25 Ottobre 2017 / / +deco

Per favore portatemi da Amazonico a Madrid!

Il ristorante di Sandro Silva e Marta Seco è incredibilmente invitante e sembra che anche il cibo, con piatti da paesi diversi, dal Brasile alla Cina, Argentina, India, Perù e Giappone sia assolutamente da provare.

Beh, si vede che avrò un’altra scusa per tornare a Madrid…

The post Amazonico appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

25 Ottobre 2017 / / Dettagli Home Decor

Il mondo di Scandola Mobili, realtà che opera nel settore dal 1976, si basa su forti e consolidati valori di tradizione e vera artigianalità. Una storia fatta di passione per il legno e di amore per la propria terra. Ogni prodotto firmato dall’azienda è realizzato in un materiale naturale, il legno massello di abete di prima qualità, trattato con vernici solo a base d’acqua e certificate per i giocattoli dei bambini. 

Per questi motivi Scandola Mobili è la scelta giusta per arredare la cameretta dei più piccoli e non solo.
L’ecodesigndell’azienda, oltre a guardare alla salute dell’utente finale, ha un occhio attento anche verso la Terra. Si utilizza infatti legno proveniente da zone a rimboschimento controllato e il processo produttivo è completamente ecosostenibile. Dagli scarti viene infatti generato il riscaldamento dello stabilimento e degli uffici. Sul tetto poi sono posti pannelli fotovoltaici che producono gran parte dell’energia necessaria per il processo produttivo.


Un arredamento naturale che nasce dalla terra e che porta la natura all’interno delle case accanto ai più piccoli che possono crescere così in ambienti sicuri e più sani.

L’azienda propone numerose soluzioni a catalogo di camerette per bambini e ragazze come all’interno della collezione Nuovo Mondo. Tante proposte di qualità e stile pensate per soddisfare ogni gusto ed esigenza.



Scegliere Scandola Mobili è una scelta responsabile!



25 Ottobre 2017 / / Idee

Armonia di contrasti per creare spazi personalissimi, nuance calde e
vibranti per interni belli ed evocativi. Il color burgundy abbinato al 
rosa cipria in tutte le sue sfumature, dal gusto decisamente femminile, 
si adatta ad ambienti dal forte impatto. Tonalità di stagione che tra-
smettono energia, vibranti ed intense, sono perfette anche nella moda 
perché si sposano con tutte le carnagioni.Per chi ha voglia di stupire!

thisisglamorous.com
il-giardino-profumato.tumblr.com
eclectictrends.com
ireneccloset.com

conceptsandcolorways.com
albazardialessandra.com
flickr.com
poligom.com

eclectictrends.com
newweddinginspirations.com
thelifecreativeblog.com
pinterest.com

25 Ottobre 2017 / / Idee

Tavole di stagione nello spirito dell’autunno; decorate con fiori e frutta, 
rustiche ma curate in ogni dettaglio. Ricette dolci e salate, golose sem-
plici da gustare in compagnia degli amici.


frauherzblut.de
evakosmasflores.com
flickr.com
nicestthings.com

lovelylife.se – lamponi
pinterest.com – camembert, fichi e melograno
sugaretal.com – rhubarb cake
tinastausendschoen.de – crostatina con ciliegie

apracticalwedding.com – sangria autunnale, mele,melograno e fichi
runningwithtweezers.com – focaccia con fichi e gorgonzola
flickr.com – panna cotta e fichi
templeandwebster.com.au – pavlova di fichi e mirtilli

25 Ottobre 2017 / / Blogger Ospiti

Curiosando per il web in cerca di idee e novità ci siamo imbattuti in un complemento d’arredo che si è trasformato in una vera e propria icona: gli orologi d’arredo industriale vintage.

Orologi Vintage d'Arredo
Orologi a Palette Twemco

Parliamo degli orologi a cartelle o flip clock come sono definiti negli Stati Uniti. Questi orologi diffusi ovunque hanno una storia tutta italiana. Nascono nel 1956 come “utilities” da collocare in stazioni ferroviarie o aeroporti. Accompagnano i viaggiatori di tutto il mondo grazie alla loro funzionalità e facilità di gestione. Gli anni sessanta li vedono collocati come efficienti marcatempo in banche, uffici pubblici ed industrie

Ma nei termini che interessano a noi la svolta avviene nel 1965 quando Gino Valle progetta per Solari il Cifra 3 che diviene il simbolo degli orologi a cartelle tanto da essere esposto al Museum of Modern Art di New York.

 

Il capolavoro di Valle inizia ad ispirare il mondo del design d’interni. Nasce così una produzione che coniuga in varie forme e colori l’icona di Valle.

Particolarmente attivo in questo campo è la asiatica Twemco. La produzione è di altissima qualità. Casse e schede in Abs create in Giappone, azionate da meccanismi ad alta precisione tedeschi.

 

 

Twemco logoOrologi da tavolo segnatempo, sveglie e complementi arredo vintage. Non mancano anche i richiami agli orologi con calendario perpetuo e allo stile industriale vero e proprio. I prezzi sono conformi alla qualità del prodotto partendo dai 100€ dei più piccoli ai 450€ dei più grandi.

L’azienda che più ha creduto in questo prodotto è il sito italiano u-watch.it nato dagli eredi di un’antica orologeria modenese trasformatosi in ecommerce specializzato in orologi di tutti i tipi.

25 Ottobre 2017 / / Design

ComoCasaClima si prepara alla sua seconda edizione

Il valore della filiera dell’edilizia in Lombardia è protagonista della seconda edizione di ComoCasaClima powered by Klimahouse, manifestazione fieristica dedicata al risanamento e all’efficienza energetica, dal 10 al 12 novembre a Lario Fiere. 

Sensibilizzare operatori e utenti finali sui profondi cambiamenti che la filiera edile sta vivendo negli ultimi dieci anni nell’ambito di quella che è ormai la consolidata direttiva energetica europea. Questo l’obiettivo di ComoCasaClima, edizione itinerante di Klimahouse, principale fiera italiana dedicata al risanamento e all’efficienza energetica 
L’evento fieristico, promosso da Fiera Bolzano, è organizzato in collaborazione con CasaClima Network Lombardia, l’Associazione composta da Professionisti, Aziende, Imprese, Artigiani attivi nella Regione che condividono l’obiettivo della qualità edilizia e della sostenibilità ambientale sul territorio secondo la filosofia CasaClima.
Una tre giorni di divulgazione a tutto tondo grazie a seminari, workshop, corsi di formazione e attività di supporto e consulenza a Professionisti del settore, Cittadini, Pubbliche Amministrazioni, Aziende e Associazioni al fine di diffondere sul territorio i principi del comfort abitativo, dell’efficienza energetica, dell’utilizzo di fonti rinnovabili e della salvaguardia dell’ambiente e delle risorse. Un’opportunità sia per i professionisti che desiderano un aggiornamento di alto profilo, per essere sempre più competitivi sul mercato del risanamento e dell’efficienza energetica, sia per gli utenti finali che hanno in programma di riqualificare casa e hanno bisogno di linee guide per orientarsi nella scelta dell’azienda a cui affidarsi e delle soluzioni più efficienti da adottare. A partire dal Network Village, una collettiva di aziende tra cui Panasonic, RhAlpner Bau, SMP Serramenti, Tecnosugheri e Xella Italia, che mostrerà come è possibile innovare sul mercato delle costruzioni con prodotti e sistemi ad alta efficienza energetica.
Il programma include visite guidate a recenti realizzazioni certificate in Classe Gold secondo i parametri CasaClima: una villa bifamiliare di nuova costruzione in struttura massiva a Bellagio e una ristrutturazione con sopralzo in struttura lignea X-Lam a Calolziocorte (LC). 

ComoCasaClima si prepara alla sua seconda edizione
Si tratta di due edifici virtuosi per il minimo consumo di energia che richiedono: solo 10 Kilowattora per metro quadro l’anno. La CasaClima Oro è anche detta “casa da un litro”, perché per ogni metro quadro necessità di un litro di gasolio o di un m³ di gas l’anno.

Da non perdere l’appuntamento con COMOCASACLIMA ACADEMY con dimostrazioni dal vivo sulla posa dei materiali e il corso gratuito espressamente rivolto a famiglie e committenti, previsto per domenica 12 novembre, che si apprestano a costruire o ristrutturare casa

Il programma formativo con crediti offerto da ComoCasaClima ai professionisti del settore include anche convegni sui temi più cogenti in materia di riqualificazione energetica, innovazione impiantistica, costruzione con protocollo NZEB con sistema ligneo, sostenibilità e comfort nella gestione del patrimonio edilizio. Da segnalare, il focus sul ruolo dell’efficienza energetica nei programmi di Infrastrutture Lombarde che sarà al centro del convegno CasaClima ‘Qualità sostenibile sulla carta e nella realtà‘ che si svolgerà sabato 11 novembre. Il convegno, organizzato da Fiera Bolzano, dall’Agenzia CasaClima e dal CasaClima Network Lombardia, vedrà il coinvolgimento di CNR, ANIT e di SUPSI di Lugano. 

  

KLIMAHOUSE LIVE on:

Web: http://www.fierabolzano.it/comocasaclima/

Photo Gallery: http://www.fierabolzano.it/klimahouse/mediateca.htm 



25 Ottobre 2017 / / Dettagli Home Decor

La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen

Il grande edificio di mattoni rossi che un tempo ospitava una carpenteria, oggi è una casa unifamiliare circondata da tanto verde, situata vicino a Copenaghen a poca distanza dal mare.

La casa, che si sviluppa su due livelli, è organizzata con la zona giorno al piano terra, mentre al piano superiore si trovano le camere da letto e un ampio bagno.

Tutte le pareti interne sono state interamente intonacate di bianco, tranne una porzione di muro presente zona giorno, mantenuta grezza con i mattoni a vista

L’arredamento scelto è molto semplice e sobrio, un bel mix di mobili d’epoca e stile industriale. Naturalmente, non poteva mancare qualche tocco in stile scandinavo, perfettamente in armonia con il resto dell’arredo e delle decorazioni.


Il grande giardino che circonda l’intero edificio, sul retro porta fino ad un bosco.


La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
immagini via Landgren – agenzia immobiliare


25 Ottobre 2017 / / Decor

Buondì cari amici. Ebbene si, mancano esattamente tre mesi al Natale e già si parla di decorazioni.

Del resto, si tratta di un periodo magico per chi ama la casa, per i romantici e soprattutto per i bimbi. La casa addobbata per le feste trasmette sensazioni positive di calore e di gioia, ideali per trascorrere ore spensierate in compagnia di parenti ed amici, tra auguri, giochi e scambio di regali (e a proposito di regali, sono felice di annunciarvi che ho una sorpresa in serbo per voi…). Dopo questa premessa, vediamo quali sono le tre tendenze principali per le decorazioni che caratterizzeranno il Natale 2017.

Un Natale ispirato all’infanzia

La grande novità è rappresentata dalla centralità del mondo dell’infanzia: teoricamente dovrebbe essere un must per ogni Natale, ma spesso la moda decide altrimenti. Un Natale ispirato al mondo dei bimbi non può che essere magico, gioioso e fantasioso, capace di trascinare anche gli adulti in un turbine di stupore e immaginazione. Ecco allora i riferimenti alle fiabe più amate, ai personaggi e agli oggetti che popolano i sogni dei più piccoli: ballerine, carrozze, fiocchi, caramelle, giocattoli, villaggi illuminati. I colori di punta sono tendenzialmente il rosa, l’azzurro e il verde acqua, mentre le luci led multicolor saranno perfette per rendere l’atmosfera ancora più allegra, sia all’interno che all’esterno.

Natale 2017 tre tendenze per le decorazioni

Natale 2017 tre tendenze per le decorazioni

Per la tavola, potete allestire una scena natalizia a centrotavola, posizionando personaggi, casette ed elementi luminosi su una base di rametti e muschio cosparsi di neve artificiale. Non dimenticate il calendario dell’avvento, mi raccomando! In questo caso, girando su Pinterest, ne ho trovato uno bellissimo della Lemax su un sito specializzato in addobbi natalizi. Si tratta di una casetta illuminata dall’interno e dotata di tante finestrelle da aprire, per scoprire ambientazioni in 3D semoventi…inutile dire che ci ho lasciato il cuore! Se volete dare un’occhiata alle bellissime decorazioni Lemax, tra casette vittoriane, trenini e carillon, vi lascio il link del sito:  BIA Home & Garden.

Natale 2017 tre tendenze per le decorazioni

Natale naturale di ispirazione scandinava

Un tema che è sulla cresta dell’onda da qualche anno e che si ripropone anche per il 2017 è la natura: decorazioni semplici e minimaliste di ispirazione scandinava nei colori e nei materiali neutri e naturali come il legno, la juta, la lana; cestini di fibre vegetali, rami intrecciati a formare ghirlande,  corteccia, ghiande e pigne, contenitori e palline di vetro.  Per aggiungere un tocco di colore, inserite elementi in metallo, come l’oro, l’argento o il rame, capaci di riflettere le luci; per l’illuminazione, sono indicate le catene a luce bianca, da utilizzare sull’albero e in angoli strategici come la mensola del camino, oppure disposte a cascata sul muro di un punto buio della casa. Per riscaldare l’atmosfera, sono indispensabili le candele, disposte a gruppi di dimensioni diverse, e i profumatori per ambiente al muschio, alla mela o alla cannella. Per la tavola, prediligete i colori e i tessuti naturali, abbinandoli a decorazioni semplici: legnetti, rami con pigne, bastoncini di cannella legati con nastri, lanterne con T light all’interno, bacche e tutto quello che la fantasia vi suggerisce.

Natale 2017 tre tendenze per le decorazioni

Natale 2017 tre tendenze per le decorazioni

Per i tradizionalisti

Il Natale bianco, rosso e verde tanto amato dai tradizionalisti non passa mai di moda. Per chi preferisce lo stile country inglese, non devono mancare fiocchi, nastri e decorazioni nel classico tartan, da applicare all’albero, a corone e festoni, insieme alle classiche palline rosse in tinta unita o decorate con motivi geometrici in bianco. Le luci, preferibilmente di un tono caldo, si limitano all’albero: per il resto optate per le tradizionali candele. Disponete cuscini ricamati con motivi natalizi su divani e poltrone, versatevi un tè caldo, e l’atmosfera british è assicurata. A tavola, tessuti e stoviglie in bianco il rosso con motivi country completeranno perfettamente l’ambiente, assieme alle candele posizionate in alti candelabri e alle decorazioni floreali di stile classico.

Natale 2017 tre tendenze per le decorazioni

Natale 2017 tre tendenze per le decorazioni

Per chi ama lo stile americano, è di rigore l’albero sovraccarico e in dimensione magnum, ça va sans dire! Palline decorate con Babbo Natale, “candy cane” a strisce rosse e bianche, personaggi della tradizione in stoffa imbottita, cuori, fiocchi di neve, pungitopo…l’elenco è infinito. La tavola va vestita rigorosamente in rosso e oro con tocchi luminosi, magari sovrapponendo alla tovaglia un tessuto in organza glitterata. Luminarie in abbondanza, sia all’interno che all’esterno, abbinate a figure luminose, come le classiche stelle comete o le più scenografiche renne in volo. Aggiungete anche un alce o un orsetto luminoso in 3D e il vostro Natale a stelle e strisce sarà perfetto.

Ecco ora la mia sorpresa: per tutti i lettori de La gatta sul tetto, Bia Home & Garden mette a disposizione un codice sconto del 30% su tutti i prodotti Lemax!

Natale 2017 tre tendenze per le decorazioni

E’ sufficiente inserire il codice

FIDLEM2017

Questo il link ai prodotti Lemax 

The post Natale 2017: tre tendenze per le decorazioni appeared first on La gatta sul tetto.

25 Ottobre 2017 / / Interiors

Chris Guest - PINK CAR SELFIE, olio su tavola, 2016 Detail

L’artista londinese Chris Guest ritrae ragazze tatuate come fossero pin up del passato, realizzando tele pop piene di glamour e ironia

Chris Guest ha trovato la sua personale nicchia nel mondo della pittura perchè ritrae quasi esclusivamente ragazze tatuate. Ha iniziato a disegnare e dipingere fin da ragazzino e già a 14 anni vendeva ai suoi compagni di scuola i disegni delle loro pop star preferite. A 18 anni ha cominciato a esporre nelle gallerie d’arte londinesi e successivamente in UK e USA. Ha studiato illustrazione alla Bournemouth University e al Brunel College di Bristol e alla London Fine Arts a Battersea.
Ama moltissimo disegnare, il che aiuta anche nella pittura, e si esercita dipingendo ogni giorno per migliorare le sue abilità. Ha iniziato a dipingere persone tatuate ritraendo alcuni suoi amici che avevano dei tatuaggi.
Chris dipinge ad olio su tavola e come spiega lui stesso la sfida è far sembrare i tatuaggi più realistici possibile.

Chris Guest Shark II

SHARK II – olio su tavola, 2016

Tradizionale pittura ad olio figurativa con un guizzo contemporaneo, glamour e pop

La specialità di Chris Guest sono i ritratti di ragazze tatuate dipinte in uno stile retrò come pin up del passato ma con un’attitudine pop, anche attraverso l’uso di tinte rosa shocking. Si viene a creare così un eccitante contrasto fra un’estetica vintage e temi contemporanei.

Il modo in cui dipingo è piuttosto classico nello stile e nella tecnica, simile a quello dei quadri del 18° secolo ma con soggetti contemporanei, persone tatuate. Ovviamente il mio lavoro è piuttosto realistico ma devi avvicinarti per vedere i dettagli delle pennellate!

Come artista ama costruire una relazione professionale duratura con le sue modelle perchè per dipingere dal vivo è importante avere una certa confidenza, così che le sue idee possano tradursi fedelmente in immagini.

Il suo lavoro è talmente focalizzato sul tema dei tatuaggi che nel 2016 Chris Guest ha esposto i suoi quadri alla London Tattoo Convention e in generale i suoi dipinti sono apparsi sulle più importanti riviste d’arte. Le tele e le stampe di questo giovane artista, in vendita sul suo sito web, sono collezionate in tutto il mondo.

Il mondo è totalmente globalizzato ormai. Gente di tutto il mondo colleziona i miei dipinti. Noi artisti non dipendiamo più dalle gallerie d’arte per vendere i nostri quadri, come succedeva alcuni anni fa.

• LEGGI ANCHE: Dots to lines: tatuaggi come opere d’arte

Chris Guest - PINK CAR SELFIE, olio su tavola, 2017

PINK CAR SELFIE, olio su tavola, 2017

Chris Guest - FLAMINGO, olio su tavola, 2016

FLAMINGO – olio su tavola, 2016. Tinte pop rosa shocking dominano i quadri di Chris Guest.

Chris Guest - MASK II, olio su tavola, 2016

MASK II, olio su tavola, 2016

Chris Guest - PINK GLASSES, olio su tavola, 2016

PINK GLASSES, olio su tavola, 2016

Chris Guest - Tank Girl, olio su tavola, 2016

TANK GIRL – olio su tavola, 2016

Chris Guest - VISOR II, olio su tavola, 2016

VISOR II, olio su tavola, 2016. Le ragazze tatuate di Chris Guest ritratte come pin up del passato.

Chris Guest - CHEST TATTOO, olio su tavola, 2017

CHEST TATTOO, olio su tavola, 2017

25 Ottobre 2017 / / Le Cose Semplici

Un giorno navigando su Pinterest rimasi colpita dal packaging di un flacone di sapone per il corpo , molto lineare e pulito,trasparente, che insomma veniva voglia di provare.

logo.png

La marca del suddetto sapone era Bondi Wash; mai sentita prima.

IMG_2726.JPG

Spinta dalla curiosità andai subito a cercare notizie su questo marchio, che scoprii essere australiano.

Purtroppo non erano ancora presenti in Europa, ma io feci lo stesso un tentativo e li contattai; furono subito molto gentili e mi proposero una collaborazione, in contemporanea con il lancio di Bondi Wash anche qui in Europa.

IMG_2715

Ora che ho potuto provare con mano i loro prodotti, non posso che parlare bene di Bondi Wash.

IMG_2707.JPG

Innanzitutto come già vi ho accennato, si tratta di una azienda australiana nata nel 2013 da una intuizione di Belinda Everingham .

IMG_2716

Belinda era in vacanza nel Queensland, nel nord dell’Australia,una zona lussureggiante e selvaggia. Leggendo il romanzo Profumo di Patrick Susskind, ebbe l’idea di creare delle profumazioni e dei prodotti naturali utilizzando le botaniche australiane, proprio come da secoli facevano i francesi con le loro case di profumi di alta classe.

IMG_2708.JPG

Ci vollero 18 mesi di duro lavoro prima di mettere concretamente in atto il suo progetto.

Tutti i prodotti Bondi Wash contengono più del 99% di ingredienti vegetali e nessun componente potenzialmente nocivo.

Sono privi di solfati,parabeni, peg,fenossitenaolo, coloranti e profumi sintetici.

Sono prodotti biodegradabili,non tossici e contengono materie prime di altissima qualità.

IMG_2709IMG_2711

Le fragranze dei prodotti Bondi Wash sono create da profumi veri e propri, partendo dalle essenze autoctone australiane: e devo dire che questa cosa si sente!

IMG_2712.JPG

Infatti il risultato di ciò si riscontra nei prodotti che presentano note di cuore,testa e coda, proprio come un eau de parfum.

IMG_2714.JPG

Le botaniche impiegate sono state accuratamente scelte non solo per la profumazione ma anche per le naturali proprietà antibatteriche e per i benefici  dei principi attivi, come l’olio dei semi di Mimosa,che idrata e protegge la pelle.

IMG_2713.JPG

Tutto è stato studiato con la massima attenzione: anche gli erogatori sono stati scelti per dispensare la quantità necessaria di prodotto, evitando inutili sprechi.

IMG_2727.JPG

Le linee Bondi Wash comprendono prodotti per la cura della casa,del corpo, del neonato e persino per la cura degli animali.

IMG_2724.JPG

Io ho potuto utilizzare un concentrato liquido per pavimenti , alla fragranza Mandarino & Tea Tree al Limone, super sgrassante e pulente:ottimo. Oltretutto ne basta veramente poco..

IMG_27203_large_large

Il Glass Spray per pulire vetri, specchi e acciaio alla menta piperita e rosmarino, efficace e con un profumo veramente frizzante.

IMG_27212_05e72af0-247e-473f-9fb8-c3760102ff40_large_large

Infine ho anche provato il Mist Spray, un vaporizzatore naturale per eliminare i cattivi odori e disinfettare l’ambiente. Il mio era alla fragranza di Pepe della Tasmania e Lavanda: mamma che buono!! Non ho resistito e ne o spruzzato un poco anche sul cuscino: vi assicuro che è qualcosa di celestiale.

IMG_27221_large_large

Se volete avere altre notizie o acquistare i loro prodotti vi mando al loro negozio on-line.

IMG_2723.JPG

 

 

L’articolo Bondi Wash proviene da le cose semplici.