regalo per la festa del papàPer la festa del papà possiamo fare un doppio ed utile regalo al nostro papà: mettere in ordine le sue cravatte, magari regalandogli un utile accessorio per tenerle empre ordinate e con quelle vecchie da eliminare realizzare un bellissimo regalino.

Esistono in vendita i classici portacravatta, di solito delle stampalle a più ganci, che faranno certamente piacere e risulteranno utilissime al nostro papà, ma se vogliamo, possiamo anche mettere in atto la nostra vena creativa e realizzare un bellissimo porta cravatte fai da te con le nostre mani.

festa del papàfesta del papàfesta del papàfesta del papàfesta del papà  festa del papàfesta del papà

L’arte creativa del recupero permette di realizzare tantissimi oggetti, complementi ed addirittura mobili, riutilizzando cose che altrimenti andrebbero buttate.

Donare nuova vita agli oggetti è  sempre, oltre che divertente, anche molto intelligente e ci permettere di ottenere qualcosa di completamente nuovo trasformando e riutilizzando materiali vecchi…quasi una magia!

Dopo aver riordinasto le cravatte dei papà  in modi creativo ed ingegnosi, potremo riutilizzare le cravatte che andrebbero  eliminate realizzando per lui un oggetto utile da portare sempre con se come un portachiavi, un portaocchiali, un portacellulare e carte.

O ancora un prendi tazza e perchè no una tavoglia con la quale prepare la tavola per una romantica cena con la mamma.

Anche sul web potrete trovare tanti semplicissimi tutorial come questo

regalo per la festa del papà regalo per la festa del papàregalo per la festa del papàregalo per la festa del papàregalo per la festa del papà 

regalo per la festa del papàregalo per la festa del papà

regalo per la festa del papà

…e a proposito di mamme perchè non fare un regalino anche a lei, ok ok sono di parte scusate, ci ho un preso la mano! Magari non in questo giorno dedicato ai magnifici papà ma per un un’occasione futura, conserviamo le vecchie cravatte che abbiamo rimediato per realizzare un bel regalo anche a mamme sorelle e fidanzate!

regalo per la festa del papàregalo per la festa del papà regalo per la festa del papàregalo per la festa del papà

regalo per la festa del papàregalo per la festa del papà

in fine, poichè questo è uno dei miei argomenti preferiti, e poichè arredare la casa con amore e oggetti selezionati e realizzati con le propri mani trasmette un gran senso di famiglia, possiamo creare anche dei fantastici arredi con le cravatte che abbiamo destinato al riclo.

regalo per la festa del papàregalo per la festa del papàregalo per la festa del papà

 

L’articolo Un regalo per la festa del papà (e non solo) recuperando le vecchie cravatte! proviene da Architettura e design a Roma.

17 Marzo 2018 / / Blogger Ospiti

Ci sono elementi che riguardano l’igiene della casa che molti pensano appartengano al passato. Del resto oggi abbiamo a disposizione elettrodomestici e detergenti particolari, che ci aiutano moltissimo ad evitare che in casa si verifichino incresciose situazioni. Un esempio riguarda la presenza di insetti, che si tende a pensare non sia una realtà odierna. In effetti però le cose non stanno propriamente in questo modo, soprattutto se si considerano poi le seconde case, quelle che magari si affittano saltuariamente o dove ci si va per poche settimane all’anno.

Come avviene un’infestazione

Chi pensa che gli insetti in casa si annidino solo nei locali sporchi si sbaglia di grosso. Certo, alcuni insetti amano cibarsi degli avanzi della cucina, o dei residui che possono rimanere in particolari zone della casa. In effetti però sono presenti in natura moltissimi diversi insetti, alcuni dei quali entrano nelle case alla ricerca di sangue di cui nutrirsi, altri invece che vivono comunemente nelle città, o nelle vecchie case. In queste situazioni anche una casa perfettamente igienizzata può essere abitata da diverse tipologie di insetti, dai classici scarafaggi fino a insetti meno diffusi, ma pur sempre fastidiosi, come ad esempio le cimici dei letti o gli acari. Per debellare questi insetti non è sufficiente pulire bene la casa e neppure utilizzare prodotti chimici. Spesso infatti si celano nei posti più impensabili, dietro i battiscopa o nelle fessure della carta da parati; inoltre l’uso degli insetticidi non è così efficace come si pensa: molti prodotti uccidono solo gli insetti che vengono colpiti direttamente dallo spray mentre lo utilizziamo.

Come risolvere il problema

Il modo migliore per debellare gli insetti presenti in casa consiste nel richiedere l’assistenza da parte di un professionista. Costui come primo passo farà un sopralluogo, per verificare l’effettiva presenza di un focolaio di infestazione, di qualsiasi genere. Che si tratti della necessità di una disinfestazione cimici roma o di debellare la presenza di numerose zanzare poco importa: generalmente tutte le ditte di disinfestazione sono in grado di occuparsi di qualsiasi tipo di insetto dannoso o di animale infestante, compresi ratti, blatte, verse e così via. Spesso la presenza di questi insetti proviene direttamente dalle tubature, che come una lunga rete connettono tutte le case di un centro abitato. Soprattutto nei locali delle vecchie case, come ad esempio nelle cantine umide o nei sottotetti polverosi, questi insetti trovano dei nidi perfetti, già pronti ad ospitarli.

Non solo fastidio

Quando si notano degli insetti in casa si dovrebbe subito considerare un fatto: questi animaletti non sono solo fastidiosi ma anche molto dannosi. Non è infatti infrequente che parecchi individui siano abitati da virus, batteri o protozoi, che possono trasmettere anche all’uomo o agli animali da compagnia. Cacciarli dalla nostra abitazione è quindi anche una questione correlata alla salute di tutta la famiglia. In Italia è improbabile che gli insetti trasmettano malattie molto gravi, anche se ci sono dei casi particolari, come ad esempio quello delle zecche, che possono contagiarci con la malattia di Lyme, anche nel nostro Paese.

 

 

17 Marzo 2018 / / Case e Interni

Cucina Country Chic in azzurro polvere
La tonalità azzurro polvere, amata dai designer nordici e da uno stile shabby chic un po’ più nuovo e sofisticato, regala spazi delicati e ben compositi, come nella cucina country chic che vediamo nelle foto.
La cucina di questo servizio fotografico pur mantenendo linee classiche, è di gusto inglese rivisitato, più raffinato e contemporaneo che subisce anche le influenze nordiche. Il locale è piuttosto ampio ed è separato dal resto della casa tramite una parete di vetro con infissi in ferro.

La cucina presenta un’isola centrale, seguita da una distribuzione in linea sotto le finestre, mentre in un angolo a parte, è stato posizionato il grande frigorifero e una colonna sempre del colore della cucina. Qui vicino trova posto anche una credenza di forma semplice e pulita, lasciata in essenza naturale. Vista la presenza di numerose finestre, si è optato per non avere pensili e la cappa bianca si integra completamente con le pareti, enfatizzando la sensazione di leggerezza e luminosità che pervade tutto l’ambiente.

La cucina azzurra dalla delicata sfumatura del polvere, è una valida alternativa al bianco: l’azzurro polvere è infatti una nuance luminosa, capace di infondere freschezza e valorizzare anche gli ambienti di piccole dimensioni.

Come tutte le tinte pastello, anche l’azzurro polvere è compagno inseparabile del legno, qui lo vediamo in essenza chiara a pavimento e nella credenza. Anche l’oro è sempre facilmente abbinabile ai colori pastello, in questo caso si è scelto un oro opaco sia per le maniglie e i pomoli, sia per il sinuoso rubinetto.

L’azzurro o celeste polvere, questa delicata tonalità, sobria e rassicurante, è senza alcun dubbio uno dei colori più in voga degli ultimi anni, grazie anche alla sua deliziosa versatilità che ne consente l’impiego in abbinamento a stili anche molto differenti fra loro.

Cucina Country Chic in azzurro polvere

Cucina-country-chic-azzurro-polvere (3)

Cucina-country-chic-azzurro-polvere (4)
Cucina-country-chic-azzurro-polvere (5)
Cucina-country-chic-azzurro-polvere (6)
Cucina-country-chic-azzurro-polvere (7)
Cucina-country-chic-azzurro-polvere (8)
[fonte: Devol]

Anna e Marco – CASE E INTERNI