19 Giugno 2018 / / Blog Arredamento

Oggigiorno, le nostre case stanno diventando sempre più piccole, ma le diverse esigenze continuano a diventare sempre più grandi e ricercate. Si cerca, dunque, di mantenere una casa il più funzionale possibile, senza però abbandonare il senso del gusto e del design. Ad esempio, gli elettrodomestici compatti (tra cui le convenzionali caldaie murali, le lavatrici, le asciugatrici, ecc.) necessitano dei loro spazi e, per questo, bisogna cercare delle soluzioni estetiche per integrarli perfettamente nell’ambiente elegante e raffinato di una casa.

Negli ultimi anni, con l’affermarsi di uno stile di design prevalentemente nordico, si tende a ricreare spazi ampi e puliti, senza che vi siano troppi elementi nell’insieme: dunque, come è possibile integrare alcuni tipi di elettrodomestici compatti che non rispecchiano l’ideale di bellezza estetica in un ambiente che, invece, lo riflette? Per rispondere a questa domanda, è bene seguire i consigli dei più esperti, così da poter trasformare i propri elettrodomestici compatti in elementi estetici di arredo e design.

Inizialmente, le strade da perseguire sono due: o cercare di installare delle caldaie o scaldabagni più piccoli (in modo da poterli “nascondere” meglio), oppure scendere a compromessi e trovare delle soluzioni innovative e alternative per mimetizzarli al meglio. Ad esempio, come si può “mimetizzare” una caldaia murale, una lavatrice, un’asciugatrice e altri tipi di elettrodomestici, ottimizzando gli spazi e creando un ambiente più omogeneo e piacevole?

  • Cartongesso

Una possibile soluzione è di nascondere questi elettrodomestici ingombranti con il cartongesso, il che può sembrare impegnativo, ma presto vi accorgerete che questa è una delle soluzioni più comode e versatili. Infatti, con il cartongesso, non solo potete coprire e nascondere la vostra caldaia e tutti gli elettrodomestici antiestetici, ma potete anche creare un comodo e funzionale piccolo ripostiglio, così da unire l’utile al dilettevole.

Se, invece, lo spazio non vi permette di realizzare un vero e proprio divisorio, allora potete provare a creare una semplice parete divisoria, dietro la quale potete far installare il vostro elettrodomestico compatto. Questa opzione appena descritta non richiede grandi cambiamenti strutturali alla propria abitazione, ma, al contrario, potrete ricreare una parete divisoria con lo scopo di creare un supporto per mensole, quadri o impianti per un’illuminazione particolare.

  • Armadietti e credenze

Un altro metodo classico per nascondere una caldaia o uno scaldabagno è quello di installarli direttamente in uno scompartimento della credenza. Questo è, senza dubbio, uno dei metodi che richiede meno risorse e meno impegno, ma vi può essere il rischio che questa soluzione porti via molto spazio nella propria cucina o nel proprio bagno. Un modo utile per recuperare lo spazio perso può essere quello di installare delle mensole intorno alla caldaia o dei ganci sull’anta: in questo caso, si possono individuare degli spazi utili che servono ad appoggiare gli oggetti che servono meno come, ad esempio, ombrelli, detersivi o attrezzi da lavoro.

Se, invece, la caldaia è già installata e non la si può spostare in uno spazio apposito della casa, allora potete creare intorno ad essa un armadietto su misura dalle linee morbide e semplici, così da poterla mimetizzare. In questo modo, ci si può sbizzarrire quanto si vuole per quanto riguarda la scelta dello stile del mobile con cui nascondere l’elettrodomestico: ad esempio, si può decorare l’anta con una carta da parati dai toni accesi, tribali o particolari, così da creare un punto di contrasto con lo spazio circostante. Oppure, si può scegliere di creare degli scompartimenti nell’armadietto su misura intorno alla caldaia, così da creare nuovi spazi utilizzabili.

  • Lavagna

Non siete ancora del tutto soddisfatti di queste possibili soluzioni? Allora, un modo più creativo, particolare e sfizioso per mimetizzare le vostre caldaie o scaldabagni è quello di costruirgli intorno sempre un armadietto, ma, anziché installare un’anta, si può installare una lavagna. Infatti, se questo tipo di elettrodomestici sono posizionati in cucina e volete ricreare uno spazio divertente per i più piccoli, o utile per il vostro weekly planner, allora potete ricreare una lavagna, così da poter impegnare il tempo dei bambini, in modo da lasciare posto a delle frasi particolari, oppure per organizzare meglio la vostra giornata.

  • Quadro

Un’altra soluzione artistica può essere quella di nascondere un armadio contenente i vostri elettrodomestici appendendo un quadro. Potete, dunque, usare l’intera anta del mobiletto come superficie per un quadro, oppure per una stampa, in base alle vostre esigenze e ai vostri gusti.

  • Tenda

Infine, un’ottima soluzione può essere quella di nascondere lo spazio con all’interno i diversi elettrodomestici compatti con una tenda: è preferibile utilizzare tende dal tessuto compatto, piuttosto che tende più leggere, dal momento che una folata di vento può svelare uno spazio non proprio elegante. Una caratteristica positiva dell’usare una tenda è la capacità che ha questo elemento di arredo di ricreare una particolare atmosfera in casa, e questo è assolutamente un punto di forza da non sottovalutare.

19 Giugno 2018 / / Easy Relooking

READ IN ENGLISH

Chi non l’ha mai confuso con lo stile Shabby Chic? È facile confonderli, ma lo stile Country Chic ricorda prevalentemente le case di campagna e i materiali naturali.

Ricorda la semplicità e le case genuine del West degli Stati Uniti, con un pizzico di stile cottage inglese e provenzale. A differenza dello stile Shabby Chic, che utilizza molti colori pastello anche nei mobili, lo stile Country Chic predilige mobili bianchi e color legno.

I miei clienti volevano un soggiorno proprio così, per la loro seconda casa dove passano i weekend.

Il progetto ha preso in considerazione:

  • studio dei colori
  • studio dell’illuminazione
  • selezione arredi

Colori e materiali

La presenza del legno, laccato o naturale, è immancabile in ogni elemento di arredo per ricreare lo stile Country Chic.

Gli arredi scelti in questo progetto hanno linee semplici ma trasmettono un aspetto robusto. Lo stile Country Chic infatti pone attenzione particolare alla durata e alla praticità.

I colori dei mobili rimangono chiari, sui toni del bianco o, al massimo, leggeri toni pastello.

La madia dietro al tavolo, unico arredo mantenuto, è stato rilaccato con colore RAL a campione. Dalle foto non sembra, ma è di un verde pastello molto molto chiaro!

Lo stile inglese viene richiamato dall’ampia porta a vetri che si apre sul soggiorno.

A parete sono stati utilizzati il verde Lichen e il grigio Mole’s Breath, entrambi della Farrow&Ball. Ho voluto introdurre il verde per inserire un tocco di colore che potesse ricordare i prati delle campagne e allo stesso tempo inserire un colore che contrastasse con i toni chiari utilizzati per i mobili.

stile_country_chic

L’illuminazione

In linea con lo stile Country Chic, ho voluto inserire due Nur a sospensione di Artemide,  di diametro 55cm.

Queste lampade hanno linee morbide che ben si adattano allo stile Country Chic, ma allo stesso tempo la loro finitura bianco lucida dona il giusto pizzico di modernità.

L’illuminazione è completata da due ribassamenti con faretti sui lati corti del soggiorno, oltre al punto luce a parete sopra il divano dove troviamo la Tolomeo di Artemide.

Cosa ne pensi di questa realizzazione in stile Country Chic?

 

L’articolo Soggiorno in stile country chic proviene da easyrelooking.