24 Luglio 2018 / / Idee

Poco spazio in casa? Avete un angolino ostico di cui proprio non sapete che fare? Con questi sette mobili trasformabili e salva-spazio avete risolto.

…………

Soprattutto quando si vive in case piccole. con poco spazio a disposizione, bisogna ricorrere a soluzioni originali e fuori dagli schemi. Pensare ad arredi e soluzioni d’arredo che non siano i soliti sistemi che si trovano facilmente in quasi tutti i negozi di arredo.

Magari abbiamo quell’angolo proprio all’ingresso che è troppo piccolo per un armadio ma che è troppo grande per lasciarlo senza nulla. Oppure quella parete in cucina che sappiamo potrà servirvi a qualcosa ma non sappiamo ancora cosa.

Il più delle volte basta pensare un po’ fuori dagli schemi e cercare delle idee semplici, ma al tempo stesso geniali. Soluzioni che permettano di sfruttare il poco spazio a disposizione e raddoppiarlo.

Ho raccolto sette idee tutte per voi di mobili trasformabili e salva-spazio, vi va di vederle?

MOBILI TRASFORMABILI E SALVA-SPAZIO #1: IL LETTO A SCOMPARSA

|Image credits: Piotr Matuszek|

Questa è la soluzione principe per chi vive in un monolocale ma non vuole proprio sentir parlare di divano letto. Se solo l’idea del divano letto vi urta i nervi, allora il letto matrimoniale a scomparsa nella parete attrezzata è quello che fa per voi. Pochi gesti per far apparire e sparire il letto, che rimarrà completamente nascosto quando non serve.

Di giorno avrete tutto lo spazio dell’appartamento libero per cucinare, pranzare e lavorare, senza l’ingombro di un gran divano o di un gran letto in bella vista.

MOBILI TRASFORMABILI E SALVA-SPAZIO #2: IL LETTO CONTENITORE

mobili trasformabili e salva-spazio

www.avocadoconcept.com

Vivete in un bilocale, ma sempre molto piccolo e con i metri contati? Allora il letto matrimoniale dovete sceglierlo proprio bene. Invece del solito letto contenitore un po’ scomodo da alzare e abbassare, perché non optare per un letto pieno di cassetti e vani libreria sotto la rete? Vi meraviglierete di quante cose troveranno posto in questo tipo di struttura. Se poi ci aggiungete una bella testata – libreria, avrete un prezioso alleato a cui agganciare tutte le mensole di cui sentirete di aver bisogno.

MOBILI TRASFORMABILI E SALVA-SPAZIO #3: IL DIVANO LETTO

mobili trasformabili e salva-spazio

www.zukkini.ru

Come dite? Vivete in un monolocale ma oltre ai metri scarseggiano anche i soldi? Allora dovete scegliere per forza un divano letto, non avete alternative. Invece che scegliere uno di quei modelli da aprire e chiudere tutti i giorni, scomodi e un po’ pesanti anche, perché non optate per uno di quei modelli con la seduta ampia?

Non vi servirà neanche aprire e chiudere, ma semplicemente attrezzare la seduta del divano con un lenzuolo e un piumino. In pochissimi gesti il vostro letto sarà proprio sotto i vostri occhi.

MOBILI TRASFORMABILI E SALVA-SPAZIO #4: IL LETTO A SOPPALCO

mobili trasformabili e salva-spazio

|Image credits: Project Interiors|

Un’altra soluzione originale per chi vive in un monolocale e ha poco spazio disponibile, è il letto a soppalco. Sopra troverà posto la vostra zona notte, schermata dalla vista di chi entra subito in casa (così non è proprio necessario rifare sempre il letto). Sotto tanto spazio per il divano, la zona lettura, la zona ufficio.. Sfruttando l’altezza otterrete due stanze in una.

MOBILI TRASFORMABILI E SALVA-SPAZIO #5: LA PARETE LAVAGNA

mobili trasformabili e salva-spazio

|Image credits: www.int2architecture.ru|

Avete una parete da un metro di larghezza vicina alla cucina ma non sapete esattamente che farci? Perché non la dipingete con la pittura lavagna magnetica? Oltre ad avere una lista della spesa in continuo aggiornamento, avrete anche un posto in cui appendere lettere e bollette.

MOBILI TRASFORMABILI E SALVA-SPAZIO #6: LA SCALA CUCINA

mobili trasformabili e salva-spazio

|Image credits: www.behance.net.adrianiancu|

Chi ha detto che le scale siano uno spreco di spazio? Se ben progettate possono diventare l’elemento protagonista della casa regalandovi un sacco di spazio che non pensavate di avere.

Come in questo progetto di Adrian Iancu, in cui la scala oltre a essere contenitore (in ogni gradino) fa anche da spalla portante per una parte della cucina. Tre in uno. Non male eh?

MOBILI TRASFORMABILI E SALVA-SPAZIO #7: LA SCALA ARMADIO

mobili trasformabili e salva-spazio

|Image credits: Specht Harpman|

La scala cucina è troppo ambiziosa per voi? Allora c’è la scala armadio. Ma pensate a quanto spazio ricavereste trasformando il sotto scala da spazio vuoto a spazio organizzato. La biancheria di casa, gli elettrodomestici, i detersivi, i piatti e i bicchieri.

Tutto quello che ora non sapete dove mettere e che trova posto nel primo angolo che si libera.

 

L’articolo #7 mobili trasformabili e salva-spazio per case sotto i 50 metri quadri sembra essere il primo su VHD.

24 Luglio 2018 / / Idee

Oggi giro turistico nel Regno Unito che ne dite? Ma si daiii!!!
Vi porto a curiosare due locali dove si mangia anche con gli occhi, ristorantini deliziosamente british davvero ricchi di dettagli e amore per la Natura.
Dove il menù è deciso sempre e solo dalla stagionalità degli ingredienti, ma dove soprattutto nulla è lasciato a caso nella decorazione e nella scelta delle atmosfere.

Progettati dallo studio londinese Finch Interiors, esperti di interior design in ambito restaurant & retail, la loro Mission è dare vita a spazi talmente ben progettati in grado di impressionare chi li visita, anche solo per una volta. Quando si dice generare il passaparola che funziona!!!

Ahimè quando sono stata a Londra non avevo ancora scovato queste bellissime immagini, altrimenti ci sarei passata sicuramente, quindi mi tocca prendere appunti qui, in questo post, in attesa del prossimo viaggetto :-))).

Il primo locale che vi mostro si chiama MINNOW, si trova proprio a Londra ed è un ristorantino in stile romantico e bucolico, con una vasta scelta di piatti stagionali cucinati con ingredienti provenienti dai mercati locali. L’entrata del ristorante è super chic, mentre vogliamo parlare dei colori degli interni? I miei preferiti in assoluto, ormai mi conoscete.

Il secondo invece è posizionato fuori dalla città, a Milton Keynes, ed è stato già nominato da Pinterest come uno dei locali più belli e ben progettati del 2018.
Si chiama LEAF & BLOOM e anche qui il design e la cura per i particolari sono ricercati e resi reali, grazie alle scelte delle finiture e dei materiali proposti.
In piena armonia con il concept del locale, che intende trasportare il suo amore per la Natura, non solo all’interno della cucina proposta ma anche ovunque, intorno al cliente.
Io dico che l’intento è stato davvero raggiunto, voi che dite?

All the photos are from FINCH INTERIORS website
24 Luglio 2018 / / Clever

LA PROMO RELAX 2018 È STATA PROROGATA SENZA VARIAZIONI

Per tutta l’estate, fino al 20 settembre 2018 se acquisti una cameretta Clever potrai ricevere in omaggio un materasso extra comfort.

PROMO A
Acquistando una cameretta del valore minimo di € 2.290,00 potrai ricevere in omaggio un materasso singolo extra comfort del valore commerciale di € 300 (IVA inclusa).

PROMO B
Acquistando una cameretta del valore minimo di € 3.490,00 potrai ricevere un omaggio a scelta tra:
– un materasso matrimoniale extra comfort,
– due materassi singoli extra comfort.

Scopri le caratteristiche tecniche dei materassi in omaggio visitando la pagina Promo Relax

INFORMAZIONI UTILI

  • La promozione è valida presso i Rivenditori Partner autorizzati e aderenti all’iniziativa.
  • La promozione è valida fino ad esaurimento scorte.

Per trovare il negozio più vicino a te e prenotare un appuntamento consulta la pagina Rivenditori Partner.


Dare nuovo smalto ai muri delle nostre case è spesso la scelta vincente se si vuole rinnovare gli spazi in cui si vive senza stravolgerli completamente. Tinteggiare le pareti è infatti una operazione che si dovrebbe fare periodicamente per far sì che gli spazi mantengano una sensazione di “nuovo”, ma è anche un espediente efficace per portare una ventata di novità e cambiare radicalmente l’aspetto della nostra abitazione.  Ma, come si dice, tra il dire e i fare c’è di mezzo il mare, e quella della scelta del colore non è per nulla un’operazione facile come potrebbe sembrare. Gli aspetti da considerare sono infatti sia di tipo pratico/tecnico, sia soprattutto di tipo progettuale, poiché il mercato ci offre tantissimi tipi di pittura e colori tra cui scegliere ma non tutti sono adatti al contesto in cui devono essere inseriti. Vediamo insieme i vari step da affrontare prima di cimentarci in questa stimolante operazione di restyling!

Toni caldi o freddi?
Sto per darvi una pessima notizia, ma il vostro gusto in fatto di colori non c’entra nulla con l’interior decoration. Lo so, sono spietata.
Per scegliere la tinta giusta bisogna che teniate in considerazione prima di tutto la dimensione dello spazio: vale infatti la regola generale per la quale i colori scuri e quelli caldi rimpiccioliscono mentre quelli chiari e freddi allargano. Inoltre, non sempre quella di dipingere tutte le pareti dello stesso colore è una scelta azzeccata. Se avete necessità di rimpicciolire una stanza dispersiva o dare ariosità ad un monolocale ci si può concentrare su una o due pareti per raggiungere l’effetto desiderato. Io comunque consiglio sempre di stare sui toni neutri, che non vuol dire rinunciare al carattere:  un tortora scuro sulla parete corta di una stanza lunga e stretta sarà sicuramente d’effetto!

immagini via Pinterest


Fare attenzione al pavimento

Il pavimento viene bistrattato da tutti quando si sceglie il colore dei muri, ma incide moltissimo sulla percezione della stanza. Pavimenti con effetto pietra o marmo si armonizzano con una varietà  maggiore di tinte, mentre se avete un pavimento sui toni del beige con fuga grigia o scura state particolarmente attenti perché sta male con quasi tutti i colori. In questo caso più che mai una palette neutra è la vostra migliore alleata.

immagini via Pinterest


Stile dell’arredamento

Se siete pazzi per lo stile classico ma anche amanti dei colori brillanti beh, è ora di trovare un compromesso. Se qualcuno vi dice che un bel colore acceso ravviva un ambiente dall’aspetto antiquato, non dategli troppo ascolto. Anche in presenza di un arredamento moderno, che solitamente ha materiali che si prestano maggiormente ad accostamenti più arditi, sconsiglio sempre di scegliere colori forti per pitturare la propria casa se non si è seguiti da un professionista. Se proprio non volete rinunciare ai rossi e ai verdi allora optate per le tinte polverose, non brillanti. I muri (così come il pavimento) dovrebbero essere come una quinta scenica pensata per far risaltare gli arredi e quindi gli spazi; se il colore è talmente invadente da “mangiarsi” tutto quello che gli sta attorno allora è il caso di valutare altre scelte: l’effetto pugno in un occhio è dietro l’angolo.

immagini via Pinterest


Tessili

Non dimentichiamoci delle tende, dei cuscini e dei tappeti, tutte cose che contribuiscono molto a dare carattere alle nostre case. Anche in questo caso vale lo stesso discorso fatto per i mobili: i toni dei muri devono esaltare gli oggetti presenti nelle stanze, quindi cercate di scegliere tinte che si armonizzino con questi fondamentali complementi d’arredo.

immagine via Pinterest


Materiali ed effetti

Come dicevo prima, i materiali a disposizione per tinteggiare le nostre pareti sono veramente moltissimi. Per la scelta di quello più adatto fatevi consigliare dal rivenditore, a volte la scelta del materiale sbagliato ha delle conseguenze sulla salubrità dei muri. Inoltre non lanciatevi in tecniche che non conoscete, se desiderate avere un effetto particolare e volete che sia fatto a regola d’arte c’è bisogno di un professionista.

immagini via NaturaboyaBericalce 


Realizzazione

Una volta scelta il colore, stabilito quali muri tinteggiare e che tipo di effetto vogliamo siamo pronti per iniziare a pitturare la casa. Ricordatevi che i muri vanno preparati prima di essere tinteggiati, potete vedere come qui. Controllate di avere tutti gli attrezzi necessari prima di cominciare così da non dovere lasciare lavori a metà: teli di plastica e carta di giornale, rullo e pennelli, scotch di carta e carta vetrata, ma anche una mascherina e dei guanti.

Per prima cosa mettete i teli a terra e radunate i mobili nel centro della stanza, coprendoli.  Lo scotch servirà a delimitare la parte che andrete a dipingere, cercate di metterlo il più dritto possibile. Si dipinge prima il soffitto e poi le pareti, per non rischiare di macchiare i muri quando si passa il rullo. Per ottenere un bell’effetto omogeneo ci vogliono almeno due mani di colore, ma se la parete di partenza non è bianca o intonacata potrebbero volercene qualcuna in più.
Buon lavoro!





24 Luglio 2018 / / Blogger Ospiti

Il fai da te bricolage, indica l’attività fatta da principianti e amatori che consiste in piccoli lavori manuali da eseguire per la propria soddisfazione e per risolvere piccoli problemi di casa. Ma il fai da te è anche per le piccole migliorie di casa come riparare un mobile o ridipingere una stanza, ma anche creare nuovi oggetti e abbellimenti come costruire una fioriera o un barbecue, illuminare il giardino o costruire casette per gli uccelli o la casa per il proprio animale domestico. Voglia di fare, inventiva e le guide di portali esperti in fai da te come bricoportale.it sono gli strumenti necessari e sufficienti per il bricolage!

Attività di fai da te

Sono innumerevoli le attività fai da te, se lo puoi pensare lo puoi fare!
Se dovessimo fare una lista non potremmo finirla ma ecco le attività più canoniche che definiscono bene il fai da te:

  • Decorazioni all’interno o all’esterno della vostra abitazione;
  • La posa di parquet o, a livello più avanzato, di piastrelle;
  • Tinteggiatura o ritinteggiatura degli interni;
  • Lavori con impianto elettrico o televisivo o idraulico;
  • Piccoli lavori di muratura, falegnameria o giardinaggio.

Alcune idee creative per il fai da te

Con il fai da te si può costruire davvero di tutto, ecco alcune idee simpatiche che possono stuzzicare la vostra fantasia.

Costruire una sedia di design: riutilizzare vecchie basi, bancali, botti o sedili o tronchi di legno per realizzare sedie con un design originale e tutto vostro.

Recuperare i sacchetti di carta: possono avere nuova vita diventando porta pane o porta pop corn ma anche dei simpatici centro tavola.

Costruire la cuccia del cane: chiodi, tavole di legno e un po’ di inventiva e il vostro cane avrà la sua villa!

Creare un angolo di giardino sul balcone: piante rampicanti abbinate con fiori e qualche supporto per costruire uno splendido giardino verticale sul vostro balcone.

Creare una lampada di design: basta un po’ di attitudine con i fili elettrici e tanta fantasia per riutilizzare damigiane, bottiglie e qualsiasi cosa di vetro abbiate da trasformare in una splendida lampada dal design originale e tutto vostro.

Dipingere una parete con gli stencil: le tue pareti possono avere splendidi disegni, basta avere un po’ di fantasia. Non serve per forza saper disegnare, su internet si trovano centinaia, migliaia di stencil già fatti per decorare le vostre pareti con lo stile che preferite.

Creare le vostre decorazioni: per le varie festività potete costruire centro tavola, decorazioni da appendere alle pareti e alle porte a tema natalizio, pasquale, estivo o qualsiasi altra occasione vi venga in mente!

Riciclare vestiti usati per realizzare nuove creazioni: da una vecchia camicia o da vecchi maglioni potete ricavare una gonna o un grembiule, una nuova federa per il cuscino del vostro divano, dei simpatici bavaglini per i vostri bambini o addirittura una custodia per le vostre bottiglie di vino. Non dimenticate che i guanti possono diventare simpatici peluches e che gli scarti di abbigliamento e tessuti possono diventare giocattoli per i vostri amici a quattro zampe. I vecchi collant imbottiti o le vecchie cravatte possono diventare degli utili para spifferi. I foulard invece possono avvolgere di tutto per dare nuova vita a vecchi oggetti.

Riciclare vecchie cinture: potete riciclare le vecchie cinture per farla diventare un collare per il cane o una cornice ma anche un semplice bracciale di cuoio.

24 Luglio 2018 / / Dettagli Home Decor

Un bed and breakfast per otto persone ricavato in una casa del XIX secolo

Duas Portas è un affare di famiglia, nato dal desiderio di ospitare a casa. Quella che una volta era una casa di Oporto del XIX secolo ora è  bed and breakfast con otto camere da letto. È uno spazio semplice ma raffinato, con una ristrutturazione che onora la storia dell’edificio aggiungendo modernità e funzionalità allo stesso tempo.


Ideato, progettato e concepito da tre donne della stessa famiglia, Duas Portas offre un servizio personalizzato e curato, con la massima attenzione ai suoi ospiti. 
Il design è semplice, con un cenno verso un’estetica scandinava. La tavolozza dei colori è legno bianco e naturale. I pavimenti sono dipinti con un brillante verde scuro. La decorazione combina elementi di design con mobili progettati su misura.


Un bed and breakfast per otto persone ricavato in una casa del XIX secolo.
Un bed and breakfast per otto persone ricavato in una casa del XIX secolo.
Un bed and breakfast per otto persone ricavato in una casa del XIX secolo.
Un bed and breakfast per otto persone ricavato in una casa del XIX secolo.
Un bed and breakfast per otto persone ricavato in una casa del XIX secolo.
Un bed and breakfast per otto persone ricavato in una casa del XIX secolo.
Un bed and breakfast per otto persone ricavato in una casa del XIX secolo.
Un bed and breakfast per otto persone ricavato in una casa del XIX secolo.
Un bed and breakfast per otto persone ricavato in una casa del XIX secolo.
Un bed and breakfast per otto persone ricavato in una casa del XIX secolo.

Con vista aperta, la casa si trova direttamente di fronte alla foce del fiume Douro, una posizione unica, data la sua tranquillità e la vicinanza al mare, e 10 minuti dal centro della città. Le otto camere sono tutte diverse tra loro, quattro si affacciano sul fiume e sul mare, mentre il resto si affaccia sul tranquillo giardino.


Duas Portas è sempre aperto, prenota il tuo soggiorno qui.