28 Maggio 2018 / / Blogger Ospiti

La scelta di gradini e scale in cotto da esterni è spesso trascurata e fatta in maniera superficiale.
Non c’è nulla di più sbagliato perché scale, scivoli, dislivelli e gradini rappresentano un elemento strutturale e estetico che non deve essere sottovalutato e che può rappresentare un elemento di impatto estetico decisamente importante.

Chi sta progettando una scala o dei gradini per l’esterno o una ristrutturazione dello spazio outdoor, dovrebbe considerare la possibilità di utilizzare il cotto che, oltre ad essere un materiale di grande eleganza, permetterà di donare all’ambiente esterno un fascino naturale e unico.

Per valorizzare la zona è necessario scegliere la forma più giusta da attribuire alla scala nonché la qualità di un buon prodotto che renderanno la zona trattata affascinante e pratica.

Il fascino delle scale e dei gradini in cotto

Una scalinata situata nel posto giusto e con la forma più idonea all’ambiente consentirà di ricreare uno spazio unico e raffinato. Lo scopo di una scala, infatti, non è solo quello di collegare i diversi livelli dell’abitazione, ma anche quello di dare dinamismo ed eleganza alla zona.

Quando si parla di gradini da posizionare all’esterno, inoltre, è da considerare che il cotto è capace di regalare un aspetto ancora più naturale all’ambiente che lo circonda, grazie alle sue tonalità e alla forma irregolare tipica della superficie.

Gli scalini in cotto realizzati artigianalmente possono avere diverse dimensioni per adattarsi a tutte le esigenze e possono essere abbinati a battiscopa realizzati con lo stesso materiale. In passato venivano maggiormente utilizzati in ambienti rustici come casolari e case in campagna ma, con il passare degli anni, il fascino del materiale ha fatto in modo che lo stesso venisse applicato in maniera sublime anche in ambienti più moderni e architettonici.

La particolarità di poter scegliere tra diversi formati, infatti, consente di movimentare, e soprattutto personalizzare, i vari ambienti esterni nella maniera più naturale possibile. Pur essendo fatti dello stesso materiale, infatti, le scalinate in cotto possono assumere diverse forme conferendo all’ambiente un elevato tocco di originalità. La tipica superficie irregolare, inoltre, garantisce un aspetto consumato e vissuto che si sposa in modo perfetto con i colori della natura delle zone circostanti.

Il perdurare del fascino di una scalinata per esterno realizzata in cotto è garantito dalla posa in opera realizzata a regola d’arte e dal trattamento antimacchia e idrorepellente che consente al prodotto di non temere gli agenti atmosferici. La cottura nel forno a legna per oltre trenta ore a mille gradi, inoltre, permette di garantire una capacità di resistenza del prodotto a temperature esterne molto basse.

La praticità delle scale e dei gradini in cotto

Oltre a regalare un grande fascino difficilmente uguagliabile, i gradini e le scalinate in cotto sono anche molto pratiche. Il prodotto è infatti lavorato artigianalmente, ossia realizzato dalle sapienti mani di esperti artigiani che mescolano prodotti naturali al cento per cento come acqua e argilla. La cottura nel forno a legna, inoltre, è una scelta ecologicamente sostenibile e garantisce l’ottenimento di un prodotto compatto e resistente.

Il cotto lavorato per esterni gode di determinate qualità che sono imprescindibili in ambienti esterni come l’antiscivolo e l’antimuschio. La superficie ruvida, da preferire in spazi outdoor, è la soluzione migliore per evitare il rischio di scivolate e garantire un corretto e saldo appoggio del piede.

La praticità di scegliere un prodotto di qualità sta anche nel fatto che non saranno necessari interventi di manutenzione perché, grazie al trattamento specifico, la scalinata e i gradini in cotto non subiranno l’attacco di muschi, efflorescenze, macchie e umidità.

28 Maggio 2018 / / Design

porta scorrevole Synthesy Quadra Total Black di FOA

Da sempre attenta alle tendenze in fatto di interior design, FOA lancia sul mercato la nuova finitura TOTAL BLACK: una esclusiva finitura dedicata alle collezioni SINTHESY, FLAT, TEKNO TRE, ELEGANCE.

La nota azienda di Parma da oltre 40 anni si distingue per la qualità “Made in Italy” delle sue porte in vetro per interni che comprendono sistemi scorrevoli, a scomparsa, pieghevoli e a battente, proposte in un ampio assortimento di modelli che spaziano dal moderno al classico, e in cui il vetro è protagonista assoluto.

La nuova finitura TOTALBLACK di FOA è composta da specifici prodotti contenenti microsfere di vetro che donano alle porte in vetro per interni un design moderno e piacevole al tatto, oltre a garantire un’alta opacità ad elevato assorbimento della luce e senza riflessi, un’ottima resistenza all’abrasione, qualità ed affidabilità nel tempo. Un ulteriore vantaggio è dato dal fatto che la nuova finitura è rigorosamente anti-impronta ed estremamente facile da pulire. Insomma, una finitura che coniuga perfettamente estetica e funzionalità.


porte scorrevoli con binario per controsoffitto FLAT F5 finitura TOTAL BLACK
porte scorrevoli con binario per controsoffitto FLAT F5 finitura TOTAL BLACK
porta scorrevole con mantovana FLAT F3 finitura TOTAL BLACK
 porta scorrevole con mantovana FLAT F3 finitura TOTAL BLACK

A rendere unica TOTAL BLACK, sono anche i molti accessori disponibili tra cui scegliere, tutti pensati per rendere ogni porta in vetro adatta a qualsiasi esigenza di spazio e stile.
A seconda dell’effetto desiderato, possiamo ad esempio scegliere di installare una porta scorrevole con binario incassato nel controsoffitto oppure con mantovana a scorrimento esterno vano.

È inoltre possibile scegliere la tipologia di maniglie della collezione FLAT, scegliere una soluzione perfettamente integrata nel profilo, oppure scegliere una maniglia più importante come RIVA, realizzata artigianalmente in legno d’olivo visibile nella prima immagine che mostra il modello SYNTHESY QUADRA utilizzato per separare l’ambiente cucina dalla sala da pranzo.

Se lo spazio in casa è limitato, sempre nella finitura TOTAL BLACK, FOA propone anche il modello FLAT con chiusura a libro, una soluzione salvaspazio che garantisce la massima accessibilità con il minimo ingombro.


porta a libro doppia FLAT F3 finitura TOTAL BLACK
porta a libro doppia FLAT F3 finitura TOTAL BLACK
L’apertura a libro, infatti, prevede l’impacchettamento delle ante, che si raccolgono fino a raggiungere il volume di due pannelli laterali unici.
Anche le porte in vetro scorrevoli esterno muro TEKNO TRE si vestono della nuova finitura TOTAL BLACK.


sistema sorrevole esterno vano Tekno Tre con elementi TOTAL BLACK
sistema sorrevole esterno vano Tekno Tre finitura TOTAL BLACK

Il modello TEKNO TRE prevede soluzioni ad una o a due ante in vetro stratificato, binario di scorrimento in alluminio con piastre copri-carrello e maniglie personalizzabili con la nuova finitura TOTAL BLACK.

Per chi è alla ricerca di un prodotto non solo di qualità ma personalizzabile al millimetro, FOA è il partner giusto.  Tutte le porte in vetro per interni FOA rappresentano la massima libertà creativa, dove ognuno può comporre la soluzione che meglio rispecchia il proprio gusto, stile d’arredamento e spazio, il tutto sempre in un perfetto connubio tra estetica e funzionalità.

FOA, che progetta e realizza ogni suo prodotto nel proprio stabilimento attraverso l’uso di materie prime di elevata qualità, eco-compatibili e riciclabili, con questa finitura aggiunge un ulteriore plus alle collezioni.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il sito www.foaporte.it

28 Maggio 2018 / / Interiors

Le collezioni Porcelanosa e Venis propongono nuove atmosfere all’interno delle case. L’effetto pietra naturale si fa strada nell’interior design. Una tendenza sofisticata e senza tempo in grado di trasformare gli spazi interni.

L’eleganza nasce dalle forme semplici, da spazi privi di decorazioni. Questo è il principio che sta alla base della pietra Piacentina della collezione Dayton di Venis.

La pietra naturale fa tendenza nell’interior design

Dayton è un nuovo pavimento e rivestimento che rievoca la pietra Piacentina, la cui origine risale all’epoca romana, che si distingue per le chiare venature bianche e piccoli riflessi luminosi dorati con marcati strati di ossido. La collezione Dayton  combina la durezza e l’essenza della pietra naturale con le proprietà della ceramica. Una collezione di ispirazione italiana.

Il suo design, sobrio e delicato, conferisce agli ambienti un’estetica naturale e minimalista in tutti i suoi toni: Sand, Ash e Graphite, e alle versioni decorative: Duna, Croix e Deli.

Versatilità nel rivestimento degli interni

Anche quest’anno le pareti puntano sulla versatilità e la pietra naturale è perfetta per i rivestimenti degli interni perché si adatta con gran maestria ai diversi ambienti e stili della casa.

La collezione River, insieme alle pietre ceramiche STON-KER di Porcelanosa, offrono una soluzione architettonica che conferisce agli ambienti un’immagine compatta, solida e granitica. Un uso che esalta la resistenza dei materiali utilizzati sia per le pareti esterne che interne, così come delle parti frontali della cucina e delle pareti interne della doccia.

La pietra naturale fa tendenza nell’interior design

Convivenza di texture non trattate

La pietra naturale fa tendenza nell’interior design

Un’altra delle possibilità più suggestive è quella di abbinare la pietra naturale, nella sua versione non trattata, come ad esempio la collezione Mirage di Venis, che offre un’estetica raffinata e stravagante in White, Cream, Silver e Dark con Mirage Deco, il nuovo rivestimento ceramico in monoporosa di Venis che risalta per il suo aspetto di pietra naturale. Mirage Deco è un’ardesia con carattere che dà effetti dinamici sorprendenti. I toni della sua superficie ricordano il metallo, dato che è formata da intarsi ad effetto brillante-opaco che, insieme al rilievo, le conferiscono un aspetto molto naturale. Un’alternativa di alta qualità ceramica per progetti d’interni che vogliono distinguersi per materiali innovativi. Le sue finiture garantiscono un rilievo e volume senza precedenti e simula un’originale trama a squame.

La pietra naturale fa tendenza nell’interior designL’eleganza, la sobrietà e l’atemporalità che apporta la pietra naturale alla decorazione hanno reso questo materiale uno dei più versatili e attraenti per qualsiasi tipo di design d’interni.

www.porcelanosa.com.it

28 Maggio 2018 / / La Gatta Sul Tetto

I migliori punti panoramici gratuiti di Parigi

La foto dalla Tour la dovrete fare, non si scappa; quella dall’Arco di Trionfo, anche.

Ma per fortuna, non tutti i punti panoramici di Parigi sono a pagamento: ve ne do prova in questo articolo, in cui voglio consigliarvi i posti più indicati a scattare paesaggi meravigliosi senza spendere un euro. 

La collina di Montmartre è senz’altro da considerare: sede della meravigliosa Basilica del Sacro Cuore, si raggiunge con una scarpinata dal quartiere degli artisti e dei pittori (in realtà ci sarebbe anche una funicolare, ma se non volete pagare il biglietto… beh, camminate!). Il panorama è stupendo sia di giorno che di sera, quando l’afflusso turistico cala sensibilmente.

I migliori punti panoramici gratuiti di Parigi Montmartre

Se invece volete fotografare la Tour da una posizione privilegiata, vi consiglio di recarvi all’Esplanade du Trocadéro, il piazzale dell’omonima area monumentale – che prende il nome da una battaglia tra l’esercito francese e quello spagnolo –, da cui è possibile ammirare il monumento più famoso della Francia da posizione privilegiata (se andate con i mezzi, scendete alla fermata Trocadéro). 

I migliori punti panoramici gratuiti di Parigi tour eiffel

Tornando a foto di più ampio respiro, dalla parte alta del parc de Belleville, non lontano dal famoso cimitero Père Lachaise, è possibile abbinare alla vista sulla città l’atmosfera pacifica e rasserenante degli spazi verdi. Di tutt’altro genere sarà la foto che scatterete dall’ultimo piano della Galleria Lafayette: qui vi sentirete immersi nella città, a strettissimo contatto con gli iconici tetti parigini e con alcuni degli edifici più caratteristici del suo skyline, come la basilica del Sacro Cuore (metro Havre-Caumartin).

I migliori punti panoramici gratuiti di Parigi gallerie lafayette

Un bellissimo panorama fluviale è disponibile dal Pont des Arts, che è pedonale e molto frequentato dai pittori; potete salirci e scattare da lì o attendere il tramonto e fotografare il ponte da ragionevole distanza per includere nel paesaggio le guglie di Notre-Dame. 

I migliori punti panoramici gratuiti di Parigi pont des arts

Se vi trovate a Parigi la prima domenica del mese, il Pompidou è ad ingresso gratuito: se riuscite a entrare, potrete accedere all’area panoramica e divertirvi a riconoscere gli edifici più famosi di Parigi dalla loro silhouette.  

I migliori punti panoramici gratuiti di Parigi

Volete abbinare le vostre foto a un’ottima cena, o anche solo a un bicchiere di champagne? Eccovi una lista dei migliori locali di Parigi da cui scattare foto meravigliose!

 

 

Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi. Riceverai una email mensile che riassume i post del blog ma non solo: la newsletter sarà arricchita da contenuti riservati solo agli iscritti, come mood board su colori, materiali, arredi e complementi, infografiche con idee e suggerimenti per disporre mobili e oggetti, DIY e ispirazioni. 
Basta cliccare qui e inserire il tuo indirizzo e-mail:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER