settimana pubblicheremo sul blog la richiesta che, secondo noi, può tornare utile anche ad altri lettori. Grazie anche per questo!!

Ma torniamo al tema: il rosa in camera…
Rosso e bianco insieme per dare vita ad un colore rilassante, caldo e, soprattutto, femminile. E’ una nuance calda e romantica che in camera da letto, sia matrimoniale che per bambine/ragazze, offre un ampio ventaglio di sfumature anche se in zona notte mi fermerei alle tonalità delicate lasciando quelle più accese e forti per la zona giorno. 
Pareti, arredi, decor, il rosa è un colore che si presta per provare tantissime combinazioni raffinate ed eleganti. Ad esempio una combinazione di parete rosa cipria (ti consiglio solo una parete…), arredi bianchi e copriletto rosa con merletti per uno stile shabby. Oppure una combinazione di bianco per le pareti e per gli arredi principali e complementi in rosa confetto per uno stile moderno. Potresti anche optare per combinazioni di colori diversi: rosa e grigio, rosa e lavanda per un perfetto stile provenzale.
Ti allego una galleria di immagini d’ispirazione nello stile che definisco simpaticamente “cipria”, e ti invito a divertirti ad immaginare tante combinazioni, anche con diverse sfumature di rosa, ricercando sempre quell’armonia anche visiva che poi rappresenta l’espressione della nostra personalità. Perchè dopotutto la casa è proprio questo: l’espressione di noi stessi 😉
Un caro saluto
Chiara

Foto: Ikea


Foto: Donna Moderna

Foto: Desainer

Foto: Craftifair

Foto: Mix and Chic

Foto: Trendenser
Foto: Frame Fanatic
Foto: Hillarys


4 Settembre 2017 / / Dettagli Home Decor

collezione autunno-inverno 2017/18 tessili bagno di Society Limonta

Per l’autunno-inverno 2017/2018la nuova collezione di Society Limontaparla il linguaggio della natura, quando si stempera in toni più intimi e riflessivi, ma non meno vibranti.
La stanza da bagno viene contaminato dai colori stagionali, che reinterpretano tutta la collezione esistente, dai materiali più invernali, come CRISP, la spugna di cotone crêpeo LINGE, la spugna di lino, alle texture più leggere, dal lino al nido d’ape di lino, al cotone griffé.

Anche GALLES e FLOS gli asciugamani jacquard, cambiano aspetto nelle due varianti di colore mustard e ottanio. Il disegno caratterizzato da fiori stilizzati e il macro principe di Galles, tessuti su telo di lino e cotone, acquisisce, con la sovratintura, un tono più silenzioso, velato d’ombra.


collezione autunno-inverno 2017/18 tessili bagno di Society Limonta
collezione autunno-inverno 2017/18 tessili bagno di Society Limonta
collezione autunno-inverno 2017/18 tessili bagno di Society Limonta
collezione autunno-inverno 2017/18 tessili bagno di Society Limonta
collezione autunno-inverno 2017/18 tessili bagno di Society Limonta
collezione autunno-inverno 2017/18 tessili bagno di Society Limonta
Per maggiori informazioni www.societylimonta.com



4 Settembre 2017 / / Things I Like Today

Pittura astratta di Casper Eliasen

La pittura astratta di Casper Eliasen risente dei suoi studi di architettura e ci mostra ambienti urbani indecifrabili avvolti in un vivace caos di colori

Casper Eliasen è un giovane artista danese (1974) che vive ad Aarhus. Ha studiato come architetto e interior designer all’Architectural School di Aarhus, prima di capire che la sua vera passione era l’arte, e iscriversi all’Accademia di belle Arti per poi continuare i suoi studi a New York e a Vienna. Dipinge fin da quando era ragazzo, inzialmente paesaggi o soggetti floreali ad acquerello, per poi passare attraverso molti stili diversi prima di sviluppare una sua personale estetica. Dal 2003 si dedica esclusivamente alla pittura astratta.

Nella pittura astratta di Casper Eliasen si nota che tutto è fatto di contraddizioni. La caratteristica dominante dei suoi quadri è l’uso dei colori, i veri protagonisti delle sue tele. L’artista alterna tonalità pastello, dalle sfumature delicate e naturali, a vere e proprie esplosioni di colori vividi ed eccitanti. Casper ama i colori e gli piace accostare tinte diverse, rosa, arancio, rosso, solo per il gusto di vedere come giocano fra loro.

Amo i colori. I colori sono vitamine per me. La vita non è  bianca e nera ed oggi mi piace osare più di prima.

Pittura astratta contemporanea di Casper Eliasen

Pittura astratta contemporanea che si ispira alla vita quotidiana

L’ispirazione dell’artista nasce dal contrasto fra la natura e la vivace vita cittadina. Città surreali che galleggiano nel vuoto popolate da figure umane di passaggio che, nella composizione, si confrontano con architetture archetipiche, elementi grafici e audaci pennellate di colore. A causa della sua formazione come architetto è inevitabile che nelle sue opere siano presenti elementi grafici e geometrici, architetture e scorci urbani che, pur se appena accennati, sono sempre presenti.

Nei suoi dipinti, case, palazzi, torri, fanno parte di un paesaggio astratto allestito su palafitte, dialogano con bolle colorate, schivano schizzi di vernice, e ospitano figure umane stilizzate in un caos indecifrabile. Cerchi colorati – tradizionalmente simbolo di armonia e uguaglianza – sono disseminati qua e là, scritte e graffiti appaiono sulle “pareti” della città. Così, natura e cultura si fondono insieme in un caos imprevedibile, proprio come nella vita reale.

Pittura astratta danese di Casper Eliasen

L’arte non deve essere capita, deve essere sperimentata

Per Casper Eliasen la pittura astratta non deve essere compresa ma deve suscitare emozioni nello spettatore, portarlo a sentire qualcosa e a farsi una propria idea su quello che sta guardando. In una vecchia intervista Casper Eliasen dichiarava (secondo la traduzione dal danese di Google Translator):

“Molti artisti mettono troppe emozioni nei loro dipinti. Avvolgono le loro anime sulla tela. E i loro dipinti possono essere rapidamente troppo alternativi. Io non sono così pazzo. Una pittura può essere rapidamente sbucciata nel tentativo di comprendere. L’arte non deve essere capita, deve essere sperimentata. È una pena di vita importante per me. Non metto sempre cuore e dolore in tutti i miei dipinti. E non ho necessariamente una storia nelle immagini. È un’espressione che appare. E non dico il mio titolo di dipinti. Lascio sempre l’interpretazione al 100% fino allo spettatore. Quindi ciascuno può creare la propria storia basata su ciò che vede.”

LEGGI ANCHE: Stampe astratte per arredare, stile e colore firmati VeryMarta

Pittura astratta contemporanea dell'artista Casper Eliasen

Nella pittura astratta di Casper Eliasen i quadri non hanno titolo!

Pittura astratta contemporanea dell'artista danese Casper Eliasen

Pittura astratta di Casper Eliasen

Pittura astratta di Casper Eliasen

4 Settembre 2017 / / Dettagli Home Decor

Ristrutturazione appartamento in un vecchio podere toscano

Sestini e Corti, piccola azienda toscana specializzata nella realizzazione di mobili, oggetti e complementi d’arredo attraverso materiali di recupero, oltre a spazi abitativi e commerciali originali, firma il progetto di ristrutturazione e interior design  di un appartamento situato all’interno di un vecchio podere toscano a Chianciano Terme.

L’appartamento è stato pavimentato con lastre in travertino locale mentre i soffitti realizzati in travi e cotto sono stati dipinti per aumentare la luminosità degli ambienti ed esaltare l’aspetto materico dei mobili.

L’arredo è caratterizzato dall’uso di materiali locali come il vecchio legno in rovere ma in stile contemporaneo, un esempio è la cucina con sportelli in legno di recupero e pensili laccati di colore verde oliva, oppure il mobile incassato nel muro dove sono state utilizzate due vecchie porte.



Nella camera matrimoniale spicca la grande testiera realizzata con una grande finestra in cui sono stati messi degli specchi anticati mentre ai lati due lampade a soffitto in ottone illuminano la stanza.



Il bagno rivestito interamente in travertino, ospita un bel mobile in legno massello di recupero con sopra uno specchio, con cornice in ferro ossidato, appeso al muro.


In tutto l’appartamento si ripete il gioco di contrasti tra vari stili, da quello rustico della cucina a quello industriale degli appendi abiti, dal vintage della lampada del genio civile a quello minimal delle lampade sul letto.


Anno fine progetto: 2017



4 Settembre 2017 / / Easy Relooking

READ IN ENGLISH

Un tocco di Seychelles a casa

Dopo il soggiorno di 3 giorni a Dubai, domani partiremo per le Sychelles e ho preparato questo post per raccogliere ispirazioni per inserire un tocco di Seychelles in casa! Leggi il post e vedrai come si può andare a ricreare un piccolo angolo di paradiso.

Seguimi invece su Instagram per vedere gli aggiornamenti del mio viaggio!

Insomma, come potrai immaginare, pareti azzurre e un tocco di verde sono i colori che non possono mancare.

Vediamo insieme come inserirli!

Azzurro sulle pareti

Il mare delle Seychelles è caratterizzato da moltissime varietà di blu e azzurri, spesso tendendi al verde! Il verde però lo inseriamo dopo.

Io partirei con l’inserire il blu sulle pareti! sia attraverso la pittura che attraverso piastrelle o decorazioni particolari.

Nelle immagini che ho selezionato vediamo come la pittura può essere stesa  anche creando bellissimi giochi geometrici che tanto mi piacciono. Un bell’effetto vero?

Le pareti azzurre, turchesi o blu diventano sono perfette quando abbinate ai bianchi, grigi e color legno. Lasciamo che sia il blu, nella sfumatura scelta, il colore principale per ricreare il nostro angolo di mare pensando alla natura delle Seychelles.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il tocco di verde con le piante

Non può mancare il riferimento alla vegetazione di queste isole.

Grazie all’antichità di formazione e al lungo isolamento, senza presenza umana, le Seychelles presentano una natura lussureggiante, soprattutto sulle isole granitiche che abbondano d’acqua.

Fra le 75 specie di piante, il più famoso è il coco de mer, pianta dal seme più grande del mondo.

E’ quindi fondamentale inserire il riferimento al verde, e per questo ci viene in aiuto anche lo stile Urban Jungle, assolutamente di tendenza e di cui parlavo l’anno scorso!  A parte la tendenza di inserire piante tropicali, considero le piante in casa un presenza fondamentale per completare l’arredamento.

 

 

 

 

 

Non dimentichiamo i sassi tondeggianti…

Esatto, nel mio angolino vorrei inserire anche i tipici sassi tondeggianti che si trovano alle Seychelles!

Molte isole delle Seychelles presentano questi sassi sagomati e lisci.

In questo caso i pouf di Pierre Livingostone mi sembrano perfetti!

 

 

 

 

Per il resto, puoi inserire un bel pappagallo nero o una tartaruga gigante, altri due simboli delle Seychelles, e siamo assolutamente al completo!! Cosa ne dici?

L’articolo Pareti azzurre e un tocco di verde in stile Seychelles proviene da easyrelooking.

4 Settembre 2017 / / Baliz Room

Ciao a tutti!

Anche se Agosto è finito, non disperiamo. Per riprenderci insieme dalla fine del mese più estivo che ci sia, ho pensato di deliziarvi con un post di consigli per trasformare una stanza della vostra casa in stile tropical e prolungare così l’atmosfera dell’estate tutto l’anno.

Siete pronti? VIA!

1. LE PIANTE GIUSTE PER UNO STILE TROPICAL

Il primo passo per una stanza in stile tropical è la scelta delle piante giuste.  Le opzioni sono davvero un bel po’, e per salvarvi da interminabili ricerche su internet, ho fatto io una selezione apposta per voi. Mi volete bene eh?

FICUS LYRATA (o Fiddle Leaf Fig Tree )

stanza in stile tropical con pianta di ficus lyrata

Il ficus lyrata richiede tanta cura, ha bisogno di molta luce e va girata ogni tanto affinché ogni parte della pianta abbia la stessa esposizione alla luce. Siate generosi con l’acqua, ma senza esagerare sennò rischia di rovinarsi. Le sue foglie vanno spolverate delicatamente, per evitare che le “vene” della pianta si danneggino. Decisamente per persone con skillsss di giardinaggio belle alte.

MONSTERA DELICIOSA

stanza stile tropical con pianta monstera deliciosa

Se il ficus è il re, la regina dello stile tropical è senza dubbio la monstera deliciosa. Le sue grandi foglie, da questa forma riconoscibilissima,  hanno invaso il mondo dell’arte e del design e sono ormai note anche ai meno esperti. Come una regina che si rispetti, per tenerla a bada c’è bisogno di qualche accorgimento. La monstera deliciosa non va esposta alla luce diretta del sole, che può bruciarne le foglie, e va tenuta in un vaso con i fori per il drenaggio dell’acqua. Può raggiungere grandi dimensioni e vivere per molti anni anche in casa, come potete ben vedere dalla foto. Se non siete giardinieri provetti, al massimo vi invaderà il salotto!

ZAMIOCULCAS 

pianta tropicale di zamioculcas

Non avete il pollice verde ma, come me, siete stati dotati di uno spietato pollice stermina-piante? La zamioculcas è la pianta perfetta per noi. Può sopravvivere in ambienti con poca luce, ma se la esponete a luce indiretta crescerà meglio. Se vi dimenticate di darle l’acqua per giorni non è un problema, e se avrete cura di potarla durante i suoi primi anni la aiuterete nella crescita.  Poche e giuste attenzioni, e anche la persona più negata col giardinaggio potrà avere una pianta viva e vegeta in casa, e finalmente dare via la sua collezione di piante di plastica.

2. TESSUTI VIVACI E PATTERN TROPICAL 

La scelta dei tessuti e delle stampe tropical è un altro passo importante per ricostruire questo stile a casa vostra. I cuscini sono l’accessorio clou se volete ravvivare una stanza, e in questo caso potete optare per stampe più serie o più spiritose. Io, per accontentare tutti quanti, sceglierei un mix di stili che però abbiano più o meno le stesse tinte.

cuscini per stile tropical in quattro mosse
cuscini con fenicotteri per stile tropical in quattro mosse
cuscini con ananas per stile tropical in quattro mosse
cuscini con stampe tropical per stanza in stile tropical

Per le finestre, una tenda con stampe floreali o con foglie di palma sono molto particolari. Se non volete accostare più tipi di pattern, anche delle tende di lino o a tinta unita che richiamino i colori che avete scelto possono funzionare.

tenda con fiori tropicali per stile tropicale
tenda con stampa di foglie di palma per stanza stile tropical
tenda con foglie di palma stilizzate per stile tropical
tenda bianca con stampe di uccelli tropicali per stile tropicale

Vi propongo anche un’altra soluzione che mi piace molto: il restyling  di mobili sta diventando di gran moda. Dovete solo applicare una stampa o ridipingere il mobile con colori tropicali e l’effetto wow è assicurato. Se non siete esperti, chiamate quell’amica appassionata di decoupage e fatevi aiutare. Anche l’acquisto di mobili che hanno già queste fantasie è un’opzione, ma è sempre bello sporcarsi le mani per avere qualcosa di unico, non credete? 😉

mobile mid-century per stile tropical


3. RIVESTIMENTI: CARTE DA PARATI E TINTE TROPICALI

Un’altra mia dritta tutta per voi è sui tipi di rivestimenti che potete scegliere per la vostra stanza in stile tropical. Per i veri temerari, ho scelto un paio di parati a tema, coloratissimi e abbastanza particolari. Per quelli più tradizionali, anche una palette di tinte tropicali farà il suo dovere, magari abbinato ai dettagli di cui abbiamo parlato prima.












4. DECORAZIONI E ACCESSORI TROPICAL

Dulcis in fundo, ho lasciato per ultima la mossa sulle decorazioni. E’ quella che mi piace più di tutte, quella che, magari anche da sola causa budget limitato, può salvarvi da una stanza piatta e con scarsa personalità. E anche quella che può davvero rovinarvi se avete una passione smodata per ananas, fenicotteri e tutto il resto appresso.  Ho anche fatto una piccola selezione in ambito moda per curiosità 🙂

Per evitare tracolli finanziari e attacchi di shopping online compulsivo, mi limiterò a una “misurata” carrellata di quello che, con grande divertimento, ho scovato sul nostro adorato Pinterest. Enjoy it!






















Se vi sono piaciuti i miei consigli, lasciatemi un commento per farmi sapere quali sono i vostri dettagli preferiti! Alla prossima mossa 😀

p.s. ma avete visto che anche la nuova collezione di Tiger è tutta a tema tropical? A vostro rischio e pericolo, potete scaricare il volantino proprio QUI.

Baci,

Baliz