11 Settembre 2017 / / Interiors

La decorazione e l'arte rinascono in Costa Azzurra con Zanussi

Buondì cari amici. Oggi vorrei condividere con voi le immagini che ho scattato in occasione della mostra “Le décor d’intérieur et l’art renaissent au Château des Terrasses” a Cap d’Ail, in Costa Azzurra.

Zanaboni, prestigioso marchio d’arredamento italiano, ha allestito le suggestive ambientazioni al piano terra della magnifica Villa belle Epoque, con mobili delle collezioni disegnate da Tullia e Paolo Canciani, due artisti e interior designer che hanno alle spalle una lunga e fruttuosa collaborazione con l’azienda. La villa Château des Terrasses fu costruita nel 1885 dal banchiere britannico Henry Mendel, ed ha ospitato, nel tempo, ospiti illustri come il gran Duca Alexandrovitch, fratello dello zar Nicola II, la regina Vittoria e il Principe Alberto I di Monaco. Riaperta al pubblico nel 2009 dopo lunghi lavori di restauro, gode di una vista spettacolare sul mare e sugli splendidi giardiniL’intento della mostra, organizzata con il patronato dell’Ambasciata d’Italia di Monaco e con il comune di Cap d’Ail, è quello di ricreare la lussuosa atmosfera che doveva regnare nelle ampie stanze del piano terra alla fine dell’800. In effetti, varcando la soglia principale la prima reazione è di meraviglia: mobili ispirati allo stile dell’epoca ma perfettamente adatti al gusto contemporaneo, realizzati artigianalmente con materiali preziosi e lavorazioni ricercate: velluti, sete e cachemire, lavorazioni a capitonné, intarsi di legni pregiati, luccichii di ottone, cristallo di rocca, madreperla. Completano il decoro le opere degli artisti Carla Asquini, François Legrand, Yoko Grandsagne, Caline Müller, Tirole Marie-Aimée et Paolo Canciani.

La decorazione e l'arte rinascono in Costa Azzurra con Zanaboni

Poltrona in lacca nera in stile Luigi XVI con stampa “Doriforo”, Paolo Canciani for Zanaboni.

La decorazione e l'arte rinascono in Costa Azzurra con Zanaboni

Commode in lacca bianca e motivi a rilievo dorati by Zanaboni; pouf della collezione Magritte; gigantografia di Marie-Aimee Tirole della serie “Under the skin”

La decorazione e l'arte rinascono in Costa Azzurra con Zanussi

“Ballerina” in bronzo di Edgar Degas (1834-1917) della Galleria Anticarte

La decorazione e l'arte rinascono in Costa Azzurra con Zanaboni

Divano Giada in velluto e cachemire color sabbia dorata by Zanaboni

La decorazione e l'arte rinascono in Costa Azzurra con Zanussi

Divano Venus in velluto trapuntato by Zanaboni; dipinti dell’artista francese Francois Legrand

La decorazione e l'arte rinascono in Costa Azzurra con Zanussi

Scultura in bronzo di fine ‘800 della Galleria Anticarte

La decorazione e l'arte rinascono in Costa Azzurra con Zanussi

Scrivania di Zanaboni in “boulle” e ottone (collezione Masterpiece); poltrona in stile Luigi XV Limited Edition in velluto di seta rosso damascato

La decorazione e l'arte rinascono in Costa Azzurra con Zanussi

La decorazione e l'arte rinascono in Costa Azzurra con Zanussi

Tavolo ovale con base in cristallo e piano in ebano con marmo incassato calacatta oro, abbinato a due poltrone capotavola e sei sedie ricoperte in velluto beige melangiato oro

 

La decorazione e l'arte rinascono in Costa Azzurra con Zanussi

Poltrone modello Caterina in velluto verde tiglio; giardino effimero ricreato da Gruppogiardini; bouquets di rose antiche del Vivaio Rose Service di Ventimiglia; pappagalli, pavoni e potiches in porcellana bianca opaca da Ahura di Zanardello; alle pareti in esposizione grandi tele close-up di “Rose” della pittrice Carla Asquini

Personalmente mi sono innamorata del “giardino d’inverno”, una sinfonia di verdi e di rosa egregiamente orchestrata tra velluti, piante esotiche, bouquet di rose e dipinti. Un’esposizione che si lascia ammirare e trasporta il visitatore in un mondo ormai scomparso ma sempre vivo nell’immaginario, tra lusso, dimore da sogno e il turchese del mare della Riviera sempre sullo sfondo.

La mostra resterà aperta fino al 17 septembre (Giornata del Patrimonio) , dalle 15.00 alle 19.00

Château des Terrasses – 1, avenue Général de Gaulle – Cap dpAil

Link:

Zanaboni

Château des Terrasses

The post La decorazione e l’arte rinascono in Costa Azzurra con Zanaboni appeared first on La gatta sul tetto.

11 Settembre 2017 / / Coffee Break

Anche con piccoli spazi è possibile realizzare case deliziose; è questo il caso di un mini loft situato a Nantes, in Francia, dove interventi mirati e mobili su misura hanno trovato un posto per ogni cosa (e funzione!).
Realizzato per essere affittato su Airbnb, nasce dal recupero di una piccolissima mansarda in un palazzo storico nel centro della città.

A mini loft in Nantes

Even with small spaces is possible to create delightful houses; this is the case of a mini loft located in Nantes, in France, where targeted interventions and custom furniture have found a place for everything (and every function!).
Made for rent on Airbnb, it was born from the recovery of a small attic in a historic building in the city center.

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

11 Settembre 2017 / / Design

Parliamo di uno dei metodi più discussi del mondo e sicuramente uno dei più utilizzati: il metodo Montessori. Vediamo come può aiutare i nostri bimbi e le loro camerette.

……….

A periodi alterni se ne sente parlare, perché qualcuno lo porta alla ribalta come se fosse una scoperta epocale e sensazionale: il metodo Montessori.

In realtà è uno dei metodi educativi più conosciuti e utilizzati nel mondo, creato più di un secolo fa. Ovviamente anche questo metodo ha i suoi detrattori (chi non ne ha?), ma è sicuramente ancora oggi attuale e valido. Siccome ne sento parlare sempre tantissimo soprattutto da architetti, arredatori e chi più ne ha ne metta, ho voluto informarmi per vedere in cosa consiste e come possiamo utilizzarlo nelle nostre camerette.

IL METODO MONTESSORI: AUTONOMIA, LIBERTÀ E AUTOCORREZIONE

Ma cominciamo dall’inizio: Maria Montessori frequenta i corsi di pedagogia a Roma nel 1897, dove comincia a sviluppare la filosofia del suo metodo. È solo nel 1907 che Maria apre la sua prima classe la “casa dei bambini”, basata sull’osservazione dei bambini e sulla sperimentazione con ambiente, materiali e lezioni a disposizione.

Quali sono i fondamenti di questo metodo? In primo luogo, la costruzione del carattere del bimbo attraverso l’interazione con l’ambiente. In secondo luogo, tenere conto dell’importante sviluppo mentale dei bambini al di sotto dei 6 anni.

Come si arriva a centrare questi importanti punti? Lasciando i bimbi liberi di agire e scegliere in ambienti preparati secondo il metodo Montessori (che ne aiutano lo sviluppo).

Nel 1957 Maria e il figlio definiscono delle “tendenze umane”, comportamenti guida presenti in ogni fase dello sviluppo; queste tendenze, che l’educazione dovrebbe aiutare ad esprimere, sono: istinto di conservazione, orientamento nell’ambiente, ordine, esplorazione, comunicazione, lavoro (inteso come attività intenzionale), manipolazione dell’ambiente, esattezza, ripetizione, astrazione, auto-perfezionamento, “mente matematica”.

IL METODO IN PRATICA

Ma come lo mettiamo in pratica questo metodo nelle nostre camerette? Anche da questo punto di vista il metodo Montessori da delle linee guide piuttosto definite.

L’ambiente in cui si muoveranno i bimbi (le camerette in questo caso) deve essere arredato a loro misura. Bisogna aiutarli a diventare autonomi, ed è per questo importante che le camerette siano costruite in proporzione ai loro bisogni, belle e armoniose, pulite, ordinate, che facilitino i loro movimenti e attività e con strumenti limitati.

Montessori

Photo Credit: Ikea

Quindi via libera a camerette non sovraffollate, ma con i pezzi d’arredo strettamente necessari all’età dei bimbi. Dagli 0 ai 6 anni i bimbi non hanno bisogno di molto, esclusi letto e armadio. È l’età in cui assorbono tutti i dati dell’ambiente che li circonda, perché la loro personalità si sta formando. Assolutamente perfetti sono i letti che si allungano e crescono con i bambini, così come gli armadi a loro altezza.

E poi libero sfogo ai giochi che li aiutino a sviluppare i sensi, l’autocorrezione e il controllo e che invoglino le attività di gioco – lavoro. Non sono bellissimi i puzzle o i giochi ad incastro come i 16 animali di Enzo Mari?

Anche le pareti lavagna sono un’idea perfetta in quest’età, perché permettono il libero sfogo della fantasia dei bambini, consentendo loro di cancellare e ricominciare.

Montessori

Photo Credit: Maison Du Monde

Il gioco, anche se può sembrare un’attività da poco, è importantissimo perché aiuta i bambini a fortificarsi e diventare precisi; con i giusti giochi i bimbi sviluppano la coordinazione e imparano attraverso gli errori, diventando sicuri.

Nel loro percorso di crescita i più piccoli dovrebbero essere accompagnati dalle loro camerette: da luogo di gioco a luogo di studio e incontro con gli amici.

Per ogni fascia di età ci sono esigenze diverse, tutte fondamentali nello sviluppo dei bambini. Camerette in continuo divenire, compagne fedeli di un percorso complesso come la vita.

 

L’articolo Metodo Montessori: in cosa consiste e come metterlo in pratica sembra essere il primo su VHD.

11 Settembre 2017 / / Non Ditelo all'Architetto

Buongiorno a tutti.

Ieri pr me è stato l’ultimo vero giorno di ferie (e mi reputo anche molto fortunata) ma oggi invece di essere fresca e riposata sono assalita dall’ansia del rientro e di ricominciare!!

Allora cade a fagiuolo, come dice un vecchio motto, l’articolo pubblicato da Martina su Habitissimo: piccoli-grandi consigli per rendere la vostra casa un posto libero da ansia e stress… che ho trovato interessante e condivido e credo possa essere utile per tutti.

Seguendo alcuni piccoli consigli possiamo rendere la nostra casa più confortevole…per tutto il resto, c’è lo psicologo!

Buon rientro a tutti.

arredare senza stress

Decorazioni minimal

arredare senza stress

Fuori la tecnologia

arredare senza stress

Il letto secondo il Feng Shui

arredare senza stress

La ricerca del colore giusto

arredare senza stress

Luce in casa

arredare senza stress

Ordine e organizzazione arredare senza stress

Via gli specchi di troppo

arredare senza stress

Via l’ansia con piante e fiori

 

L’articolo Arredare senza stress proviene da Architettura e design a Roma.

11 Settembre 2017 / / Dettagli Home Decor

Scopri la nuova collezione autunno inverno 2017 2018 Zara Home

Per chi deve arredare la nuova casa o più semplicemente ha deciso di rinnovare alcune stanze, ecco le nuove proposte di “Second nature”, la campagna Zara Home per l’autunno inverno 2017-2018.

I diversi ambienti domestici protagonisti della nuova campagna, creati dal designer Stefan Beckman e fotografati da Thomas Brown, sono un fantastico mix di materiali e texture naturali scanditi da un design minimal e tonalità neutre alle quali si aggiungono in contrasto tinte forti come l’indaco e l’ottanio.

Vediamo nel dettaglio, quali sono le novità della collezione autunno inverno 2017-2018 Zara Home per il soggiorno, la camera da letto, la cucina e, naturalmente, il bagno.

Scopri la nuova collezione autunno inverno 2017 2018 Zara Home

Per l’ambiente living, Zara Home propone mobili e complementi dalle linee semplici e minimal, alcuni dalla forte ispirazione scandinava mentre altri scanditi da un design più classico e senza tempo.  Per quanto riguarda divani e poltroneimbottiti a fare da padrone è il velluto, proposto in blu e ottanio.
Scopri la nuova collezione autunno inverno 2017 2018 Zara Home
Scopri la nuova collezione autunno inverno 2017 2018 Zara Home

Per la camera da letto Zara Home presenta due proposte completamente diverse tra loro: una collezione declinata nelle tinte neutre, l’altra rigorosamente in blu e bianco con motivi floreali o geometrici. Molto belle e raffinate le coperte in mohair a grandi quadri e dai colori neutri.
Scopri la nuova collezione autunno inverno 2017 2018 Zara Home
Scopri la nuova collezione autunno inverno 2017 2018 Zara Home

Zara Home porta tante novità anche in cucina: la tavola dell’autunno prende ispirazione dall’artigianato e da un design minimalista, il tutto proposto nei tipici colori caldi della stagione o in un vivace mix in bianco e blu.

Scopri la nuova collezione autunno inverno 2017 2018 Zara Home
Scopri la nuova collezione autunno inverno 2017 2018 Zara Home

Anche per la stanza da bagno, come per la camera da letto,  Zara Home propone il medesimo concetto: asciugamani dai colori neutri e righe minimal, oppure proposti in diverse tonalità di blu a motivi floreali o disegni geometrici.

Scopri la nuova collezione autunno inverno 2017 2018 Zara Home
Scopri la nuova collezione autunno inverno 2017 2018 Zara Home

Per maggiori informazioni visita www.zarahome.com

11 Settembre 2017 / / Arredamento Perfetto

Per iniziare al meglio il periodo invernale, una ristrutturazione bagno potrebbe fare al caso vostro! Pochi e semplici accorgimenti potranno trasformare la vostra stanza in una sala relax da sogno!

Segui il trend del momento, inizia a ristrutturare il bagno partendo dal colore. Tra le molte tonalità che si prestano, troviamo il Greenery, un verde molto acceso che può essere usato sia per ricoprire le pareti che utilizzato per gli acessori bagno. Essendo un colore molto vivace e brillante, può essere stemperato affiancando ad esso toni più soft come il beige, il bianco, l’avorio o il rosa pallido. Altro colore adatto ad un design bagno delicato ed elegante è rappresentato dal blue lapis! Per essere ancora più cool utilizzare accessori bagno dai toni in perfetto contrasto con le pareti, sarà un’ottima modalità per rinnovare senza stravolgere l’ambiente.

Accessori bagno abbinati al greenery

Per quanto concerne l’arredamento, quello che va per la maggiore è lo stile rustico, dove vengono utilizzati materiali naturali, primo fra tutti il legno grezzo o dipintp con colori neutri che variano dal marrone chiaro al bianco. La parola d’ordine è minimal, tutti gli accessori bagno dovranno seguire questa linea, dai termo arredi ai sanitari fino ad arrivare ai mobili.

Unico tocco in netto contrasto con questo stile minimale è l’introduzione del marmo come piano d’appoggio dei mobili bagno, ma un po’ troppo delicato se in casa si hanno bambini! Le nuove tendenze però propongono l’utilizzo dei gres porcellanati molto più resistenti agli urti e di ottima qualità risparmiando anche qualcosa sul prezzo. Questo materiale è molto simile al marmo, lo si può trovare in tutte le sfumture dal bianco al rosa con diverse venature.

Tendenze minimali per ripartire alla grande e affrontare l’inverno all’insegna del colore! Basta scegliere quello più adatto a voi e il gioco è fatto!

11 Settembre 2017 / / Baliz Room

crazy about2

Buongiorno!

Inauguriamo questa settimana con una bella dose di ispirazione? Per il ritorno dalle vacanze ce ne serve davvero un bel po’ quindi ho deciso di farvi conoscere una persona che di ispirazione ne ha da vendere: Giui!

16465372_1279389862141870_3776066853583978496_n(1)

Giulia Russo all’anagrafe, ma per tutti semplicemente Giui, “sulla carta” fa la fotografa, ma basta guardare le sue fotografie per capire che il suo lavoro non è come lo immaginano in molti, fatto solo inquadrature e post-produzione. Quello che fa Giui con la sua macchina fotografica, per me, è pura magia: lei riesce a racchiudere ricordi e a immortalare ogni emozione, con una sensibilità e una professionalità fuori dal comune.

17991565_1968565460096726_7128432559507431607_o

Lei stessa si definisce un “aedo contemporaneo” che ha il compito di raccontare storie, non attraverso la lira, come gli aedi del passato, ma con la sua fidata macchina fotografica.  Non a caso la sezione dedicata alle fotografie di matrimonio si chiama “Poemi d’amore” , mentre in “Racconti di famiglia” ritroviamo tutte le delicate sfumature del ritratto familiare. La sensibilità di Giui si percepisce anche nella sezione dedicata alla branding photography, dove la comunicazione si unisce ad una preziosa visione artistica.

19621076_2010473892572549_2978511189139866810_o

17077252_1430744110322125_1208150076749250560_n

Ma il suo talento non si ferma qui. La sua esperienza e la sua innata creatività si sono unite nell’ e-book “Style, Styling e Storytelling” in cui Giui ci insegna, passo dopo passo, come trovare, costruire e mantenere la propria identità attraverso la comunicazione visiva. Una guida da non perdere, che include anche tanti esercizi pratici per arrivare a delineare la vostra identità e il vostro modo di comunicare con le immagini…cosa si può desiderare di più? Io, ovviamente, l’ho acquistato al volo 🙂

17495364_765123456990411_5227998612629225472_n

16583620_637637806438375_8673954086569115648_n

20686575_112166756113598_8369294528502300672_n

Oltre a tutto questo, Giui è anche una mia cara amica (ma questo non potevo dirvelo a inizio post 😀 ) dalla quale traggo sempre ispirazione, e che mi porta, anche a sua insaputa, a conoscere cose magiche, uniche e che, in un modo o nell’altro, mi fanno sempre cambiare un po’ il mio punto di vista sul mondo.

Vi ricordate del primo Crazy about che ho scritto sulla business coach Gioia Gottini? Se l’ho conosciuta è proprio grazie a Giui! Per questo, e per molto altro, non posso che ringraziarla ❤

Volete saperne di più su Giui e sulle storie che racconta? Volete sfogliare le sue fotografie? Lo so che avete annuito con la testa quindi…eccovi accontentati 🙂

Sito:  https://www.giuisnotanartist.com/

Facebook:  https://www.facebook.com/giuisnotanartist

Instagram: https://www.instagram.com/giui/

Sperando che questa bellissima storia vi sia piaciuta, vi aspetto al prossimo post!

Baci,

Baliz

 ( Tutte le immagini sono state cortesemente messe a disposizione da Giui )

11 Settembre 2017 / / Design

Le foto macro di Marius Sperlich, fatte di primi piani umidi e sensuali, sono eccitanti e disturbanti al tempo stesso… e non è un caso!

“Vorrei stare sulle tua labbra per spegnermi nella neve dei tuoi denti”, diceva il poeta Garcia Lorca, e il fotografo tedesco Marius Sperlich trasforma questo verso in immagini sensuali: ecco le sue foto macro di bocche umide e seducenti in cui nulla è lasciato all’immaginazione.

Marius Sperlich è un giovane fotografo di moda e art director nato a Reinbek, in Germania, attualmente di base a Berlino. Ossessionato dalla fotografia macro, ama catturare la bellezza femminile da una prospettiva insolita, interpretandola con la sua estetica pop fatta di colori saturi e lascivia.

The Wet Kiss - fotografia macro di Marius Sperlich

The Wet Kiss – fotografia macro di Marius Sperlich

Foto macro e close up per una prospettiva intima e disturbante

Immagini crude e disinibite che catturano lo spettatore per la loro ossessiva sensualità solleticando l’inconfessabile vouyerismo dentro ognuno di noi. Ma che, come racconta lui stesso, vogliono provocare anche un certo senso di disagio, conducendo chi le guarda fuori dalla sua comfort zone, attraverso la messa in scena di situazioni insolite e strane. Occhi bistrati, bocche umide, denti bianchissimi e lingue che accarezzano schegge di vetro, pistole giocattolo, soldatini, perle o piume, in un improbabile equilibrio fra pericolo, dolore ed eccitazione.

Il fotografo cerca di esprimere la sua idea di una bellezza audace e brillante, esplorando l’interazione fra il corpo femminile e diversi oggetti di uso comune. Il suo obiettivo è di creare un immaginario lussurioso e scoprire come le immagini possano scatenare la fantasia, ma sempre con l’intento di trasmettere emozioni. Ecco perchè si concentra quasi sempre sugli occhi e sulla bocca, le parti del corpo più espressive.

C’è una maniacale preparazione dietro le sue foto macro: Marius Sperlich pianifica ogni dettaglio ma poi confida anche nell’imprevisto e nell’improvvisazione per rendere le sue idee più eccitanti, reali e provocanti.

“Ho scoperto che stare molto vicino fa un’enorme differenza quando si fotografano i visi. Tu crei qualcosa che è anonimo ma allo stesso tempo incredibilmente dettagliato, personale e unico. L’anomimato di un primissimo piano significa che non sei in grado di riconoscere il soggetto per la strada ma allo stesso tempo è una prospettiva incredibilmente personale e intima.”

Sul suo profilo Instagram potete ammirare la galleria completa dei suoi scatti, con l’avvertimento che quelli presentati qui sono decisamente i più casti!

• LEGGI ANCHE: Sølve Sundsbø le mille facce della bellezza

Foto macro super sexy di Marius Sperlich

Foto macro super sexy di Marius Sperlich

Foto macro super sexy di Marius Sperlich

Marius Sperlich – Fotografia digitale macro

Foto macro super sexy di Marius Sperlich

Macro Lips Series di Marius Sperlich

Foto macro super sexy di Marius Sperlich

Foto macro super sexy di Marius Sperlich