Doccia su misura: 5 consigli per non sbagliare

La doccia è diventata praticamente indispensabile, in ogni bagno moderno. Se un tempo erano soprattutto le vasche ad andare per la maggiore, con le esigenze di oggigiorno le cose sono cambiate e la maggior parte delle persone preferisce la doccia perché permette di risparmiare non solo tempo ma anche molta acqua. Quando si ristruttura il bagno o si deve arredare casa da zero, scegliere la doccia diventa piuttosto complicato: sono diversi gli elementi che bisogna prendere in considerazione e spesso si rischia di commettere errori e spendere molto più del necessario.

 

5 regole d’oro per una doccia perfetta

Oggi vi diamo 5 consigli, regole d’oro per non sbagliare e scegliere ogni elemento della vostra doccia con cognizione di causa, in base alle vostre esigenze e allo spazio che avete a disposizione.

1. Prendere bene le misure

 
La primissima cosa da fare è quella di prendere le misure dettagliate dello spazio a disposizione, considerando anche l’ingombro degli altri sanitari adiacenti alla doccia. Bisogna avere le idee chiare perché altrimenti si rischia di non considerare degli aspetti fondamentali. Ricordate che una volta usciti dalla doccia occorre un accappatoio e quindi bisogna lasciare lo spazio sul muro per dei ganci. Se il box si trova vicino alla porta, considerate lo spazio necessario affinché questa si apra senza sbattere contro il pannello. Prendete bene le misure dello spazio che avete a disposizione e considerate anche gli ingombri delle cose che andranno vicine alla doccia.

2. Scegliere forma e dimensioni

 
Molti rinunciano alla doccia dei loro sogni perché in commercio le dimensioni dei piatti e dei box sono standardizzate. Questo è vero, ma solo in parte: al giorno d’oggi è possibile richiedere che ogni singolo elemento venga fatto su misura e si trovano facilmente anche siti online molto seri come Ceramic Store che offrono questo servizio di alta qualità a prezzi contenuti. Non rinunciate quindi a priori alla vostra doccia perfetta, perché le dimensioni possono essere scelte e personalizzate completamente!

3. Box doccia: attenti al materiale!

 
Per quanto riguarda il box doccia, al di là delle dimensioni un aspetto da considerare è il materiale con cui è realizzato. Quelli più comuni sono due: l’acrilico oppure il cristallo. Naturalmente quest’ultimo è leggermente più costoso, ma molto più semplice da pulire e di grande impatto estetico. L’acrilico è sicuramente molto resistente, ma meno bello da vedere.

4. Piatto doccia: classico o a filo pavimento?

 
Se non siete amanti delle docce classiche, al giorno d’oggi vanno tantissimo di moda i piatti a filo pavimento, che sono bellissimi da vedere e possono essere personalizzati al massimo, sia nei colori che nelle dimensioni. Questi modelli hanno un costo maggiore, ma rappresentano il futuro dell’arredo bagno e stanno entrando in tutte le case di recente costruzione.

5. Il soffione: un occhio al risparmio idrico

 
Ultimamente vanno di moda i soffioni grandissimi, che permettono di ottenere un effetto cascata davvero fantastico. Considerate però che queste soluzioni determinano un consumo maggiore di acqua e alla fine non sono poi così funzionali. Valutate quindi bene, anche in base ai vostri gusti, ma ricordate che questo fattore deve essere tenuto in considerazione.

Written by: