14 Gennaio 2018 / / Nell'Essenziale

come fare un guanto da forno imbottito

Care amiche oggi vi do il buongiorno con un tutorial che mi avete chiesto in tante! Il tutorial è  su come fare un guanto da forno imbottito e resistente alle alte temperature! Di conseguenza, per realizzarlo il mio consiglio è di utilizzare stoffe in cotone 100% tinto in filo e imbottiture di qualità. Il guanto, infatti, verrà in contatto con fonti di calore. Diversamente, tessuti acrilici di bassa qualità tenderebbero a sciogliersi emettendo sostanze nocive.

Comicio con l’elencarvi l’occorrente!

Materiale occorrente per realizzare il guanto:

  • Cartamodello su come fare un guanto da forno (scaricabile alla fine del post)
  • Cm 10 x 40 di Tessuto 1
  • Cm 6 x 25 di Tessuto 2
  • 2 x Cm 30 x 50 di Tessuto 3
  • 2x Cm 30 x 50 di  imbottitura ignifuga
  • 2 x Cm 30 x 50  di Imbottitura piatta
  • 2x Cm 30 x 50 imbottitura trapuntata
  • Fiori all’uncinetto
  • Macchina da cucire
  • Accessori vari come ago, filo, cutter, forbici, penna evanescente per tessuti

tutorial guanto da forno occorrente

 

Come fare un guanto da forno: procedura da seguire.

  1. Scaricare, stampare e tagliare il cartamodello (attenzione! le misure che ho scritto devono coincidere).
  2. Disegnare il cartamodello sulla stoffa 3 con la penna evanescente per tessuti.
  3. Ritagliare lasciando circa 1cm di stoffa intorno al disegno.

tutorial guanto da forno

4. Disporre le stoffe sul piano di lavoro una sopra l’altra partendo dall’imbottitura piatta. Quindi disporre sopra questa l’imbottitura ignifuga, e ancora uno strato di stoffa 3. Ed infine la stoffa sulla quale abbiamo disegnato e ritagliato il cartamodello.

tutorial guanto da forno 1

5. spillare e cucire lungo il disegno, ritagliare tutto il guanto ed effettuare con le forbici tante incisioni lungo tutte le curve del guanto.

6. Risvoltare.

tutorial guanto da forno 2

7. Disegnare il cartamodello sul retro del tessuto trapuntato, Posizionare dritto su dritto le due sezioni e cucire lungo il disegno.

8. Riragliare e NON risvoltare.

tutorial guanto da forno 3

9. Inserire il secondo guanto (composto da tessuto trapuntato) all’interno del primo (in stoffa e imbottitura) avendo cura di far combaciare bene le parti.

10. Tagliare la stoffa in eccesso.

 

come fare un guanto

11. Piegare il tessuto 1 in due parti uguali e stirarlo.

guanto da forno

12. Bloccare il tessuto appena stirato sul guanto come nella figura successiva. Quindi cucire, risvoltare verso l’interno e bloccare con qualche punto nascosto.

come fare un guanto da forno

13. Realizzare il gancio per appendere il guanto da forno: stirare il tessuto piegandolo in 4 per lungo. Ribattere lungo la piega. Ripiegare quindi le estremità come nella foto seguente e cucire nella parte interna del guanto.

come fare il gancio per il guanto da forno

 

14. Decorare il guanto da forno con i fiori realizzati all’uncinetto. Io ho utilizzato fiori in lana e nastro in ciniglia visto il tema invernale del momento! Comunque per  le realizzazioni all’uncinetto mi fornisco da Crochet Tatting & Co. by Ale, perché per l’uncinetto sono negata. Al link trovate il tutorial per realizzare le rose!

 

come fare un guanto da forno imbottito

Cartamodello per realizzare il guanto da forno:

Ecco il  cartamodello per realizzare il guanto. Stampalo assicurandoti che le misure coincidano.

Infine qualche consiglio in più per te:

  1. Per le prime realizzazioni utilizza del tessuto tinto in filo, in questo modo non rischierai di confondere il dritto con il rovescio del tessuto!
  2. Utilizza puro cotone di media pesantezza.
  3. Non utilizzare tessuti acrilici.

Con questo tutorial partecipo all’iniziativa “Handmade Winter 2018” del gruppo  The Creative Factory. Mi Raccomando di far visita alle altre crafter del team per scoprire cosa hanno realizzato per questo evento!

come fare un guanto da forno

L’articolo Come fare un guanto da forno sembra essere il primo su Nell’Essenziale.

14 Gennaio 2018 / / REDaddress

Con il grande freddo, dopo passeggiate immersi in una natura poetica e 
silenziosa, la nostra casa diventa un rifugio, dove avvolgersi in grandi 
maglioni e pellicce ecologiche. Il legno, i materiali naturali, i colori 
neutri contribuiscono a creare un clima sereno e tranquillo. Irresistibile 
la torta “cioccolato e pere” da gustare con un tè bollente e profumato.

1pinterest.com
elle.be
lagarconnierebbsalerno.tumblr.com
flickr.com – Jamesthe

countryroad.com
thepropdispensary.com
stylizimoblog.com
partofmepics.tumblr.com

hegeinfrance.com
thepropdispensary.com
arthurstreetkitchen.com
imgfave.com

14 Gennaio 2018 / / REDaddress

14 Gennaio 2018 / / REDaddress

14 Gennaio 2018 / / Design

Jacob Sutton Campagna pubblicitaria Lacoste

Con uno stile moderno ed elegante il fotografo di moda Jacob Sutton cattura l’energia del movimento: la potenza della natura, la forza dei muscoli e la leggerezza dei tessuti

Nato a Bath in Inghilterra, Jacob Sutton si è trasferito a Londra nel 1999 dove ha conseguito una laurea in fotografia al London College of Printing. Come fotografo e regista, si occupa principalmente di fotografia di moda e still life. Il suo primo servizio è stato per Dazed nel 2005 e da allora ha collaborato con le più importanti riviste del mondo da Vogue al New York Times a Numéro. E’ uno dei fotografi di moda più richiesti per servizi editoriali e per campagne pubblicitarie e fra i suoi clienti ci sono Chanel, Lacoste, Nike, Hermes, Adidas, Burberry, Issey Miyake e tantissimi altri per cui ha firmato campagne pubblicitarie bellissime e famose col suo stile moderno ed elegante.

Jacob Sutton Lacoste

Jacob Sutton Campagna pubblicitaria Lacoste

Fotografia… in azione!

Sia come fotografo che come regista le sue immagini esprimono sempre un senso del movimento incredibile grazie a composizioni che sembrano sfidare un fragile equilibrio dinamico.
Il suo obiettivo è catturare l’azione e l’energia del movimento: la potenza della natura, la forza dei muscoli, la leggerezza dei tessuti… Le sue sono immagini sempre fresche ed energiche dove persone e forme si muovono liberamente nello spazio con una leggerezza ultraterrena, come in assenza di gravità.

Lavora spesso con danzatori, coreografi, atleti o esperti di arti marziali occupandosi di campagne pubblicitarie per l’abbigliamento sportivo come Nike, Stella McCartney per Adidas o H&M Sport, che implicano di per sè azione, movimento e dinamismo.

“Mi piace lavorare con i ballerini: con tutto il talento naturale e l’allenamento a tua disposizione, puoi superare i normali confini di una ripresa. È come se improvvisamente riuscissi a parlare con un vocabolario più ricco. Sono sempre stato attratto dal movimento nell’arte, forse perché mia madre era una ballerina e mio padre era un artista. Quindi, con la fotografia, la magia per me sta nel mettere in discussione i confini di un mezzo che è così statico e dargli energia.”
The Guardian

• LEGGI ANCHE: Peter Lindberg, la bellezza è una questione di identità

Jacob Sutton fotografia di moda

Video d’azione e suggestione

Ma Jacob Sutton ama anche sperimentare con il video, la live action e la stop motion. Uno dei suoi video più famosi è LED Surfer un video surreale girato di notte sulle alpi francesi a -25°C in cui lo snowboarder “danza” sulla neve vestito con una tuta led luminosa appositamente creata.

The Ghost in the Machine invece è un video e una serie di tre ritratti in bianco e nero di una ragazza immersa nell’acqua. Il  lavoro di Jacob Sutton per la pubblicità di solito rappresenta l’azione e il movimento così queste delicate immagini risultano in un certo senso in contrasto. Le sagome in movimento appaiono e scompaiono immergendosi lentamente nell’acqua. Ma la bellezza di queste immagini (e del video) consiste proprio nel confondersi di luci ed ombre che avvolgono la protagonista esaltando la sensazione che sia  immersa in un ambiente ultraterreno. Il movimento qui viene esplorato attraverso il fluttuare del capelli, l’apparire e scomparire del viso e i lenti movimenti delle mani. Bellissimo e poetico.

Jacob Sutton fotografia di moda che cattura il movimento

Jacob Sutton fotografia che cattura il movimento

Jacob Sutton Campagna pubblicitaria NIKE

Jacob Sutton Campagna pubblicitaria Issey Miyake

Campagna pubblicitaria Issey Miyake

Jacob Sutton fotografia di moda editoriali

Jacob Sutton editoriali di moda per Numerò

14 Gennaio 2018 / / Coffee Break

Pantone ha da poco annunciato che Ultra Violet è stato scelto come Color of the Year 2018; in particolare, PANTONE 18-3838 Ultra Violet è una ricca e – sicuramente – audace tonalità di viola “drammaticamente provocante e riflessiva, PANTONE 18-3838 Ultra Violet comunica originalità, ingenuità e pensiero visionario che ci indirizza verso il futuro.” (Pantone Color Institute)
Ultra Violet simboleggia la sperimentazione e non conformità, che suggerisce i misteri del cosmo, l’intrigo di ciò che ci aspetta e le scoperte al di là di dove siamo ora.
Ma veniamo alla parte pratica… siamo rimasti forse un pò delusi dalla scelta di un colore così impegnativo, soprattutto da inserire nei progetti di interior design; tuttavia, non è impossibile utilizzarlo per dare un tocco “drammatico” ad un ambiente, se non ci credete date un’occhiata a questa selezione di interni per rendervi conto delle sue potenzialità!

 

Goodbye Greenery, hello Ultraviolet

Pantone has recently announced that Ultra Violet has been chosen as the Color of the Year 2018; in particular, PANTONE 18-3838 Ultra Violet is a rich and – surely – audacious shade of violet “dramatically provocative and reflexive, PANTONE 18-3838 Ultra Violet communicates originality, ingenuity and visionary thinking that directs us towards the future.” (Pantone Color Institute)
Ultra Violet symbolizes experimentation and non-compliance, which suggests the mysteries of the cosmos, the intrigue of what awaits us and the discoveries beyond where we are now.
But we come to the practical part … we were perhaps a little disappointed by the choice of such a demanding color, especially to be included in interior design projects; however, it is not impossible to use it to give a “dramatic” touch to an environment, if you do not believe it, take a look at this selection of interiors to realize its potential!

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura