1 Agosto 2018 / / ChiccaCasa


Non senti anche tu una gran voglia di riposo e relax in queste caldissime giornate estive?
Un fresco pisolino rigenera i sensi e regala sollievo al nostro corpo, affaticato dal caldo.

Adoro vestire la stanza da letto in modo differente, a seconda della stagione.
D’estate, il mood che preferisco è quello naturale. Mi diverto ad inserire tessuti freschi, motivi che attirano l’attenzione e tanto, tanto legno.

I material naturali, ed i colori neutri sono protagonisti delle ultime tendenze di design.
Il trend “Lagom” li pone alla base di un arredamento equilibrato e magazine e cataloghi mostrano accattivanti interni contraddistinti da mobili e decorazioni semplici e genuine.

I miei pezzi preferiti sono quelli fatti a mano. Quando cerco qualcosa di unico e davvero originale, vado sempre a dare un’occhiata al sito di Etsy.
Etsy è un portale che raccoglie articoli retrò ed handmade di artigiani e vintage finders di tutto il mondo. Per me, non è solo un negozio, ma una fonte di ispirazione! È per questo che ho deciso di inserirlo tra i NEGOZI CONSIGLIATI (trovi la lista completa a destra se leggi da pc, o in basso se leggi da mobile).

Ho raccolto tutto il necessario per vestire la tua stanza da letto dei colori della sabbia. Ho stilato questa top 10 pensando ad una spiaggia d’estate rinfrescata da una lieve brezza marina.
Sai cos’altro è di tendenza? Il plywood: il compensato di legno, il quale è formato da pannelli di legno incrociati e pressati. Un materiale resistente spesso impiegato nella costruzione di mobili robusti. Se non lavorato, conferisce un aspetto fresco e young agli arredi.
 È il caso di questo letto, realizzato artigianalmente a partire da legno di betulla nordica.
LETTO PLYWOOD 

Il fascino natural può proseguire fino a qualche centimetro prima de soffitto. Questo paralume è in bamboo ed i suoi intrecci oltre ad essere incantevoli, creano un gioco di ombre, quando la luce è accesa, che contribuisce a rendere l’ambiente soft e rilassante.



Il mood natural si combina bene non il minimalismo dello stile nordico.Questo comodino è del tutto realizzato in plywood. Il suo design è semplice ed essenziale. Adoro le maniglie cave, realizzate solo con un foro circolare!


Se cerchi un elemento eye catching per la tua camera da letto, una meravigliosa ed infallibile soluzione è rappresentata dai wall hangings. Gli arazzi tessili realizzati con la tecnica del macramè sono vere e proprie opere d’arte. Richiedono ore ed ore di lavoro e contengono centinaia di nodi. Il posto in cui li preferisco è la porzione di parete al di sopra della testata del letto.


L’essenza di una stanza da letto accogliente sta nella biancheria da letto. Fresca e avvolgente.  È eterno il fascino del lino, perfetto per un fresco pisolino estivo.

Le stampe botaniche sono perfette ovunque in casa. Stanno bene con qualsiasi stile, come le piante che rappresentano. Su Etsy ci sono negozi che permettono di stampare direttamente da casa tua, magnifiche illustrazioni come questa di ArtLanaPrint.


Se hai bisogno di un bel contenitore per riporre cuscini e coperte extra puoi scegliere di acquistare un bel cesto. I cesti tailandesi sono ormai prodotti in tutto il mondo. Sono caratterizzati dalla parte superiore più stretta rispetto a quella inferiore. Sono realizzati in fibre naturali, intrecciate a mano.


Amo decorare le stanze con composizioni floreali e foglie recise. Gli elementi naturali più adatti per questo mood sono le spighe di grano. Puoi utilizzare per completare un bouquet oppure sistemarle in vaso riunite in un fascio.
Se non ti va di reperirle da solo, puoi acquistarle online in negozi come Elizabetsroom.


I cuscini extra sono tanto importanti in camera da letto quanto lo sono in salotto. Meglio ancora poi, se aggiungono texture e movimento all’ambiente. Gli knitted pillows (cuscini con fodere realizzate con i ferri) sono belli, comodi ed in grado di creare subito un atmosfera cosy!
Questo arriva dalla Germania ed è da un lato ricoperto da una tessitura sferruzzata a mano di lana d’agnello, dall’altra liscio, di tessuto grigio.



Ritengo le panche un vero must have per le stanze da letto. Oltre ad essere una pratica seduta su cui accomodarsi senza sgualcire il letto, rappresentano un punto d’appoggio per piantine, scarpe e decorazioni. Puoi metterla ai piedi del letto o usarla come comodino.Quelle in legno, minimal, sono le mie preferite. Questa arriva dalla Polonia, è in pino massello e misura 110×30 cm.

Ti piacciono questi pezzi natural?
Ce ne sono tanti altri, tutti da gustare, su Etsy!

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
1 Agosto 2018 / / Decor

Vlad Rodriguez illustrazioni per il cinema

I poster cinematografici di Vlad Rodriguez sembrano quadri dipinti ad olio ma sono illustrazioni digitali realizzate al computer

Vlad Rodriguez, meglio conosciuto in rete come Pixeldomestiko, è un illustratore professionista da sempre affascinato dalla cultura pop, dalla musica e dal cinema. E’ specializzato in poster cinematografici e il suo stile ricorda quello della pittura ad olio tradizionale con tela e pennelli ma in realtà Vlad lavora al computer ed è un mago della pittura digitale.
Di origini peruviane, Vlad Rodriguez ha studiato alla National School of Fine Arts del Peru ENSABAP e si è specializzato in disegno, pittura e digital design. Attualmente è art director presso un’agenzia pubblicitaria a Miami dove lavora per l’industria cinematografica, con clienti come HBO, Lionsgate, Marvel, Warner.

Pittura ad olio digitale ispirata alle passioni dei nostri giorni

Una volta in passato gli artisti dipingevano su commissione e i ritratti erano quelli di papi, di nobili o di ricchi mercanti. Oggi che l’arte è libera, gli artisti si lasciano ispirare da personaggi reali e immaginari che rappresentano gli eroi e le star del nostro tempo.
Le illustrazioni commerciali di Vlad Rodriguez includono ritratti degli attori di Hollywood e versioni alternative delle locandine dei film più famosi: Alien, Terminator, The Avengers, Star Wars, Blade Runner… Per hobby poi dà voce anche alla sua passione per la musica ritraendo le sue pop star preferite, da Amy Winehouse a Kurt Colbain, Iggy Pop e David Bowie. Il suo stile di pittura ad olio digitale è fatto di pennellate di colore nette e veloci ed è molto apprezzato, tanto che le sue illustrazioni sono state pubblicate in moltissime riviste specializzate di grafica.

Il mio stile si rifà all’arte tradizionale con una nuova concezione e l’utilizzo di nuove applicazioni per le illustrazioni digitali. Il bello della Pop Art è che puoi creare arte ispirandoti ai nuovi temi popolari che ci influenzano. Creare un poster per il cinema significa trasmettere un’atmosfera e la personalità dei personaggi attraverso il colore, la composizione e l’espressione. Non mi interessa che i miei personaggi siano idealizzati o perfetti, io cerco di trasmettere emozioni.
Coultique

• LEGGI ANCHE: Movie Poster, le più belle locandine cinematografiche illustrate

Vlad Rodriguez - Breaking Bad

Breaking Bad

Vlad Rodriguez - Sigourney Weaver in Alien

Sigourney Weaver in Alien

Vlad Rodriguez - Fury - Alt Movie Poster

Vlad Rodriguez – Fury – Alt Movie Poster

L’articolo Poster cinematografici digitali di Vlad Rodriguez proviene da Things I Like Today.

1 Agosto 2018 / / Creative & Ordinette

There are places where you feel comfortable and at home the moment you step in. That’s what I feel when I come across beautiful places like this. And Paris has that particular flair that captures the attention of everybody. In Paris you feel like stepping into an interior that carries beauty, love for design, contemporary art and classical beauty. Architectural design and styles from the different epochs mix together in a perfect fusion that gives life to that wonderful city that we all love. Flair and beauty is not something that you can decide to create arbitrarily. We say Rome wasn’t built in a day and cities like Paris and other historical European beauties are the outcome of centuries of art, culture and let’s even say, revolutionary upheavals. Today I want to share this small but very nice Paris apartment with loads of light and the perfect mix of beautiful contemporary furniture, an airy open space living with a beautiful essential and minimalist dining area and bedroom. Please, have a virtual tour of it while dreaming about Paris. 

1 Agosto 2018 / / Case e Interni

Soundbar HT-SF200 di Sony
Tecnologia e design, stanno sempre più trovando un punto di incontro, almeno quando si parla di soundbar.

Marchi prestigiosi lavorano ormai parallelamente sia sulle linee formali che sulla resa acustica. Come la Soundbar HT-SF200 di Sony, che rappresenta una sintesi tra prestazioni audio di qualità ed estetica perfettamente all’altezza.

Il televisore riveste un ruolo importante all’interno del living, ma ormai lo diventano anche gli accessori ad esso collegato, come le sempre più presenti soundbar, che per molti di noi diventano un “plus” da integrare o mascherare nell’arredamento circostante.

Ma facciamo un passo indietro…

Cos’è una soundbar e a cosa serve?

E’ una barra con altoparlanti, che si può appoggiare vicino la TV per “donarle” un audio di qualità. A differenza di un sistema audio (con casse e subwoofer), la soundbar è studiata per ambienti medio-piccoli, perchè risulta di ingombro minimo.

I televisioni moderni sono sempre più sottili, ma spesso deludono dal punto di vista audio. E’ questo il motivo per cui molti suggeriscono l’acquisto di una soundbar. Questi dispositivi sonori si collegano via cavo o wireless e permettono di godere di un “sound” di maggiore qualità, in particolare con i modelli dotati di subwoofer (la cassa per i bassi).

Quindi, se non sei particolarmente soddisfatto delle prestazioni audio del tuo televisore puoi ricorrere ad una soundbar, che si integri perfettamente allo stile della tua casa.

Soundbar HT-SF200 di Sony

Abbiamo avuto modo di provare questo modello della Sony, una soundbar 2.1 con subwoofer integrato e connessione Bluetooth.

Essendo dei progettisti d’interni, la prima caratteristica che abbiamo valutato è stata il colore: completamente nero, il che la rende adatta a tutti i televisori, dal momento che la maggior parte di noi utilizza dispositivi TV neri. Allo stesso tempo la versione total white (HT-SF201) permette di avere un’opzione in più se l’arredamento della nostra casa è tutto o quasi basato sul colore bianco.

Soundbar HT-SF200 di Sony
La forma particolarmente compatta di questa Soundbar HTSF200 di Sony (che misura 58 x 6,4 x 9,5 cm e pesa solo 2,3 kg) la rende molto versatile: si può appoggiare sul piano del mobile della TV, non interferendo minimamente con la visione dello schermo. In alternativa, la barra può essere montata sulla parete, qualora non ci sia un piano di appoggio e la tv si trovi anch’essa ancorata alla parete.

ll design, quindi, è pensato per adattarsi alla perfezione allo stile di ogni casa, completando ogni ambiente (non solo il soggiorno). La linea minimal con spigoli arrotondati aggiunge qualcosa in più.

Soundbar HT-SF200 di Sony
Sony è da sempre sinonimo di qualità, quindi una soundbar con questo marchio è inutile dirlo, è una certezza. Crea un’esperienza sonora cinematografica persino col nostro vecchio televisore (di piccole dimensioni), grazie al subwoofer integrato, che offre bassi profondi. Peraltro non richiede un ulteriore box aggiuntivo, evitando così problemi di spazio.

Se ti stai chiedendo se è facile da configurare, ti rispondiamo subito di sì! C’è un ingresso HDMI, in modo da poterla collegare facilmente al televisore e gestire alcune funzioni utili come l’accensione e spegnimento coordinate. Anche la connessione tramite Bluetooth è stata molto semplice e veloce. In questo modo abbiamo potuto riprodurre Spotify e altri servizi di streaming tramite il nostro smartphone o tablet. Una possibilità in più per eliminare l’ingombro degli odiosi cavi.

Soundbar HT-SF200 di Sony
Onestamente, devo ammettere che l’audio del nostro televisore è davvero pessimo, ma affiancandogli la soudbar, il suono è tutta un’altra cosa! Non possiamo più farne a meno.

Se anche tu vuoi rilassarti guardando film e serie TV con audio più prestante, non perderti questa versatile barra audio. Puoi trovare qui tutte le caratteristiche tecniche.

Anna e Marco CASE E INTERNI

1 Agosto 2018 / / Dettagli Home Decor

Il Catalogo IKEA 2019 è pronto, e ci sono grosse novità.

Il Catalogo IKEA 2019 è pronto, e ci sono grosse novità.

Da sempre IKEA presenta nel catalogo stanze completamente arredate per fornirti spunti e idee. Quest’anno, invece, il colosso svedese ha scelto di mostrare quanto sia diverso il modo in cui ciascuno di noi vive la vita quotidiana. Per farlo ha realizzato 7 case, ognuna delle quali racconta la propria storia. Per darti idee e ispirazione per una vita quotidiana migliore; indipendentemente dal tuo stile di vita.
Le sette case del nuovo catalogo IKEA 2019 interpretano un ampio ventaglio di stili, dimensioni e budget, a dimostrazione del fatto che la tipica casa IKEA non esiste. E nemmeno il tipico cliente IKEA. Le sette case sono solo una parte del Catalogo 2019, nel quale troverai anche tutti i nuovi prodotti, una fantastica selezione dei classici e naturalmente soluzioni ingegnose, di stile e accessibili per ogni angolo della casa.
Come sempre, le pagine del catalogo illustrano solo una parte delle proposte: trovi molto di più on-line e nei punti vendita IKEA
Pronto per l’esplorazione? Ecco un’anticipazione delle 7 case IKEA

anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprim immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019

 

Il nuovo catalogo IKEA 2019 sarà disponibile su ikea.com/it a partire dal 22 agosto


C’è chi lo preferisce completamente vuoto, chi opta per quadri e specchi e a chi bastano poche mensole, poi c’è chi sogna uno spazio super attrezzato, capiente e funzionale da usare come maxi ripostiglio e, perchè no, come lavanderia. Stiamo parlando dei diversi modi per arredare il corridoio disimpegno di casa. Una scelta dettata sia dall’estetica e dai gusti personali, sia dalle necessità delle case moderne di avere spazi contenitore. Avere un armadio in corridoio è un vantaggio per chi vive in case piccole, per chi ha numerosi oggetti da riporre e per chi è un maniaco dell’ordine e dell’organizzazione.

Oggi vediamo come trasformare un corridoio in zona lavanderia, ripostiglio portascope e guardaroba con un armadio per corridoio su misura. Per farlo prendiamo spunto da un progetto d’arredo realizzato da EasyRelooking in collaborazione con noi di ArredaClick.
Vi abbiamo già parlato di questo progetto e di come arredare la zona giorno di un appartamento moderno in grigio e color ruggine. In questa seconda parte ci concentriamo sulla zona disimpegno e vediamo insieme come progettare armadi su misura capienti ma poco ingombranti che assicurino un agevole passaggio nel corridoio che conduce dalla zona giorno a quella notte e viceversa.

Partnership EasyRelooking & ArredaClick
Elisa Monico è un’interior designer proprietaria dello studio di progettazione Easy Relooking. La bravissima Elisa offre ai suoi clienti un servizio di progettazione d’interni completo: partendo dalle richieste e dall’analisi degli spazi a disposizione, studia le diverse soluzioni d’arredo, prepara bozze del progetto, disegni tecnici, render fotorealistici, viste 2D e 3D degli ambienti, moodboard ispirazione. Per la definizione dei mobili su misura Elisa si confronta con Chiara di ArredaClick, arredatrice esperta sulle collezione personalizzabili e componibili. Chiara si occupa anche dell’elaborazione del preventivo per l’acquisto online dei mobili inseriti da Elisa nel progetto e si mette in contatto con il cliente offrendo assistenza per il montaggio dei mobili e in tutta la fase post-vendita.

Armadio corridoio: soluzioni componibili e su misura

Le richieste del Cliente

Ricavare un angolo lavanderia attrezzato, nascondere lavatrice e asciugatrice, ricavare spazio per la cesta della biancheria, per scopa, aspirapolvere, per tutti i prodotti per la pulizia del pavimento e della casa, per stracci e secchi.
Prestare attenzione al pannello che nasconde tubi e valvole che regolano il riscaldamento a pavimento. Il pannello è posizionato sulla parete vicino alla porta; è importante rendere questo pannello facilmente accessibile tutte le volte che ce ne è il bisogno.

Il progetto di EasyRelooking

Per arredare il corridoio ampio Elisa e Chiara hanno progettato un’armadiatura su misura lungo la parete più lunga. L’armadio per corridoio su misura è composto da una base porta lavatrice, una base porta asciugatrice, un armadio a due ante con ripiani interni, una colonna con anta battente superiore e anta a ribalta inferiore con cestone biancheria, un colonna contenitore vuota da destinare a scopa e spazzolone per pavimento.

Render di EasyRelooking: vista del corridoio dal soggiorno e dal bagno

 

Progetto armadio corridoio realizzato da EasyRelooking

 

Nel dettaglio troviamo, da sinistra a destra:

  • vano per lavatrice nascosta da due ante battenti. È consigliato inserire una lavatrice con profondità cm 50 / 55 massimo e lasciare lo spazio sul retro per il collegamento degli scarichi a parete. Sul retro di questo vano non sono stati previsti schienali.
  • vano per asciugatrice nascosta da due ante battenti, senza pannello di chiusura sul retro. Anche in questo caso è consigliato un elettrodomestico con profondità massima 55 centimetri. Dal momento che l’asciugatrice in funzione produce calore e vapore è bene prevedere dei sistemi per espellere tutta l’umidità ed evitare di rovinare il mobile e la parete. Si può pensare di utilizzare l’asciugatrice con le ante aperte, in alternativa si può valutare l’acquisto di un apparecchio a condensazione con bacinella raccogli acqua, particolarmente indicato per stanze non aereate.
  • armadio a due ante con ripiani interni da destinare agli oggetti più disparati: prodotti per la pulizia della casa e della biancheria, spray e barattoli, panni per fare la polvere, rotoli di carta, ceste, ferro da stiro. In questo spazio potete anche riporre scatole e scarpe.
  • colonna con armadio superiore e cesta porta biancheria inferiore. La parte superiore è dotata di anta a battente ed è organizzata internamente con ripiani: questo spazio può essere utilizzato per mettere scatole, scarpe o accessori dopo il cambio di stagione. La parte inferiore ha un’anta a ribalta e nasconde un cestone in metallo nel quale riporre la biancheria sporca pronta da lavare.
  • colonna contenitore larga senza ripiani da utilizzare per riporre scopa, spazzolone pavimento, bastone Swiffer, aspirapolvere, mocio lavapavimento e anche un modello di asse da stiro molto sottile. La parte inferiore di questa colonna armadio, in corrispondenza del pannello a muro, è stata progettata senza schienale per poter accedere agevolmente alle valvole dell’impianto di riscaldamento.

Questo armadio per corridoio è realizzato con moduli componibili dell’armadio battente Tilt. Per adattare i vari moduli allo spazio e alle effettive necessità sono stati previsti dei tagli su misura in larghezza e altezza.

Armadio ripostiglio con angolo lavanderia, vano portascope e guardaroba

Foto dell'armadio in corridoio a progetto concluso. Armadio in laminato bianco con maniglie ad unghiatura verticali.

Il risultato finale è un’armadiatura su misura in laminato Bianco Cera Fine con maniglie ad unghiatura verticale in tinta.

Approfondimento materiali: meglio laminato o laccato?

I mobili in laminato sono formati da pannelli di vari materiali lignei rivestiti da fogli impregnati con resine e incollati attraverso una forte pressione in combinazione con il calore. L’effetto finale può essere liscio opaco, ruvido o goffrato, ma i laminati più gettonati sono quelli che imitano le venature del legno. In questo caso la texture ricorda perfettamente il legno e il prezzo è decisamente ridotto e più contenuto. Il laminato è un materiale impremeabile resistente ad acqua, calore, vapore, che difficilmente cambia colore anche a seguito dell’esposizione a luce e sole.

I mobili in laccato sono formati da pannelli di vari materiali lignei verniciati con vernici poliuretaniche o poliestere coprenti e colorate. Al processo di verniciatura segue quello di lucidatura e spazzolatura e il risultato finale è un pannello perfettamente liscio al tatto, senza impurità. La laccatura può essere lucida, opaca, metallizzata o a poro aperto. La laccatura offre una gamma cromatica vastissima: è possibile verniciare i pannelli in tutti i colori della scala RAL. Una superficie laccata è delicata: si sporca facilmente e richiede molti interventi di pulizia, soprattutto in caso di macchie e aloni. È sconsigliato usare spugnette abrasive, detersivi aggressivi, sgrassatori, alcol, prodotti acidi. È sconsigliata l’esposizione prolungata ai raggi del sole diretti e a fonti di calore.

Per questo progetto Elisa e Chiara hanno optato per un’armadio da corridoio su misura in laminato, resistente e pratica nell’utilizzo. Nell’arredare questo corridoio disimpegno di passaggio la necessità primaria era l’organizzazione degli spazi mentre l’estetica è passata in secondo piano, inoltre si è preferito non eccedere nei costi e optare per un materiale dal prezzo più contenuto.

Per approfondimenti sui materiali, maggiori informazioni sulle differenze tra laminato e laccato, per scegliere il materiale più adatto alle varie esigenze contatta il servizio clienti.

Armadio lavanderia nella nicchia in corridoio

Se il corridoio presenta una nicchia nel muro oppure se il corridoio è lungo e stretto e in fondo c’è un vano cieco si può progettare un armadio a muro su misura con un sistema di ante o di pannelli in cartongesso. Chiudere un angolo morto con ante che fungono da separè vuol dire ricavare spazio contenitore da adibire ad angolo lavanderia o ripostiglio con scaffalature. Si può attrezzare l’interno con ripiani, appendiabiti, cestoni, stendibiancheria mini richiudibili e lasciare lo spazio a terra per la lavatrice…il gioco è fatto!
Questa soluzione arredativa piace molto ad architetti, interior designer e a chi la casa la deve vivere tutti i giorni.

Chiedi un preventivo su misura.

Armadio a muro per trasformare la nicchia del corridoio in lavanderia attrezzata

Lavatrice dentro ad un armadio

E se fosse la lavanderia ad entrare in un armadio? Facile, con la collezione di armadi componibili e personalizzabili: basi a terra, colonne contenitore, moduli a ponte, cassettoni, ripiani con divisori, mobili lavatoi, cestoni con ruote e moltissimi altri accessori perfetti per un angolo lavanderia e ripostiglio super attrezzato.

Chiedi un preventivo su misura.

Armadio componibile per angolo lavanderia e stireria

 

 

Se questo progetto ti ha incuriosito, se desideri maggiori informazioni sulla partnership o se vuoi chiedere anche tu l’assistenza di Elisa per la progettazione della tua casa clicca qui sotto.

 

Sei un Professionista e come Elisa vuoi attivare la partnership con ArredaClick? Contattaci subito e chiedi maggiori informazioni sul Programma di Affiliazione.

1 Agosto 2018 / / Le Cose Semplici

Individuare lo stile dell’arredamento commerciale del proprio negozio è il punto cardine per avere successo nell’attività, specialmente se si lavora nel settore food o in un settore in cui il primo impatto, la vetrina e più in generale l’immagine che si trasmette del proprio Brand fanno essenzialmente la differenza tra l’acquisire o meno un cliente. Per scegliere lo stile più adatto al prodotto e alla clientela a cui è rivolto bisogna analizzare ogni aspetto e soprattutto affidarsi ad un progettista che sia in grado di cogliere le proprie richieste e allestire il negozio con un arredamento di sicuro effetto. Ecco alcuni consigli per scegliere il giusto progettista e allestitore per l’arredamento commerciale della propria attività.

home-box-market-2

Arredamento per avviare o rinnovare un negozio

Avviare una nuova attività o rinnovare una già presente per rinfrescare stile e arredi è sempre un’operazione che va seguita con criterio e consapevolezza non solo dal titolare ma anche da esperti del settore specializzati nella progettazione di allestimenti per negozi. Il punto focale degli interventi ha come obiettivo l’immagine dell’attività commerciale, che deve identificare nell’arredamento il prodotto e il pubblico a cui è destinato. Prima di passare alla fase della scelta è dunque fondamentale tenere in considerazione tre cose:

  • Il prodotto da vendere all’interno del negozio
  • Il target del cliente a cui è destinato
  • Valori da trasmettere attraverso il brand

home-box-bar-2

Quando si può definire giusto un progettista

Il giusto progettista deve tenere in alta considerazione questi primi tre punti, a cui poi deve aggiungere altri fattori oggettivi anch’essi da curare per riuscire a sviluppare un arredamento perfetto e mirato ad ottenere i migliori risultati sia riguardo all’estetica che riguardo alla vendita. L’arredamento, infatti, non è solo questione di gusto personale, ma è uno strumento che può aumentare o meno le vendite, un elemento determinante per la percezione dell’attività, del marchio e di chi lo rappresenta. Lo stile, i colori scelti, tutto deve essere indirizzato al target di cliente destinato e devono creare un’atmosfera coerente all’identità del negozio. Gli arredi, in pratica, devono rispecchiare l’identità del brand in cui il cliente si riconosce.

home-box-bar

Cura dei dettagli

Dopo aver individuato lo stile dell’arredamento, bisogna curare ogni aspetto dell’allestimento dell’attività, dall’ingresso all’illuminazione alla creazione di percorsi interessanti che intrattengono il cliente. La luce è un altro dei fattori fondamentali del successo di un negozio: la merce ben esposta e ben illuminata agevola il lavoro dei commessi e dipendenti e migliora l’esperienza d’acquisto dei clienti.

Un altro punto importante è quello di non lasciare spazia vuoti, ma inserire mensole o altri complementi d’arredo che rendano l’immagine del negozio più funzionale e più ordinata. Curare la vetrina, che costituisce un punto strategico di attrazione per il cliente, serve a valorizzare la merce e a facilitare il processo d’acquisto.

Per ottenere eccellenti risultati è necessario affidarsi a progettisti ed allestitori esperti in arredamento per negozi, come Milazzo Shop Design – Arredamenti Catania Misterbianco – che da sempre si occupa di progettare e allestire arredi in grado di emozionare e arrivare al cuore del cliente.


POST SPONSORIZZATO