26 Marzo 2018 / / GiCiArch

La data si avvicina, ormai manca poco all’evento più importante che riguarda il settore casa-arredo, il Salone del Mobile 2018.

salone-del-mobile-milano-

Nato nel 1961, attrae visitatori del settore arredamento che provengono da ogni parte del mondo, è il punto di riferimento delle eccellenze del design

Milano, nella settimana del Salone, che quest’anno si terrà dal 17 al 22 Aprile, si veste di design.

Da http://www.salonemilano.it

Ad esporre ci saranno più di 2000 aziende, si attendono circa 300.000 visitatori.

Il Salone sarà arricchito da numerosi eventi collaterali, i più importanti sono 4:

Eurocucina 2018

Salone Internazionale del Bagno 2018

Salone Internazionale del Complemento d’Arredo

Salone Satellite

Gli operatori del settore potranno accedere da Martedì 17 Aprile, dalle 9,30 alle 18,30, l’apertura al pubblico sarà solo Sabato 21 e Domenica 22 Aprile.

Ecco alcune delle aziende che saranno presenti al Salone, non vedo l’ora di visitare i loro stand e vedere che novità hanno da proporre!

Lema – Brick Lane di Christophe Pillet

b_BRICK-LANE-Lema-23135-rela49c2391

Febal Casa – Alicante Laboratory & Sharing

b_prodotti-124832-rel29ffc77fbca64ffb8f9a52a702e8c3d3

Hebanon – Madia

b_gallery-sideboard-hebanon-by-fratelli-basile-296010-rel4e81f3ff

Minotti – Luggage

b_prodotti-100840-rel834c87d1c70e4ef3b36b8e148e8ac6e8

Dedon – Loon

b_loon-dedon-323089-relde7a02f7

Casamania & Horm – Maria

b_MARIA-CASAMANIA-294034-rele3192035

Arper – Arcos

b_easy-chair-arper-297065-rel9c95ba57

 

Fonte:

http://www.salonemilano.it

 

26 Marzo 2018 / / Voglia Casa

…continua lo speciale Think Green,dedicato ai bambini.Oggi l’articolo sui meravigliosi tessuti prodotti da MagicLinen!

26 Marzo 2018 / / Dettagli Home Decor

Con Ikea la casa è più versatile

Con Ikea la casa è più versatile

Quando si parla di arredamento per la casa, il pensiero corre subito a Ikea, il colosso mondiale che da decenni detta lo stile e le tendenze delle nostre case offrendo soluzioni d’arredo versatili, innovative e alla portata di tutti. Ma qual è il segreto di Ikea? Cosa l’ha portata a essere l’indiscusso punto di riferimento del settore? Uno dei punti di forza di Ikea è indubbiamente la possibilità di comporre e personalizzare l’arredamento di casa con soluzioni e combinazioni pressoché infinite. Ikea non propone soluzioni preconfezionate, bensì idee e ispirazioni d’arredo che, plasmate sul proprio gusto e sulle proprie esigenze, danno vita a composizioni uniche e originali. Non solo. A un design pratico e funzionale – perfetto per chi cerca elementi versatili capaci di adattarsi ai vari ambienti e alle diverse esigenze d’arredo – Ikea unisce una costante attenzione per la bellezza e l’equilibrio compositivo, coniugando il tipico minimalismo di ispirazione scandinava con una apertura a colori, materiali e tendenze provenienti anche da altre tradizioni e “correnti” di interior design. Chi arreda con Ikea sa di poter contare su soluzioni flessibili e trasformiste, mai scontate e rispondenti a criteri di versatilità, mutevolezza e totale personalizzazione.


Con Ikea la casa è più versatile

Semplice, versatile, moderno: in una parola ALGOT!

In questa direzione si muove la collezione ALGOT, composta da una serie di elementi freestanding in acciaio galvanizzato da assemblare tra loro in modo da comporre soluzioni sempre nuove e diverse. Per ottenere la composizione desiderata è sufficiente agganciare le staffe alle guide da pareti e completare con i vari moduli della serie: mensole, ripiani, binari estraibili, cestelli in rete, ma anche elementi complementari come contenitori in plastica, scatole in tessuto, portatutto e faretti per creare la giusta illuminazione. Con lo strumento Planner, disponibile sul sito di Ikea, è possibile progettare una soluzione completamente personalizzata e su misura, scegliendo e abbinando i vari elementi fino a ottenere la composizione perfetta per la tua casa. E se hai bisogno di più spazio, ti basterà aggiungere sezioni e ripiani!

Semplice, versatile, moderno: in una parola ALGOT!
Semplice, versatile, moderno: in una parola ALGOT!

ALGOT, dove sta bene?

In quali ambienti funziona meglio il sistema componibile ALGOT? Se è vero che il suo carattere pratico e funzionale lo rende perfetto per tutti quei locali di serviziolavanderia, dispensa, ripostiglio, garage – in cui c’è necessità di riporre e stipare con ordine e criterio, è altrettanto vero che il suo design leggero ed essenziale, unito alla versatilità e alla grande varietà compositiva, lo rende adatto a qualsiasi altro ambiente della casa. In base a come viene assemblato, il sistema componibile cambia volto e si adatta alle diverse funzionalità: progettato con una serie di cestelli estraibili, rastrelliere per scarpe, ganci e bastoni, ALGOT è perfetto per organizzare il guardaroba di una cabina armadio; in soggiorno, ALGOT può diventare una parete attrezzata dal design moderno e accattivante grazie alla possibilità di modulare le altezze dei ripiani e inserire la TV tra un ripiano e l’altro; allo stesso modo, progettando una serie di mensole ad uguale altezza, è possibile creare una versatile e ordinata zona studio con libreria integrata.


ALGOT, dove sta bene?
ALGOT, dove sta bene?

Insomma, scegliere di affidarsi a Ikea e alla serie ALGOT significa avere a disposizione una vasta gamma di alternative, sia in termini di stili che di possibilità di personalizzazione e creazione di composizioni sempre nuove per la tua casa!

 Autore Emanuela Perozzi

26 Marzo 2018 / / Blogger Ospiti

Stai cercando tra gli annunci di ville in vendita a Palermo la casa dei tuoi sogni? Hai già pensato a come arredarla? Avere le idee chiare sullo stile dell’arredamento che dovrà avere la tua nuova casa è importante perché ti aiuta a scegliere meglio e con maggiore sicurezza tra le tante offerte di ville in vendita a Palermo.

Le caratteristiche da cercare tra le ville in vendita a Palermo
In questo momento uno degli stili più di tendenza per arredare le case nelle località di mare, come può essere la villa a Palermo che stai cercando, è sicuramente lo stile provenzale. Prova a chiudere gli occhi e immagina la tua nuova casa dove i solari colori pastello e le luminose stampe floreali dominano con delicatezza gli ambienti regalando freschezza e un senso di relax ad ogni stanza: che ne pensi? Se l’idea ti piace, comincia a fare la ricerca della perfetta villa in vendita a Palermo tenendo presente che, affinché diventi il tuo angolo di Sud della Francia in Sicilia, hai bisogno di:

  • una grande cucina luminosa, con tante finestre,
  • una zona living molto spaziosa con accesso al giardino,
  • pavimenti in cotto o in parquet grezzo,
  • il soffitto con qualche trave a vista sarebbe come la ciliegina sulla torta,
  • un angolo di giardino dove piantare cespugli di lavanda a volontà: non si può immaginare una villa in stile provenzale senza la pianta provenzale per eccellenza

Ecco la ricetta giusta
Il giusto connubio di classico e rustico condito da una ventata di modernità: questi in sintesi gli ingredienti di uno stile che trasformerà la tua villa in vendita a Palermo in una dimora chic dalle suggestioni provenzali. Questo significa che puoi riesumare qualche vecchio mobile della nonna, meglio se di poco valore così non ti sentirai in colpa quando a colpi di carta vetrata lo porterai a nuova vita e lo dipingerai di un candido bianco graffiato o di un caldo crema. Ma soprattutto il connubio permette di dare due impronte precise alla cucina e al soggiorno: più rustica la prima e più classico in secondo.

La cucina provenzale è rustica
In cucina quello che salta all’occhio è la scelta dei mobili dove non c’è traccia di superfici lucide, laccate e inossidabili. Qui deve dominare l’aspetto rustico di sedie e tavoli di legno, di credenze e vecchie cassapanche che se non sono dei vintage originali sono mobili decapè, cioè lavorati con la tecnica che dà quell’aspetto vissuto ed elegante tipico dello stile provenzale. Altro elemento importante per personalizzare la cucina della tua nuova casa è la cura per l’home decor: l’eleganza dei tessuti grezzi come il lino, la canapa e il cotone viene ingentilita dai colori tenui delle fantasie pastello, dalle stampe delicate di fiori, da vasetti di metallo pieni di erbe aromatiche, e di lavanda naturalmente.

La zona giorno è chic
Il soggiorno acquisisce una maggiore importanza con suggestioni classiche dal sapore barocco. Il legno è sempre protagonista e il colore dominante resta il bianco, nelle sue varianti avorio e bianco antico oppure le tinte pastello, nelle nuance lavanda e salvia. C’è però una maggiore libertà e una certa indulgenza verso i particolari leziosi e ricercati come il tavolo dalle gambe curve, le sedie con la seduta imbottita, i mobili e le credenze dalle linee arricciate e magari abbellite da qualche motivo floreale. Fondamentale trovare posto per almeno uno dei pezzi capaci di rendere il soggiorno della tua nuova casa in un pezzo di Provenza: cristalliera, vetrina e credenza. Se tra le ville in vendita a Palermo ne trovi una con un soggiorno talmente ampio da potere trovare posto per tutti e tre i mobili, sistemati a debita distanza tra loro, sei a cavallo. I divani? Grandi, di tessuto e con la seduta profonda così da poter aggiungere piccoli cuscini con stampe o ricami a tema lavanda.

26 Marzo 2018 / / Dettagli Home Decor

La tendenza home decor è quella di mescolare diversi stili di arredamento: il moderno con il classico, oppure oggetti vintage con uno stile minimalista. L’importante è creare un connubio armonioso che si sposi con lo stile di vita e il carattere di chi abita la casa, senza trascurare la funzionalità e la praticità

Ecco alcuni suggerimenti degli esperti di habitissimoper combinare con creatività e buon gusto gli stili decorativi del momento.

Rustico e minimalista: per far in modo che questi due stili funzionino tra loro occorre creare un equilibrio. Se avete una casa con il soffitto a travi a vista, meglio scegliere un arredamento di colore bianco. Oppure mobili laccati con alcuni dettagli in legno, per esempio una cassapanca o dei cestini di vimini.


Rustico e Minimalista

Vintage e stile industriale:  lo stile  vintage e quello industriale sono facili da combinare. La decorazione industriale vintage lascia le strutture in vista: travi, tubi, cavi. E questo si combina perfettamente con mobili di seconda mano e pezzi speciali. Un elemento che contraddistingue questo tipo di combinazione di stili sono le grandi finestre di ferro che servono per separare gli spazi.

Vintage e stile industriale

Tropicale e tradizionale: la carta da parati è tornata in voga negli ultimi tempi e in commercio ce ne sono con moltissime stampe per tutti i gusti. Quella tropicale per esempio si sposa perfettamente con uno stile tradizionale e moderno. Conferisce all’ambiente un tocco fresco senza esagerare. E poi quando vi stancate potete facilmente sostituirla.

Tropicale e tradizionale

Nordico e colore: lo stile nordico è solitamente associato a toni neutri, mobili lineari dalle forme geometriche e materiali naturali, pertanto  un tocco di colore può essere la chiave per uno stile più ibrido e spensierato.

Nordico e colore

Shabby chic e minimalista: lo stile Shabby Chic si mescola bene con gli arredamenti minimalisti, preferibilmente monocolore. Per esempio ai mobili bianchi dalle linee pure si abbinano dettagli “boho”, come sedie dalle linee romantiche, mobili decapati o tessuti che danno quel tocco bohémien.

Shabby chic e minimalista

Alcuni suggerimenti per fare in modo che il mix degli stili sia perfetto per la tua casa:

  1. Non mescolare più di due stili altrimenti  si corre il rischio di sovraccaricare l’ambiente.
  2. Stabilisci uno stile principale, dominante e un altro secondario, con meno pezzi e che dia quel tocco che serve per differenziare.
  3. Non tutti gli stili si possono combinare tra di loro. Per esempio i mobili coloniali e quelli rustici non vanno mai abbinati perché sono troppo simili tra loro.

Autore 

26 Marzo 2018 / / ChiccaCasa

Le stesse tendenze si ripetono a distanza di anni. A cambiare sono le modalità:  il contesto, gli abbinamenti e le peculiarità strutturali.
Solo pochi anni fa, ti mostravo questo home tour e queste idee decòr per Natale. Il tema: i colori pastello. Io li ho fortemente amati. Li ho persino scelti per i restyling dei vecchi arredi della Casetta (questo armadietto, questo sgabello e questo carrellino) e li ho sentiti miei per molto tempo.

I colori del gelato e dei confetti, sono tornati per addolcire i nostri interni, in una veste nuova, ancora più accattivante!



La novità principale riguarda la saturazione. I colori pastello ora sono in voga in una versione desaturata. Le tinte mantengono il loro aspetto luminoso, ma diminuisce la loro intensità. Il risultato è un colore delicato e fioco che vene percepito in modo meno netto rispetto ad un colore acceso. 

Il risultato? Tinte inaspettate, particolari ed uniche in grado di regalare all’ambiente un’atmosfera calma e rilassante.

Mentre fino a qualche anno fa, si tendeva principalmente ad inserire i colori pastello su uno sfondo bianco, questa nuova ondata di confetti, stupisce con contrasti inaspettati ed abbinamenti ton sur ton.

SWEET CONTRAST

La caratteristica della desaturazione dei nuovi colori pastello, rende particolarmente piacevole il loro accostamento con tinte scure, geometrie e colori di tonalità più intensa.
Passa qualche minuto soffermandoti su questi piacevoli interni vestiti con i nuovi colori pastello. Te ne innamorerai di sicuro!

Pastel + dark colors






Pastels + geometries





Ton sur ton







Pastels mix


Questa interpretazione soft dei colori pastello mi piace davvero! E tu, che ne pensi? Ti piace questo trend o rimpiangi la versione tradizionale?
http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
26 Marzo 2018 / / ArtigianaMente

Più che tappeti sono opere di artigianato artistico, come le chiamiamo noi italiani. Opere di fiber art, come le chiamano forse più propriamente gli anglosassoni {che fanno sempre tendenza soprattutto nel mondo del web} indicando un particolare uso di intrecci tessili. Le creazioni di Tammy Kanat sembrano tele astratte, uniche. 

Dopo 12 anni come designer di gioielli, Tammy ha dirottato il suo talento artistico sui tessuti. Il viaggio nel mondo della tessitura è iniziato nel 2011, quando si è iscritta al famoso Australian Tapestry Workshop per imparare e perfezionare la complessa abilità della tessitura di arazzi. Amo molto questi esempi di creatività che fluisce da un ambito all’altro con estrema naturalezza dando risultati scenici.

fiber art

La mostra di Tammy del 2014, “The Spirit”, consisteva nella wall art, vasi e sculture tessute a mano che l’hanno resa un’artista tessile intuitiva e originale.

Tammy ha ottenuto riconoscimenti internazionali attraverso i social media per il suo lavoro vibrante: da allora ha prodotto commissioni per clienti locali e internazionali.

Crede che la tessitura sia un’arte in continua evoluzione e senza tempo, un modo incantevole per condividere ciò che la circonda.

tappeti

tappeti in stile boho

L’artista è capace di portare il lavoro con ago e fili colorati a livelli alti, e non soltanto per le doti tecniche, ma anche per la capacità di trasformare i tessuti che sceglie come tele, in opere che funzionano contemporaneamente come quadri, come tappeti e come racconti tattili e cromatici.


Gli accostamenti di colori sono davvero una mirabile fonte di ispirazione.
A me piacerebbe molto usare questi lavori come tappeti, per la sensazione di calore e morbidezza che so mi darebbero camminandoci sopra a piedi nudi. Tu come li useresti?

The post I tappeti rotondi di Tammy Kanat appeared first on Artigianamente Blog – artigianato, stile & design.