16 Settembre 2017 / / Design

Un prototipo di modulo abitativo autonomo energeticamente, realizzato con materiali di riciclo, di soli 33 mq…non è fantasia. E’ stato realizzato davvero. Volete vederlo? 

……….

Ve lo ricordate l’architetto Renato Arrigo? Ve ne avevo parlato qualche tempo fa, facendovi fare il tour virtuale della sua casa di vacanza a Taormina, quella pazzesca di soli 25 mq col letto matrimoniale sali-scendi. 

Ecco proprio lui: è tornato con un altro pazzesco progetto di cui non potevo non parlarvi. Le parole chiave da sole bastano: autonomia, riciclo, mimesi con l’ambiente naturale.

Io già da qui ne ero innamorata, poi ovviamente sapere che il progetto di questo prototipo era di Renato è stata la chiave di volta. Volete vedere com’è questo modulo abitativo?

UN PROTOTIPO ABITATIVO AUTONOMO E GREEN

Questo prototipo di modulo abitativo di soli 33 mq è stato realizzato a Messina dal team coordinato dal dott. Vincenzo Antonucci (Istituto di Tecnologie Avanzate per l’Energia “Nicola Giordano” del Consiglio Nazionale delle Ricerche). È destinato a più usi: turismo, social housing ma anche emergenze abitative.

Questo modulo è ovviamente una campione dimostrativo, che serve a dimostrare che risultati incredibili si possono raggiungere quando innovazione e rispetto della natura si coniugano.

prototipo

Foto: Giuseppe La Rosa | Il prato verticale

prototipo

Foto: Giuseppe La Rosa | Scenari cromatici

prototipo

Fotografo: Giuseppe La Rosa | Il soffitto

Il modulo è indipendente energeticamente, utilizzando l’idrogeno e il fotovoltaico; le pareti esterne sono rivestite di pareti verdi verticali, che hanno due funzioni: funzione coibentante e di mimesi con l’ambiente naturale. In questo modo l’integrazione con ciò che circonda il prototipo è un elemento fondamentale, evitando l’effetto pugno in un occhio che troppo spesso vediamo.

prototipo

Ph: Giuseppe La Rosa | Il rapporto con il giardino

prototipo

Ph: Giuseppe La Rosa | I visori nascosti

prototipo

Il soffitto e la parete di barrisol | foto: Giuseppe La Rosa

Già tutto questo potrebbe bastare a farci capire quanto sia eccezionale questo progetto, ma non è finita qui. All’interno a pavimento c’è una moquette realizzata con reti da pesca riciclate. Le vedete le morbide pareti? Sono pareti tessili, con dei visori all’interno, che fanno vedere dei filmati divulgativi, quando ci si sofferma a guardare. Quando ci si passa davanti invece, rilasciano onde sonore e visive.

Le pareti a specchio invece nascondono monitor su cui passano guide didascaliche. All’ingresso dei sensori (che vengono tarati di volta in volta) permettono di dare vita a scenari cromatici sempre diversi, in base all’atmosfera desiderata.

Il bianco che è simbolo di purezza e pulizia, diventa un prisma in continuo cambiamento grazie alle pareti a specchio e agli scenari cromatici.

Prototipo

a struttura tessile tensoforme | foto: Giuseppe La Rosa

Prototipo

La seduta | foto: Giuseppe La Rosa

Un gioiello della progettazione architettonica, che è indipendente energeticamente, creativo, rispettoso della natura e in sintonia con il nostro mondo di nuovi nomadi.

 

 

L’articolo Un prototipo di modulo abitativo autonomo, micro e poetico sembra essere il primo su VHD.

16 Settembre 2017 / / Case e Interni

camera-letto-mansarda-stile-scandinavo

Le mansarde hanno sempre qualcosa di unico ed affascinante e regalano atmosfere d’effetto, grazie ai loro soffitti spioventi, i lucernari, le travi di legno, la bella luce naturale che arriva dall’alto.

In particolar modo le camere da letto ricavate nel sottotetto offrono occasioni uniche per avere un ambiente romantico e allo stesso tempo intimo e rilassante.

Certo, le camere da letto mansardate non sono facili da arredare, ma bisogna comunque saper cogliere tutte le opportunità di spazio che il locale può offrire. [fonte immagine di apertura qui]

Ecco qui di seguito qualche spunto per l’arredo di una camera in mansarda.

La regola generale prevede di posizionare le zone in cui muoversi o sostare nelle parti con l’altezza maggiore, lasciando alle parti basse le funzioni di contenere. Questa regola ovviamente può essere stravolta per adeguarsi alla forma ed all’ampiezza del locale, poiché ogni camera ha le sue specifiche caratteristiche e peculiarità (dalle dimensioni, alla forma, dalla posizione della porta a quella della luce naturale ecc).

Ad esempio, in una camera da letto piccola, dove il tetto è ad una sola falda inclinata, il letto potrebbe essere addossato alla parete bassa, facendo attenzione, che nella parte centrale del letto, ci sia sempre la possibilità di alzarsi in piedi comodamente. Si può compensare l’eventuale spazio rimasto vuoto nella parte più bassa del locale, dietro alla testata del letto, con un contenitore, che funge anche da retro-letto. In questo caso l’armadio potrebbe essere posizionato addossato alla parete più alta, di fronte al letto, se c’è lo spazio oppure su una delle pareti laterali.

Invece, in una camera da letto grande e con il tetto a due falde inclinate, si potrebbe sistemare il letto nella parte più alta e centrale (ossia la parte del colmo) per esaltare l’effetto scenografico della grande stanza mansardata.

In questo caso, lungo i muri potranno trovare posto i mobili destinati alla funzione di contenitori, anche con piccole o ampie cabine armadio, a seconda dello spazio a disposizione. Bisogna, infatti, sfruttare ogni centimetro non abitabile in altezza, ricavando arredi su misura di grande capacità contenitiva, per sopperire alla difficoltà di inserire tradizionali armadi e cassettoni.

In una camera da letto, infine, risulta di particolare importanza pensare ai metodi per schermare la luce delle finestre, che nelle mansarde abitabili, sono quasi sempre costituite da lucernari apribili.

Data la particolarità dell’infisso, non è sempre facile trovare tende ed oscuranti ad hoc. A questo proposito sul sito Velux è possibile trovare un’ampia scelta che soddisfa ogni esigenza.

In questo modo la vostra camera da letto in mansarda assumerà un aspetto accogliente e confortevole, senza dover rinunciare a nessuna comodità.

Vi lasciamo alcune ispirazioni per arredare la vostra camera da letto in mansarda.

camera-letto-mansarda-velux-1

fonte Velux

camera-letto-mansarda-stile-country-chic-3

fonte El Meuble

camera-letto-mansarda-lucernaio-1

fonte Mi Casa

camera-letto-mansarda-stile-shabby-chic

fonte qui

camera-letto-mansarda-stile-country-chic

fonte El Meuble

camera-letto-mansarda-stile-contemporaneo-minimal

fonte qui

camera-letto-mansarda-stile-country-1

fonte qui

camera-letto-mansarda-stile-francese

fonte qui

camera-letto-mansarda-stile-country-chic-2

fonte qui