21 Settembre 2017 / / Design

8 divani in pelle e tessuto per arredare il soggiorno

Siete alla ricerca del divano perfetto per il vostro soggiorno? Ecco le proposte firmate Natuzzi selezionate per voi

Il noto brand italiano è da quasi 60 anni che produce divani in pelle o tessuto tutti rigorosamente realizzati artigianalmente in Italia per offrire un prodotto di qualità.

Armonia, design avvolgente e comfort ineguagliabile caratterizzano ogni divano Natuzzi Italia.

Ecco di seguito 8 divani della collezione Natuzzi Italia scelti per voi per l’autunno 2017.

8 divani in pelle e tessuto per arredare il soggiorno

Sono le forme squadrate e lineari che si armonizzano con la morbidezza delle imbottiture a caratterizzare Iago, un divano dal sorprendente risultato estetico, dal sapore classico reinventato, ideale per impreziosire ambienti di condivisione e familiarità. Diventa così un pezzo d’eccezione grazie alla straordinaria manifattura artigianalericonoscibile nella cucitura delicata che incornicia le imbottiture ed esalta i rivestimenti. In particolare, nella versione in pelle le naturali pieghe diventano un dettaglio straordinario che attribuisce ulteriore valore al divano. Design di eccellenza, cura del particolare ma anche grande attenzione al massimo comfort grazie alla pregiata Memory Foam, che inserita nelle sedute, asseconda i movimenti e mantiene la forma invariata nel tempo. La seduta particolarmente bassa attribuisce al progetto comodità e gradevolezza estetica. La bellezza incontra in questo divano l’innovazione: i sistemi motion permettono infatti di personalizzare i propri momenti di relax con poggiapiedi e poggiatesta reclinabili secondo le necessità. 


8 divani in pelle e tessuto per arredare il soggiorno


Il divano La Scala di Claudio Bellini è una reinterpretazione contemporanea del classico modello chester. Capolavoro di artigianato, si caratterizza per le linee sinuose che avvolgono il dettaglio del capitonné e per la comodità, garantita da pregiate imbottiture inserite nell’avvolgente spalliera e nella profonda seduta.  

8 divani in pelle e tessuto per arredare il soggiorno


Philo è un divano dallo stile inconfondibile: un progetto moderno ed elegante capace di coniugare rigore e comfort. La rigorosità delle forme evidente nei braccioli, nello schienale e nei piedi metallici si coniuga sapientemente con la morbidezza delle imbottiture, diventando così con semplicità il vero protagonista degli ambienti che abita. E’ disponibile anche nella versione con funzione relax dove l’esclusivo meccanismo Soft Touch permette di cambiare la posizione della seduta e dello schienale scorrendo il dito tra i bottoncini che si trovano fra il cuscino di seduta ed il bracciolo, fino ad ottenere, in questo modo, un comfort ottimale. Ogni seduta è dotata di meccanismo relax azionabile separatamente e i piedi in metallo sono disponibili in diverse finiture.

8 divani in pelle e tessuto per arredare il soggiorno


La collezione di sedute Melpotprende il nome dalle caratteristiche stesse del progetto: pur nel suo rigoroso disegno architettonico, Melpot trova nuove ed inaspettate teatralità espressive nelle innumerevoli possibilità compositive. L’impatto architettonico-formale dei volumi geometrici morbidi ed essenziali, conferisce un equilibrio tra contemporaneità e moderna tradizione. Melpot è un mondo cosmopolita e multi-materico per una convivenza eterogenea senza restrizioni, dalle squisite affinità. Divani, semi-divani, sommier dalle sedute mono-volumetriche e con cuscino di seduta riportato, definiscono la pluralità espressiva, che si rafforza con gli accostamenti di complementi. Di particolare rilievo è la maxi seduta opzionale interamente trapuntata, capolavoro di artigianato. Accessori morbidi e rigidi, come i pouf-tavolini oppure boiserie e mensole, che possono accostarsi allo schienale imbottito o sostituirsi ad esso, le mensole free-standing, i contenitori in legno aperti o con cassetti, sono tutti elementi protagonisti per una flessibilità ad personam. Un avvicendarsi di elementi e complementi per libere composizioni, un inno all’incontro. Alcuni elementi di seduta di maggior profondità consentono di godere di un relax eccellente, accompagnato da cuscini in piuma di varie dimensioni, forme e con meccanismo relax. 


8 divani in pelle e tessuto per arredare il soggiorno

Disegnato dagli architetti italiani Manzoni e Tapinassi, Tempo è un divano contraddistinto da un design sofisticato e senza tempo. I piedi sono in una particolare finitura in metallo grigio scuro verniciato a polvere.  La sua versatilità lo rende perfetto in ogni ambiente. La schiuma di poliuretano di alta qualità, assieme alla Memory Foam, garantisce un grande comfort di seduta mantenendo l’aspetto invariato nel tempo. Inoltre, uno strato di piuma d’oca 100%, inserito nella spalliera e nella seduta, garantisce un comfort assoluto. Modello disponibile in varie configurazioni che si adattano alle tue esigenze di spazio. 


8 divani in pelle e tessuto per arredare il soggiorno


Le proporzioni tipiche degli anni ’50 sono riproposte dagli architetti Manzoni e Tapinassi dello Studio Memo nel sistema Svevo che comprende divano, cofee table, tavolo da pranzo e sedia, madia, consolle, letto, cassettiera e comodini per la zona notte. La collezione si contraddistingue per le forme arrotondate e avvolgenti e per la struttura dei piedi realizzata in legno massello impreziosito da dettagli metallici di gran pregio. Il divano ha superfici ben calibrate e filanti che poggiano su strutture affusolate in un continuum cinematico fino a terra. 
8 divani in pelle e tessuto per arredare il soggiorno

Capolavoro di artigianato e progetto di grande design, il divano Kendo, frutto della creatività dei designer Tapinassi e Manzoni di Studio Memo, fonda i suoi punti di forza nell’estetica decisa e nella sua versatilità. Si distingue per la linearità del profilo e l’accuratezza dei dettagli a partire dalla spalliera formata da un continuum orizzontale che abbraccia le morbide ed accoglienti sedute incorniciate da importanti e comodi braccioli. Ad arricchire ulteriormente la struttura, sia stationary sia sectional, una base in legno massello finemente smussata ed impreziosita con un elegante inserto in metallo. 

8 divani in pelle e tessuto per arredare il soggiorno


Il divano Fidelioha una linea spaziosa, caratterizzata da volumi ampi; la seduta è profonda, di grande comfort, racchiusa in una struttura portante in acciaio che ne esalta il design. In questo modello il sistema soft motion integrato nella scocca, si aziona attraverso un “motion pad”, posizionato nella parte esterna del bracciolo: con movimenti estremamente fluidi e naturali il poggiatesta si alza, lo schienale sprofonda, il cuscino di seduta scivola in avanti, è possibile così ricreare uno spazio perfetto per il relax.

21 Settembre 2017 / / Design

Transmission by Alcantara e Ross Lovegrove

In occasione del London Design Festival 2017AlcantaraRoss Lovegrove svelano unanuova collaborazione: il noto designer britannico firma un’installazione site specific realizzata interamente in Alcantara, esposta nella Sala degli Arazzi al Victorian and Albert Musuem di Londra.
Traendo ispirazione dagli Arazzi di caccia del Devonshire, Ross Lovegrove dà vita a Transmission, una spettacolare opera tridimensionale, lunga 25 metri, sinuosa e autoportante, esposta per l’intera durata del Festival che giungerà al termine il prossimo 8 ottobre 2017.


Transmission by Alcantara e Ross Lovegrove
Le morbide e ondulate pieghe dell’installazione, realizzate in Alcantara, materiale duttile e dalla impareggiabile tattilità, dialogano con gli arazzi fiamminghi del XV secolo protagonisti della Sala. Transmission riflette il carattere nobile e aristocratico delle scene raffigurate e sembra quasi completarle con trame d’oro e d’argento, che risplendono nella luce della sala.

Transmission by Alcantara e Ross Lovegrove

 “E’ un onore lavorare con il London Design Festival e presentare la bellezza di Alcantara nella famosa Sala degli Arazzi del Victoria & Albert Museum, cuore del Festival” – ha dichiarato Andrea Boragno, Presidente e Amministratore Delegato di Alcantara – “Siamo felici di rinnovare la collaborazione con Ross Lovegrove, per un progetto che celebra il meglio del design britannico e l’innovazione italiana. Il design è un ambito di primaria importanza per Alcantara, siamo pertanto entusiasti dell’opportunità di prendere parte all’edizione 2017 del London Design Festival”.


Transmission by Alcantara e Ross Lovegrove
A proposito della collaborazione con Alcantara, Ross Lovegrove ha dichiarato: “Alcantara è la migliore alternativa ai tessuti di origine animale che sia mai stata sviluppata. Grazie alla sua fonoassorbenza, è un incredibile supporto per le opere in 2D e 3D. È per me un piacere essere partner di Alcantara per la seconda collaborazione e non vedo l’ora della 15° edizione del London Design Festival, a settembre”.


Transmission by Alcantara e Ross Lovegrove
Transmission by Alcantara e Ross Lovegrove

Transmission segna la seconda collaborazione tra Alcantara e Lovegrove, sull’onda dell’enorme successo riscosso alla scorsa edizione di IMM Cologne, dove l’opera intitolata In-Formation, esposta a Colonia a inizio 2017, traeva ispirazione da un viaggio compiuto da Lovegrove a Petra molti anni fa.

Transmission by Ross Lovegrove                       

Sala Arazzi 94

16 settembre – 8 ottobre 2017 

21 Settembre 2017 / / BlogArredamento Aziende

Dicesi lampada a stelo quel modello di lampada costituito da un’asta verticale lunga e sottile che poggia a terra o su un apposito sostegno e termina in alto con una o più lampadine generalmente coperte da un paralume. II modello appartiene alla famiglia delle lampade da terra e si differenzia per il volume contenuto e la forma essenziale slanciata verso l’alto.

Vediamo nel dettaglio come si presenta questa lampada a piantana e mettiamo in evidenza alcuni modelli assolutamente da valutare se si vuole acquistare online una lampada a stelo.

10 lampade a stelo in vendita online su www.arredaclick.com

 

  • 1. L’ESSENZIALE

Ami l’essenziale e preferisci andare dritto al sodo? La tua lampada è Ufo.
Una piastra d’appoggio circolare, un’asta verticale, un paralume arrotondato che nasconde una lampadina. Pochi elementi che caratterizzano una lampada senza fronzoli che colpisce subito l’obiettivo: illuminare.
Sposalizio perfetto tra il vetro soffiato opalino del paralume e il metallo cromato della struttura. Un abbinamento dal carattere minimalista, solo all’apparenza un po’ freddo e impersonale.

Lampada da terra a stelo Ufo

 

  • 2. L’ELEGANTE

Per te che segui le tendenze ma ami distinguerti dalla massa. La tua lampada è Karibù.
Braccio verticale sottile (come tante altre lampade) che termina con una leggera inclinazione (tocco di stile che la diversifica da altri modelli). Supporto a terra per l’asta (come tutte le lampade) di forma cilindrica, realizzato in cemento verniciato (dettagli che la differenziano da altri modelli). Sono proprio i dettagli a rendere Karibù una piantana a stelo elegante, in particolare un paralume in tessuto cotonette bianco o nero, materiale simile al cotone, più rigido e non infiammabile.

Lampada da terra Karibù di Cattelan, in vendita online su arredaclick.com

 

  • 3. LA MINIMALISTA

Less is more” diceva Ludwig Mies van der Rohe. Se volessimo spiegare a parole questa espressione potremmo azzardare con “Il meno è più”; se volessimo darle un’immagine potremmo mostrare la foto della lampada Thor. Una base rotonda, un supporto verticale dal diametro contenuto e un paralume cilindrico che fa da sostegno ad una lampadina a led.
Definirla lampada a stelo forse è un po’ improprio: la struttura non è perfettamente dritta ma presenta tre curve. Concedici questa “licenza poetica”, un modello così particolare e di design merita un posto d’eccellenza e in più guardandola da una certa angolazione potrebbe ingannare anche un occhio esperto.
Se oltre al minimalismo ami gli arredi in finitura bronzo hai trovato la piantana dei tuoi sogni: Thor è realizzata in metallo bronzo satinato.

Lampada Thor di Cattelan, in vendita online su www.arredaclick.com

 

  • 4. LA MODERNA

Linee rubate alla tradizione e rivisitate in chiave moderna. Se dovessimo descrivere la lampada Ago e Filo parleremmo certamente di “lampada da terra”, “piantana”, “lampada a stelo” ma non ci soffermeremmo certo su questa prima caratteristica. Parleremmo di dettagli insoliti, di piccolezze capaci di stravolgere il look, di minuzie e rifiniture che la rendono diversa da tutte le altre. Ago e Filo ha una struttura in metallo cromato che termina con un occhiello nel quale passa un cavo rosso che si unisce al paralume in tessuto cotonette dalla forma curva e arrotolata.

Originale e moderna lampada da terra Ago e Filo

 

  • 5. LA RIPRODUZIONE

C’è chi guardando le nuvole vede visi umani, animali o oggetti, poi c’è chi guardando una lampada vede dei pirottini per muffin. Soffermati per un attimo ad osservare il paralume della lampada Muffin, non sei d’accordo con noi?
Questa lampada a stelo ha paralume in polietilene bianco opaco e struttura in metallo verniciato bianco opaco. Un look total white dal carattere sobrio e neutro, una lampada perfetta per chi non vuole azzardare con i colori ma ha un animo originale e stravagante.

Lampada Muffin di Bonaldo, in vendita online su www.arredaclick.com

 

  • 6. LA NATURALE

Per chi ama il legno e non vuole rinunciare a tocchi naturali anche nei complementi suggeriamo la lampada Slope. Si tratta di una lampada da terra alta e stretta formata da una lunga asta verticale che raggiunge i cm 183 e che termina con una paralume per lampadine a fluorescenza. La struttura è proposta in legno faggio naturale con particolari smussati. L’asta verticale presenta una scanalatura pensata per far passare il cavo di alimentazione della lampadina.

Lampada Slope di Miniforms, in vendita online su arredaclick.com

 

  • 7. LA FUNZIONALE

Una lampada da terra può essere utilizzata sia per illuminare zone piuttosto ampie sia spazi limitati e aree circoscritte. La lampada Azel per esempio è perfetta in soggiorno vicino al divano come fonte luminosa per i momenti di lettura e di conversazione. Le dimensioni e il peso contenuti permettono di spostarla facilmente dove e quando serve e di posizionarla vicino alla seduta o leggermente più distante a seconda delle occasioni. Semplicemente utile.

Lampada Azel di HomePlaneur, in vendita online su ArredaClick

 

  • 8. D’ATMOSFERA

Chi desidera una lampada unica capace di farsi notare e di illuminare con discrezione l’ambiente deve assolutamente avere la lampada Canne. Da un laboratorio artigianale nasce questa preziosa lampada con base in pietra bianca levigata ai lati e lasciata grezza nella parte superiore dalla quale partono fusti in metallo cromato che terminano con un paralume cilindrico e lampadine led. Da usare da sola o in set, dimostra tutta la sua bellezza quando più lampade vengono affiancate l’una all’altra formando una sorta di “canneto di luci”

Canne è una preziosa ed elegante lampada a stelo

 

  • 9. L’ALTERNATIVA

Forma originale, quasi futuristica, per la lampada Lampadino. La struttura in acciaio non si presenta dritta e perfettamente verticale ma è caratterizzata da curve irregolari che sembrano fatte apposta per stupire. Il design ironico si rivela anche pratico e funzionale: la lampada può essere utilizzata anche in camera come servomuto per appoggiare e appendere vestiti molto leggeri o ancor meglio sciarpe e foulard.
Un complemento per chi ama distinguersi e soprattutto distinguersi con stile.

Lampada Lampadino di Colico Design, in vendita online su ArredaClick

 

  • 10. L’ESCLUSIVA

Dulcis in fundo c’è lei, la lampada Cecile in ottone spazzolato e marmo Calacatta Oro. Due materiali così ricercati e preziosi accrescono il valore (e il prezzo) della lampada e la rendono un modello ricercato, esclusivo e di pregio, 100% Made in Italy. L’asta verticale a sezione rettangolare è completata da due piastre orientabili con luci led incluse. Cecile ha uno stile unico e senza tempo ed è perfetta sia in ambienti contemporanei sia in case moderne dal gusto industriale.

Esclusiva lampada Cecile di Marioni in vendita online su www.arredaclick.com

 

Hai trovato la lampada a stelo perfetta per la tua casa? Vorresti maggiori informazioni su qualche modello? Vorresti sapere i prezzi e le modalità d’acquisto? Vorresti valutare altri modelli? Per qualsiasi dubbio o domanda contatta gratis il nostro servizio clienti.  Clicca qui sotto…

21 Settembre 2017 / / Idee

Il VERDE…un colore apparentemente difficile da abbinare e che non a tutti piace, specialmente se inserito in luoghi, come la casa, dove lo si vede ogni giorno.

Quando però si gioca con gli accessori, o con piccoli complementi d’arredo può diventare piacevole inserirlo nei vari ambienti.

E allora perchè non utilizzarlo in un unico punto focale come potrebbe essere la porta d’ingresso?

Nelle più svariate tonalità e abbinato a colori chiari come bianco, beige o legno naturale si ottiene sempre un risultato positivo e di grande effetto. Sensazionale su porte vintage, antiche, moderne…

Non ci credete? Guardate queste bellissime proproste.

 

Salva

Salva

21 Settembre 2017 / / Interiors

Le 10 icone del design che non passeranno mai di moda copertina

Sono i più imitati e desiderati, classici eppure sempre attuali, arredi che vivono al di fuori del tempo e che per questo non passeranno mai di moda.

Sono le icone che hanno segnato la storia del design, cambiando per sempre alcuni aspetti dell’abitare, dall’estetica alla funzionalità fino alla fruizione degli spazi. Magari non conoscete il loro nome o quello di chi li ha disegnati, proprio come succede con i mobili in stile del passato, ma li riconoscete a prima vistaCome tutti gli oggetti immortali, questi pezzi d’arredo sono legati al periodo storico in cui sono stati progettati, ma restano incredibilmente moderni e si adattano a tutti gli stili e a tutti gli spazi: privati o pubblici, di piccole o di grandi dimensioni, sfarzosi o modesti.

Una cosa è certa: i designer che li hanno progettati sono persone straordinarie, capaci di anticipare i tempi immaginando il futuro, come fecero, in altri campi artistici, i geni del Rinascimento. Potrei elencare almeno un centinaio di icone senza tempo, ma, anche per ragioni di spazio, ne ho selezionate 10 tra le più significative, imitate e ricercate: le immagini le mostrano inserite in ambienti arredati secondo le ultime tendenze, a dimostrazione del fatto che non passeranno mai di moda.

Le 10 icone del design che non passeranno mai di moda chaise longue le corbusier

Meglio conosciuta come Chaise Longue, l’LC4 porta la firma di tre grandi architetti e designer: Le Corbusier, Pierre Jeanneret e Charlotte Perriand. Il prototipo risale al 1928, quindi l’anno prossimo la Chaise Longue compirà 90 anni! Si deve a Cassina, l’azienda milanese leader del design, la grande fortuna commerciale di questo oggetto, cominciata negli anni ’60 dopo la morte del Maestro: e pensare che nelle sue intenzioni doveva essere un banale arredo disegnato attorno ad un pezzo di acciaio laccato, scoperto per caso in un catalogo di articoli per l’aviazione…

Le 10 icone del design che non passeranno mai di moda barcelona chair mies van der rohe

L’architetto tedesco Mies van der Rohe progettò la sedia Barcelona pensando al riposo della regina di Spagna , che avrebbe visitato il padiglione tedesco dell’Expo internazionale del 1929. Il padiglione, proprio come avvenne per la Tour Eiffel, fu lasciato sul posto, e rappresenta un capolavoro dell’architettura modernista. Le sedie e i pouf della serie Barcelona, ispirati ai mobili degli antichi romani, leggeri ed eleganti, vengono prodotti e venduti ininterrottamente da Knoll da almeno 60 anni.

Le 10 icone del design che non passeranno mai di moda sgabello legno alvar aalto

Pochi anni dopo, un altro maestro crea uno sgabello incredibilmente semplice,  a ben vedere insignificante, in legno di betulla naturale Siamo nel 1933 in Finlandia, regione ricca di legname, dal clima difficile, in cui gli abitanti badano al sodo: pochi fronzoli e tanta funzionalità. Nelle intenzioni dell’architetto Alvar Aalto, padre del design scandinavo, lo sgabello doveva servire per la biblioteca di Viipuri, da lui progettata. Pratico, poco ingombrante, impilabile e poco costoso, é tra i più imitati al mondo e fa parte della collezione permanente del MOMA di New York.

Le 10 icone del design che non passeranno mai di moda sedie eames

Della sedia disegnata nel 1950 dall’architetto statunitense Charles Eames con la moglie Ray vi ho già parlato in questo post: i sempreverdi del design. Siamo negli anni ’50 e la plastica fa il suo ingresso tra i materiali prediletti dai designer: una rivoluzione dalla quale sono usciti molti capolavori. Grande ammiratore di Frank Lloyd Wright, Charles fu espulso dall’università di St. Louis per le sue idee “troppo moderne”: ora il Vitra Museum, museo creato dall’azienda che produce i suoi arredi, gli dedica una mostra dal titolo “Charles & Ray Eames. The power of design”, dal 30 settembre 2017 al 25 febbraio 2018.

Le 10 icone del design che non passeranno mai di moda tulip table eero saarinen

Non poteva mancare Eero Saarinen, architetto finlandese emigrato negli States ossessionato dalle sperimentazioni sui materiali e dalla purezza delle forme.  Il tavolo Tulip nasce nel 1956 ed è un condensato delle sue idee: Eero elimina le “antiestetiche” gambe e appoggia il tavolo su un elegante piedistallo. Non contento, applica lo stesso concetto alle sedie, che risultarono talmente futuristiche da essere utilizzate sul set di Star Trek. Prodotto da Knoll.

Le 10 icone del design che non passeranno mai di moda dieter rams

Forse non molti conoscono il designer tedesco Dieter Rams: da direttore del reparto design della Braun disegnò apparecchi che hanno ispirato i prodotti Apple come l’iMac, l’iPod e l’iPhone. Nel campo dell’arredamento, Rams ha progettato nel 1960 per l’azienda tedesca Wiese Vitsoe una delle librerie più imitate al mondo, il “sistema universale 606” che ha rivoluzionato buona parte dei salotti e non solo, vista la sua assoluta versatilità. Rivisitata per De Padova alla fine degli anni ’80, di recente è stata oggetto di un’aspra contesa legale sui diritti di vendita tra le due aziende. Guardatevi intorno e scoprirete le innumerevoli imitazioni, anche da parte di aziende famosissime…

Le 10 icone del design che non passeranno mai di moda lampada arco castiglioni

Finalmente arrivano i designer italiani! Non vorrei risultare campanilista ma un pizzico d’orgoglio non guasta. Siamo nel 1962 e gli architetti milanesi Pier Giacomo e Achille Castiglioni disegnano la celeberrima lampada Arco per l’azienda Flos. L’idea era quella di svincolare l’illuminazione diretta dal sistema a sospensione: collegata semplicemente ad una presa di corrente, la lampada all’estremità dell’arco può ruotare in tutte le direzioni, così da illuminare i punti desiderati. Un’idea tanto semplice quanto geniale. Sapete a cosa serve il foro nella base di marmo? Visto il suo peso notevole, il foro serve per spostarla utilizzando un robusto manico di scopa…

Le 10 icone del design che non passeranno mai di moda lampada tolomeo

Elegante, leggera come una libellula, funzionale: la lampada Tolomeo disegnata da Michele De Lucchi e Giancarlo Fassina per Artemide nel 1987 è diventata subito un best seller. I designer si sono ispirati alle tradizionali lampade a molla,  reinterpretate utilizzando un materiale leggero come l’alluminio e la tecnologia moderna che consente una manovrabilità senza limiti. Anche questo oggetto vanta innumerevoli imitazioni.

Le 10 icone del design che non passeranno mai di moda divano charles b&b

Dedicato a Charles Eames, questo sistema di sedute, capolavoro del Made in Italy, ha appena compiuto vent’anni. Elegantissimo, dalle linee pulite, leggero, è un punto di riferimento imprescindibile per il design. Disegnato da Antonio Citterio per B&B, è tutt’ora il divano più venduto al mondo.

Le 10 icone del design che non passeranno mai di moda sedia louis ghost philippe stark

Concludo la carrellata con l’icona relativamente più recente: la sedia Louis Ghost disegnata da Philippe Stark per Kartell nel 2002. La poltrocina ridisegna le forme della classica sedia in stile Luigi XV in un unico blocco di policarbonato trasparente. Ironica citazione storica per un oggetto che è ormai un pezzo da collezione.

The post Le 10 icone del design che non passeranno mai di moda appeared first on La gatta sul tetto.

21 Settembre 2017 / / Picsilli

Ti ho sempre parlato di come mi piace ricercare i pezzi d’arredo e gli accessori da acquistare e da consigliare. Ma a chi non piace Ikea? A chi non ha mai salvato la vita? Casa in affitto, angolo studio, vacanze, articolo con richiami di design a basso costo, vasi, cuscini etc?

A Settembre, i fan di Ikea (ma non solo) aspettano con ansia l’arrivo del catalogo nella loro casella di posta. Nella mia è arrivato settimana scorsa e oggi ti dico cosa mi è piaciuto e cosa ti consiglio direttamente dal catalogo 2017/2018

Per prima cosa la copertina mi piace un sacco, rosa “picsilloso” e un soggiorno che con il suoi mix di colori sprigiona allegria e la convivialità di un soggiorno vissuto.

Tanto blu, pareti, tessuti e oggetti. Come le cornici Skatteby. Fantasie nuove per abbellire letti, divani e poltrone come le fodere per cuscini Ottil e il tappeto Nodebo dai toni verdi smeraldo.

Spazi con colori blu come per imobili,  con Eket gli scaffali che si trovano blu e azzurri e possono essere usati singolarmente oppure accoppiati ad altri e formare una libreria bassa, come nella foto del catalogo. Anche la libreria Billy, classica ma con ante in vetro e di colore blu scuro.

In SOGGIORNO vince sempre la convivialità che Ikea propone in ogni ambiente.

Bello il colore verde profondo del divano Vimle.

Focus sui colori delle pareti: quella dietro al divano è di colore verde salvia chiaro, quelle che fanno da sfondo all’ambiente invece sono rosa. Quindi colori pastello accostati a quelli più decisi degli arredi. Si intravede anche una parete rivestita con carta da parati e disegni di foglie di banano. Io la adoro e sto pensando di metterla nella mia camera da letto, che dite?

Altro soggiorno, altro stile. Pareti bianche e colori naturali del legno e delle terre anche in questo caso abbinati al blu intenso della chaise-longue Soderhamn.  A farla da padrona però è Svalnas combinazione di scaffali mobili da parete che ricordano la struttura delle librerie vintage anni ’60.

Funzionali e belle da vedere in un soggiorno e nella zona studio perchè prevedono anche un ripiano ad uso scrivania con cassetti.

ANGOLO STUDIO dicevamo. Colorato, con pareti di due colori e mobili in contrasto. In realtà il mobile è Ivar, il sistema componibile di scaffali e contenitori che è possibile personalizzare, quindi rivestire o dipingere del colore che si vuole. Per crafter, creative e freelancer che vogliono mantenere i colori del proprio brand è azzeccatissimo! (e anche, come si dice, Instagrammabile)

Poco spazio o necessità di dividere uno spazio senza limitarlo del tutto? una soluzione potrebbe essere Elvarli, il sistema componibile che aiuta a creare nuovi spazi e a dividere zone ad esempio soggiorno/studio o camera /soggiorno (pensiamo ad un monolocale!)

Rimane anche la novità dell’anno passato ossia la finitura color salvia ( che Ikea chiama grigio/verde lucido) che a me piace tantissimo e che si abbina ai colori naturali.

Queste sono alcune delle cose che mi sono piaciute di questo catalogo. Anche se come sai (perchè l’ho scritto in questo post) preferisco oggetti unici e vintage, sono ben lieta di mixarli con alcuni belli e piacevoli di Ikea che anche io ho a casa e scelgo per le mie consulenze online.

E poi c’è sempre una scusa pronta per farsi un giro da Ikea e a volte non sono le polpette!

Immagini Serena Barison, settembre 2017

L’articolo catalogo Ikea 2018 | LE COSE CHE MI SONO PIACIUTE E GLI SPUNTI CHE TI CONSIGLIO proviene da Picsilli.

21 Settembre 2017 / / Dettagli Home Decor

la nuova collezione 2018 di arredi outdoor di Ethimo

Nell’edizione di Settembre di Maison & Objet, Ethimo ha presentato le nuove proposte della collezione 2018 per arredare gli spazi outdoor. 

Allaperto Montagna – Ethimo e Matteo Thun + Antonio Rodriguez


la nuova collezione 2018 di arredi outdoor di Ethimo
Lo scenario alpino, unico e magico, ricco di sfaccettature e situazioni, per ognuna delle quali Allapertopropone elementi dal design ‘su misura’ per trascorrere piacevoli momenti di relax e ‘abbracciare’ la natura. I diversi arredi vedono protagonista il teak, naturale e decapato, la lana e il cashmere.

  
Costes


la nuova collezione 2018 di arredi outdoor di Ethimo
La collezione iconica di Ethimocambia pelle. Il salotto Costesper la stagione fredda si colora delle nuove nuances del cioccolato, alle finiture classiche del teak naturale e decapato si aggiunge una nuova versione: il teak ‘chocolate’. Il divano 3 posti, le sedute lounge ed il coffee table sono presentate per l’autunno 2017 in questa nuova finitura.

Agave di Mattia Albicini

la nuova collezione 2018 di arredi outdoor di Ethimo

Il nome della linea nata dalla prima collaborazione tra Ethimo e Mattia Albicini, ha origine nella parola greca ‘Agave’ che significa meraviglioso, magnifico, e trae ispirazione dalla sinuosità delle foglie dell’omonima pianta. La collezione, nata attorno alle sedute lounge, reinterpreta con rinnovata sensibilità le forme organiche tipiche degli anni ‘50 e si arricchisce del nuovo e ampio tavolo dining rettangolare.


www.ethimo.com