8 Gennaio 2018 / / Nook Twelve

Sofia, the colorful capital of Bulgaria, has a lot of stories to tell. With high raised glasses and tasty food, Sofia welcomes fans of good life.

Sofia is slowly finding place among the best European destinations and many travel magazines and guides are claiming it as the new Berlin. Each historic attraction will give you a perspective on Sofia’s complicated past. Each plate will tell you a different story. Here’s a quick guide of the best things to do, try and taste!

Sofia Bulgaria Tips Restaurants Food - Nook Twelve

Sofia History Museum – The Ex Central Mineral Baths

Things you should know

Bulgarians shake their heads for yes and nod for no. No, it’s not a joke. But pay attention to the contest because some people use the international way.

Non-stops are the best thing about Sofia. You can find an open shop or pharmacy almost everywhere, but they tend to be a little more expensive.

Klek shops (in English: knee shop) are small shops you can hardly see unless you watch your feed while walking. Many of them are also non-stop and mostly sells food and beverages.

Sofia Bulgaria Tips Restaurants Food - Nook Twelve

Getting around in taxi is so cheap and easy – download the TaxiMe app and save time.

The Lev is the Bulgarian currency. Except for hotels and some restaurants, you can pay only in leva. Be sure to only change your money in change offices. A secret place to change your money without a commission is Poli Currency Exchange on blv. “Skobelev” 2. You’re welcome!

Tap water is good for drinking, but you can also refill your bottle from one of the many mineral water springs.

Sofia Bulgaria Tips Restaurants Food - Nook Twelve

Moma Restaurant

The delicious food

Trying banitsa is a must during you stay. It’s a traditional kind of a pie with cheese that people usually have for breakfast. Combine with a special yoghurt drink called ayran. Another delicious breakfast to try is mekica, fried dough typically served with cheese or homemade confiture. Mekica&Kafe is where you should try them.

Rakia is a Bulgarian legendary beverage and the most popular spirit among the South Slavic people. The most popular rakia is made of plums, grapes or apricots. It’s alcohol volume is 40 degrees and goes up to 70 so be wise. Order the aromatic drink with shopska salad (tomatoes, cucumber, cheese) to complete your experience. Raketa Rakia Bar or Sputnik have the best selection and Raketa also serves some delicious Bulgarian dishes.

Sofia Bulgaria Tips Restaurants Food - Nook Twelve

Moma Restaurant

Moma is a restaurant serving typical Bulgarian dishes. The atmosphere is amazing – modern interior design mixed with traditional patterns. Ask for the plate of the day if you want to be pleasantly surprised.

Cosmos is a place from outer space in the very center of the city. Amazing interior and food that takes you to the moon and back. Don’t leave without trying the rose desert. By far, the best restaurant in Sofia in my opinion.

Head to one of the two Chef’s by chef Viktor Angelov for a modern cuisine and amazing meat dishes accompanied by carefully selected Bulgarian wine.

If you want a more extravagant experience head to Secret by Chef Petrov. Try the tasting menu and let your senses guide you. Note: the menus are changing often so try not to read Tripadvisor’s reviews and just go and experience it.

Note: almost every restaurant in Sofia closes its kitchen around 22:30-23:00 so be sure to ask or check their website when making a reservation.

Sofia Bulgaria Tips Restaurants Food - Nook Twelve

Things to do in Sofia

Sightseeing is a great way to learn more about every city, so Sofia offers a Free Sofia Tour in English. Fun and educational, it is the perfect introduction to the city and its thousands years of history.

The National Gallery Kvadrat 500 is a brand new cultural sensation. With a collection of over 42000 exhibits the museum offers a glimpse at the finest Bulgarian and international art.

Interior design lovers will love to have a chat with the guys at Sklada, while art lovers will appreciate the exhibitions at Swimming Pool Space for Art.

Sofia Bulgaria Tips Restaurants Food - Nook Twelve

Central Sofia Market Hall

Locals love to have fun at escape rooms or hanging at a bar with a nice drink while catching up. In Sofia there are plenty of escape spaces to try with friends.

Sofia has many green spaces and parks such as Borisova Gradina (Boris’ Garden), Yzhen Park (South park) and many others where you can sit and enjoy a nice sunny day or join the people playing chess.

Visit Vitosha mountain ( less than 30 min with a car) and enjoy the views from Kopitoto (the hoof) – The Vitosha mountain TV tower.

Sofia has so much more to offer – pick up a local tourist guide from any of the mentioned restaurants or bars above and explore my home country!

Sofia Bulgaria Tips Restaurants Food - Nook Twelve

Sofia Bulgaria Tips Restaurants Food - Nook Twelve

Sofia Bulgaria Tips Restaurants Food - Nook Twelve

Sofia Bulgaria Tips Restaurants Food - Nook Twelve

Alexander Nevsky Cathedral

Sofia Bulgaria Tips Restaurants Food - Nook Twelve

National Theatre “Ivan Vazov”

Sofia Bulgaria Tips Restaurants Food - Nook Twelve

National Gallery “Kvadrat 500”

The post Sofia in three days and all the food you should try appeared first on Nook Twelve.

8 Gennaio 2018 / / Dettagli Home Decor

Un B&B dal concept originale

Nel cuore di Catania PlanB studio si è occupato del recupero di un edificio storico per ricavare un B&B dal concept originale.

Tre camere e una suite, ognuna caratterizzata da una cromia diversa, elementi decorativi unici, ma tutte legate tra di loro dal delicato contrasto tra antico e modernoche si fondono per un originale concept di interni dove la patina del tempo ci immerge in un luogo incantato ma al tempo stesso familiare e accogliente.


La scelta degli arredi segue un voluto carattere eclettico e ricerca un connubio tra classico e moderno in cui, accanto ad oggetti e mobili di famiglia o recuperati nei mercatini delle pulci, reinterpretati e modificati per dar loro nuova vita, troviamo anche elementi di design contemporaneo. L’edificio è situato nel cuore del centro storico della città di Catania in prossimità di piazza Stesicoro, proprio alle spalle della Cripta di Sant’Euplio e del Palazzo della Borsa. Il palazzetto borghese, edificato tra la fine dell’800 e i primi anni del ‘900, si sviluppa su più elevazioni fuori terra: il piano terra è adibito ad attività commerciali e ristorazione, mentre i piani superiori sono destinati ad uso residenziale. Nel progetto di recupero della porzione di fabbricato da destinare a B&B si sono volute riportare alla luce, eliminando le varie stratificazioni del tempo, le originarie caratteristiche: le volte in stucco, le porte, gli infissi esterni di tipo tradizionale in legno con scuri alla palermitana ed i pavimenti d’epoca.


La distribuzione funzionale avviene su due elevazioni distinte fra loro anche nelle caratteristiche costruttive. Al primo livello caratteri tipologici dell’architettura di fine ‘800, frequente nelle case del centro storico del capoluogo etneo, tetti voltati a concrezione e pavimenti in cementine decorate dalle tonalità del rosso grigio e nero, sono stati sapientemente recuperati e lucidati. Al livello superiore, costituito da una sopraelevazione degli anni ‘50, non presenta particolari caratteristiche architettoniche. Qui la necessaria sostituzione della pavimentazione è stata risolta con l’inserimento di inserti in parquet decorato, con disegni in diverse varianti di colori, a costituire una cornice della pavimentazione in gres. Da ciò la scelta di osare di più con elementi decorativi: carta da paratidal forte impatto nelle camere, con il nero per evocare la pietra lavica in una, con il turchese come il mare nell’altra, e con effetto metallico con disegno a cassettoni nel soffitto dell’ambiente distributivo. 

Superando la prima rampa di scale si giunge in un ambiente, adibito a reception, dal quale si accede sia agli appartamenti privati, sia alla sala comune a servizio degli ospiti. Esso presenta una volta che si è voluto liberare dell’intonaco e delle decorazioni non originali inserite nel corso del tempo, per lasciare a vista l’eleganza della pietra lavica, rozzamente intagliata, e della ghiaia che la lega dandogli quella velatura rossastra tipica della tradizione. L’illuminazione a led inserita in una fascia in legno che incornicia tutto l’ambiente fa così apparire leggera una volta in pietra lavica volutamente grezza. Mentre il nuovo impianto elettrico è stato realizzato a vista, secondo la tradizione, con l’utilizzo dei frutti in ceramica e dei cavi a treccia che si raccordano sulla volta con lampadari dal design contemporaneo.


Un B&B dal concept originale
Un B&B dal concept originale
Un B&B dal concept originale
Un B&B dal concept originale
Un B&B dal concept originale
Un B&B dal concept originale
Un B&B dal concept originale
Un B&B dal concept originale

Le altre camere al piano presentano tetti a volte in cui si è voluto far riaffiorare le diverse stratificazioni, dai pallidi affreschi ottocenteschi e gli stucchi aggiunti nei primi anni del novecento. Lasciare a vista le diverse stratificazioni e alleggerire l’impatto visivo delle pareti, usando colori naturali, grigi, tortora, bianchi e ha creato una suggestiva armonia tra la storia dell’edificio e la contemporaneità.  Unica nota di colore quella della fascia che contorna l’imbotte e che riprende la tonalità delle decorazioni della volta.

Un B&B dal concept originale
Un B&B dal concept originale
Un B&B dal concept originale
Un B&B dal concept originale

Oggi il vero lusso è il tempo e la possibilità di riservare del tempo per se stessi, per questo è stata posta particolare attenzione nella realizzazione degli ambienti più intimi, delle vere e proprie sale da bagno, con tutti i comfort per coccolarsi un po’. Tutte le camere sono dotate di bagno privato e di terrazzino. Oltre al colore, un’altra caratteristica del progetto è il verde: nel vano scala, in cui sono stati inseriti dei pannelli di giardino verticale; un piccolo tetto giardino realizzato al primo livello e la copertura a terrazza praticabile arricchita dall’inserimento di specie vegetali.

8 Gennaio 2018 / / Dettagli Home Decor

Milano dal 16 al 18 febbraio 2018
Da venerdì 16 a domenica 18 febbraio si svolgerà la prossima edizione del corso “HoReCa Workshop – Ideare, progettare e ristrutturare ristoranti, bar e locali di successo”.
E’ dedicato al rapporto tra “Architettura & Marketing”, ed è studiato per chi desidera utilizzare subito concretamente le nuove conoscenze nell’ideazione, ristrutturazione e arredamento di locali pubblici e spazi commerciali.


Fino al 30 gennaio, HoReCa propone ai lettori dettagli Mag l’iscrizione ridotta.

HoReCa Workshop – Architettura & Marketing si terrà a Milano, presso la Sala Manzoni (Piazza Duomo).
Per iscrizioni entro il 30 gennaio la quota è ridotta a 500 euro + Iva.
I partecipanti riceveranno un attestato di Milano Business School e la documentazione didattica.


Milano dal 16 al 18 febbraio 2018

Il corso prevede 24 ore di lezioni in aula con docenti universitari specializzati, imprenditori e professionisti che vantano esperienze internazionali su tematiche di marketing ed evoluzione dei consumi, architettura d’interni, arredamento, illuminazione, percezione visiva, materiali innovativi e sostenibilità, e visite opzionali nei più interessanti locali di Milano.

Per maggiori informazioni: www.horecaworkshop.it


8 Gennaio 2018 / / Interiors

Tendenze arredo 2018 tutti pazzi per l'oroBuondì cari amici e buon anno a tutti voi!

Spero che le feste siano andate bene e che non le abbiate passate, come me, a letto per l’influenza! Purtroppo non sono riuscita a fare le tre cose che mi ero messa in testa per il mio ritorno a Milano: vedere la piazza del Duomo e la Galleria, mangiare una pizza da Spontini e andare all’ikea dopo più di 4 anni d’astinenza.
Inoltre, il mio fedele e (quasi) infaticabile iMac si è rotto proprio prima di Natale, così riuscire a pubblicare un post decente sta diventando una vera impresa: un vero peccato, visto che ho tantissimi argomenti che mi frullano in testa. La cosa positiva di questa pausa forzata è che ho tutto il tempo di navigare con il tablet, soprattutto su Pinterest, alla ricerca di ispirazioni…anche perché, nei prossimi mesi, sarò occupata nel relooking della mia casetta! Quindi preparatevi a vederne delle belle (almeno spero!). Settimana prossima dovremmo cominciare con il pavimento, che ho già scelto; in questo momento sto esplorando le varie tendenze arredo 2018 per fare la scelta giusta in fatto di colori, materiali, mobili.

Tendenze arredo 2018 tutti pazzi per l'oro

World Market//Maisons du Monde//Urban Outfitters//IkeaR//PaperMint//Urban Outfitters//H&M//Etsy//Zara Home

In questo momento sono attratta da un colore che, secondo me, è destinato a diventare il tormentone dei prossimi mesi:dopo due anni di accessori e arredi color rame e oro rosato, l’oro giallo, prezioso, caldo, glamour, sta invadendo gli spazi per diventare protagonista di un nuovo stile elegante e ricercato senza essere pretenzioso.
Accessori dorati o in ottone giallo, come maniglie, basi di lampade, vassoi, vasi, cornici, sono perfetti per dare un tocco di luce e raffinatezza agli interni senza alterare in modo definitivo lo stile di base.

Tendenze arredo 2018 tutti pazzi per l'oro

Maisons du Monde

Tendenze arredo 2018 tutti pazzi per l'oro

Design Venue//Palmyra lamp by Syrette Low of Moving Mountain

Tendenze arredo 2018 tutti pazzi per l'oroTendenze arredo 2018 tutti pazzi per l'oro

Chi  desidera invece creare un’atmosfera decisamente glamour e conservarla nel tempo, via libera all’oro per i mobili, le carte da parati, la rubinetteriae per tutti gli elementi destinati a non essere sostituiti per molto tempo. L’oro si abbina perfettamente con tutti i colori, eccettuati forse l’arancione e il giallo: sofisticato accanto ai colori scuri, si fa più discreto con i colori chiari per diventare decisamente irresistibile con i colori pastello.

Tendenze arredo 2018 tutti pazzi per l'oro

Salt Box Collective

Tendenze arredo 2018 tutti pazzi per l'oro

Brigitta Wolfgang//Sister Agency

Tendenze arredo 2018 tutti pazzi per l'oro

Louis Deniot//ReDo Home and Design

Tendenze arredo 2018 tutti pazzi per l'oro

Serie Varia by Dornbracht

Io ho già deciso che nella mia casa ci sarà qualche accessorio dorato: probabilmente cambierò qualche maniglia e sicuramente acquisterò almeno una cornice e una delle meravigliose scatole in oro e vetro per gioielli che ho visto da Zara Home. La febbre dell’oro mi ha decisamente contagiata, e voi?

The post Tendenze arredo 2018: tutti pazzi per l’oro appeared first on La gatta sul tetto.