27 Agosto 2018 / / Blogger Ospiti

Purtroppo i furti in appartamento sono ancora una realtà molto diffusa. Soprattutto chi vive in alcuni quartieri di città e paesi teme di lasciare la casa vuota per le vacanze estive, o anche che gli intrusi penetrino quando la famiglia è impegnata tra scuola e lavoro. Fortunatamente oggi rendere più sicura la casa è un gioco da ragazzi, grazie ai prodotti di nuova generazione. Basti pensare agli allarmi Iren Casa Sicura, sistemi modulari wireless, da installare senza l’aiuto di un tecnico.

Di cosa si compone un sistema d’allarme moderno

Un sistema d’allarme è costituito da un’unità centrale, da posizionare in casa in un luogo poco visibile, che contiene un cicalino, oppure una SIM card impostata per contattare alcuni numeri di telefono nel caso in cui in casa ci siano degli intrusi. Il proprietario può gestire la SIM come vuole, quindi può inviare messaggi a se stesso, a parenti e amici, o anche direttamente un’allerta alle forze dell’ordine. L’unità centrale può essere cablata alla rete elettrica di casa, ma per evitare spiacevoli inconvenienti di solito è munita di una batteria che ne consente il funzionamento per lunghi periodi di tempo. A questa unità sono connessi, in modalità wireless, quindi senza cavi, sensori di vario genere, che aiutano a monitorare gli accessi alla casa e
le presenze lungo i confini.

Quali sensori

Esistono in commercio diverse tipologie di sensori; i più classici sono i sensori che si posizionano sugli accessi alla casa, porte e finestre, che si attivano ogni volta che avviene un’apertura degli stessi. Sono di dimensioni contenute e facili da posizionare dove si crede. Oltre a questi sono molto facili da trovare anche i sensori di movimento, che controllano la presenza di persone lungo il perimetro esterno della casa. Il posizionamento di questi sensori dipende dalla conformazione della casa, ma è possibile utilizzarli in modo che tutti gli accessi e tutte le pareti esterne della casa siano costantemente monitorati. Volendo si possono installare anche sulla porta di ingresso o sul cancello, sempre che non si trovi ad eccessiva distanza dall’unità centrale.

Le telecamere

Visto che ormai la tecnologia moderna consente di produrre anche fotocamere e telecamere di piccole dimensioni a costi decisamente affrontabili, oggi molti sistemi di allarme possiedono questo tipo di accessori. La fotocamera si attiva al passaggio di qualcuno, ma volendo la si può anche comandare da App, dallo smartphone o dal computer. Questo permette di visualizzare le zone inquadrate dalla fotocamera in ogni momento, e anche mentre si è lontani, ad esempio in ufficio o in vacanza.

Senza cavi

L’importante innovazione degli ultimi anni sta nel fatto che tutte queste apparecchiature oggi sono disponibili anche senza cavi; funzionano grazie alla presenza di batterie, da controllare periodicamente, e si connettono alla rete internet di casa e in modalità senza cavi all’unità centrale. Questo permette un’installazione molto semplice, effettuabile in pratica da chiunque. Non serve infatti modificare l’impianto elettrico o cablare alcuna componente dell’impianto. Questo consente anche di aumentare il numero dei sensori ogni volta che lo si ritiene opportuno.

27 Agosto 2018 / / Interiors

casetta di pescatori sull Atlantico giardino

La summer house che vi propongo oggi è davvero deliziosa: si trova a Cap Ferret, celebre località e stazione balneare situata sulla punta della penisola che separa l’Oceano Atlantico dal Bassin d’Arcachon, nel sud ovest della Francia.

Un tempo era una casetta di pescatori (o di allevatori di ostriche), costruita  secondo la consuetudine locale: la struttura è costituita da un telaio in legno ricavato dai pini marittimi, molto abbondanti in questa zona; tetti a spiovente retti da massicce capriate ricoperti con tegole, e pareti tutte in legno, dipinte con colori brillanti.

I nuovi proprietari, Candice e Fabrice  hanno deciso di lasciare intatto l’esterno della casa: una mano di pittura bianca e un bel rosso acceso per sottolineare gli elementi decorativi, i serramenti, le balaustre.

In giardino è stato creato un salotto esterno con pavimento in teak sul quale poggiano comodi divani, costruiti da Fabrice con assi di recupero, e le bellissime poltrone di AA Butterfly color granata. Non manca una cucina esterna, sempre costruita da Fabrice, equipaggiata con due piastre, una per la carne e una per il pesce, e una friggitrice integrata: perfetto per preparare deliziose cenette e grigliate con gli amici.

casetta di pescatori sull Atlanticocucina esterna

All’interno, invece, tutto è stato rivoluzionato per rendere l’abitazione più pratica per ospitare una famiglia con tre figli. La cucina di Ikea, tutta bianca e ben attrezzata, è stata collocata nella veranda, per sfruttare al meglio la luce brillante del sud e per servire comodamente i pasti sia all’interno che all’esterno.

casetta di pescatori sull Atlantico cucina

Dalla cucina si passa al living, giocato sui toni del blu marine e del grigio; l’ispirazione scandinava e vintage si fa strada nel mobilio e nei complementi in legno chiaro, molti dei quali acquistati al famoso mercato dell’usato di Saint-Ouen a Parigi, come il tavolo, le sedie, gli sgabelli e la collezione di specchi anni ’50.

casetta di pescatori sull Atlantico soggiornocasetta di pescatori sull Atlantico living

Ecco la camera padronale e la cameretta per i tre ragazzi, ricavata nel mezzanino affacciato sul soggiorno, al quale si accede con una ariosa scala in legno. Bellissima la carpenteria di queste capriate originali, tutte dipinte in bianco.

casetta di pescatori sull Atlantico camere

Ed ecco il patio, rigorosamente bianco e rosso, come tutte le parti esterne della casa, ombreggiato da una pianta di vite e sul quale si affacciano le stanze per gli ospiti che Candice e Fabrice hanno hanno ricavato dalla vecchia rimessa. In tutte le camere, dalle pareti immacolate, è la biancheria a dare brillanti tocchi di colore, dal senape all’arancione, da blu al rosso.

casetta di pescatori sull Atlantico patio

casetta di pescatori sull Atlantico patio

 

casetta di pescatori sull Atlantico rimessa camera da lettocasetta di pescatori sull Atlantico camera da letto

Una casetta per le vacanze ariosa, allegra e colorata in una delle località marine più belle della Francia.

Credits  Côté Maison//Henri del Olmo

Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi: riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog.  Basta cliccare qui e inserire il tuo indirizzo e-mail:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

27 Agosto 2018 / / Design

Mantra street art farfalle sui muri

Mantra è uno street artist francese che gira il mondo decorando i muri delle città con enormi e coloratissime farfalle fotorealistiche

Youri Cansell aka Mantra è un pittore autodidatta e uno street artist con un grande amore per la natura e un sogno fin da bambino, quello di diventare un naturalista.

“Da bambino ho avuto la fortuna di passare moltissimo tempo nel giardino della mia famiglia. Ero sensibile a tutti i piccoli esseri viventi che trovavo lì come uccelli, insetti e ragni ma le farfalle nutrivano la mia curiosità e hanno formato i sogni della mia infanzia.”

Già da piccolo collezionava teche per insetti, per osservarli, studiarli e disegnarli. Le stesse teche che ora dipinge in scala gigante sui muri dei palazzi e che, riprodotte all’infinito come un mantra, sono diventate il suo marchio di fabbrica. Ha iniziato a dedicarsi alla street art fin dal 2008, disegnando sui muri ragni, uccelli, rettili e insetti vari anche se ora la sua passione riguarda quasi esclusivamente le farfalle…

• LEGGI ANCHE: Patrick Commecy, trompe l’oeil urbani che vivacizzano la città

Mantra street artist - Murales illusioni 3D

Mantra street artist – Murales illusioni 3D

Street Art fotorealistica

Grazie alla sua grande conoscenza degli insetti, i suoi trompe l’oeil fotorealistici sono estremamente dettagliati e creano delle singolari illusioni ottiche tridimensionali, anche per l’accuratezza con cui sono riprodotte la cornice e le ombre. Le sue bellissime farfalle sembrano sul punto di uscire dalla teca e volare via!
Mantra cura ogni dettaglio dei suoi murales per dare un’anima unica alle pareti, con il desiderio di creare una nuova realtà nel luogo in cui interviene. Dipinge a mano libera con pennelli e bombolette spray, senza usare un proiettore o una griglia, dimostrando una passione e una motivazione unica. Finora Mantra ha disegnato sui muri di Spagna, Austria, Francia e Bogotà ma i suoi murales si possono ammirare tutti sul suo profilo Instagram.

Trompe l'oeil con le farfalle giganti di Mantra street artist

Trompe l’oeil con le farfalle giganti di Mantra street artist

Mantra street artist murales illusioni 3D

Mantra street artist murales illusioni 3D trompe l'oeil

Ph.©RRoedman

Mantra street artist trompe l'oeil con farfalle giganti

L’articolo Mantra, lo street artist che dipinge sui muri farfalle extralarge proviene da Things I Like Today.

27 Agosto 2018 / / Design

pareti ufficio moderne

Le pareti ufficio sono elementi strutturali che si adattano a tutti gli ambienti lavorativi: consistono di lastre di vetro oppure di legno, prodotte in moduli, da montare e organizzare tramite telai leggeri lignei o metallici.

La scelta per gli arredi può ricadere su pareti trasparenti o di diversi livelli di opacità, in caso di utilizzo del vetro, e di diverse tonalità per i legni

In ogni caso, il punto di forza delle pareti ufficio sta nella loro facilità di assemblaggio, spostamento e riposizionamento: gli interventi sono rapidi, non intaccano l’integrità dei materiali e non richiedono lavori di muratura.


Innovazione sul posto di lavoro: pareti ufficio e design

Le composizioni possibili con le pareti ufficiodanno all’ambiente lavorativo un aspetto originale e forniscono tante possibilità di personalizzazione estetica.
Elementi sospesi, giochi di contrasti e trasparenze permettono di realizzare allestimenti customizzati  e soprattutto piacevoli, in linea con un nuovo modo di vivere e abitare gli uffici: l’attenzione alla produttività delle risorse è finalmente dedicata anche all’estetica, alla qualità dell’illuminazione e quindi a una ricerca di luci naturali e ben diffuse.



Le pareti rappresentano un elemento di alta qualità, un ottimo investimento per l’ambiente lavorativo che vuole distinguersi. Le pareti divisorie permettono di rendere lo spazio ufficio un ambiente anche molto elegante e di design: questo avviene tramite una meticolosa ricerca del progetto ideale per l’esigenza del cliente. Che si tratti di uffici bancari, autosaloni, laboratori creativi, l’offerta diversificata di modelli e soluzioni riuscirà a soddisfare una molteplicità di esigenze e di gusti particolari.



Caratteristiche e manutenzione delle pareti

Conoscere le varie specifiche delle pareti ufficio è fondamentale per per poter effettuare una scelta consapevole e ponderata. Natura dei materiali, certificazioni, proprietà fisico-chimiche sono le caratteristiche necessarie per un progettazione ad hoc . Nello spazio ufficio si passa gran parte delle proprie ore giornaliere, e al suo allestimento è bene dedicare un’attenzione sempre maggiore.


La manutenzione prevista sulle pareti è minima e poco impegnativa: i pannelli sono realizzati in forme e superfici lineari e risultano facilmente accessibili per le pulizie e la manutenzione ordinaria. Questa caratteristica si tramuta in un aspetto decisamente “leggero”, piacevole, in linea con le necessità di muoversi in ambienti dinamici con praticità e un diffuso senso di pulizia estetica e di ingombro minimale.

Rivolgendosi al proprio progettista di fiducia, ogni dettaglio verrà attentamente valutato, e la soluzione più adatta si rivelerà un ottimo investimento per l’immagine aziendale e, soprattutto, per la produttività e il benessere del personale di quel contesto lavorativo