13 Marzo 2018 / / VDR Home Design

Se ci avete provato in tutti i modi ma nessuna delle piante che avete comprato sopravvive più di un mese, avete il pollice nero. Non vi demoralizzate: c’è qualcosa che non sapete, che vi rema contro. Vediamo cosa.

……….

Di predisposizione d’animo siete i migliori: amate le piante, solo guardarle vi fa sentire bene. Le meraviglie del creato sono per voi una continua fonte di sorpresa. Quindi ogni volta partite con le migliori intenzioni: la stagione giusta in cui piantare, tutti i prodotti che servono, il decalogo delle piante da appartamento.

Ci parlate anche, con le piante, sia mai che dovessero sentirsi sole. Eppure… eccoci. Dopo qualche mese le piante non ricambiano il vostro amore, cominciano a scioperare e ribellarsi e voi sapete che la fine è vicina. Il vostro pollice nero ha avuto la meglio anche stavolta. Però il pollice nero non è qualcosa scritto nel DNA.

Possono essere solo procedure sbagliate, o tipi di piante non adatte alla vostra casa e al vostro tempo. Come in molte altre cose, con pazienza, studio e pratica anche il più nero dei pollici può diventare verde.

Vediamo qualche idea per diventare dei giardinieri provetti?

DA COSA DIPENDE IL POLLICE NERO? QUALCHE DRITTA DA TENERE A MENTE

Quando si ha poca dimestichezza col mondo vegetale si ha la sbagliata concezione che tutte le piante abbiamo le stesse necessità: bere tanta acqua e assorbire quanta più luce possibile. Il che non è vero. Mi spiego meglio: è vero che questi due sono elementi fondamentali per tutte le piante, ma non tutte hanno la stessa necessità di acqua così come di luce. Basti pensare alle origini delle piante: è chiaro che piante di origine tropicale avranno un bisogno di luce maggiore rispetto ad una pianta del circolo polare.

Quindi molto importante quando si scelgono delle piante è capire prima le loro necessità: di quanta luce e che esposizione hanno bisogno per crescere rigogliose e ogni quanto vanno innaffiate. Se siete principianti (come noi) optate per piante da innaffiare poco. Per l’esposizione pensate bene alla zona della casa in cui le vorrete mettere: agite poi di conseguenza.

pollice nero

Photo by Alesia Kazantceva on Unsplash

Nonostante siate sicuri di aver scelto le piante giuste per voi e la vostra casa, non siete sicuri che stiano bene? Non c’è modo migliore che osservarle. Il terreno è secco o troppo bagnato? In base alla risposta che vi siete dati sarà il momento di dargli da bere o al contrario, smettere di affogarla.

Come stanno le foglie? Verdi e rigogliose? Oppure gialle, secche e che cadono di continuo? Siete sicuri che abbia abbastanza luce e aria? Che non ci siano insetti che ne stanno minando la sopravvivenza?

Altra cosa che ci dimentichiamo spesso: togliere la polvere dalle foglie.

pollice nero

Photo by Breather on Unsplash

Da ultimo, ma non per importanza: ricordatevi di forare il fondo del vaso per far drenare l’acqua e di mettere un buon strato di argilla espansa per non far marcire le radici.

LE PIANTE A PROVA DI POLLICE NERO

Ma quali sono le piante a prova di killer di piante? Secondo il sito Flora blog ce ne sono cinque. Il Pothos, che necessita di poca acqua e tanta luce: vi scorderete di lui, ma lui non scorderà di crescere.

L’edera: depura l’ambiente, si adatta a tutti i terreni, può essere coltivata in vaso e sopporta la siccità. Vi basta? Si continua con Chlorophytum, Sanseveria e Phaleanopsis. Le prime due hanno bisogno di tanta luce ma poca acqua. Basterà innaffiarle ogni tanto, senza doversene ricordare tutti i giorni. Cresceranno comunque rigogliose. L’ultima invece ha bisogno di luce ma non diretta e di essere innaffiata quando il substrato di corteccia di pino è asciutto.

Ricordatevi di fertilizzare la vostra orchidea con dosi dimezzate e aggiungete una spruzzata d’acqua distillata ogni tanto. That’s it. Facile, no?

pollice nero

Photo by Patrick Perkins on unsplash

 

L’articolo Qualche dritta per i pollici neri: come diventare pollici verdi in poche mosse sembra essere il primo su VHD.

13 Marzo 2018 / / Dettagli Home Decor

Gli arredi Pedrali arredano i nuovi uffici di SKY a Milano


Gli arredi Pedrali scelti per i nuovi uffici di SKY  e per il ristorante aziendale

A seguito di un recente rinnovo curato da DEGW – brand di Lombardini22, Sky Italia dispone oggi di uno spazio di lavoro smart, volto alla collaborazione e al confronto, flessibile e su misura per le persone e le attività che si svolgono al suo interno nell’arco della giornata. 
La definizione di logiche per decretare un nuovo utilizzo degli spazi e l’introduzione di innovativi work settings favoriscono nuovi modi di lavorare, sempre più tesi alla collaborazione e condivisione di esperienza tra le persone. Nel nuovo spazio ufficio sono state incrementate le meeting room di piccole, medie e grandi dimensioni, ed è stato inoltre dotato di touch down, spazi informali, quiet room e tutte quelle aree atte a favorire il business dell’azienda, senza trascurare l’incontro informale tra le persone.


Gli arredi Pedrali arredano i nuovi uffici di SKY a Milano
Gli arredi Pedrali arredano i nuovi uffici di SKY a Milano

Gli arredi Pedrali, grazie alla loro versatilità, rispondono perfettamente alle esigenze del mondo del lavoro contemporaneo contribuendo a rendere sempre più confortevole la quotidianità lavorativa dei dipendenti, grazie ad ambienti eleganti e funzionali. Ad offrire un giusto mix di comfort e funzionalità ci pensano la collezione di sedute imbottite e modulari Modus, in grado di creare nicchie di privacy ideali per brevi riunioni o meeting informali con un ristretto numero di partecipanti. Per la zona centrale di brainstorming è stato scelto il tavolo Arki-Table con ripiano in stratificato e gambe a cavalletto. Lineare, rigoroso e versatile, associato alle avvolgenti sedute Grace con gambe a slitta, questo tavolo si adatta perfettamente all’ambiente ufficio contemporaneo.

la zona coffee-break
la zona coffee-break
la zona coffee-break

Le sedie della collezione Babila, disegnate da Odo Fioravanti, connotano la zona coffee-break grazie alla loro leggerezza e praticità. La scocca in tecnopolimero sfrutta l’elasticità e la tridimensionalità del materiale plastico per offrire il massimo comfort in una veste più smart; le gambe in frassino donano calore all’ambiente e richiamano le gambe in massello di rovere del tavolo Arki-Table Wood delineando uno spazio moderno, luminoso e piacevole dove fermarsi per una pausa.

ristorante aziendale Gourmeet
ristorante aziendale Gourmeet

Mix di tradizione e innovazione invece per il ristorante aziendale Gourmeet, nome scelto dai dipendenti Sky per coniugare la buona cucina a un momento conviviale, progettato da DEGW – brand di Lombardini22.  La company canteen del gruppo è suddivisa in due zone distinte. Per l’area dedita al servizio al tavolo sono stati scelte le sedie Nemea, disegnate da Cazzaniga, Mandelli e Pagliarulo per Pedrali. Le gambe in massello di frassino e il sedile in multistrato donano un mood naturale allo spazio.



Buongiorno!! trovo finalmente due secondi per scrivere sul blog, e non potevo che ringraziare subito la mia amica del IL FIORE ALLA FINESTRA, ERICA VIOLA (link per instagram), per aver scritto un articolo su di me e sul mio shop online! Queste sono le connessioni che mi piacciono, più solidarietà e meno invidia; è vero, a volte mi ci innervosisco anch’io quando vedo blogger o comunque ragazze seguite che su instagram non fanno altro che esibire la loro ricchezza, o quanto la vita sia taaanto meravigliosa (e mi viene da pensare: “e ci credo…lavorerai si e no 4 settimane l’anno, il resto lo trascorri su yacht o in giro per il mondo alloggiando in hotel a 5 stelle”, ahahaah) a volte anche in modo ingenuo…ma alla fine le idee viaggiano alla velocità della luce e l’importante è creare quella rete di persone che si impegna in progetti comuni e si incoraggia a vicenda per affrontarne sempre nuovi!
Qualche giorno fa scadeva la candidatura per la partecipazione al concorso indetto da casafacile per diventare una blogger CF style, mi viene troppo da sorridere se ripenso alla sera stessa che ho spedito l’articolo, ai messaggi tra me e Olivia della una casa non è un iglu  che non capivamo i dati da inserire nel questionario, viste mensili, visite alle pagine! ahah ai tanti incoraggiamenti delle mie amiche ( perché ragazze sappiatelo oramai siete mie amiche, anche se virtuali per il momento!), Mina, Erica e tante altre… e poi la crisi nera per scrivere un articolo semplicissimo di sole 250 parole trovando un argomento avvincente! Sapete quanti articoli ho abbozzato 5 o 6 😄, che poi siamo sincere ci sono blogger che lo meritano mooolto più di me..ma tentar non nuoce! 
Comunque proprio in questi giorni…( per tornare sul tema Interior design) stavo pensando di fare un restyling del mio studio..la stanza dove trascorro la maggior parte della giornata.
Le cose principali da fare sono: cambiare colore alle pareti e togliere la scrivania che ho messo per lavori extra e lavori con i bambini, per inserire un divano letto, cosi da poter ospitare qualche amico, costretti ora a dormire sul divano in sala😅, per alleggerire il carico di cose che ho sulla scrivania vorrei prendere anche qualche mensola o libreria bassa… adesso vi mostro una serie di divani e oggetti che ho adocchiato con la prova colore…ovviamente si accettano suggerimenti 😉

Vi lascio come sempre con della buona musica! Radiohead -I Promise-
a presto!




13 Marzo 2018 / / Easy Relooking

READ IN ENGLISH

Dal 17 al 22 Aprile va in scena la Milano Design Week! moltissimi i visitatori che ogni anno arrivano da tutta Italia e anche dall’estero. Quindi mi sono chiesta, se un visitatore volesse soggiornare in un posticino in cui possa respirare da subito aria di design, dove potrebbe alloggiare?

Sono andata a guardare Airbnb che veramente ha delle case a dir poco spettacolari!

Questa è la mia selezione delle più belle case airbnb per la Milano Design Week! Qual è la tua preferita?

1. Cozy flat in the heart of Navigli

La prima casa si trova sui Navigli, Cozy flat in the heart of Navigli una bellissima casa di Airbnb, con interni accoglienti.
Questa casa ha un arredamento molto moderno, una struttura di cui risalta il bianco e il legno. E’ divisa in due piani collegati tra di loro. Al piano di sotto sono visibili il bianco e il marrone, un bianco vernice sulle pareti e sui vari mobili che fa risultare la casa molto ampia. Il color castano del lungo divano ad angolo spezza la monotonia.  E’ anche ben visibile una libreria affiancata al divano anch’essa in legno.

Airbnb

Atmosfera rilassante e a due passi da molti degli eventi che ogni anno sono organizzati in zona Tortona.

Airbnb

2. Refined loft in Porta Romana

La seconda stupenda casa di Airbnb che ho selezionato per la Milano Design Week, si trova a pochi passi da Porta Romana.
Il design di questa casa è moderno, gli arredamenti insoliti danno un tocco in più di fantasia anche nei colori.
I colori che risaltano di più sono: il verde, il castano ed il bianco. Anche questa casa e divisa in due piani collegati: al piano di sotto si trova uno spazioso soggiorno con un pavimento in parquet.

Azzeccata la scelta delle sedie verde spento da abbinare al tavolo in cristallo con gambe in legno!

E particolarissima la chaise longue fucsia che diventa protagonista del soggiorno.

3. Nel cuore di China Town

La terza casa si trova in Via Paolo Sarpi nel cuore di China Town
Una casa con un design anch’esso moderno. I colori principali sono il grigio e il castano, un soggiorno piccolo ma grazioso con un divano nero che risalta i colori chiari della verniciatura delle pareti. Si notano elementi di design come le lampade Mesmeri di Artemide a parete. Una casa elegante e sobria che strizza l’occhio allo stile classico.

Airbnb

4. Art Deco – Marangoni

Il quarto appartamento è comodo per raggiungere zona Lambrate e zona Fondazione Prada.

E’ decisamente un bellissimo appartamento, tant’è che è finito anche sulle pagine di Casa Facile (in uno dei primi numeri del 2018).

Appena ristrutturara, spicca la soluzione utilizzata per la cucina, molto semplice quasi a volerla confondere con una madia/credenza per il soggiorno. E infatti si integra benissimo nel contesto, senza appesantirlo!

Airbnb

Da notare la carta da parati di Cole&Son, nera con palme dorate!

Airbnb

5. Design loft Navigli, Tortona & Darsena

La quinta si trova sui Navigli, zona Tortona e Darsena. 
Una casa con un design elegante seppur con elementi di Ikea e Maison du Monde. L’appartamento eè diviso in due piani collegati tra di loro da una scala dall’aspetto leggero.  Anche qui riconosco le applique Bonnet di FontanaArte.

Airbnb

Airbnb

 

L’articolo Le più belle case Airbnb per la Milano Design Week proviene da easyrelooking.

13 Marzo 2018 / / La Gatta Sul Tetto

Mobili “jolly” su misura configuratore on line

Anche nelle case progettate alla perfezione, rimangono sempre degli spazi difficili da arredare e sfruttare.

Spesso si tratta di locali di passaggio o di servizio, come l’ingresso, il bagno, una nicchia o una zona vuota a fianco di porte e mobili. La maggiore difficoltà consiste nel trovare l’arredo giusto da inserire in questi spazi spesso esigui, e raramente si può utilizzare un mobile di serie dalle dimensioni standard. Per ottimizzare questi spazi senza rinunciare allo stile, i mobili su misura sono ideali, ma molti si scoraggiano per timore dei tempi lunghi e dei costi che caratterizzano solitamente il lavoro di un artigiano.E se poteste progettare, acquistare e montare i vostri “mobili jolly” su misura on line? Come vi avevo già raccontato a proposito della libreria e della cabina armadio, grazie al configuratore 3D on line di Mobile su misura, uno strumento completo, semplice ed intuitivo, oggi è possibile. Potete progettare e scegliere basi, pensili e colonne, adattandoli alle dimensioni dello spazio da arredare: nel menu delle misure infatti, potete inserire qualsiasi valore compreso tra un massimo e un minimo prestabiliti. Le ante, i cassetti e i ripiani interni si adatteranno automaticamente alla misura da voi scelta. Per le finiture, si possono configurare separatamente la struttura, le ante e i frontali dei cassetti, così da poter provare diverse combinazioni di colore e texture. Lo stesso dicasi per le maniglie.

Per esempio, se nell’ingresso si trova una nicchia che presenta misure fuori standard, possiamo attrezzarla per accogliere borse, cappelli, ombrelli e cappotti.

Mobili “jolly” su misura ingresso

Basta andare sul sito e scegliere, dal menu “scelgo e configuro” la libreria a 1 solo vano tra le librerie classiche: questo modulo permette di creare mobili dalle misure davvero esigue, con un minimo di 15cm per la profondità e di 30cm per la larghezza.

Mobili “jolly” su misura configuratore on line

Potete inserire o meno le mensole, utilizzare solo la struttura per rifinire la nicchia oppure chiudere il tutto con delle ante.

Un’atra soluzione “jolly” per l’ingresso consiste nel collocarvi una cassapanca, che può fungere anche da sedile, utile per infilare scarpe e stivali in comodità.

Mobili “jolly” su misura configuratore on line

Per le scarpe, esiste una sezione apposita dedicata alle pratiche scarpiere con cassetti a ribalta, anch’esse personalizzabili per quanto riguarda le dimensioni, le finiture e la posizione, a terra o sospesa.

Mobili “jolly” su misura configuratore on line

Molto interessante anche la sezione del menu “mobili vari”, nella quale potete configurare praticissimi mobili per la lavanderia o il bagno, da quelli per “nascondere” la lavatrice, fino ai vani utili per riporre il nécessaire per le pulizie e per la biancheria: detersivi, spugne, scope, secchi, aspirapolvere, asse e ferro da stiro, etc.

In alternativa, potete chiudere una parte della stanza con un telaio sul quale montare ante scorrevoli o una porta, creando così uno sgabuzzino senza dover costruire tramezzi in muratura o in cartongesso.

Mobili “jolly” su misura configuratore on line

Per quanto riguarda i materiali, l’azienda punta sulla qualità e sull’ecosostenibilità: i pannelli sono costituiti internamente da truciolare ricavato da materiali risultanti dalla ripulitura dei boschi, mentre i rivestimenti rappresentano il top di gamma, sia per quanto riguarda i legni, che presentano una superficie morbida al tatto e opaca, sia per i cosiddetti “Urban art”, che riproducono le textures materiche in linea con le tendenze più attuali.

The post Mobili “jolly” su misura per sfruttare tutti gli spazi di casa appeared first on La gatta sul tetto.

13 Marzo 2018 / / Dettagli Home Decor

Da sempre la cameretta è il regno dei bambini. E’ in questo luogo magico e incantato che i bambini possono viaggiare con la fantasia, sognare ad occhi aperti, inventare nuovi giochi e condividere con gli amichetti incredibili avventure immaginarie. La cameretta è anche il luogo in cui i nostri figli crescono e affermano la loro personalità durante le varie tappe evolutive. Ecco perché è così importante creare per loro un ambiente allegro, dinamico e che stimoli continuamente l’apprendimento e la sfera della creatività.


Scopriamo insieme alcune idee originali per decorare la camerettae renderla il luogo ideale per catalizzare tutta la fantasia di cui i bambini sono capaci: dal washi tape alla pittura lavagna, dai coloratissimi sticker alle più accattivanti carte da parati, fino ai giochi simbolo di un incredibile mondo di storie avventurose, sono tante le idee decor e le soluzioni d’arredo in grado di aggiungere un tocco personale alla cameretta e portare buon umore a tutta la famiglia!


Scrivere sui muri? Con la pittura lavagna si può!


Chi da bambino non ha sognato almeno una volta di disegnare sui muri di casasenza essere rimproverato? Chi non ha mai pensato di scarabocchiare le pareti con matite e pennarelli? D’altronde, per un bambino il disegno è la principale forma espressiva e, molto spesso, il miglior modo di comunicare sogni, fantasie e stati d’animo. Se è vero che la cameretta non può trasformarsi in una zona franca in cui disegnare liberamente ovunque capiti, è altrettanto vero che il lato creativo dei bambini non andrebbe mai limitato, ma, al contrario, incoraggiato e stimolato. La soluzione arriva dalla vernice lavagna, una pittura che trasforma la parete in una vera e propria lavagna da colorare, scrivere e disegnare a piacimento, per poi cancellare e ricominciare da capo! In questo modo il bambino potrà incanalare la sua energia creativa in un angolo a lui dedicato e la cameretta, trasformata in una mini galleria d’arte, ne acquisterà in fascino e unicità!


Scrivere sui muri? Con la pittura lavagna si può!
Scrivere sui muri? Con la pittura lavagna si può!
Scrivere sui muri? Con la pittura lavagna si può!

Uno strappo di washi tape


Uno degli ultimi trend in fatto di decorazioni d’interni è il washi tape, un metodo veloce e divertente per creare infinite composizioni decorative su pareti, mobili, porte, specchi e tanti altri complementi d’arredo. Provenienti dal Giappone, i washi tape sono semplici nastri adesivi in carta di risoche stanno letteralmente rivoluzionando il mondo del decor fai-da-te. Come possiamo usarli in cameretta? In un ambiente da sempre orientato al cambiamento e alle trasformazioni legate alla crescita del bambino, i washi tape sono la soluzione perfetta per decorare in leggerezza e libertà, sapendo che qualsiasi soluzione decorativa può essere facilmente rimossa per dar vita, in un attimo, ad uno stile completamente diverso. Divertiti a creare insieme al tuo bambino il disegno e la decorazione più originale per la sua cameretta: con il washi tape potrai realizzare un circuito sul pavimento, tratteggiare i contorni di un castello delle principesse o sbizzarrirti a creare mille altre sorprendenti composizioni. Ricorda infine che i nastri sono rimovibili e riposizionabili: ammessi sia errori che ripensamenti!


Uno strappo di washi tape
Uno strappo di washi tape
Uno strappo di washi tape

Sticker per tutti i gusti


Gli sticker da parete sono un classico della decorazione d’interni: economici, semplici da applicare e disponibili in una grande varietà di forme, colori e tematiche, sono in grado di valorizzare con gusto e personalità qualsiasi ambiente della casa. Nella cameretta dei bambini le possibilità decorative sono infinite: si va dai personaggi dei cartoni più amati, agli sticker ispirati agli animali e alla natura, passando per quelli dalle atmosfere più sognanti e fiabesche. Realizzati generalmente in vinile, gli sticker colorati riempiono l’atmosfera di allegria e stimolano l’immaginazione dei bambini, ponendosi come divertente occasione per inventare nuove forme di gioco.


Sticker per tutti i gusti
Sticker per tutti i gusti


Viaggiare con la fantasia


Per far sognare i bambini e catapultarli in un mondo di fantasia, niente di meglio che decorare la cameretta con carte da parati ispirate alle esplorazioni, alle carte geografiche e ai viaggi avventurosi. Circondati da atmosfere così affascinanti e avventurose, i bambini saranno stimolati a far viaggiare la propria fantasia e si troveranno protagonisti di incredibili storie di esploratori, marinai e pirati!

Viaggiare con la fantasia
Viaggiare con la fantasia
Viaggiare con la fantasia


Giochiamo agli indiani


Rimanendo in tema di storie avventurose, in una cameretta per bambini sognatori non potrà mancare la mitica tenda degli indiani, un rifugio speciale in cui ogni piccolo avrà la possibilità di creare il proprio mondo fantastico. Una vera e propria tana in cui il bambino potrà rifugiarsi per giocare, leggere o semplicemente sognare ad occhi aperti.

Giochiamo agli indiani
Giochiamo agli indiani
Giochiamo agli indiani

Autore Emanuela Perozzi