6 Ottobre 2017 / / ChiccaCasa

Ottobre è finalmente arrivato ed ora non lo dico solo perché lo aspettavo per una serie di buoni motivi, bensì perché, finalmente, la collezione YPPERLIG di IKEA è arrivata nei negozi ed è acquistabile anche online!

Aspettavo con ansia questo momento, per poter spulciare nell’intera collezione e conoscere i dettagli di ogni articolo. 

YPPERLIG è la collezione che IKEA ha disegnato e prodotto in collaborazione con il colosso danese HAY, uno dei brand di design scandinavo più noti.


Le peculiarità di entrambi i marchi si sono manifestate in ben 72 pezzi che rispondono al concetto di “democratic design” e sono derivanti da un processo produttivo costituito da tecniche innovative.




 Ancora una volta IKEA ha fatto centro. Questa collezione rappresenta la possibilità di acquistare prodotti di alto design a prezzi accessibili. Sono articoli ricercati ed intelligenti per i quali tutti gli amanti degli interni scandi hanno già perso la testa.

Le novità che hanno fatto più scalpore sono di certo il restyling della borsa blu, le sedie impilabili e la panca-daybed.


La shoppig bag è stata reinterpretata nelle textures e nei colori da HAY, ma la forma e le dimensioni sono sempre le stesse. Pronte da riempire, ecco le nuove borse, acquistabili a 0,99€ ciascuna. La mia preferita è la prima


Le sedie YPPERLIG sono state realizzate iniettando plastica fusa in uno stampo. Sono ideali sia per l’outdoor sia per l’indoor. Possono essere impilate, quindi sono perfette come sedie extra per le serate con gli ospiti o per le attività di ristorazione.


Il divano letto ha un aspetto simile ad una panca da esterni, per via dello schienale. Tuttavia, è rivestito da un tessutou lavabile grigio ed è dotato di una comoda seduta realizzata con la stessa struttura di un materasso a molle.





Questi sono solo assaggi  caratteristici della collezione, che mostra chiari accenti tipici dello stile minimal e geometrico di HAY, insieme alla bellezza della semplicità  riconducibile ad IKEA.



I prodotti che mi hanno fatto esclamare: “Era ora!” sono la lampada da terra ed il tavolo con il piano a listoni.

 La lampada da terra ha una struttura ultrasottile ed un aspetto sofisticato seppur minimal. Adoro il modo in cui aggiunge eleganza ad un ambiente.



Per quanto riguarda il tavolo (che ha panca, sgabelli e tavolini coordinati), quel piano è il più in voga in assoluto in ambito “nordic”. Spazioso e comodo, aspetta solo di essere riepito con mise en place sorprendenti, cene numerose e tutte le attività hygge che ci vogliamo godere a pieno in compagnia..


I pezzi che voglio portarmi a casa senza se e senza ma sono il vassoio quadrettato, lo specchio bianco con contenitore e lo scaffale da parete ultrasottile.



Si può dire che l’attesa è ufficialmente finita. Non ci resta che darci allo shopping più sfrenato!

Immagini appartenenti ad IKEA, salvo ove indicata altra appartenenza
http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
6 Ottobre 2017 / / Home Lacò

La cosa che mi colpisce degli oggetti di Piero Fornasetti è il loro fascino unico e controverso. Le sue creazioni esercitano la stessa attrazione dei labirinti.

Dopo avere letto “Piero Fornasetti, cento anni di follia pratica”, mi sono diretta nell’unico negozio monomarca al mondo dello storico Atelier a Milano e questo è quello che mi hanno raccontato.

Piero Fornasetti, uno dei talenti più originali e creativi del Novecento, ha realizzato durante tutta la sua vita all’incirca 13.000 oggetti.  Non fu solo un designer, in lui convivevano capacità diverse e complementari, artista e maestro ingegnoso in primo luogo, ma anche artigiano, decoratore e scenografo.

Del lavoro di Piero Fornasetti, nell’arco del 900, oggi esiste moltissimo materiale, fra bozze, studi e schizzi, questa immensa eredità creativa, viene sapientemente riproposta dal lavoro del figlio Barnaba Fornasetti, che è anche il direttore artistico dell’Atelier.

Entrare negli ambienti del negozio di Corso Venezia, mi ha fatto immergere in quel mondo fantastico e matafisico che Fornasetti sapeva trasferire nei suoi oggetti. Mi sono persa all’interno come Alice nel paese delle meraviglie.

Ma non sono stati solo gli oggetti esposti ad emozionarmi, in realtà gli ambienti stessi sono l’interpretazione della logica ecclettica e rigorosa, unica nel suo genere, un ” linguaggio visivo, onirico, colorato… Giocolieri, soli, mazzi di carte, libri, palazzi, civette sono solo alcuni dei personaggi che popolano questo mondo fatto di umorismo, nostalgia, metafore e allusioni”

Vorrei consigliarvi,  se non siete mai stati all’interno del negozio di Fornasetti o se avete in mente di fare una gita a Milano di prendervi un pò di tempo per andare a visitarlo e scoprire ulteriori curiosità sull’artista.

I pezzi che troverete all’interno, fanno parte del patrimonio culturale e creativo di un artista davvero senza tempo, tappeti, quadri, sculture, stoffe, stampe, piastrelle, sono oggetti unici, veri e propri pezzi d’arte, che oltre a decorare gli ambienti, evocano atmosfere e racconti che definiscono uno stile.

Il volto di Lina Cavalieri verrà proposto per la prima volta su un oggetto di uso comune (il piatto), nel 1952 e LE VARIAZIONI  al Tema saranno alla fine 250. Sarà questo l’oggetto fra i più iconici della produzione dell’Atelier, il viso della Cavalieri nelle sue numerose variazioni può essere letto in chiave onirica e metafisica ma sempre suscettibile di umorismo ed ancora oggi in grado di emozionare e sorprendere.

 

Alla fine della mia visita nel negozio di Corso Venezia a Milano non ho resistito e ho voluto regalarmene uno, è stato difficilissimo decidere quale prendere ma alla fine questo è quello che ho scelto perchè mi farà sempre sorridere… che ne dite?

Inoltre se siete interessati all’argomento, vorrei consigliarvi questo libro:

“Piero Fornasetti, cento anni di follia pratica”  – a cura di Barnaba Fornasetti –  Corraini Edizioni, circa 34,00 €

All’interno troverete tantissime curiosità sulla vita artistica di Fornasetti, sulla sua produzione e bellissime immagini.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

L’articolo Fornasetti stupefacente! Creazioni senza tempo, icona del design italiano proviene da .

6 Ottobre 2017 / / Room by Room

Vuoi sapere come arredare casa in stile contemporaneo mescolando accessori di tendenza attuale con accessori in stile più moderno? Bene, ricorda però che questo stile è perfetto non solo in casa ma è anche perfetto per arredare uffici, negozi o loft. Gli interni in stile contemporaneo si rivelano molto confortevoli ed accoglienti senza inutili ingombri e zone oscure. L’arredamento contemporaneo si caratterizza per le sue linee pulite e semplici e per gli elementi freschi ed eleganti, gli interni danno più importanza agli spazi liberi piuttosto che alle cose superflue puntando sul colore, sullo spazio e sulle forme. Oggi molti negozi di arredamento vendono complementi d’arredo e accessori per la casa, anche online come sul sito www.verdelillahome.com dove è possibile acquistare in totale sicurezza ad un ottimo rapporto qualità/prezzo. Ma vediamo insieme alcuni consigli da seguire per ottenere un arredamento in stile contemporaneo degno di questo nome.
Come arredare in stile contemporaneo: consigli utili
I colori must che contraddistinguono lo stile contemporaneo sono i toni neutri, e naturalmente il bianco ed il nero. Le pareti dipinte in tonalità neutre sono eccezionali per mettere in risalto gli accessori, mentre l’elemento distintivo del design d’interni in stile contemporaneo è la linea che ritroviamo anche nei dettagli architettonici, nei soffitti alti, nelle finestre nude e negli accessori dalle forme geometriche. La regola basilare è “meno è meglio”, ogni accessorio si distingue e diventa unico.

I complementi d’arredo in stile contemporaneo devono essere audaci ma semplici al tempo stesso senza curve e decorazioni. Le forme devono essere geometriche ed essenziali, e mobili imbottiti nelle tonalità del nero, del bianco o nelle tonalità neutre, realizzati in fibre naturali come la lana, il cotone, il lino, la seta o la juta. Per dare un colpo di colore utilizzate accessori come i cuscini con texture geometriche per mantenere in armonia con lo stile. I divani, le sedie e gli altri mobili spesso presentano gambe esposte, senza finiture, frange o nappe. I pavimenti in una casa di stile contemporaneo dovrebbero essere in legno liscio, in piastrelle o in vinile. Se volete usare un tappeto sceglietene uno di grandi dimensioni.
Arredare in stile moderno: illuminazione
L’illuminazione consigliata per lo stile contemporaneo è quella a luce diretta con aggiunta di elementi colorati o cromati. Utilizzate per esempio dei faretti per illuminare un quadro o una stampa, in questo modo attirerete l’attenzione su ciò che desiderate e ancora sculture in stile contemporaneo o opere d’arte installate su uno stand collocate ad altezza occhi. Sono ottimi i telai in nero lucido o opaco, in legno naturale o in metallo e se dovete mettere insieme più elementi, appendeteli in modo da comporre una composizione unica invece di tanti piccoli pezzi sparpagliati e disordinati. Va bene l’utilizzo generoso del metallo, della pietra e del vetro opaco o chiaro, mentre per riscaldare e rendere più accogliente l’atmosfera aggiungete tessuti come tende per le finestre, cuscini e tappeti in colori semplici.

Perfette le stampe a due toni come un cuscino zebrato poggiato su una sedia in pelle nera, o un grande cuscino leopardato adagiato sul un pavimento o su un grande tappeto a righe. Per quanto riguarda l’utilizzo di piante e fiori dovrebbero essere perlopiù di grandi dimensioni e inseriti in contenitori dal design semplice, se lo spazio lo permette potete ad esempio posizionare delle luci che scendono dall’alto su una grande pianta sul pavimento.
6 Ottobre 2017 / / Dettagli Home Decor

Come arredare e personalizzare l'ingresso di casa

In versione minimalista o ricco di dettagli, discreto oppure creativo, l’ingresso di casa deve sempre risultare accogliente.

Nonostante sia la prima stanza che vediamo appena si entra in casa, l’ingresso viene spesso trascurato. Con le giuste scelte di arredo, i colori, qualche decorazione e una bella porta, l’ingresso di casa può cambiare decisamente aspetto.


Ecco per voi 4 consigli per rendere l’ingresso di casa accogliente e funzionale, qualsiasi sia la dimensione.


1 – La scelta della porta d’ingresso


Come arredare e personalizzare l'ingresso di casa

La porta d’ingresso influenza chiaramente la prima impressione che gli ospiti avranno sulla casa e per questo non deve mai essere sottovalutata. Realizzata in acciaio, alluminio o legno, la scelta deve essere perfettamente in linea con lo stile della casa. Oltre alla sua finitura, la porta d’ingresso deve essere bene isolata al fine di limitare suoni, rumori e la dispersione del calore. Un altro aspetto da considerare è la luminosità. Nel caso in cui l’ingresso risulti troppo buio e cupo, meglio optare per una porta con dei vetri in grado di lasciare passare la luce naturale durante il giorno.


Come arredare e personalizzare l'ingresso di casa
Come arredare e personalizzare l'ingresso di casa

2 – La scelta di mobili e complementi

Come arredare e personalizzare l'ingresso di casa

Quando si sceglie l’arredamento occorre fare alcune valutazioni, come la dimensione dell’ingresso e la disposizione degli ambienti della casa.  Prendente in considerazione mobili poco ingombranti, optando per soluzioni funzionali e al tempo stesso decorativi. Se lo spazio in casa non è un problema, una panca di legno può essere una soluzione esteticamente bella, ma non può certo sostituire un mobile contenitore. Prevedere l’inserimento di particolari appendiabitiè una buona idea per coniugare stile e funzionalità. 


Come arredare e personalizzare l'ingresso di casa

Come arredare e personalizzare l'ingresso di casa

3 – Delimitare lo spazio dedicato all’ingresso

Come arredare e personalizzare l'ingresso di casa

Le pareti in ferro e vetro sono una delle soluzioni più ricercate e apprezzate degli ultimi tempi.  Perfette per separare gli ambienti mantenendo una corretta luminosità, le pareti in ferro e vetro sono la soluzione più adatta per delimitare l’ingresso di casa e decorare allo stesso tempo.


Come arredare e personalizzare l'ingresso di casa

3 – Personalizzare l’ingresso

Come arredare e personalizzare l'ingresso di casa

L’ingresso è parte integrante della casa e per questo deve essere studiato con attenzione per risultare in armonia con il resto degli ambienti. Le soluzioni per personalizzare l’ingresso sono infinite, ad esempio si può prevedere l’inserimento di uno o più specchi a parete, oppure applicare a parete una bella carta da parati scandita da colori soft o vivaci. Un’altra valida alternativa è quella di giocare con i colori, pitturando interamente le pareti oppure a metà. 


Come arredare e personalizzare l'ingresso di casa

Come arredare e personalizzare l'ingresso di casa


6 Ottobre 2017 / / Rosso Papavero

con@ctivity 2.0 mieleCon@ctivity 2.0 di Miele è il sistema di comunicazione radio tra piano cottura e cappa. In un mondo nel quale siamo sempre più connessi, se pubblichiamo qualcosa sul nostro sito automaticamente finisce su tutti i social che possediamo. Ed è proprio questo il semplicissimo punto di partenza che comanda le cappa Miele, tutte dotate del dispositivo Con@ctivity 2.0.

La cappa, comunicando con il piano cottura è in grado di rilevare quanto accade nell’elettrodomestico sottostante e di attivarsi in modo del tutto automatico attivando il livello di funzionamento più adeguato. Per intenderci, se avete più pentole e quindi più fuochi accesi ad una potenza notevole, la cappa partirà automaticamente con il giusto grado di aspirazione per eliminare il vapore prodotto senza che voi vi dobbiate ricordare di farlo. Ovviamente nulla vi impedisce di utilizzare la cappa mediante i comandi manuali. Ma certamente questo è un sistema che ci consente di avere un utilizzo più consapevole dell’elettrodomestico, ma anche dell’elettricità. Infatti, appena la soglia di vapore rientra sotto un certo livello la cappa si spegne da sola.

Il dispositivo radio è presente su molti modelli di cappe, dalle classiche cappe ad incasso a quelle ad isola o a muro.

E’ un sistema, tra l’altro, che torna molto utile nel caso in cui abbiamo inserito la cappa ad incasso all’interno del controsoffitto, quindi ad un’altezza maggiore rispetto alla canonica. Questo ci consente di non avere telecomandi per comandarla non potendo arrivare comodamente ai suoi comandi manuali.

Archiviato in:ARREDAMENTO, COMPLEMENTI, ELETTRODOMESTICI, EUROCUCINA, INTERNI, PRIMA CASA, TECNOLOGIA

6 Ottobre 2017 / / Blogger Ospiti

La tendenza degli ultimi anni riflette il desiderio di creare una continuazione tra gli spazi interni e quelli esterni della propria casa, dando vita ad arredi per giardino, verande o terrazzi pensati per offrire il massimo comfort anche nei mesi autunnali ed invernali. Grazie alle caratteristiche estetiche e funzionali delle sue collezioni, Uniko, seguendo questa nuova idea di outdoor, è in grado di realizzare arredamenti per esterno di alta qualità e design con cui poter modellare i propri spazi aperti e vivere momenti di convivialità e relax in tutti i mesi dell’anno. L’utilizzo di materiali di alta qualità abbinati ad un design esclusivo caratterizzano l’ampia collezione di mobili per esterno che propone diverse soluzioni d’arredo: sedie e tavoli da giardino per l’arredo di spazi ridotti, balconi e piccoli terrazzi come il set Bora Bora oppure grandi tavoli come Uluwatu o Barbados adatti ad ospitare fino a 15 persone.


Oltre alla serie di sedute dedicate al pranzo in giardino, Uniko offre soluzioni abbinabili per completare il proprio arredamento esterno con salotti e divani in rattan sintetico dal design esclusivo. Intrecciati seguendo antiche tecniche artigianali i salotti, dal gusto minimalista, realizzati con i migliori materiali per esterno, offrono soluzioni modulari o classiche come il divano Honolulu, disponibile in due colorazioni o il salotto da giardino Thay, dalle linee morbide e sinuose.

Per completare il proprio angolo di relax non possono mancare lettini, sdraio e sedute sospese come la deliziosa Nosy realizzata utilizzando una innovativa fibra sintetica tonda, o il divano a forma di cuore Cupido, in grado di regalare sensazioni tattili e visive simili alle più nobili fibre naturali.

Anche nei mesi autunnali possiamo quindi arredare i nostri spazi aperti e renderli vivibili e funzionali senza rinunciare all’estetica. Grazie alla vendita diretta senza intermediari e ad uno shop online ricco di soluzioni d’arredo esterno di design, Uniko vi permette di arredare il vostro giardino con la massima qualità al miglior prezzo di mercato. Per chi ha la fortuna di abitare in una casa corredata da uno spazio aperto, le giuste scelte di arredo possono aiutare a rendere vivibili, accoglienti e funzionali questi spazi, per vivere al meglio anche in questo periodo dell’anno.

6 Ottobre 2017 / / La Gatta Sul Tetto

Decorare le pareti con con Color Trainer #3Buondì cari amici! Oggi torno a parlarvi di colore con la terza puntata dedicata alle guide del programma Color Trainer.

Nello specifico, vi presento la guida “Nuove Decorazioni”, che fa parte del programma insieme ad altri 3 moduli, tra i quali la guida interni su come individuare i colori giusti per le pareti: se non l’avete fatto, vi consiglio di leggere prima il post in cui spiego come funzionano la guida, il cerchio cromatico e il simulatore di progetto on lineNel modulo dedicato alla decorazione, sono presentate tre “nuove decorazioni”, ognuna corredata da immagini, da suggerimenti sugli abbinamenti tra i colori e dai consigli su quali prodotti del marchio Chréon utilizzare. In appendice ci sono anche dei tutorial fotografici molto utili per realizzare le decorazioni con il fai da te. Il colore è importante per correggere otticamente gli spazi e i volumi, in quanto influisce sulla percezione delle forme: la decorazione intensifica questi effetti, quindi prima di decidere quale soluzione adottare vanno tenuti presenti alcuni aspetti, come le altezze dei soffitti e le larghezze delle pareti.

Decorare le pareti con con Color Trainer #3Decorare le pareti con con Color Trainer #3

Decorazione Horizon: prevede un taglio orizzontale dello spazio, ed è indicata negli ambienti dai soffitti alti o in quelli in cui le proporzioni tra altezza e larghezza risultano poco armoniche.  La linea orizzontale è perfetta nei locali in cui si sta molto tempo seduti e nelle camerette dei bimbi, per abbassare l’orizzonte visivo. Mentre si può scegliere di applicare la decorazione solo su alcune pareti, il colore scelto deve essere lo stesso per tutta la partizione orizzontale. Molto interessante l’effetto che si ottiene utilizzando lo stesso colore sia per lo zoccolo che per il per il pavimento. Le linee orizzontali possono avere il bordo dritto oppure pennellato in modo irregolare: quest’ultima soluzione è adatta per ambienti giovani e informali, ed è perfetta in abbinamento a mobili grezzi o di recupero.

Decorare le pareti con con Color Trainer #3

Decorazione Stripes: le strisce dividono verticalmente o orizzontalmente lo spazio e caratterizzano fortemente l’ambiente.: sono adatte a tutti gli stili, dal classico al minimalista. Oltre a essere molto decorative, sono utili per correggere le eventuali sproporzioni: le strisce orizzontali, per esempio, “abbassano e allargano” un ambiente. Viceversa le strisce verticali “aumentano” l’altezza del vano. Anche questa decorazione può essere applicata a tutte le pareti della stanza o solo ad alcune: le strisce possono avere uguali dimensioni (regolari) o dimensioni diverse (irregolari). Si possono scegliere solo due colori o aggiungerne altri, in contrasto o tono su tono: le possibilità sono moltissime, e in questi casi la probabilità di sbagliare è elevata. Per questo la guida fornisce utili spunti per evitare errori, suggerendo anche quale decorazione applicare in base allo stile dell’ambiente.

Decorare le pareti con con Color Trainer #3

Decorazione Drawings: ancora più caratterizzanti delle strisce, i disegni arredano l’ambiente e le pareti diventano protagoniste dello spazio con le loro scenografie cromatiche. I disegni possono coinvolgere tutta la parete o solo una parte (ad esempio dietro il lettino dei bimbi, dietro una scrivania o un mobile importante), se questa è quasi totalmente spoglia. Per i più audaci, i disegni possono proseguire sul soffitto o sul pavimento. Nella guida sono presentati due tipi di decorazioni: i disegni singoli (figure geometriche regolari come quadrati, rombi, triangoli incorniciati nella parete principale), e le geometrie a parete, ovvero linee tracciate in diagonale a formare vari poligoni.

Decorare le pareti con con Color Trainer #3Decorare le pareti con con Color Trainer #3

Vi ricordo che le guide si possono richiedere gratuitamente compilando il modulo on line, oppure presso il Color Corner nei punti vendita Chréon. Tutti i prodotti Lechler del brand Chréon sono caratterizzati da standard qualitativi elevati garantiti dalle certificazioni internazionali. In particolare, la linea Confort Line, a base d’acqua, è certificata A+, dunque a bassa percentuale di emissioni nell’aria. Oltre alle idropitture Confort Line Framaton Seta Superlavabile e Framaton Ambiente, nella guida Nuove Decorazioni trovate anche riferimento a prodotti da utilizzare su diversi supporti, come lo smalto, la pittura per pavimenti, prodotti per il trattamento del legno, vernici protettive.

Decorare le pareti con con Color Trainer #3Decorare le pareti con con Color Trainer #3

Insomma una guida completa per realizzare una decorazione a regola d’arte!

The post Decorare le pareti con con Color Trainer #3 appeared first on La gatta sul tetto.

6 Ottobre 2017 / / Coffee Break

A prima vista, le proposte di colore di Pantone per la stagione Autunno 2017 sembrano essere forse un pò sottotono, tuttavia,in realtà, con una selezione degli accessori appropriata e con dettagli di design, possono cambiare qualsiasi ambiente in qualcosa di bello! Ogni tonalità è una versione unica e sofisticata di un colore che già conosciamo e che siamo in grado dunque di utilizzare; le combinazioni di colori ci offrono enormi possibilità, poiché la tavolozza è molto ben bilanciata, oltre che diversificata con combinazioni per chi ama il design moderno o per chi preferisce uno stile più classico. Offre combinazioni per i tifosi classici e quelli che sono intensi, moderni e audaci.

Autumn 2017 Pantone Colors Reinterpreted by Pixers

At first glance, Pantone’s color proposals for the Fall 2017 season seem to be a little overwhelmed, however, in fact, with a selection of appropriate accessories and design details, they can change any setting to something beautiful! Each shade is a unique and sophisticated version of a color that we already know and that we can use; the color combinations offer us enormous possibilities as the palette is very well balanced, as well as diversified with combinations for those who love modern design or for those who prefer a more classic style. It offers combinations for classical fans and those who are intense, modern and bold.

 Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura