5 Marzo 2018 / / +deco

Tutti parlano di Gucci e di Alessandro Michele; a ragione.

Segue Lallo, come si fa chiamare su Instagram, da quando Alessandro Michele è diventato direttore creativo di Gucci nel Gennaio del 2015.

Da sempre sostengo che la creatività ha bisogno di essere alimentata dalla cultura; la gente più creativa del mondo è curiosa, legge, guarda, viaggia.

Alessandro Michele è illustre esempio di questo concetto. Mi hanno recentemente mostrato delle foto del suo studio e la prima cosa che ho notato è stato un lungo (bellissimo) tavolo coperto di libri d’arte e  di oggetti affascinanti.

La sua moda è influenzata dalla pittura, dal cinema, dal mondo.

Non solo ma Alessandro Michele è anche molto bravo a scoprire o usare nuovi artisti.

Abbiamo già parlato di Jayde Fish che ha ‘incontrato’ in Instagram, le cui illustrazioni sono state usate per la collezione SS17 e anche prima.

Oggi è il turno di Helen Downie in arte Unskilled Worker , una pittrice britannica, scoperta dal fotografo Nick Knight ma presto inglobata nella scuderia Gucci di Alessandro Michele.

P.S: E a proposito di cultura ed influenze, gli occhi dei suoi personaggi mi ricordano Il ritratto di Wally by Egon Schiele…

SalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

The post L’arte di Unskilled Worker (Gucci già lo sa) appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

5 Marzo 2018 / / Decor

Di qualsiasi forma, dimesione e colore… l’importante che siano d’impatto, unici e versatili!
Riempi le tue stanze con soffici cuscini, non solo per conciliare momenti di relax ma come veri e propri complementi di arredo!
VITRA | DOT PILLOWS
Classic Pillows Maharam – Arabesque, crimson pink and pink orange
design by Alexander Girard
“Textiles of the 20th Century” è una collezione di cuscini altamente espressiva che comprende motivi di numerosi designer e architetti leggendari. Ognuno di questi cuscini, realizzati dalla società tessile newyorkese Maharam, ha un carattere sorprendente e unico ma possono anche essere abbinati magnificamente l’uno all’altro!

TIIPOI | JAMAKHAN
Realizzato in cotone 100%, tinti e tessuti a mano a Bhavani nell’India meridionale. Intrecciato a mano sul davanti e sul retro. Questo cuscino si ispira ai rivestimenti per pavimenti della regione, tipici della tradizione, presenti nelle case e nelle sale per matrimoni. Tessuto su telai da 16 piedi, il processo di produzione ha diversi tessitori che lanciano una navetta attraverso un movimento ritmico., come se fosse un ballo.

NOMESS COPENHAGEN | SPLASH MEMORY PILLOW
Il cuscino di memoria riguarda il senso del tatto. Nell’era digitale in cui siamo abituati a toccare superfici piane, l’esperienza tattile viene spesso trascurata, quindi diventa essenziale stimolare il nostro senso del tatto attraverso gli oggetti quotidiani. Il forte aspetto visivo della superficie invita a esplorare i cuscini. Grazie all’innovativo utilizzo di memory foam ricamato combinato con un tessuto a maglia 3d come parte della federa, il cuscino Memory crea un elemento di sorpresa quando viene toccato.

NIKI JONES | CONCENTRIC
Le trame e i pattern ne fanno da padroni su questi cuscini circolari, dove vi è un’alternarsi di colori che illumineranno ogni ambiente.

5 Marzo 2018 / / Dettagli Home Decor

Lampada Medusa by Delineodesign per Zava

Zava ha compiuto 35 di attività e per festeggiare questa lunga storia e guardare al futuro, l’azienda si sta impegnando in nuovi progetti che ampliano il suo raggio d’azione e in cui il design resta la leva strategica del suo fare impresa.  

Infatti, il design e la sua capacità di immaginare e fare innovazione è un valore imprescindibile per Zava che della collaborazione con designer diversi, per ispirazione e scelte formali, ha fatto il suo fiore all’occhiello. Il design resta dunque protagonista indiscusso oggi come nei futuri progetti, basato su un “saper fare” da sempre somma di tre fattori, tecnologia, artigianalità e design come espressione più autentica del made in Italy.
L’aspirazione ogni volta è quella di dare forma a progetti visivi dalle molteplici anime e funzioni al servizio delle persone e della loro necessità di abitare, la propria casa come luoghi temporanei di permanenza.
Per l’edizione di Milano Design Week 2018, Zava punta su un nuovo progetto luminoso di Delineodesign, sperimenta nuove finiture per alcune lampade iconiche come Andromeda di Paolo Ulian e allarga la famiglia di lampade della designer armena Mariam Ayvazyan. 


Lampada Medusa by Delineodesign per Zava

Medusa è una lampada novità di questo inizio 2018.E’ definita da gesti semplici ma eleganti: un gioco fra pieno e vuoto, fra linee morbide e tagli netti, fra la solida purezza della campana e la leggerezza delle esili gambe. Il suo design essenziale, fa di Medusa una lampada camaleontica che si presta a molteplici interpretazioni e usi.


Lampada Medusa by Delineodesign per Zava

Le lampade saranno esposte presso lo show room Zava, di via del Carmine 9 a Milano, per tutta la durata della Milano Design Week, dal 17 al -22 aprile 2018.



5 Marzo 2018 / / Design

cucine di designcucine di designcucine di designcucine di designQuando si parla di oggettistica, mobili o complementi d’arredo “di design”, una reazione che spesso si osserva nelle persone è quella di una certa presa di distanza dalle categorie merceologiche che rispondono a tale definizione. In effetti, a ben vedere, può accadere che questi beni per la casa vengano anche visti come belli, ma che all’atto pratico essi risultino inarrivabili a causa dei loro costi eccessivi oppure del fatto che siano poco funzionali, essendo stata la loro praticità sacrificata a scapito dell’estetica.

Questo preconcetto piuttosto comune deve la sua diffusione al fatto che l’acquirente ha la percezione che molti progettisti e designer vivano in una sorta di torre d’avorio, un mondo completamente distaccato da quella che è la vita quotidiana delle persone che, nelle soluzioni e nei complementi d’arredo, non cercano solamente l’estetica ma anche e soprattutto comfort e funzionalità.

In questo post invece voglio parlarvi proprio di cucine di design alla portata di tutti, realizzate da Snaidero, che col suo ampio e completo catalogo ha saputo costruire un ponte fra convenienza e design, due aspetti apparentemente in aperta contrapposizione tra loro ma che, grazie a Snaidero, ritroviamo in proposte di arredo che rispondono ai bisogni a tutto tondo degli acquirenti: un occhio alla forma, un occhio alla funzione e uno al portafoglio.

cucine di designcucine di designcucine di designcucine di design

Un esempio emblematico di questa capacità di venire incontro alle necessità di chi cerca una cucina molto pratica, e che permetta allo stesso tempo di ricreare un’ambientazione piacevole, è rappresentato dalla collezione di cucine di design “Everyone” di Snaidero . Queste soluzioni d’arredo, che si rivolgono soprattutto a un pubblico dinamico, sono caratterizzate da un’elevata ricercatezza stilistica che le rende ideali per arredare sia le cucine intese come vani a sé che gli ambienti open space che si incontrano con sempre maggior frequenza nelle case moderne.

Le cucine della collezione “Everyone” sono tutte realizzate con materiali di qualità e soluzioni che rendono semplice lo svolgimento delle più diverse attività che, tipicamente, hanno luogo in cucina: dalla preparazione dei pasti al loro consumo, dai momenti di convivialità e relax con amici o familiari sino all’organizzazione efficiente dello spazio in mobili e cassetti.

Quattro sono i modelli di cucine di design di questa apprezzata collezione Snaidero – Joy, Feel, First e Fun – che sapranno accontentare i gusti e le necessità pratiche di tutti: scopriamone le caratteristiche salienti.

Le cucine JOY incontreranno principalmente i gusti degli estimatori dell’arredo minimal: le loro linee fluide ed eleganti mettono in evidenza i dettagli che rendono uniche queste soluzioni d’arredo, come ad esempio l’assenza di maniglie che valorizza la qualità e i pregi estetici dei materiali.

cucine di designcucine di designcucine di designcucine di design

Fortemente improntate alla contemporaneità, alla semplicità delle forme e alla flessibilità d’uso, le cucine FIRST sono state pensate per chi cerca mobili di design convenienti e versatili, che permettono di organizzare al meglio le attività culinarie e non.

cucine di designcucine di designcucine di designcucine di design

Anche le cucine FUN sono state realizzate da Snaidero all’insegna della convenienza e della praticità, e rappresentano una scelta ideale per chi bada alla sostanza e alla qualità costruttiva dei mobili, mentre infine – ultime ma non meno importanti – le cucine FEEL pur essendo ispirate a uno stile minimalista massimizzano l’efficienza in termini di sfruttamento degli spazi, comodità d’uso nelle più diverse situazioni e qualità dei materiali.

cucine di designcucine di designcucine di designcucine di designcucine di designcucine di design

Con i modelli di Snaidero un design avvincente non è più  sinonimo di inaccessibile.

Ti piacerebbe saperne di più? Consulta il sito internet Snaidero.it per scoprire il fascino e la funzionalità delle ambientazioni personalizzate che potrai creare scegliendo la collezione Everyone e i suoi arredi di qualità 100% italiana per la tua casa.

L’articolo Cucine di design alla portata di tutti con Everyone by Snaidero proviene da Architettura e design a Roma.

5 Marzo 2018 / / Dettagli Home Decor

Casa E7

90 metri quadrati distribuiti in più stanze collegate tra loro da un lungo corridoio buio. Questo è quanto hanno trovato gli architetti dello studio Lucas e Hernández-Gil quando hanno oltrepassato la porta di questo appartamento a Madrid.

Oggi, dopo la ristrutturazione e grazie alla nuova distribuzione degli spazi,l’appartamento risulta più funzionale e luminoso. La cucina, inizialmente collocata nel retro della casa, è stata portata al centro, vicino alla zona giorno. L’apertura presente in cucina consente alla luce di farsi strada senza difficoltà nel corridoio, inoltre altre due grandi aperture la collegano al living.

Per quanto riguarda i pavimenti in corso d’opera sono state recuperate porzioni di vecchie cementine risalenti al primo Novecento, perfettamente integrate nel pavimento continuo in microcemento come se fossero dei tappeti.
Per aggiungere calore al corridoio, gli architetti hanno rivestito le pareti di betulle.

Casa E7
Casa E7
Casa E7
Casa E7
Casa E7
Casa E7
Casa E7

Nella camera da letto principale, rigorosamente total white, spicca la testiera rivestita con doghe di quercia laccate di varie larghezze. Sullo sfondo, il bagno incorporato nella stanza seminascosto da una quinta.

Casa E7
Casa E7

Grazie alla nuova distribuzione degli spazi, l’appartamento ora dispone di una camera da letto e un bagno extra.

5 Marzo 2018 / / ArtigianaMente

Più che un home tour questo è un diario fotografico. Dalla Svezia meridionale. Un insieme di immagini che ritraggono interni creativi e pieni di ispirazione dal fascino senza tempo. Oggetti belli, semplici e utili per la vita. Ho adorato questa casa realizzata con amore, cura e ricca di dettagli da Jeska & Dean Hearne, marito e moglie sui generis.

Le loro esperienze molteplici li porta a collaborare e lavorare nei settori dell’interior design, della grafica e del prodotto, dello styling, della fotografia, della scrittura, della guida professionale e dello sviluppo del marchio. Il loro sito The Future Kept {a cui appartengono le immagini} fa parte di una nuova avventura nel loro viaggio, attraverso la vita insieme. Da non perdere, sembra di viaggiare con loro.

Mi sto convincendo che i migliori interior stylist siano soprattutto quelle persone dalla vita molto stimolante e dallo sguardo libero sul mondo.

Gli interni

Ho subito adorato questi interni che mi trasmettono amore per una semplicità ricercata e una curiosità positiva, fatta di viaggi e spirito di osservazione.

E poi non resisto al giallo senape, con la sua luminosità discreta. Tu che ne pensi?

The post Gli interni di una casa realizzata con amore appeared first on Artigianamente Blog – artigianato, stile & design.