2 Gennaio 2018 / / Dettagli Home Decor

La vasca freestanding di Victoria + Albert

La vasca freestanding di Victoria + Albert è moderna e si chiama Trivento, un accogliente paesino di montagna del Molise che si narra sia sorto alcuni secoli prima di Roma. Da qui l’idea di partire dalla storia per reinventare una vasca dalla bellezza classica che ricorda le linee del cubo, una forma decisamente affascinante per chi la guarda.

Con un’interpretazione moderna della classica “bateau”, Trivento, vasca con lati simmetrici, raggiunge la sua massima espressione quando viene abbinata ai lavabi moderni Victoria+Albert o alle Vanity Unit come Lavello 114 nella finitura bianco lucido. Il bordo leggero e sottile e la profondità accentuata la rendono perfetta per accogliere comodamente due persone. Ideale per arredare appartamenti di città o bagni per grandi famiglie.


La vasca freestanding di Victoria + Albert

La vasca è garantita 25 anni, ideale quindi anche per l’arredamento degli alberghi perché caratterizzate da un materiale naturalmente bianco, resistente alle macchie, agli urti e caldo al tatto. E’ disponibile in 7 finiture esterne come bianco naturale, bianco opaco, nero lucido, grigio chiaro, nero opaco, antracite, grigio chiaro.

La vasca freestanding di Victoria + Albert
Dimensioni TRIVENTO: 1649 mm L x 699 mm P x 579 mm H


2 Gennaio 2018 / / ArtigianaMente

Capita tutti gli inizio-anno che sia curiosa di conoscere in anteprima le tendenze del colore, dell’interior e della moda. E’ più forte di me sognare sugli acquisti, giusti {quelli che durano}, che potrei fare nell’arco dell’anno. Il colore è tra le mie fissazioni fondamentali e per il 2018 ho deciso di sfidare dr. Pantone, che ha eletto “Ultra Violet” {in codice: 18-3838} colore dell’anno. Che per me non sarà, almeno nell’ambito dell’interior: all’orizzonte vedo altre tendenze.

Ultra Violet, spiegano a Pantone, è un colore che, come i nostri tempi, insiste sull’individualismo, spingendo le persone «a immaginare il segno speciale che lasceranno nel mondo»; si tratta di una tinta molto spirituale e associata alla meditazione, praticata da molti per trovare un rifugio alla frenesia quotidiana. Per finire, è molto lontana, anche come significato, da quella scelta per il 2017, il Greenery, e forse un po’ più simile ai due colori Pantone del 2016, Rose Quartz e Serenity.

A essere onesta questo significato non mi aggrada granché, nonostante ami tutti i colori. Mi aspettavo qualcosa di più caldo e “tostato”. Forse un bel giallo ocra {che da due anni è tornato con prepotenza sulla scena} o una ricca sfumatura ruggine – o una palette bicolore come il rosa pallido e il giallo o l’arancione bruciato. Anche un blu carico.

Il viola a mio avviso sarà il colore di certi oggetti – come per esempio le poltroncine di velluto – ma non il colore dell’interior design.

colore per interni

colore

colore pareti

 

colore design

tendenza colore

tendenza colore Pantone

colore

Secondo me per il nuovo anno continueranno ad avere la meglio:

  • il rosa
  • il giallo ocra
  • il blu

Mentre il bianco sarà ancora un’ottima base e alternativa sicura per poi giocare con il colore nei dettagli.

Tu che ne dici: l’Ultra Violet sarà un colore di successo nel 2018?

Immagini 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11

 

The post Tendenza colore 2018: il mio no all’Ultra Violet di Pantone appeared first on Artigianamente Blog – artigianato, stile & design.

2 Gennaio 2018 / / Il Sottomarino a Pois

Buongiorno, sono euforica, non sto nella pelle, non vedo l’ora di aprire il post annunciandovi che lo shop finalmente è online…manca ancora poco! ovviamente NORDDESIGN è il mio buon proposito per il 2018… mi porterà via molta energia e tempo, ma sicuramente mi darà anche molti spunti, stimoli, mi farà fare esperienze nuove, mi/ ci farà viaggiare, perchè questo voglio che sia un progetto di tutta la famiglia condiviso con i bimbi che già sognano di avere nelle loro camerette i tanti bei giochini di norddesign, e con Francesco a cui voglio trasmettere tutta la mia positività e gioia nell’affrontare questa nuova avventura. Per il countdown ogni settimana vi porterò dentro una casa in stile nordico.

Oggi apriamo le porte della casa di Mamoesjka, è una delle instagrammer che seguo e amo tantissimo, (come vi avevo già confessato nel post “consigli instagrammosi”) per il suo stile, per come pensa, modifica e colora la sua casa, se non la conoscete vedete il suo profilo cliccando sul link.

E’ una mamma a tempo pieno, vive in Olanda e la sua casa è una tela bianca che colora di volta in volta a seconda delle stagioni, dei colori del momento mantenendo sempre il suo gusto. 

Nelle numerose foto che pubblica, la protagonista spesso è questa panca vista già in versione blu, “millenial pink”, rosa cipria…

Difficile capire quale versione mi piace di più…l’ultima è questa rosa cipria, anche le lampade cambiano: la prima è la Kartell Fly 9030 colore rosa fucsia, ma c’è un’ampia scelta, il costo si aggira sui 180 €, la seconda e l’ultima sono lampade origami fatte dallo Studio Snowpuppe, acquistabili su etsy a questo indirizzo clicca qui i prezzi li potete trovare direttamente su etsy. Ma andiamo avanti con questo home tour.
Come vi dicevo questa casa è una tela bianca che ogni volta si colora in modo diverso. Guardate questo scorcio:


Ogni volta diverso e ogni volta suggestivo: troviamo lo strofinaccio di Design letters, lo sgabello di Ikea ridipinto color lilla, una panca simile all’Ercol, e varie piante e decorazioni sempre diverse.
Una cosa in comune con la cameretta di Oscar il letto FLAXA dell’Ikea! 😄😃
infine vi mostro la camera matrimoniale. 


Le foto ovviamente sono di Mamoesjka! 
e adesso musica… Red House Painters- Trailways





2 Gennaio 2018 / / Dettagli Home Decor

Progetto di ristrutturazione a cura dello Studio DiDeA

Studio DiDeA ha trasformato un vecchio laboratorio artigianale situato all’interno di un palazzo storico nel cuore di Palermo, in un piccolo loft open space, una sorta di “casa origami” dove ogni cosa trova il suo posto grazie a soluzioni ingegnose disegnate su misura che permettono di organizzare al meglio lo spazio a disposizione e le diverse funzioni.


Disposto su due livelli, l’appartamento si sviluppa longitudinalmente, 3 metri x 11, ed è caratterizzato da un soffitto a volte a crociera.
Il progetto ha presentato fin da subito una serie di difficoltà a causa della superficie ridotta e dalla scarsa luminosità, infatti l’appartamento prende luce soltanto da due alte finestre che si affacciano sulla corte interna.
Da qui la necessità di progettare soluzioni di arredo su misura al fine di rendere lo spazio funzionale e confortevole, e la scelta di utilizzare materiali con tonalità chiare per amplificare la luminosità e rendere visivamente più ampio lo spazio.

Dalla corte interna tramite una porta finestra industriale in ferro, si accede al piano terra dove è collocata la cucina, la zona giorno e un piccolo bagno.

La scala è protagonista di tutto l’ambiente, concepita come un volume funzionale che integra al suo interno la cucina inserita nel sottoscala.
Il mobile della cucina, progettato su misura per ottimizzare lo spazio, chiuso è una madia a servizio della zona giorno, aperto si trasforma in un piano cottura con quattro fuochi e lavello interamente in acciaio, oltre al tavolo da pranzo apribile a ribalta.
La cucina precede la zona pranzo dove il tavolo realizzato in rovere è sottolineato da un corpo illuminante a sospensione; da qui si passa poi alla zona soggiorno con il divano disposto frontalmente ad una parete tripartita parzialmente incassata, realizzata in rovere naturale.

Progetto di ristrutturazione a cura dello Studio DiDeA
Progetto di ristrutturazione a cura dello Studio DiDeA
Progetto di ristrutturazione a cura dello Studio DiDeA
Progetto di ristrutturazione a cura dello Studio DiDeA
Progetto di ristrutturazione a cura dello Studio DiDeA

La scala, con i primi quattro gradini realizzati in rovere naturale che fungono da mobile contenitore, conduce alla zona notte collocata al primo piano, contenente la camera da letto con affaccio sulla doppia altezza, la cabina armadio e il bagno.

Progetto di ristrutturazione a cura dello Studio DiDeA
Progetto di ristrutturazione a cura dello Studio DiDeA
Progetto di ristrutturazione a cura dello Studio DiDeA

Per l’intera zona notte è stato scelto un parquet in rovere naturale, mentre il pavimento del bagno è stato realizzato in resina grigia. Il soffitto con volte a crociera, viene valorizzato enfatizzato dall’utilizzo di corpi luminosi posizionati all’imposta delle volte. La testata del letto, funge da parete divisoria con la cabina armadio
.



2 Gennaio 2018 / / Case e Interni

pantone-2018-colore-anno

Come ogni anno dal 2000, il Pantone Color Institute, punto di riferimento nel mondo delle arti grafiche e non solo, ha annunciato il colore dell’anno 2018: Ultra Violet, un colore originale, visionario, enigmatico, che ispira creatività e misticismo.

Cos’è il Pantone Color Institute?

E’ un servizio di consulenza all’interno dell’azienda Pantone Inc., ideatrice del sistema di definizione cromatica più utilizzato e riconosciuto al mondo, noto come sistema Pantone.

Il Pantone Color Institute si impegna a prevedere le tendenze globali del colore e a consigliare le aziende sull’uso del colore nei loro marchi e prodotti utilizzando le teorie della psicologia del colore e dell’emozione che questo elemento genera nel pubblico. L’azienda è riconosciuta come leader mondiale in termini di informazioni sul colore. Ha creato, peraltro, il giallo Minion e il turchese di Tiffany, poiché oltre a consigliare le aziende sul colore, crea anche sfumature di colori personalizzate ad uso commerciale.

I colori dell’anno scelti da Pantone influenzano le tendenze generali del design, della moda, del beauty e della grafica in tutto il mondo.

190037317-1bebfde4-8d4c-4e35-b6da-a9112979c081

Come fa Pantone a scegliere il colore dell’anno?

Vedendo la selezione di colori che il Pantone Color Institute fa ogni anno, diresti che la scelta è totalmente casuale e arbitraria. Tuttavia, più di 40 esperti del colore partecipano alla decisione del colore dell’anno, prendendo in considerazione fattori come la situazione economica globale, i conflitti sociali, i film più visti dell’anno, le tendenze nella moda e anche il tipo di musica che è più ascoltato. Da qui deriva la scelta di una palette di colori che racchiude tutti questi elementi.

Questi i colori dell’anno del passato:

pantone-colori-anno

Perché Ultra Violet è il colore dell’anno 2018?

L’Ultra Violet è un colore complesso, una tonalità di viola intensa, che mescola due colori diametralmente opposti come il rosso e il blu, creando una combinazione potente e molto incisiva.

Simboleggia la presenza mentale, i misteri del cosmo e l’anticonformismo.

Secondo Pantone, dal momento che gli individui di tutto il mondo sono sempre più affascinati dal colore e si rendono conto della sua capacità di trasmettere messaggi e significati profondi, designer e brand dovrebbero usare il colore per ispirare e influenzare la società stessa. Per cui il colore viola di quest’anno è molto di più di un trend, ma indica una strada da percorrere, ciò che è necessario nel nostro mondo oggi.

Indossato spesso, nonostante la scaramanzia nel mondo dello spettacolo, da popstar come Prince, David Bowie e Jimi Hendrix, dall’architetto Frank Lloyd Wright e dal compositore Wagner, l’Ultra Violet viene definito dall’azienda Pantone come “una sfumatura di viola intensamente provocatoria e riflessiva in grado di comunicare originalità, ingenuità e un pensiero visionario che ci indica il futuro”.

colore-pantone-2018-ultraviolet-home-interior-arredamento-1

[credit photo: Marie Claire May-June 2014 // Anne Hubert via Turbulences Déco]

colore-pantone-2018-ultraviolet-home-interior-arredamento-2

[credit photo: Nina Struve livingathome.com ]

Il colore in realtà non è stato accolto benissimo dagli addetti al lavoro nel settore dell’interior design. La nuova tonalità Ultra Violet, un vero viola con prevalenza di blu, non è sicuramente la prima che viene in mente quando si pensa di aggiungere colore ad un interno e non è nemmeno la seconda o la terza.

Sicuramente è una tonalità complessa, ma noi di Case e Interni pensiamo che l’Ultra Violet sia un colore ricco di potenzialità, troppo poco esplorate. Non è vero che il viola sia di così difficile abbinamento, tutto sta nel conoscere bene la scala dei colori. A questo proposito, ti consigliamo di leggere questo nostro post in cui diamo qualche indicazione sugli abbinamenti con gli altri colori.

Secondo l’azienda l’Ultra Violet è un colore che ti può portare in tante direzioni nell’arredamento, ma comunque venga usato, non lascia mai indifferenti, sia che si tratti di tradizione, eleganza o modernità. Il team Pantone ha notato che viene usato molto nelle strutture destinate all’accoglienza, all’ospitalità, perchè è un colore meditativo ed aiuta a rimanere in contatto.

Prepariamoci dunque a un’immersione nel colore viola, che tingerà la nostra estate 2018, incoraggiando la società ad essere più spirituale e creativa, nella frenesia della quotidianità moderna. E questo è un messaggio che ci piace molto.

Anna e Marco – CASE E INTERNI