19 Aprile 2018 / / VDR Home Design

Chiudiamo il giro dei punti più interessanti di Milano in questa settimana del Design con una zona che ogni anno si rinnova nella veste e nei contenuti. Nel post di oggi vi parlo di cosa vedere a Ventura Future e Ventura Centrale.

……….

Se vi dico questi due nomi molto probabilmente non avete idea di dove siano dislocati. A dire il vero non avevate idea che fossero zone di Milano agibili ed esistenti. Perché la zona di Lambrate è un po’ un mistero, una sorta di area 51 in cui difficilmente si pensa di andare soprattutto quando si parla di design.

Da un po’ di anni a questa parte è una delle aree più attive e propositive che non smette di stupire per originalità e spunti di riflessione. Dopo otto anni di esperienza con Ventura Lambrate, quest’anno debutta Ventura Future e arriva al suo secondo compleanno Ventura Centrale. Ma dove si trovano? Il primo tra Via Paisiello 6, Via Donatello 36, Viale Abruzzi 42. Il secondo in Via Ferrante Aporti 15.

Lo spostamento di sede come continua osservazione al futuro e al cambiamento, così come la fondatrice e proprietaria di Ventura Project, Margriet Vollenberg dice:


Ciò che tutti i designer hanno in comune è che la loro casa è il prossimo futuro. In quel futuro vediamo un mondo nuovo che consiste in nuove idee, nuove estetiche, nuovi materiali.
Condividi il Tweet


COSA VEDERE A VENTURA CENTRALE E VENTURA FUTURE: IL FUTURDOME, MINGARDO COLLECTIONS, EDITIONS

Nuove locations, nuovi eventi, tantissimi espositori e i migliori giovani designer del panorama contemporaneo. La scelta delle locations è uno dei punti chiave del progetto. Già a partire dalla sede: il FuturDome, originariamente punto di incontro del movimento Futurista. Ora è un museo indipendente insediato in un contesto residenziale, un posto di ricerca, sperimentazione. Al suo interno sono ospitate collezioni di design di altissimo livello.

cosa vedere a Ventura Future e Ventura Centrale

Editions collection – Credenza Design Patricia Urquiola + Federico Pepe | Editions collection – Luce Sospesa Design Federico Peri | Editions collection – Triangoli Design David / Nicolas | Mingardo collection – Elettra Design Federica Biasi | Mingardo Collection – Sedia Brugola

In Via Paisiello 6 si potranno vedere le collezioni Mingardo ed Editions. La prima è un officina fondata da Daniele Mingardo a soli 25 anni. Dalla tradizione di famiglia nasce questo marchio che produce edizioni limitate di design in metallo, anche in combinazione con altri materiali. Federica Biasi dirige la parte creativa dell’azienda e ha introdotto prodotti dal design contemporaneo con un approccio minimale ed elegante.


Una realtà artigianale che porta con sé una continua ricerca, dove artigianalità ed innovazione si legano assieme.
Condividi il Tweet


 Editions invece è stata fondata nel 2016 e ha sede proprio nel FuturDome. Vengono presentate due nuove collezioni con Patricia Urquiola in occasione della MDW: una serie di mobili in cui un materiale tradizionale viene interpretato in modo innovativo e una serie di oggetti in marmo. Ma ci sarà anche la prima collezione di luci sospese (ispirate al Bauhaus) di Federico Peri.

COSA VEDERE A VENTURA CENTRALE E VENTURA FUTURE: DESIGN SCHOOL KOLDING E THE DINER

Non solo design ed estetica sono i grandi presenti della zona. Anche un’installazione artistica che punta a farci riflettere sul diventare adulti, sulla vita frenetica che ci fa dimenticare di dedicare del tempo a noi stessi e al creare relazioni umane. Crescendo si perde la capacità di non prendersi troppo sul serio, ci si dimentica di giocare. L’installazione è opera dei primi studenti che hanno frequentato il master di due anni alla Kolding School Design “Design to Play”.

Un punto centrale da cui spuntano bolle che emettono una luce blu rilassante. Una leggera tenda che ci invita ad entrare ed esplorare la zona e scoprire le bolle sospese. Si toccano le bolle.. e la luce da blu diventa forte e accecante, calda e accogliente. Ed ecco che una sensazione di sorpresa, interruzione della calma ci sorprende. Ma non è ancora finita: il gioco è al suo massimo punto. Al suo punto di ebollizione e teatralità. Per finire, ci sarà l’inaugurazione del ristorante The Diner, progettato con l’architetto David Rockwell in collaborazione con il giornale Surface. La celebrazione del design Americano, in chiave contemporanea. All’interno quattro aree diverse: l’ingresso, ispirato all’Airstream; un pranzo in stile costa orientale; una stanza che rende omaggio ai commensali del Midwest e una rilassata lounge ispirata alla costa ovest.

cosa vedere a Ventura Future e Ventura Centrale

The Diner – Bar Rendering Courtesy of Rockwell Group

L’articolo Fuorisalone 2018: cosa vedere a Ventura Future e Ventura Centrale sembra essere il primo su VHD.

19 Aprile 2018 / / Blogger Ospiti

La vasca idromassaggio è un oggetto sempre più apprezzato nelle case, si tratta di un articolo per il bagno che dona piacere e comfort alla persona che lo utilizza. Anche a livello estetico sono molto piacevoli da vedere. Tuttavia, solamente chi prova questi articoli sa veramente di cosa stiamo parlando oggi.

Il bagno è un momento quasi magico, ci aiuta a star meglio e ha sciogliere le tensioni! Dopo una giornata stancante e stressante si rivela un vero toccasana. Se inoltre ci aggiungiamo i getti d’acqua che solo una vasca idromassaggio può fornire, allora si che il bagno diventa il momento migliore della giornata.

È risaputo che un bagno è tonificante e utile per la circolazione sanguigna. Ma vi sono molti aspetti da considerare e oggi parliamo proprio di questo. Ovvero come scegliere una vasca da bagno.

Ecco alcune dritte in proposito.

  • I dati tecnici della vasca idromassaggio sono molto importanti e da tenere in considerazione. Praticamente sono la prima cosa da valutare.
  • Il prezzo, i modelli di vasca a idromassaggio sono pensati per tutti e di conseguenza il valore dell’oggetto non è sempre il medesimo. Oggi tuttavia sono molto più abbordabili in termini economi questo non lo si può negare. Quindi le fasce di prezzo si trovano per tutti.
  • Chi possiede già una vasca idromassaggio ma ne desidera una nuova deve cercare modelli simili. Con questo intendiamo per gli allacci e le misure del prodotto. Naturalmente è possibile anche non rispettare questo aspetto, ma il tecnico effettuerà un preventito ben più alto del normale. Insomma i cosidetti lavori extra.
  • Ma oltre lo spazio che deve permettere di non sacrificare la stanza adibita (in questo caso il bagno), molti sono i fattori da considerare. Per esempio la vasca a idromassaggio è rettangolare o ad angolo? Altro quesito importante da risolvere.
  • Chi fa installare la nuova vasca in una stanza che precedentemente non era un bagno può spendere moltissimo. Tutto dipende dall’azienda, ma va detto che un professionista non ci mette molto a far salire il prezzo. Sono considerati lavori di ristrutturazione, spostamento delle tubazioni, impianto elettrico etc.
  • Da non dimenticare le persone che sono coinvolte nell’installazione della vasca idromassaggio. Nello specifico serve un elettricista e un idraulico, entrambi da pagare per il loro servizio.
  • La parete divisoria è utilissima, questo perché evita di fare il bagnato in terra. Gli schizzi rimangono dentro la vasca, quindi non c’è bisogno di passare alla pulizia con il mocio per asciugare il tutto. Si evitano anche gli incidenti dovuti dalle scivolate.
  • Dato che c’è bisogno di spendere un prezzo minimo che se pur vantaggioso rispetto a prima è sempre alto, è d’obbligo anche pensare al design. Insomma deve soddisfare l’acquisto, spendere qualche centinaia di euro per trovarsi con un articolo che non piace non è affatto una bella cosa! Quindi lasciamo pure spazio anche al gusto personale e al tipo di materiale con cui la vasca è stare realizzata.

19 Aprile 2018 / / Baliz Room

Il Salone del Mobile 2018 è già iniziato da qualche giorno, e con esso tutti gli eventi e le esposizioni collaterali sparse in tutta Milano con la Design Week. La città si veste di design e tenere il passo con tutto quello che ha da offrire non è facile, non credete?

Che abbiate deciso di andarci all’ultimo momento o che non possiate proprio andarci, come la sottoscritta, o se siete già lì, condivido con voi una lista di “colleghe” blogger (magari fossi brava come loro!) che si sono preparate al meglio per questa edizione della Milano Design Week 2018.

Enjoy!

ITALIANBARK

italianbark-elisabetta-rizzato-balizroom-interiorblog-salonedelmobile2018

I preparativi per il Salone del Mobile di Elisabetta di Italianbark sono stati grandiosi: non solo ha una pagina del suo blog in continuo aggiornamento con tutte le novità (la trovate qui), ha anche costruito una mappa del Fuorisalone con gli eventi imperdibili e…rullo di tamburi…alla fine della Design Week è prevista l’uscita di un ebook.

Elisabetta riassumerà, infatti, tutto quello che è successo in questi magici sei giorni dedicati al design e la cosa bellissima è che sarà un ebook indipendente e non sponsorizzato! Si baserà,infatti, sul contributo di designer, architetti, creativi che parteciperanno alla Design Week, di appassionati di design che condivideranno le proprie foto tramite Instagram con #milanobark, e di brand emergenti che vogliono farsi conoscere. In una parola…imperdibile!

DESIGN OUTFIT

designoutfit-nora-santonastaso-balizroom-interiorblog-salonedelmobile2018

Per gli amanti dello stile nordico, il lavoro di Nora di Design Outfit è una vera e propria salvezza! In uno dei suoi ultimi post, infatti, ci fa da guida attraverso tutti i padiglioni del Salone del Mobile per scovare i brand più interessanti tra Danimarca, Olanda, Svezia e Finlandia.

Se, dopo il giro al Salone, la vostra fame di design nordico non si fosse ancora placata, sul blog trovate anche una guida per il Fuorisalone che riporta, con tanto di mappa su google maps, tutto quello che non potete perdervi in ogni distretto della città per quanto riguarda lo scandi-style. Che dire, dovete solo scegliere da dove cominciare!

INTERIOR BREAK

interiorbreak-alessia-forte-balizroom-interiorblog-salonedelmobile2018

Alessia di Interior Break, invece,ci viene in aiuto con la sua personale selezione di brand da visitare in ogni zona del Fuori Salone. Che vi troviate a passeggiare per Zona Tortona o che stiate sorseggiando prosecco a Brera, tenete sotto mano il suo blog così da non mancare neanche uno dei brand che vale la pena conoscere quest’anno.

Sul suo Interior Break, Alessia ci consiglia anche la mostra-evento “Smart City: Materials, technologies & People” che si terrà presso il Superstudio Più, durante la quale si discuterà, con workshop ed incontri, sul tema delle smart city e sul concetto di smart citizens.

ARCHITEMPORE

architempore-violetta-breda-balizroom-interiorblog-salonedelmobile2018

Partendo con una preview del Salone del Mobile, Violetta di Architempore ci ha accompagnato nelle ultime settimane attraverso i diversi quartieri di Milano che ospiteranno tutti gli eventi della Milano Design Week. In ogni post, infatti, ci fa conoscere la sua selezione di brand e showroom che non possiamo perderci, venendo in aiuto ai più indecisi ma anche a chi arriva a Milano durante questo evento per la prima volta.

Molto interessante la sua iniziativa di organizzare un tour gratuito per il Fuorisalone con 10 dei suoi lettori e per festeggiare i suoi 10 anni di Salone del Mobile…andato a ruba in tempo zero! Tanti auguri Violetta! : )

BAGNIDALMONDO

bagnidalmondo-simona-balizroom-interiorblog-salonedelmobile2018

Simona di Bagnidalmondo è la guida perfetta per una visita tutta dedicata al magico mondo dei bagni. Visitare il Salone con lei vorrà dire scoprire tutte le novità in fatto di materiali, oggetti di design e innovazioni tecnologiche dei migliori brand legate a questo ambiente della casa.

Sul suo blog trovate una bella dose di post dedicata alle preview del Salone del Bagno 2018 e una mappa del Fuorisalone per tutti gli eventi che riguardano l’arredo bagno. Inoltre, giovedì 19 aprile Simona presenterà in occasione di questo Salone il suo primo e-book, un manuale completo per aiutarci a scegliere la doccia perfetta per il nostro bagno.

_________________

Ammetto che la scelta è stata veramente ardua, non me ne vogliano le altre bravissime blogger in circolazione, cercherò di farmi perdonare! Spero che questa breve lista vi aiuti a godervi al massimo il Salone del Mobile e il Fuorisalone di questo 2018, io nel frattempo seguirò tutte le blogger per rimanere al passo.

Con tutto quello che Milano offrirà in questa splendida settimana dedicata al design, farò i miei giri anche sulle stories di instagram, un mezzo che mi piace sempre di più e che spero di usare prossimamente anche per Baliz Room .

Rosicherò un pochino, lo ammetto, però sono strafelice di avere una bella “finestra” aperta su Milano grazie a loro, e a tante altre blogger che hanno invaso la città. Anche se al momento sono dall’altra parte del mondo, l’amore e l’interesse per le proprie passioni non conosce distanze : )

Nel frattempo, mi consolo un po’ riguardando le foto dell’anno scorso…indovinate dove mi trovavo in questo scatto?

baliz-piuarch-balizroom-interiorblog-salonedelmobile2017

Se queste blogger vi sono piaciute, se le conoscevate già o se volete farmi sapere le vostre nomination, lasciatemi un commento per fare due chiacchiere!

Al prossimo post

Baci,

Baliz

19 Aprile 2018 / / Baliz Room

Il Salone del Mobile 2018 è già iniziato da qualche giorno, e con esso tutti gli eventi e le esposizioni collaterali sparse in tutta Milano con la Design Week. La città si veste di design e tenere il passo con tutto quello che ha da offrire non è facile, non credete?

Che abbiate deciso di andarci all’ultimo momento o che non possiate proprio andarci, come la sottoscritta, o se siete già lì, condivido con voi una lista di “colleghe” blogger (magari fossi brava come loro!) che si sono preparate al meglio per questa edizione della Milano Design Week 2018.

Enjoy!

ITALIANBARK

italianbark-elisabetta-rizzato-balizroom-interiorblog-salonedelmobile2018I preparativi per il Salone del Mobile di Elisabetta di Italianbark  sono stati grandiosi: non solo ha una pagina del suo blog in continuo aggiornamento con tutte le novità (la trovate qui), ha anche costruito una mappa del Fuorisalone con gli eventi imperdibili e…rullo di tamburi…alla fine della Design Week è prevista l’uscita di un ebook.

Elisabetta riassumerà, infatti, tutto quello che è successo in questi magici sei giorni dedicati al design e la cosa bellissima è che sarà un ebook indipendente e non sponsorizzato! Si baserà,infatti, sul contributo di designer, architetti, creativi che parteciperanno alla Design Week, di appassionati di design che condivideranno le proprie foto tramite Instagram con #milanobark, e di brand emergenti che vogliono farsi conoscere. In una parola…imperdibile!

DESIGN OUTFIT 

designoutfit-nora-santonastaso-balizroom-interiorblog-salonedelmobile2018Per gli amanti dello stile nordico, il lavoro di Nora di Design Outfit è una vera e propria salvezza! In uno dei suoi ultimi post, infatti, ci fa da guida attraverso tutti i padiglioni del Salone del Mobile per scovare i brand più interessanti tra Danimarca, Olanda, Svezia e Finlandia.

Se, dopo il giro al Salone, la vostra fame di design nordico non si fosse ancora placata, sul blog trovate anche una guida per il Fuorisalone che riporta, con tanto di mappa su google maps, tutto quello che non potete perdervi in ogni distretto della città per quanto riguarda lo scandi-style. Che dire, dovete solo scegliere da dove cominciare!

INTERIOR BREAK 

interiorbreak-alessia-forte-balizroom-interiorblog-salonedelmobile2018

Alessia di Interior Break, invece,ci viene in aiuto con la sua personale selezione di brand da visitare in ogni zona del Fuori Salone. Che vi troviate a passeggiare per Zona Tortona o che stiate sorseggiando prosecco a Brera, tenete sotto mano il suo blog così da non mancare neanche uno dei brand  che vale la pena conoscere quest’anno.

Sul suo Interior Break, Alessia ci consiglia anche la mostra-evento “Smart City: Materials, technologies & People” che si terrà presso il Superstudio Più, durante la quale si discuterà, con workshop ed incontri, sul tema delle smart city e sul concetto di smart citizens.

ARCHITEMPORE

architempore-violetta-breda-balizroom-interiorblog-salonedelmobile2018Partendo con una preview del Salone del Mobile, Violetta di Architempore ci ha accompagnato nelle ultime settimane attraverso i diversi quartieri di Milano che ospiteranno tutti gli eventi della Milano Design Week.  In ogni post, infatti,  ci fa conoscere la sua selezione di brand e showroom che non possiamo perderci, venendo in aiuto ai più indecisi ma anche a chi arriva a Milano durante questo evento per la prima volta.

Molto interessante la sua iniziativa di organizzare un tour gratuito per il Fuorisalone con 10 dei suoi lettori e per festeggiare i suoi 10 anni di Salone del Mobile…andato a ruba in tempo zero! Tanti auguri Violetta! : )

BAGNIDALMONDO

bagnidalmondo-simona-balizroom-interiorblog-salonedelmobile2018

Simona di Bagnidalmondo è la guida perfetta per una visita tutta dedicata al magico mondo dei bagni. Visitare il Salone con lei vorrà dire scoprire tutte le novità in fatto di materiali, oggetti di design e innovazioni tecnologiche dei migliori brand legate a questo ambiente della casa.

Sul suo blog trovate una bella dose di post dedicata alle preview del Salone del Bagno 2018 e una mappa del Fuorisalone per tutti gli eventi che riguardano l’arredo bagno. Inoltre, giovedì 19 aprile Simona presenterà in occasione di questo Salone il suo primo e-book, un manuale completo per aiutarci a scegliere la doccia perfetta per il nostro bagno.

_________________

 

Ammetto che la scelta è stata veramente ardua, non me ne vogliano le altre bravissime blogger in circolazione, cercherò di farmi perdonare! Spero che questa breve lista vi aiuti a godervi al massimo il Salone del Mobile e il Fuorisalone di questo 2018,  io nel frattempo seguirò tutte le blogger per rimanere al passo.

Con tutto quello che Milano offrirà in questa splendida settimana dedicata al design, farò i miei giri anche sulle stories di instagram, un mezzo che mi piace sempre di più e che spero di usare prossimamente anche per Baliz Room .

Rosicherò un pochino, lo ammetto, però sono strafelice di avere una bella “finestra” aperta su Milano grazie a loro, e a tante altre blogger che hanno invaso la città. Anche se al momento sono dall’altra parte del mondo, l’amore e l’interesse per le proprie passioni non conosce distanze : )

Nel frattempo, mi consolo un po’ riguardando le foto dell’anno scorso…indovinate dove mi trovavo in questo scatto?

baliz-piuarch-balizroom-interiorblog-salonedelmobile2017

Se queste blogger vi sono piaciute, se le conoscevate già o se volete farmi sapere le vostre nomination, lasciatemi un commento per fare due chiacchiere!

 

Al prossimo post

Baci,

Baliz

19 Aprile 2018 / / Dettagli Home Decor

Rubinetto SPIN D di MGS

Sono molte le aziende che hanno scelto le soluzioni bagno, cucina e outdoor proposte da MGS per stand e showroom appositamente allestiti per la settimana del design milanese: da Riva1920 a Modulnova, da Abimis a Xera e Isabagno.

Ma è nel prestigioso Showroom di via Durini, nel cuore della Milano Design Week, che l’azienda attende clienti ed architetti. Qui  le esclusive collezioni di rubinetteria in acciaio inox MGS completano le cucine Binova, insieme ad un team di partner d’eccezione. Ed è qui che l’azienda propone le tante novità che a breve andranno a catalogo.

Tra le cucine c’è Vela SD, un miscelatore dalle dimensioni importanti e la canna più alta rispetto agli altri prodotti della collezione.

Vela SD ha un profilo lineare e slanciato, completato da una doccetta estraibile particolarmente maneggevole. Viene proposto con le finiture in PVD già da tempo disponibili in MGS: oro lucido e oro rosa che affiancano il nero e il titanio, nelle rispettive versioni lucide o spazzolate. Un’esperienza acquisita nel tempo sul trattamento delle superfici in acciaio inox che si coglie al primo sguardo,  per l’estrema qualità estetica, la pulizia e l’esclusiva uniformità dei prodotti finali.

Invece Spin HC è un’assoluta novità per il catalogo MGS: un rubinetto per acqua filtrata e acqua bollente. Spin HC si può affiancare alle collezioni di miscelatori Spin e Vela, ed è proposto in tutte le finiture per creare una perfetta sintonia in cucina.
Tra le collezioni da bagnotroviamo i prodotti Ergon che si completano e diventano una collezione autonoma, con redesign della maniglia nella versione zigrinata.


Gruppo lavabo a tre fori con maniglia zigrinata per la collezione da bagno Ergon. In finitura Black Steel.

La zigrinatura a sbalzo, che già caratterizzava alcuni articoli, diventa ora un leit-motiv valorizzato dalle nuove proporzioni, e conferisce una preziosità evidente a tutti gli articoli. La dimensione è ergonomicamente più performante ed quindi più facile nell’utilizzo.
Il Salone è anche occasione per il lancio sul mercato di Penta, la nuova serie presentata in anteprima durante London 100% Design. Penta è una collezione dal design italiano, sviluppata dallo studio ErvasBasilicoGirardi, che nasce da un attento studio sulle potenzialità di lavorazione della barra in acciaio inox.

Penta
nuova collezione da bagno Penta in acciaio inox

E’ la materia prima quindi che si torce e si ammorbidisce creando il profilo pentagonale dei comandi, e agevolando la presa e il controllo dell’erogazione.

La serie, che come sempre si avvale del knowhow ingegneristico svizzero di MGS, è declinata per ogni zona dell’ambiente bagno ed è disponibile in  acciaio lucido e spazzolato, così come nelle esclusive finiture in PVD.

www.mgstaps.com 

19 Aprile 2018 / / ChiccaCasa

Secondo episodio di SAVE THE BUDGET!

I tappeti Beni Ourain sono un top trend ormai da tempo. Fanno parte della tradizione marocchina e sono realizzati artigianalmente con la lana delle pecore che vivono sui monti dell’Atlante.
Il loro pregio è dovuto proprio a questo! Sono costosi perché fatti a mano con materiali rari e di ottima qualità.

Un dato di fatto è che i tappeti berberi hanno fatto perdere la testa a tutti gli interior lovers. Ci hanno conquistato con i loro disegni geometrici imprecisi e con le loro frange dal sapore bohemien.

Cosa fare allora se non siamo disposte a spendere per averne uno?
Ecco una serie di proposte di tappeti con disegni berberi a meno di un centinaio di euro!

1. GOBI, Benuta – A pelo lungo, dal classico motivo a rombi. 120×170, 54,95 euro.
2. AFAW, La Redoute – Sintetico, ma dall’aspetto lanoso e soffice. I disegni ricoprono tutta la superficie del tappeto. 120×170, 87,96 euro.
3. Art for Kids – Delicato e morbido, contraddistinto da pochi piccoli disegni. Molto sofisticato nella sua essenzialità. In polipropilene, intessuto a mano. 120×170 cm, 87,76 euro.
4. RABISCO, La Redoute – Mai pensato ad un tappeto berbero come passatoia? Perfetto per dare carattere al corridoio. Interamente in polipropilene, finiture a grezzo. 80×200, 67,96 euro.
5. DIAMOND, Olivo Shop – Realizzato a telaio meccanico, in polipropilene. La chicca? Le frange a treccia poste sui lati più corti! 110×170, 59 euro.
6. USTRIL, La Redoute – Un morbido tappeto sintetico contraddistinto da qualche tocco di colore che lo personalizza. 120×170, 76,97 euro.

I tappeti in polipropilene sono facili da pulire e riescono ad imitare bene l’effetto visivo della lana. Io mi sono già innamorata di questi pezzi. Sto seriamente pensando di prendere uno per la Casetta!
Qual è il tuo preferito?

Scopri qui come richiedere una shopping list gratuita per arredare – rinnovare uno dei tuoi ambienti!

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
19 Aprile 2018 / / Idee

Anche se con largo anticipo, sembra che il clima estivo sia arrivato a farci compagnia. Immediatamente le nostre fantasie ci portano direttamente alle località di villeggiatura e spazi assolati dove trascorrere il tempo libero. Ma cosa ne pensate di una casa con accesso diretto a un luogo paradisiaco dove poter aprire la porta e ritrovarsi direttamente al mare…

Una casa sulla spiaggia: aprire la porta e ritrovarsi direttamente al mare!Non parliamo di appartamenti per le vacanze ma di vere e proprie abitazioni in località marine che hanno avuto la “fortuna” di essere state costruite in luoghi meravigliosi. Guardiamo le immagini di queste dimore, dalle più semplici alle più lussuose, che coniugano alla perfezione il trantran della vita quotidiana e i momenti di relax tipici della villeggiatura.

Una casa sulla spiaggia: aprire la porta e ritrovarsi direttamente al mare!Una casa sulla spiaggia: aprire la porta e ritrovarsi direttamente al mare!Sognando insieme vi auguriamo una buona giornata!

Una casa sulla spiaggia: aprire la porta e ritrovarsi direttamente al mare!Una casa sulla spiaggia: aprire la porta e ritrovarsi direttamente al mare!959a168275dad31f2ea4c553bd972ece

 

Salva

Salva