30 Maggio 2018 / / Idee

Una scarpiera bianca è un’ottima soluzione per organizzare scarpe e stivali con stile: il bianco non passa mai di moda, è luminoso e anche in spazi piccoli si mimetizza con la parete e sembra così meno ingombrante. A seconda delle dimensioni dell’ambiente che hai a disposizione puoi scegliere una scarpiera singola, piccola o grande, oppure puoi optare per una soluzione modulare che integra armadio-scarpiera-appendiabiti. Questa scelta dipende anche dalla collocazione che vuoi dare al tuo mobile porta scarpe: ingresso, corridoio, bagno o in camera dietro la porta?

Un armadio per calzature di ogni tipo è quello che ci vuole per tenere ordine all’entrata di casa e nelle camere da letto, vediamo quali sono le varie alternative che puoi adottare per una perfetta scarpiera bianca.

I modelli

A seconda di dove metterai il mobile e dello spazio che hai a disposizione, puoi scegliere tra vari modelli:

  • scarpiera a ribalta: queste ante occupano poco spazio e permettono di inserire le scarpe anche in doppia profondità grazie alle speciali rastrelliere, l’unico svantaggio è che qui gli stivali non entrano
  • scarpiera scorrevole: perfetta se hai poco spazio in profondità, si può attrezzare con ripiani o rastrelliere
  • scarpiera con ante o scarpiera ad armadio: ideale se non hai problemi di spazio, si configura come un vero e proprio armadietto da completare con ripiani o rastrelliere. La versione con ripiani regolabili all’altezza desiderata permette di lasciare abbastanza spazio per gli stivali
  • mobile ingresso con scarpiera integrato: se hai una zona di ingresso da attrezzare opta per mobili ingresso componibili in cui combinare appendiabiti, scarpe, stivali e magari uno specchio

Le misure

Tutti i modelli prevedono svariate dimensioni, da un minimo di 45 cm in larghezza. I modelli più larghi sono quelli con 2 ante che possono arrivare ad una larghezza di circa 90 cm. L’altezza varia dal mobiletto basso che parte da circa 80 cm, all’armadietto alto di 180 cm. Se hai bisogno di misure più grandi allora puoi sempre optare per un vero e proprio armadio da camera da letto a 1 o 2 ante.
Ma nel mondo scarpiere a fare la differenza è la profondità. Sappiamo bene che spesso questo mobile è vissuto come un “fastidio”, esteticamente poco elegante e difficile da abbinare con il resto degli arredi. Ma una scarpiera bianca è un vero passepartout perché facile da combinare con altri elementi. Se poi volete nasconderla, basta scegliere un modello slim o con serrandina che puoi nascondere dietro ad una porta.

Le 7 scarpiere bianche più amate

Scarpiera bianca doppia profondità: a 2, 3, 4 o 5 ante, con rastrelliera anche a doppia profondità, contiene fino a 50 paia di scarpe con il minimo ingombro e con uno stile essenziale ideale anche quando il mobile è a vista

Family Wood scarpiera a 3 ante a ribalta cm 64 p.26 h.121

Scarpiera bianca a specchio: una coppia perfetta per donare luminosità a qualsiasi angolo della casa e per mimetizzare il mobile, che svolge così una doppia utilissima funzione

Family Mirror scarpiera a 5 ante cm 64 p.26 h.180

Scarpiera in legno e bianco: struttura color legno e ante bianche per un tocco bicolore che scalda l’ambiente

Scarpiera Evolution Wood bassa a due ante cm 64 p.30 h.100

Scarpiera in tessuto bianco: la serrandina avvolgibile è il non plus ultra dei salvaspazio perché non richiede spazio aggiuntivo per l’apertura. Ideale dietro la porta o in corridoio

Scarpiera slim a serrandina Roll cm 84 p.29 h.87

Scarpiera con maniglie colorate: se il total white non fa per te o la scarpiera è destinata alla camera dei bambini, qualche tocco di colore non fa mai male. Puoi giocare con maniglie vivaci oppure decorare il mobile con stickers

Scarpiera con 5 ante a ribalta Arcobaleno cm 64 p.26 h.180

Scarpiera bianca e grigia: l’abbinamento più trendy del momento, il bianco e il grigio non stancano mai e sono garanzia di eleganza in qualsiasi ambiente

Scarpiera sospesa Roll cm 67 
 p.17 h.174

La tua collezione di scarpe merita di essere organizzata e coccolata. Un buon armadio scarpiera, che sia bianco o di qualsiasi altro colore, ti aiuterà a tenere tutti i tipi di calzature in perfetto ordine, evitando il rischio di accatastarle e schiacciarle. La pelle e il camoscio si rovinano se non vengono correttamente conservate e dopo una stagione intera conservati in malo modo potresti ritrovare i tuoi stivaletti irrimediabilmente rovinati. Anche stivali e scarpe con il tacco devono essere riposti con cura, per evitare che la loro forma originaria sia compromessa. In base alle tue esigenze organizza la tua scarpiera con ripiani o con rastrelliere e fai in modo di attrezzare gli interni con piccoli accorgimenti come scatole, speciali ganci per tacchi, tendiscarpe o forme anatomiche.

Rivenditori scarpiere Maconi

30 Maggio 2018 / / Blogger Ospiti

La doccia è diventata praticamente indispensabile, in ogni bagno moderno. Se un tempo erano soprattutto le vasche ad andare per la maggiore, con le esigenze di oggigiorno le cose sono cambiate e la maggior parte delle persone preferisce la doccia perché permette di risparmiare non solo tempo ma anche molta acqua. Quando si ristruttura il bagno o si deve arredare casa da zero, scegliere la doccia diventa piuttosto complicato: sono diversi gli elementi che bisogna prendere in considerazione e spesso si rischia di commettere errori e spendere molto più del necessario.

 

5 regole d’oro per una doccia perfetta

Oggi vi diamo 5 consigli, regole d’oro per non sbagliare e scegliere ogni elemento della vostra doccia con cognizione di causa, in base alle vostre esigenze e allo spazio che avete a disposizione.

1. Prendere bene le misure

 
La primissima cosa da fare è quella di prendere le misure dettagliate dello spazio a disposizione, considerando anche l’ingombro degli altri sanitari adiacenti alla doccia. Bisogna avere le idee chiare perché altrimenti si rischia di non considerare degli aspetti fondamentali. Ricordate che una volta usciti dalla doccia occorre un accappatoio e quindi bisogna lasciare lo spazio sul muro per dei ganci. Se il box si trova vicino alla porta, considerate lo spazio necessario affinché questa si apra senza sbattere contro il pannello. Prendete bene le misure dello spazio che avete a disposizione e considerate anche gli ingombri delle cose che andranno vicine alla doccia.

2. Scegliere forma e dimensioni

 
Molti rinunciano alla doccia dei loro sogni perché in commercio le dimensioni dei piatti e dei box sono standardizzate. Questo è vero, ma solo in parte: al giorno d’oggi è possibile richiedere che ogni singolo elemento venga fatto su misura e si trovano facilmente anche siti online molto seri come Ceramic Store che offrono questo servizio di alta qualità a prezzi contenuti. Non rinunciate quindi a priori alla vostra doccia perfetta, perché le dimensioni possono essere scelte e personalizzate completamente!

3. Box doccia: attenti al materiale!

 
Per quanto riguarda il box doccia, al di là delle dimensioni un aspetto da considerare è il materiale con cui è realizzato. Quelli più comuni sono due: l’acrilico oppure il cristallo. Naturalmente quest’ultimo è leggermente più costoso, ma molto più semplice da pulire e di grande impatto estetico. L’acrilico è sicuramente molto resistente, ma meno bello da vedere.

4. Piatto doccia: classico o a filo pavimento?

 
Se non siete amanti delle docce classiche, al giorno d’oggi vanno tantissimo di moda i piatti a filo pavimento, che sono bellissimi da vedere e possono essere personalizzati al massimo, sia nei colori che nelle dimensioni. Questi modelli hanno un costo maggiore, ma rappresentano il futuro dell’arredo bagno e stanno entrando in tutte le case di recente costruzione.

5. Il soffione: un occhio al risparmio idrico

 
Ultimamente vanno di moda i soffioni grandissimi, che permettono di ottenere un effetto cascata davvero fantastico. Considerate però che queste soluzioni determinano un consumo maggiore di acqua e alla fine non sono poi così funzionali. Valutate quindi bene, anche in base ai vostri gusti, ma ricordate che questo fattore deve essere tenuto in considerazione.

30 Maggio 2018 / / Interni

Solo 40 metri quadri più un terrazzo che amplia lo spazio verso l’esterno, ben organizzati e messi in valore grazie a degli interventi ben dosati. Da qui si vede il Sacré-Coeur, una vista da sogno per chi abita a Parigi. Questo appartamento prima non aveva un’idea d’insieme e perciò dava una sensazione di confusione e di poca cura. Necessitava quindi di un restyling per essere messo in vendita. L’agenzia Four Lions, specializzata in transazioni e valorizzazioni immobiliari con pochi cambiamenti l’ha resa  un ambiente pieno di stile, dove il black&white è il filo conduttore del progetto.

Appartamento a Parigi
Four Lions Paris

Ho scovato questo piccolo appartamento grazie a Planete Deco, blog che propone i progetti di interior più belli del momento. Si tratta di una mansarda al sesto piano che si presentava come un unico open space.

Ecco una serie di immagini di prima e dopo l’intervento, confronto che permette di evidenziare tutti i cambiamenti apportati.

 

Il pavimento in parquet è stato schiarito dipingendolo di bianco, una scelta che può sembrare azzardata ma che ha permesso di avere maggiore luminosità in pieno nordic style.

Per dare più carattere però il total white non bastava. Dove prima c’era una suddivisione molto leggera è stata realizzata una parete vera e propria e poi tinteggiata di nero. Sono stati poi aggiunti arredi semplici e proporzionati allo spazio. L’effetto adesso è completamente diverso, c’è ordine ma soprattutto uno stile definito e una organizzazione dello spazio più razionale.

Anche il bagno è stato sottoposto a qualche ritocco, piccoli interventi che lo hanno completamente trasformato. Prima di tutto, questo ambiente, prima parzialmente a vista dalla camera da letto, è stato chiuso. Sono poi stati uniformati i colori, con il bianco che va a coprire il legno del mobile lavabo e la nicchia verde, successivamente sono stati aggiunti dettagli che richiamano le sensazioni che si respirano nel resto dell’appartamento. Il tessuto con stampa a foglie a fondo scuro porta un tocco di freschezza e colore.

Elementi decor come gli acchiappasogni, presenti nella casa, prima passavano quasi inosservati, adesso invece sono centrali per la definizione dello stile e sono presenti in ogni ambiente. Un esempio di come si può riutillizzare ciò che è presente in una casa in modo nuovo, principio dell’home staging.

Il cambiamento principale della camera è stato certamente renderlo un ambiente indipendente dal living e dal bagno. Per alleggerire è stato eliminato il mobile a giorno che correva lungo tutta la parete finestrata. Al suo posto è stato realizzato un più ampio spazio gurdaroba. Per non ingombrare la stanza è stata sfruttata la nicchia nata dalla chiusura del bagno, aggiungendo delle semplici tende. Ruotando il letto ogni cosa si è incastrata perfettamente in questa piccola supeerficie.

L’appartamento ha una splendida terrazza di 27 mq. Questa si presentava in uno stato non ottimale e quindi poco appetibile per un potenziale acquirente. Adesso è un ambiente dove rilassarsi senza preoccuparsi di essere visti dai vicini.

Sono stati utilizzati diversi arredi di recupero come i pallet usati per realizzare un divanetto ed è stato creato un mood etnico, vivace e colorato, con l’aggiunta di qualche complemento come pouf e lampade.

La cucina occupa un piccolo spazio nella zona giorno, ma è stata resa funzionale e anche molto piacevole, in tema con il progetto di valorizzazione dell’esistente. Un sogno pranzare in questo angolino delimitato da vetrate con vista su Parigi!

 




L’ingresso alla mansarda non era uno spazio molto definito. Uno specchio vintage e qualche utile ripiano bastano per accogliere all’interno dell’appartamento. Già dal primo momento è evidente il carattere dell’appartamento.

Ingresso con mensole

Un’altra immagine della terrazza da cui prendere sicuramente ispirazione, per il divanetto DIY (da copiare) e per come sono stati messi insieme i diversi elementi. Chapeau!

Terrazza in stile etnico

Per altre info Four Lions

Salotto con parete nera
Planete Deco
30 Maggio 2018 / / Decor

interior design tendenze casa 2018

Le tendenze 2018 in fatto di home decor sono chiare. Arredamento e decorazioni mettono in scena una casa dal gusto retrò e dall’atmosfera ricercata, rendendola al contempo chic e intellettuale.


Per una casa alla moda e di design è importante essere sempre aggiornati sui colori e gli stili di tendenza, i nuovi materiali per le finiture, gli oggetti di design più adatti al proprio stile e alle proprie esigenze, ma per farlo occorre avere del tempo per sfogliare riviste di arredamento, seguire i blog più influenti, visitare showroom e negozi.


In questo articolo, grazie all’interessante infografica ideata dal team di esperti Facile Progettare, ti sveliamo i 5 complementi d’arredo essenziali per una casa di tendenza.


Stile vintage

In questo 2018 gli oggetti vintage sono i protagonisti delle nostre case. Sbizzarritevi nei mercatini e negozi di modernariato alla ricerca dei pezzi più adatti alla vostra casa, ma prima ricordatevi di guardare in cantina sicuramente scoverete qualche oggetto particolare che potrete recuperare e mettere in bella mostra!


infografica Facile Progettare

Un tocco di rosso

Il rosso è il colore che non deve assolutamente mancare nella casa del 2018. Un colore caldo e passionale, puoi osare inserendo un elemento d’arredo come un mobile, un divano, una poltrona, una lampada, o più semplicemente qualche accessorio.


infografica Facile Progettare

Giardino indoor

Se siete amanti della natura ma vivete in città, il 2018 è l’anno delle carte da parati a motivo floreale! Basta rivestire anche una sola parete all’interno di una stanza per rinnovarne il look e ricreare un vero e proprio giardino indoor che vi farà dimenticare di vivere in città!
infografica Facile Progettare

Tappeti moderni

Tra i complementi d’arredo di tendenza per questo 2018 torna il tappeto ma in versione moderna e scandito da colori vivaci. Il tappeto è un elemento prezioso, soprattutto quando si deve arredare un open space, utile infatti per delimitare la zona pranzo, oppure l’angolo conversazione.

inforafica Facile Progettare

Lampade di design

Oltre ad essere un complemento d’arredo utile, le lampade di design arredano lo spazio e ne accentuano lo stile.  Quando si progetta casa non solo è importante un corretto studio dei punti luce ma anche la giusta scelta dei corpi illuminanti che dovranno rispecchiare lo stile dell’arredamento.

infografica Facile Progettare

Progettare casa, soprattutto quando si parte da zero, per molti può essere davvero un lavoro impossibile, sono tanti i fattori da valutare, non basta conoscere le tendenze del momento in fatto di arredamento e decorazione. Per un risultato di successo è sempre meglio rivolgersi ad un professionista.

Oggi, grazie al web, è facile e veloce trovare un architetto o interior design che faccia al caso nostro e senza spendere una fortuna! Ad esempio, se stai cercando un architetto per la progettazione di interni a Roma con Facile Progettare ti basteranno pochi clic per trasformare le tue idee in realtà.

Realizza la tua casa con un progetto online personalizzato con Facile Progettare

Facile Progettare è il partner ideale per chi vuole realizzare la propria casa in modo semplice e con un costo alla portata di tutti.  Un team di professionisti progetta online e in tempo reale la tua nuova casa, ripensando ogni ambiente comprensivo di pareti, finestre e porte, dalla disposizione dei mobili ai colori, dalla scelta dei materiali all’illuminazione per un restyling completo. Alla fine, grazie all’innovativa app, potrai vedere la tua nuova casa in realtà virtuale.

Per farlo ti basta compilare il form presente in home page inserendo i tuoi dati, caricando la planimetria, aggiungendo quelle che sono le tue esigenze e stile preferito. Fatto ciò sarai contattato da un professionista per un colloquio informativo che ti seguirà passo passo e ti consiglierà, al fine di progettare uno spazio che rispecchi il tuo stile e le tue esigenze.

Il progetto di interior designpersonalizzato lo riceverai via mail, unitamente ad un link per visualizzare il preventivo di spesa per procedere alla realizzazione dei lavori; un’altra mail, invece, conterrà il link per scaricare l’app e visualizzare la casa dei tuoi sogni. A questo punto basta registrarti al sito per scaricare l’applicazione di home design, accedervi con le credenziali impostate in fase di registrazione per visualizzare il tuo progetto in realtà virtuale che potrai navigare da mobile e desktop.

Dunque, cosa aspetti a rinnovare la tua casa?

30 Maggio 2018 / / Coffee Break

Progettando oggetti di uso quotidiano si deve conciliare la praticità di utilizzo con la qualità del prodotto e dare al tutto un aspetto estetico invitante.
Non sono molti i produttori che investono nel design soprattutto quando si tratta di oggetti come i bidoni della spazzatura, spesso fatti per essere nascosti alla vista.

Oggi vi presentiamo Bo Pedal Bin e Bo Touch Bin due pattumiere da mettere in mostra di Brabantia, un marchio molto interessante che da 100 anni e impegnato ad offrire accessori per rendere la vita più facile senza trascurare il lato estetico e che investe molto nello sforzo per il rispetto del nostro pianeta.

Acquistando prodotti Brabantia si sostiene il progetto The Ocean Cleanup per liberare gli oceani tutto il mondo dalla plastica.

Seguendo i due link a Bo Pedal Bin e Bo Touch Bin potrete navigare in due minisiti dedicati dove si possono configurare le due pattumiere, scegliendo il colore più adatto ai vostri ambienti fra gli otto disponibili e le combinazioni dei contenitori interni per la raccolta differenziata.

Bo Pedal Bin e Bo Touch Bin, nelle due versioni con e senza gambe sono dei contenitori per la spazzatura da mettere in mostra, con ottime finitura estetica, nei colori di tendenza e chiusura silenziosa, sono realizzati in plastica riciclata di alta qualità, con 10 anni di garanzia e con certificazione Cradle to Cradle – Livello bronzo.

Bo by Brabantia, design and love for the environment

When designing everyday objects, one must reconcile the practicality of use with the quality of the product and give the whole an inviting appearance.
Not many manufacturers invest in design especially when it comes to items such as trash cans, often made to be hidden from view.

Today we present Bo Pedal Bin and Bo Touch Bin two trash bins to show off Brabantia, a very interesting brand that for 100 years and committed to offering accessories to make life easier without neglecting the aesthetic side and that invests a lot in the effort to respect our planet.

By purchasing Brabantia products, the project The Ocean Cleanup is supported to free the world’s oceans from plastics.

Following the two links to Bo Pedal Bin and Bo Touch Bin you can browse two dedicated mini-sites where you can configure the two trash cans, choosing the color best suited to your environments among the eight available and the combinations of internal containers for recycling.

Bo Pedal Bin and Bo Touch Bin, in the two versions with and without legs are rubbish bins to be put in plain sight, with excellent aesthetic finish, in trendy colors and silent closing, are made of high quality recycled plastic, with 10 year warranty and Cradle to Cradle certification – Bronze level.

Immagini VIA

* post sponsorizzato *
_________________________
CAFElab | studio di architettura

30 Maggio 2018 / / Blogger Ospiti

La vostra casa è vecchia o semplicemente vi siete stufati del solido arredamento? Vorreste trovare un modo per rinnovare i vostri ambienti e renderli più funzionali. Non vi preoccupate non è così impossibile come sembra.

  1. UTILIZZARE PIANTE E FIORI
    Specialmente in primavera, l’utilizzo di qualche bella pianta verde o di qualche bel fiore sono in grado di rendere il vostro salotto fresco ed elegante, senza neanche bisogno di troppo sforzo. Vi sono le piante da terra come ad esempio il Ficus Benjamin “Danielle” o la Gemma di Zanzibar, le piante da posizionare su un bel mobile come la Zumula, la Sansevieriae altre specie di piante grasse e infine le piante a cascata, da appendere o posizionare su mobili alti.

  2. RIFODERARE I DIVANI, CUSCINI
    Sicuramente non è economico ma è in grado di rinnovare totalmente il vostro salotto. Un’alternativa valida è comprare tessuti dalle tinte che più si addicono alla vostra personalità e alla vostra casa e ricoprire i vostri divani. In questo modo avrete un ambiente totalmente nuovo ogni volta che li cambiate.
  3. QUADRI, FOTO E STIKERS
    Se siete delle persone molto basiche sicuramente avete poche cose appese al muro della vostra abitazione, per cui è arrivato il momento di riempire quelle pareti. Gli stikers per i muri sono davvero molto belli e alla moda, ma attenzione se siete delle persone che si stufano in fretta ci dovreste pensare due volte in quanto potrebbero rovinare l’intonaco. Se avete già qualche quadro, una mossa di rinnovamento potrebbe essere quella di cambiarli o semplicemente postarli. Se infine siete amanti delle foto, sbizzarritevi con quadretti con le immagini più importanti della vostra vita.

Nel caso in cui il vostro budget è più alto e vi state chiedendo come progettare una casa di 100 mq su un piano partendo dalla planimetria? Vi sono numerose aziende a cui potersi rivolgere. Facile progettare è un azienda online che ti permette di far diventare i tuoi sogni realtà.

Come funziona?

  • Compili il form fornendo i tuoi dati e carichi la planimetria, indicando esigenze e preferenze di stile
  • Vieni contattato da una persona a te dedicata, per un colloquio che ha come obiettivo quello di accogliere ogni tua richiesta, per realizzare insieme la casa dei tuoi sogni
  • Subito dopo riceverai due e-mail: una con in allegato una brochure che contiene la presentazione professionale del tuo progetto e un link per visualizzare il preventivo di spesa per procedere alla realizzazione di quanto prospettato; un’altra con il link per scaricare l’app e visualizzare la casa dei tuoi sogni che sarà sempre con te sul tuo smartphone
  • A questo punto non devi fare altro che registrarti
  • Scarichi l’applicazione di home design
  • Entri nell’applicazione con le credenziali da te impostate in fase di registrazione dove troverai il tuo progetto in realtà virtuale che potrai navigare da mobile e desktop

Nell’infografica di seguito potete trovare alcuni importanti spunti su come arredare i vostri ambienti per essere alla moda e chic.

Infografica relativa ai complementi d’arredo di design a cura di FacileProgettare.it, servizio online dove puoi progettare la tua casa!

 

30 Maggio 2018 / / Decor

Marilyn Minter fotografia

Marilyn Minter, classe 1948 è una pittrice e fotografa di New York famosa per le sue immagini lussuriose, sensuali e trasgressive, al limite dell’astrazione

Nell’arco della sua lunga carriera iniziata negli anni ’60, la fotografa e artista Marilyn Minter ha esplorato la relazione fra il corpo, la sessualità e il desiderio femminile, l’erotismo e la pornografia, temi perennemente ricorrenti nei suoi scatti fotografici e nei suoi dipinti. Temi che però non sempre sono stati compresi.
Negli anni ’90 con la nascita del politically correct, mostrare immagini femminili palesemente erotiche era considerato sinonimo di maschilismo. Così la sua arte è stata fraintesa e ritenuta pornografia e Marilyn Minter è stata accusata di essere antifemminista e bandita dal mondo dell’arte. In realtà l’artista è una convinta attivista per la parità di genere e le sue fotografie provocatorie si ispirano al femminismo e alla rivendicazione del potere femminile.

Marilyn Minter fotografia

Quelle di Marilyn Minter sono immagini forti, al confine fra arte e fotografia commerciale che a volte sfiorano la pornografia ma che più spesso esasperano l’estetica della fotografia di moda e della pubblicità; non a caso l’artista ha firmato diverse campagne pubblicitarie, per Tom Ford, per M.A.C. Cosmetics o Jimmy Choo.

Luci teatrali, effetti di sfocatura esagerati ottenuti attraverso la profondità di campo, primissimi piani che fanno quasi perdere di vista il soggetto della foto tanto da risultare quasi astratti. A volte queste foto vengono manipolate digitalmente, fuse e sovrapposte insieme in Photoshop per diventare la base dei suoi quadri iperrealisti, dipinti a smalto su lastre di alluminio.

• LEGGI ANCHE: Foto macro super sexy di Marius Sperlich

Le più recenti bellissime immagini svelano e nascondono i soggetti avvolti nel vapore e diventano quasi astratte: primisimi piani, scatti macro, dettagli di corpi o di visi, umidi e sudati, ricoperti di glitter o gioielli, immagini sature di colori brillanti, che mettono in evidenza la bellezza, la femminilità, il glamour, ma anche le imperfezioni, risultando a volte talmente esagerate da risultare disgustose.

“Quando penso al mio lavoro, per lo più penso al paradosso che avviene quando guardiamo  queste immagini. A quanto piacere ci dia il glamour ma allo stesso tempo a come sappiamo che non appariremo mai così, che persino le modelle non sono così.  C’è questa costante distorsione che accade a tutti noi – uomini e donne – c’è un senso di fallimento. Ma allo stesso tempo tutto questo piacere.”
Artnet

Durante la sua lunga carriera Marilyn Minter ha esposto le sue opere in decine di mostre. Dopo il successo di “Marilyn Minter: Pretty/Dirty” del 2015, al momento le sue fotografie più recenti e i suoi quadri sono esposti alla Regen Project Gallery di Los Angeles fino al 23 Giugno 2018.

Marilyn Minter – Absinthe (for Parkett 100/100), 2017

Marilyn Minter, Miley Cyrus per "Planned Parenthood" (2016)

Marilyn Minter, Miley Cyrus per “Planned Parenthood” (2016)

Marilyn Minter fotografia

Marilyn Minter fotografia

Marilyn Minter fotografia

L’articolo Marilyn Minter, arte e fotografia fra sensualità e provocazione proviene da Things I Like Today.

30 Maggio 2018 / / Le Cose Semplici

Risale al 1993, nel vigneto di famiglia a Bordeaux, l’inizio dell’avventura Caudalie.

6
PH LE COSE SEMPLICI © 2018 LE COSE SEMPLICI

Mathilde e Bertrand Thomas conoscono il professore Vercauteren, specialista nell’area dei polifenoli1. Questo maestro di fama mondiale rivela loro il potere eccezionale dell’uva e dei rampicanti sul viso. Nel 1995 si presenta il brevetto: è l’inizio della storia di Caudalie.

1
PH LE COSE SEMPLICI © 2018 LE COSE SEMPLICI

Per più di 20 anni, Caudalie ha messo il potere dell’uva al servizio della nostra pelle. Oggi, la marca continua rinnovandosi, prendendo il meglio della natura e della ricerca scientifica. Così, i loro numerosi prodotti si perfezionano grazie allo sviluppo di nuovi brevetti.

13
PH LE COSE SEMPLICI © 2018 LE COSE SEMPLICI

Di proprietà 100% familiare, quest’azienda è anche una marca impegnata per l’ambiente.
Nel 2006, Mathilde Thomas ha preso l’impegno di rimuovere i parabeni da tutti i suoi prodotti mediante lo stabilimento di una dichiarazione d’impegno etico chiamato “Cosm’ethique”.
Dal 2012, Caudalie fa parte dell’associazione “1% For The Planet” e dona l’1% del suo fatturato mondiale ad associazioni che si occupano della protezione dell’ambiente.

00023

La vite è una fonte di ricchezza inesauribile
e la prima ispirazione del marchio.

 

0002

Le macchie dell’età sono causate principalmente dal sole, dall’acne o dall’età, ma possono apparire anche durante i cambiamenti ormonali dovuti alla contraccezione o alla gravidanza.

Un tempo, nei vigneti, la linfa di vite era usata dalle donne che l’applicavano sul viso per
attenuare le macchie e illuminare l’incarnato.

0003

Questo è il motivo per cui Caudalie ha creato Vinoperfect: la prima gamma di prodotti derivati dalla vite che agisce contro le macchie e ridona luminosità alla pelle

 

La linea Vinoperfect si compone di un’Essenza di luminosità, un Siero illuminante antimacchie , di un Fluido idratante oil-free con filtro solare FPS20  da giorno (anche in versione colorata light e medium ) e di una Crema notte pelle nuova.

3
PH LE COSE SEMPLICI © 2018 LE COSE SEMPLICI

L’ essenza Vinoperfect ha come obiettivo di preparare la pelle ai benefici del siero e raddoppiarne l’efficacia sulle macchie.

15
PH LE COSE SEMPLICI © 2018 LE COSE SEMPLICI

Si presenta come un ‘acqua trasparente, dal profumo delicato, che si assorbe subito.

0004

Io lo uso sempre dopo aver deterso perfettamente la pelle,si applica o con le punta delle dita o con un batuffolo di cotone.

7
PH LE COSE SEMPLICI © 2018 LE COSE SEMPLICI

Dopodiché si passa al siero:ha una consistenza lattiscente e non è è fotosensibilizzante nè comedogena.

00045

Corregge le macchie e previene la loro comparsa,uniforma l’incarnato e lo rivitalizza donandogli luminosità.

16
PH LE COSE SEMPLICI © 2018 LE COSE SEMPLICI

Si assorbe in un baleno lasciando la pelle morbida e vellutata.

Infine si può applicare il fluido pelle perfetta o la crema notte pelle nuova.

La linea Vinoperfect per me è promossa a pieni voti! Perchè?

Innanzitutto funziona: io ho diverse macchie causate sopratutto dal sole e dall’acne. Dopo due sole settimane di trattamento ho visto concretamente i risultati: incarnato omogeneo, luminoso, senza macchie, quasi del tutto scomparse.

imgpsh-fullsize9

E poi la velocità e la facilità di applicazione, sia di mattina che di sera. Si assorbe velocemente, lasciando subito una bella sensazione sulla pelle e un fresco profumino.

Se vi ho incuriosito e volete anche voi provare l’efficace ( reale! ) di questo trattamento ho una bella notizia per voi.

Utilizzando il seguente codice, JPVLGF , e acquistando un Siero illuminate anti-macchie Vinoperfect potrete ricevere in regalo un prodotto a scelta tra l’Essenza di luminosità,i Fluidi pelle perfetta e la Crema notte pelle nuova!!

0005

Una bella convenienza , non trovate? Questo codice può essere usato sia in farmacia che su sito di Caudalie

 

 

Una curiosità: che cosa è una caudalia? Una caudalia  è un’unità di misura della durata di persistenza in bocca degli aromi del vino dopo la degustazione. Un secondo di persistenza equivale a una caudalia. E’ possibile riconoscere un gran vino dalle sue numerose caudalie.

30 Maggio 2018 / / Design

Matata il lettino trasformabile di design

Buondì cari amici, oggi ho il piacere di presentarvi il lettino trasformabile Matata, un bel progetto uscito dalle matite di Paola Bonazzi e Massimo Zaniboni, entrambi architetti:

dietro il lettino Matata c’è una storia affascinante, fatta di sperimentazioni, sapienza artigiana nella lavorazione del legno e amore per il design, uniti all’esperienza come genitori.

Dopo aver progettato la cameretta dei loro figli, Paola e Massimo hanno deciso di condividere questa esperienza offrendo al pubblico oggetti di qualità, sani ed ecosostenibili, attraverso il brand Naif Design.

Il design

Quando ho visto il lettino Matata sono rimasta subito colpita dal design: semplice, elegante ed ispirato ai maestri scandinavi per le sue linee morbide e avvolgenti, per l’utilizzo del multistrato in betulla al naturale e per i colori chiari. Oltre al design, questo lettino apparentemente semplice racchiude, come in uno scrigno magico, tante altre qualità che lo rendono unico.

Matata il lettino trasformabile di design schizzo

4 in uno

Come anticipato nel titolo, il lettino Matata è un oggetto estremamente versatile che si può trasformare di volta in volta in due poltroncine separate o unite in un divanetto, in un pouf e in un contenitore porta oggetti: grazie a questa caratteristica Matata si adatta alle fasi di crescita del bimbo e lo accompagnerà per molto tempo.

Matata il lettino trasformabile di design contenitore

La filosofia di Maria Montessori

Matata si ispira innanzitutto alla filosofia di Maria Montessori, che mira a favorire l’autonomia del bambino già dai primi mesi di vita. Ad esempio, il lettino Matata è “ad altezza di bimbo”, una caratteristica che facilita i movimenti e offre al piccolo la possibilità di alzarsi e coricarsi quando lo desidera. Le sponde sagomate in una morbida curva, proteggono e allo stesso tempo creano un “campo giochi” accogliente. Con la crescita, Matata prosegue la sua funzione come comoda seduta o come pouf grazie ai morbidi cuscini su misura; e ancora, come pratico porta giochi, arricchendo la cameretta di arredi piacevoli, facili da usare e stimolanti per la crescita autonoma del bambino.

Matata il lettino trasformabile di design montessori

Matata il lettino trasformabile di design montessori

Eco-friendly

Il lettino Matata inoltre è eco-friendly, grazie alla particolare attenzione ai materiali utilizzati, dai pannelli certificati in classe E1 a basso contenuto di Formaldeide, alle vernici e colle atossiche fino al cotone Cotone 100% certificato Oeko-Tex 100 Classe 1 . E poi il lettino è progettato per durare a lungo nel tempo, così che l’impatto sull’ambiente sia decisamente ridotto.

Matata il lettino trasformabile di design pouf cameretta

Made in Italy

Infine, Matata è 100% Made in Italy, e in genere questo significa che dietro al prodotto c’è una famiglia di artigiani con una lunga esperienza: in questo caso si tratta di una falegnameria storica specializzata da oltre 60 anni nell’arredo su misura.

Matata il lettino trasformabile di design cameretta bambini

Dove trovarlo

Matata è realizzato in serie limitata, ed è acquistabile anche on line sul sito Naif Design. Viene consegnato già montato nella versione pouf contenitore, così da ridurre al minimo l’ingombro in fase di spedizione. Per montare il lettino, vi basteranno un paio di minuti, e non vi serviranno viti o ferramenta: separando i due pezzi, posizionandoli uno di fronte all’altro e fissandoli con un apposito giunto in legno, il lettino Matata sarà subito pronto!

Shop this Post

fodere di ricambio cuscini poltrone e pouf lettino monterossianoCuscini uso seduta e pouf lettino monterossianoLettino Monterossiano

Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi. Riceverai una email mensile che riassume i post del blog ma non solo: la newsletter sarà arricchita da contenuti riservati solo agli iscritti, come mood board su colori, materiali, arredi e complementi, infografiche con idee e suggerimenti per disporre mobili e oggetti, DIY e ispirazioni. 
Basta cliccare qui e inserire il tuo indirizzo e-mail:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER