12 Luglio 2018 / / ChiccaCasa

ChiccaCasa pic



Ad agosto arriva SAMMANHANG, una nuova collezione di IKEA!

Clicca qui sotto per scoprire come si pronuncia!



Questa volta, IKEA ha pensato ad una precisa categoria di persone: i collezionisti.

Chi ama conservare gli oggetti che rappresentano le proprie passioni, amerà anche l’idea di tenerli a vista e dedicare loro un piccolo spazio ordinato.

Il concetto chiave è la celebrazione dell’unicità.
IKEA intende rendere omaggio al modo in cui, ogni collezionista, interpreta a modo proprio la sua collezione.

Pertanto, SAMMANHANG non poteva essere figlia di un unico designer.
Sono ben sette i designer che hanno lavorato alla collezione, ognuno lasciando la propria firma stilistica.

Il risultato è una linea variegata, fatta di oggetti di materiali e forme differenti. Il filo conduttore è l’arte dell’esporre.

Qualsiasi cosa tu ami collezionare, ad Agosto troverai sicuramente il modo giusto per valorizzare e condividere con gli altri i tuoi piccoli tesori.

SAMMANHANG è la soluzione “bella” per sfoggiare pezzi unici e ricordi. Include da piccoli contenitori a dei mini scaffali, passando per dei veri e propri espositori.

Io la approvo! Anche se non colleziono nulla, guardando queste immagini, è come se qualcosa mi dicesse di iniziare a farlo.

Goditi la gallery!


E tu cosa collezioni?

pics via IKEA
http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
12 Luglio 2018 / / Dettagli Home Decor

suggerimenti per dormire bene anche d'estate

Siamo nel pieno dell’estate, finalmente. Bel tempo significa giornate di sole, attività all’aria aperta, vacanze, aperitivi, grigliate, relax e, ovviamente, caldo!

Purtroppo, con l’innalzarsi delle temperature, l’afa e l’umidità notturna, diventa difficile addormentarsi e godere di un buon sonno ristoratore. Ci si rigira nel letto nel tentativo di addormentarsi, ma il caldo non dà tregua.

In nostro soccorso arriva, però, Tediber, leader nella vendita online di materassi e prodotti lifestyle per la zona notte ed esperto del benessere notturno, che ci regala alcuni suggerimenti per dormire bene anche d’estate e svegliarsi freschi, riposati e carichi di energia.


materasso Tediber

Dormire in una stanza ben areata. Tenere fresca la camera da letto e raggiungere il comfort termico ideale è una condizione di primaria importanza per dormire al meglio. Durante il giorno è consigliato tenere chiuse le finestre ed abbassare le persiane per non far entrare il calore. Meglio far arieggiare solo nelle prime ore del mattino e quando cala il sole. In questo modo l’ambiente si manterrà fresco e sarà più piacevole coricarsi la sera.
Scegliere tessuti traspiranti. La biancheria da letto in lino o in cotone è quella che si presta meglio alle notti d’estate perchè è più leggera, traspirante ed aiuta a ridurre l’umidità.

Con il caldo si potrebbe essere tentati di togliere il pigiama e dormire nudi. La scelta migliore è indossare qualcosa di leggero che lasci respirare la pelle e consenta la circolazione dell’aria.


tessile letto in lino

Coricarsi in un letto fresco e confortevole. Avere a disposizione un buon letto ed un buon materasso è essenziale per poter godere di un riposo davvero rigenerante, anche in estate. Realizzato in lattice microforato, materiale dalle proprietà termoregolatrici, e ricoperto  da una fodera in Tencel, un tessuto soffice, traspirante e fresco, il materassoTediber si adatta perfettamente ad ogni stagione ed è il miglior alleato contro l’afa delle notti estive.
Mangiare sano e leggero. In estate è meglio evitare di consumare pasti pesanti a mezzogiorno, così come a cena. Meglio optare per insalate, ricette leggere e cibi facili da digerire. Il corpo avrà meno lavoro da compiere per assimilare il pasto e si percepirà meno caldo.

Bere tanta acqua e mantenersi idratati. È importante non limitarsi a bere la sera, ma mantenersi ben idratati dutante tutto il corso della giornata. È consigliabile consumare almeno 1,5 litri d’acqua al giorno; una buona idratazione contribuisce, infatti, a diminuire notevolmente la sensazione di calore.

Per evitare, inoltre, che la sete disturbi il nostro sonno, è una buona idea tenere sempre dell’acqua vicino al letto.

Concedersi una doccia rinfrescante. Il miglior metodo per combattere la calura estiva è, sicuramente, una bella doccia rinfrescante! La temperatura dell’acqua non deve essere né troppo calda né troppo fredda, ma mantenersi intorno ai 37 gradi. I getti d’acqua aiutano ad abbassare la temperatura corporea e liberare il corpo dal sudore, infondendo una sensazione di freschezza e benessere.

Disattivare gli apparecchi elettrici in camera da letto. Tablet in carica, computer lasciati accesi, cellulari attaccati alla corrente: di notte è meglio spegnere tutti gli apparecchi elettrici che si trovano in camera da letto e staccarli dalla rete. Questi dispositivi, anche quando riposti in carica, generano, infatti, calore supplementare.

È sconsigliato anche portare il computer a letto, perché surriscalda e trasmette calore.

Usare il condizionatore responsabilmente. Anche se sembra molto allettante, non è consigliabile dormire con il condizionatore acceso. Meglio utilizzarlo poco prima di andare a letto per creare un ambiente fresco e spegnerlo quando ci si corica. Per non incorrere in eventuali problemi di salute, gli esperti consigliano d’impostare il condizionatore in modo che lo scarto tra la temperatura esterna e quella interna non superi mai i 5°C.


condizionatore in camera da letto

Utilizzare il ventilatore nel modo corretto.  Munirsi di un buon ventilatore è sicuramente la scelta migliore per combattere l’afa notturna. L’ideale è posizionarlo in un angolo e orientarlo verso l’alto, così che l’aria fredda non arrivi direttamente sul corpo. Creerà un piacevole movimento d’aria e rinfrescherà la stanza, senza che si corra il rischio di raffreddarsi.
Munirsi di zanzariera e repellenti anti-zanzare. Con il caldo arrivano anche loro: le famigerate zanzare! Minuscole, ma estremamente fastidiose, ronzano senza dare alcuna tregua e possono trasformare una bellissima notte estiva in un incubo. Per combatterle non c’è niente di meglio che armarsi di una buona zanzariera, da mettere alle finestre o sul letto. Anche spruzzare la zanzariera con del repellente naturale o aromatizzare la stanza con alcune gocce di olio essenziale di eucalipto e limone possono essere rimedi molto efficaci.

12 Luglio 2018 / / VDR Home Design

Pensate un po’ a tutti gli oggetti che avete accumulato nel corso degli anni: vi servono davvero tutti o li tenete solo per affezione? Volete liberare un po’ di spazio? La soluzione è vendere con Mercatopoli.

……….

Avete mai provato a fare un giro per casa vostra e a fare un inventario di tutti gli oggetti che avete? Sono il frutto della vostra vita e di tutte le esperienze che avete vissuto ed accumulato ed in quanto tali, ricoprono per voi un ruolo speciale.

Fa niente che magari sono chiusi in un armadio da sempre, perché non sapete cosa farvene. Metti caso che possano tornare utili… In realtà, se un qualsiasi oggetto non viene utilizzato per almeno un anno, vuol dire che non ci serve più e che può essere regalato o venduto a qualcun altro che saprà cosa farsene.

Potrà sembrarvi difficile all’inizio fare decluttering e mettere da parte tutto quello che ha finito il cammino con voi, ma vedrete che alla fine il processo avrà avuto anche un che di psicoterapeutico.

Ora vi starete chiedendo: ma una volta che ho messo da parte tutto quello che non voglio più, che ne faccio? Una soluzione è regalarli, ma un’altra soluzione ancora più pratica è di vendere con Mercatopoli.

ALIMENTARE IL CIRCOLO VIRTUOSO DEL RIUSO E VENDERE CON MERCATOPOLI

Quindi la situazione attuale ora è che avete messo da parte tutta una serie di oggetti a voi molto cari, ma che effettivamente hanno finito il cammino con voi: libri, vestiti, piatti, bicchieri, mobili.. Come si fa a venderli con Mercatopoli?

Dovete andare nel negozio a voi più vicino e fargli visionare i vari pezzi (che devono essere puliti, in buono stato e funzionanti). Ogni negozio ha la sua modalità di ritiro e alcuni punti vendita hanno addirittura un numero whatsapp col quale mandare foto degli oggetti più grandi e ingombranti.

Comodo eh? Cosi non dovrete neanche spostare il pezzo inutilmente. Nei casi di grandi mobili è anche possibile organizzare una visita dello staff a casa per una prima valutazione gratuita.

vendere con Mercatopoli

Mercatopoli Cesano Maderno

Gli oggetti idonei alla vendita verranno valutati dallo staff, che vi dirà il compenso che otterrete a vendita ultimata e vi darà la card di Mercatopoli. Con la card potrete registrarvi sul sito e visionare la vendita in tempo reale, ma anche acquistare e vendere altri pezzi.

A questo punto tutti gli articoli con valore inferiore a €50 rimangono in esposizione per 60 giorni, mentre quelli con valore superiore a €50 rimangono in esposizione per 90 giorni. Ci ripensate? Nessun problema: dopo 15 giorni siete liberi di riportare a casa i vostri oggetti.

Al termine, tutto quello che è invenduto verrà devoluto in beneficenza o smaltito. Si tratta di un ottimo modo per spezzare la catena del consumismo sfrenato e rimettere in circolo oggetti che hanno ancora qualcosa da dire a qualche altra famiglia.

Realizzerete tre obiettivi nello stesso tempo: guadagnerete qualcosa, liberando spazio utile in casa per accogliere il nuovo e darete una seconda vita a dei pezzi che hanno significato qualcosa per voi.

vendere con Mercatopoli

Mercatopoli Cesano Maderno

L’articolo Vendere con Mercatopoli e far parte del circolo virtuoso del riuso sembra essere il primo su VHD.

12 Luglio 2018 / / Case e Interni

I montascale design e compattezza
Il montascale per disabili è uno strumento indispensabile per la serenità di coloro che, a causa di un’invalidità o di difficoltà motorie, desiderano raggiungere tutti gli spazi della casa in modo autonomo.

Se è la prima volta che ti trovi a dover installare un montascale in casa, sicuramente avrai notato che ne esistono di diversi tipi. Oggi vogliamo parlare dei montascale a poltroncina e di quelli a piattaforma, le due tipologie più consigliate e utilizzate, in modo da aiutarti a fare la scelta giusta in base alle tue esigenze.

È molto importante poter essere in grado di superare le barriere architettoniche, soprattutto della casa in cui si vive, e riuscirci regala un benessere psicofisico sia a coloro che sono affetti da disabilità che ai loro cari.

Se hai qualche dubbio riguardo il rischio di poter intaccare lo stile della stanza in cui sarà montato il montascale, non preoccuparti: oggi è disponibile un’ampia varietà di poltroncine e di piattaforme pensate proprio per mimetizzarsi il più possibile con l’ambiente circostante e non risultare quindi invadenti nei confronti dell’arredamento e della stanza nella quale verranno collocate.

Quali montascale si adattano meglio alla tua casa? Questo dipende dalle tue esigenze e dall’utilizzo che vorrai farne. Come vedremo tra poco, entrambe le tipologie di montascale infatti sono montabili su tutti i tipi di rampe e sia in ambienti chiusi che all’esterno. Vediamo di spiegare un po’ meglio le caratteristiche e in quali casi è meglio scegliere un montascale a poltroncina o uno a piattaforma.

I montascale a poltroncina

La prima tipologia di montascale di cui ti vogliamo parlare è quella che prevede la poltroncina, chiamata anche sedia montascale. È consigliato soprattutto per gli anziani o per chi presenta difficoltà motorie ma non utilizza una sedia a rotelle. Questo particolare montascale è indicato sia per un utilizzo domestico che per gli esterni, quindi sarà importante fare una scelta attenta dei materiali in base alle tue necessità e al luogo in cui deciderai di montarla.

La sua istallazione non è per nulla problematica, non richiede molto tempo e, inoltre, non saranno necessari né interventi di ristrutturazione né lavori all’impianto elettrico. Una caratteristica da non sottovalutare è che avrai la possibilità di adattare perfettamente il tuo montascale a qualunque tipo di scala, sia essa dritta, curva o a chiocciola, perché questo seguirà perfettamente l’andamento della rampa. Anche se può sembrare strano, il montascale è un complemento non ingombrante: le scale infatti resteranno interamente utilizzabili anche per gli altri membri della famiglia che non dovessero avere difficoltà motorie, perché le poltroncine sono pieghevoli e non daranno quindi alcun tipo di fastidio visto che potrai ripiegarle ogni volta che non ne avrai bisogno.

I montascale a poltroncina sono dotati di un telecomando con il quale potrai richiamare e mandare la poltrona dove desideri. Inoltre, per la tua comodità troverai una leva di comando, con la funzione di chiave, che ti darà la possibilità di spostarti verso la cima delle scale o, viceversa, verso il fondo con assoluta naturalezza e facilità.

Come dicevamo, è possibile istallare questi montascale senza la necessità di dare inizio a lavori fastidiosi e invadenti per tutti. La struttura della sedia viene infatti montata a gradino utilizzando i supporti appositi e la rotaia può essere montata sia dalla parte della ringhiera che dalla parte del muro. Questo sistema garantisce massima stabilità, quindi non avrai motivo di temere per la tua sicurezza o per quella dei tuoi cari.

Ultima curiosità, ma non la meno interessante, è che ogni montascale a poltroncina, funzionando a batteria ricaricabile, è dotato di un sistema di sicurezza che permette alla sedia di arrivare a destinazione anche nel caso di interruzione della corrente elettrica.

I montascale a pedana

E adesso vediamo le caratteristiche e i vantaggi di un montascale a pedana, che viene chiamato, più tecnicamente, anche servoscala.

Prima di tutto è necessario specificare che la differenza principale con i montascale a poltroncina è che sono sicuramente più indicati per chi fosse costretto a muoversi in sedia a rotelle. Grazie alla struttura di questo montascale, infatti, non sarà necessario chiamare qualcuno per spostarti sulla poltroncina: basterà salire sulla pedana e spostarti verso l’alto o verso il basso. Queste pedane, infatti, sono tra le più utilizzate grazie alla loro elevata fruibilità, estrema comodità e alla loro semplicità di utilizzo.

Inoltre, la salita e la discesa risulteranno estremamente facili grazie ai comandi intuitivi ed ergonomici di cui ormai sono dotati tutti i servoscale, che donano la completa autonomia anche a coloro che dovessero soffrire di difficoltà motorie alle mani, come nel caso di chi presenta malattie reumatiche più o meno gravi.

Le piattaforme sono sempre personalizzabili, quindi potrai avere pieno potere decisionale sia per quanto riguarda la scelta dei materiali e del design, che per quanto riguarda le dimensioni della pedana, che potrà anche essere ampliata nel caso tu voglia fare spazio a un eventuale accompagnatore.

Anche i montascale a pedana sono completamente sicuri e affidabili. Prima di attivare il movimento desiderato, basta allacciare la carrozzina alla pedana e il gioco è fatto. Inoltre, grazie alla presenza di batterie ricaricabili, se dovesse verificarsi un’interruzione di corrente, la pedana ti porterebbe comunque a destinazione senza interrompere la corsa.

Come per i montascale a poltroncina, i servoscala sono installabili con estrema semplicità e in pochissimo tempo, senza che tu debba ricorrere a modifiche dell’impianto elettrico o a lavori importanti alle pareti della tua casa.

E per finire parliamo di design: anche i montascale a pedana non risultano ingombranti e possono adattarsi in modo armonioso al resto della casa. È infatti possibile richiudere la pedana e utilizzarla solo quando serve e potrai scegliere tra una vasta gamma di colori in modo da abbinare alla perfezione il tuo montascale con l’arredamento circostante.

Anna e Marco CASE E INTERNI