13 Luglio 2018 / / Idee

Un terrazzo romano
Alzi la mano chi in questi giorni non sta pensando, con questo caldo, di sfruttare, soprattutto di sera, il proprio spazietto all’aperto. E soprattutto, faccio una domanda: siete davvero soddisfatti del vostro giardino (i più fortunati), del vostro terrazzo (anche questa è una grande fortuna) o del vostro balconcino (non lamentatevi, c’è chi non ha nemmeno questo!)?
Se la risposta é: “si potrebbe fare di meglio”, è arrivato il momento di ripensare al vostro spazio esterno come ad un vero e proprio living a cielo aperto, da arredare con tessuti, cuscini, tappeti e tante tante lucine che non deludono mai in quanto ad  atmosfera “higge”, così ricercata  in tutto il mondo ma che solo gli scandinavi, ahimè, riescono a creare con grande naturalezza.

1
2
3
4
5
Arredare uno spazio all’aperto può essere stimolante ma bisogna fare attenzione a non creare disarmonia con l’arredo interno; ci vuole un attimo per passare da una casa minimalista ad un terrazzo marocchino, da un soggiorno stile scandinavo ad un pergolato shabby chic (arg!) che, tradotto, è come un pugno in un occhio. 
Se volete seguire una linea soft, per toni, materiali e stile, questa che vi mostro è la mia top ten degli oggetti che io personalmente metterei sul mio di terrazzo…che, in un tempo non troppo remoto, finalmente avrò!
13 Luglio 2018 / / Dettagli Home Decor

Julian Romea by Coblonal Arquitectura

A Barcellona, Coblonal Arquitectura rinnova completamente un vecchio appartamento di 80 mq, coniugando elementi originali d’epoca a un design decisamente più moderno e anche un po’ industriale.

Situato in un vecchio edificio vicino al quartiere Gracia di Barcellona, l’appartamento è destinato al mercato degli affitti, pertanto, lo Studio di Interiorismo di Coblonal  ha voluto creare uno spazio esclusivo e dalla forte personalità.

I progettisti hanno studiato un lay out aperto, in cui la posizione degli elementi suddivide lo spazio in due grandi aree, attraverso il blocco costituito dal bagno e dalla zona giorno. Da un lato abbiamo l’area sociale con soggiorno, sala da pranzo, cucina a isola, studio e serra-finestra, mentre, dall’altro, si trova l’area privata della casa, formata da una camera da letto con ampio spazio per vestirsi e rilassarsi in completa interazione con il bagno, e uno spogliatoio.

interior design Cablonal Arquitectura
interior design Cablonal Arquitectura
interior design Cablonal Arquitectura
interior design Cablonal Arquitectura
interior design Cablonal Arquitectura
interior design Cablonal Arquitectura
interior design Cablonal Arquitectura


Per quanto riguarda i materialiutilizzati si denota subito come il pavimento metta in evidenza questa articolazione che divide il tutto. Il bagno e la sala hanno una pavimentazione idraulica ispirata a quella originariamente utilizzata nell’edificio e, d’altra parte, è stato posato un parquet naturale.


Molti gli elementi originali inseriti nel progetto, che sono stati salvati e recuperati per dare un carattere specifico all’appartamento. Le modanature, le porte in legno di recupero, i lavelli, così come i pavimenti, sono tutti elementi preziosi che donano una forte personalità ad ogni stanza.

interior design Cablonal Arquitectura
interior design Cablonal Arquitectura
interior design Cablonal Arquitectura
interior design Cablonal Arquitectura
interior design Cablonal Arquitectura
interior design Cablonal Arquitectura

13 Luglio 2018 / / Coffee Break

Continua il nostro appuntamento settimanale sulle architetture non solo da guardare ma anche da vivere, infatti, ogni venerdì condividiamo su Coffee Break le case degli Hotel più belli tratti da Booking o le case più affascinanati scoperte su Airbnb.

Facciamo finta di essersi persi in una foresta magica, possiamo sederci su un tronco o rannicchiarci sull’altalena, insomma essere circondati da un’atmosfera da sogno: succede in questa casa Airbnb a Melbourne! 

A house between nature and sky in Melbourne

We pretend to have lost ourselves in a magical forest, we can sit on a log or curl up on the swing, in short, be surrounded by a dream atmosphere: it happens in this Airbnb house in Melbourne!

Per cercare la casa delle tue vacanze su Airbnb e risparmiare 25€, clicca QUI!
To search for your holiday home on Airbnb and save € 25, click HERE!

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

13 Luglio 2018 / / La Gatta Sul Tetto

uffici direzionali

Gli uffici direzionali svolgono una funzione precisa e fondamentale per l’azienda o per lo studio professionale.

Devono conferire carattere all’ambiente e, allo stesso tempo, rispecchiare l’immagine aziendale, i suoi tratti distintivi e le sue particolarità. Generalmente il direttore necessita di uno studio ampio, che possa accogliere comodamente anche più di due ospiti; il suo tavolo ha dimensioni cospicue non solo per semplice rappresentanza ma anche per poter discutere su progetti cartacei, disegni, per poter osservare materiale di vario genere che può prevedere una documentazione abbondante e che va discusso comodamente e senza problemi di spazio e di movimento.

uffici direzionali arredo

Quindi un tavolo ampio, una mobile di appoggio e servizio, perfettamente abbinati tra loro, sono il nucleo essenziale da cui partire, per uffici direzionali che riescano a svolgere ottimamente la propria funzione. In seguito, vanno aggiunte sedie e poltrone per gli ospiti e per la rappresentanza direzionale. In caso di uffici molto ampi, si possono inserire ulteriori elementi, come ulteriori mobili di servizio o elementi di design.

Caratteri distintivi di un ambiente direzionale

Il carattere distintivo dell’ambiente sarà il risultato della combinazione di materiali e design: gli uffici direzionali trasmettono moltissimo già al primo impatto. Lo stile, classico oppure moderno, le finiture, le scelte di colore e lo stile del mobilio, che può essere più essenziale o più elaborato, si fondono per creare l’atmosfera giusta, adatta all’identità aziendale.

tavolo uffici direzionali

In generale, il tavolo di un ufficio direzionale si presenta solido, robusto e con qualche elemento di spicco: un dettaglio cromato, una finitura particolare, oppure l’utilizzo di materiale pregiato come il legno massello. Di solito al tavolo vengono affiancati mobili serventi e librerie di capienza ridotta, utili per conservare lo stretto necessario e facilmente accessibili dalla posizione seduta del direttore. 

uffici direzionali

La poltrona, si fonde anch’essa con lo stile scelto per l’ambiente, e in genere si sceglie per donare un tocco deciso alla posizione del direttore e quindi con schienale ampio e con materiali di prima scelta o particolari anche vistosi.

Materiali e colori

Gli ambienti direzionali, a differenza del resto dell’arredamento lavorativo, devono essere arredati con un’attenzione particolare ai colori e ai materiali. Mentre nel contesto di uffici operativi prevale l’importanza della praticità e dell’efficienza, e una disposizione che garantisca un livello sufficiente di privacy e discrezione tra i lavoratori che condividono lo stesso ambiente, per l’ufficio di rappresentanza  ci si può concentrare sul vero e proprio interior design: gli uffici direzionali possono concedersi piccoli lussi, elementi innovativi, di pregio o che occupano volutamente uno spazio ampio.

uffici rappresentanza massello

Dettagli di colore possono aiutare a dare estro e carattere alla stanza, così come pannellature in legno, elementi di alluminio, tagli asimmetrici possono creare effetti visivi di impatto e che in qualche modo “decorano” l’ambiente arricchendolo di stile.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi: riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog.  Basta cliccare qui e inserire il tuo indirizzo e-mail:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

12 Luglio 2018 / / Voglia Casa

SCANDOLA MOBILI è da sempre una realtà attenta alle materie prime e alla loro lavorazione per garantire un prodotto di alta qualità, curato nel design e naturale al 100% nel rispetto dell’ambiente e dell’uomo.

SCANDOLA sceglie per i suoi mobili le vernici green di ICA!

Fedele alla propria filosofia che vede al centro la valorizzazione del territorio e delle persone, l’azienda utilizza vernici a base d’acqua, totalmente atossiche e certificate per i giocattoli dei bambini e per le emissioni in spazi interni.

Ogni singolo prodotto di SCANDOLA MOBILI è pensato tenendo conto non solo dell’aspetto estetico ma soprattutto dell’impatto ambientale derivato dalla sua realizzazione. A partire dalla materia prima utilizzata, il legno di abete che proviene da coltivazioni controllate e i cui scarti vengono poi riciclati per il riscaldamento dello stabilimento.

SCANDOLA sceglie per i suoi mobili le vernici green di ICA!

Recentemente SCANDOLA MOBILI ha adottato nella sua linea produttiva le nuove vernici “Bio-innovative” di ICA, partner che sviluppa la ricerca di prodotti sicuri, resistenti e completamente ecologici.

SCANDOLA sceglie per i suoi mobili le vernici green di ICA!

Queste vernici sono realizzate con materiali rinnovabili derivanti da innovativi processi di raffinazione di sostanze vegetali di “scarto”, prive di emissioni nocive per un prodotto sempre più naturale ed ecocompatibile.

SCANDOLA sceglie per i suoi mobili le vernici green di ICA!La collaborazione tra SCANDOLA MOBILI e ICA è un continuo stimolo a cercare soluzioni a zero impatto ambientale caratterizzate da un grande appeal estetico.

www.scandolamobili.it